ULTIM'ORA

Ferrovia-Valle-Brembana-dsc0839yp

Ferrovia-Valle-Brembana-dsc0839yp

Particolare facciata della centrale. Per l’amico Gianfranco il ricordo del treno è legato alla descrizione di un incidente ferroviario nella zona d’ingresso dell’area Falk, vissuto in prima persona dal nonno e dal padre. L’evento è successo negli anni 55 o 56, racconta che una sera il nonno guardando dal balcone di casa (posta in una posizione soprelevata) , ha notato che erano state eseguite erroneamente le operazione per il passaggio in sicurezza del treno. Iniziò a gridare “ Fermet!! Fermet!!! Fermet!!!” … un autocarro stava attraversando i binari, l’impatto con il treno è stato inevitabile, la cabina di guida è stata troncata e trascinata a decine di metri di distanza. Il padre svegliato dalle urla del nonno è accorso subito sul luogo dell’incidente, vista la gravità delle ferite riportate, fermano sulla strada il primo automezzo che passa (pochi in circolazione a quell’epoca), su un camion carico di bombole caricano la barella con il ferito per trasportarlo alla clinica di San Pellegrino. Durante il tragitto il camionista ancora cosciente, esprime la volontà di cambiare il prima possibile il lavoro, per fare felice la morosa … non sapendo che quello in realtà era il suo ultimo viaggio.

Rispondi

UA-76292238-1