ULTIM'ORA

Davide Pinato-L’imbattibile portierone di riserva

Sono tanti i portieri che a Bergamo hanno scritto pagine di storia dell’Atalanta:i vari Pierluigi Pizzaballa,Ottorino Piotti,Fabrizio Ferron,Alberto Fontana,Ivan Pelizzoli,Andrea Consigli ed ora Marco Sportiello solo per citarne alcuni:tutti in epoche diverse hanno dato tanto al club orobico.Ma c’è chi ci è finito nella storia in assoluto silenzio,senza titoloni particolari e senza troppa spinta mediatica:è il caso di Davide Pinato,professione portiere di riserva.Nativo di Monza il 15 marzo di 51 anni fa,Pinato dopo anni di apprendistato al Monza,al Milan,che lo fece debuttare in serie A e al Piacenza arriva a Bergamo in pianta stabile nell’estate 1992 e ci resta per 10 stagioni,sfiorando la qualificazione Uefa con Marcello Lippi al primo anno,e conquistando due promozioni in serie A (nel 1994 e nel 2000),e diverse salvezze.

RECORD D’IMBATTIBILITA’ DA RISERVA-Ma è nella stagione 1996-97 che trova il picco della sua carriera:partito Ferron alla Sampdoria,alla quale aveva fatto da fedele secondo nelle prime 4 stagioni in nerazzurro,Pinato sembrava destinato a fare la riserva anche al nuovo portiere Davide Micillo.Tuttavia l’inizio poco convincente del collega convinse Emiliano Mondonico,tecnico dei bergamaschi,a promuoverlo titolare,visto che l’Atalanta era caduta all’ultimo posto e serviva un cambio di rotta:Pinato iniziò a sfoderare una serie di prestazioni convincenti che gli valsero la conferma da titolare e l’Atalanta risalì,avvicinandosi pure alle zone europee.Pinato smise pure di prendere gol:lo fece per ben 757 minuti consecutivi,che gli sono valsa la miglior striscia d’imbattibilità assoluta per un portiere dell’Atalanta,e quinta in assoluta in serie A .La serie iniziò nel quarto d’ora finale di Atalanta-Napoli 2-2 del 1° dicembre 1996 e si chiuse al minuto 71 di Atalanta-Cagliari 4-1 del 26 gennaio 1997,restando ben 6 partite intere di fila (tra cui lo 0-0 in casa della Juventus futura campione d’Italia il 12 gennaio)senza prendere gol.Interrotta l’imbattibilità,si prese il lusso di parare un rigore a Batistuta la domenica successiva (2 febbraio),salvando lo 0-0 a Firenze.La Dea finì in calo la stagione,fermandosi a metà classifica (ma davanti al Milan campione d’Italia uscente) e Pinato,insieme al capocannoniere Pippo Inzaghi,fece sognare i tifosi bergamaschi quella stagione.

54

Pinato nelle figurine Panini 1996-97

DUE RIGORI PARATI-Tornato nei ranghi,Micillo fa da secondo al nuovo portiere Alberto Fontana,ma nell’0ttobre 2000 conosce un nuovo momento di gloria:il 22 ottobre a Bari è titolare vista l’indisponibilità di Fontana,e si renderà protagonista parando ben 2 calci di rigore al barese Daniel Andersson,salvando così il 2-0 degli orobici.Poi si infortunerà a sua volta,e in quella stagione salirà alla ribalta un altro giovane portiere,Ivan Pelizzoli,ma Pinato fu comunque importante in quell’ottima stagione del club allenato da Giovanni Vavassori,che chiuse con uno splendido settimo posto,a pari merito col Brescia,che fece l’Intertoto dopo rinuncia della stessa società bergamasca alla quale sarebbe spettata di diritto,causa differenza reti migliore in campionato.

24

Pinato nelle figurine Panini stagione 2001-2002,ultima con gli orobici.Titolare fu Massimo Taibi.

Dopo un’altra stagione da riserva,nell’estate 2002 si trasferi’ alla Sampdoria dove addirittura fu terzo portiere dietro a Luigi Turci e Fabrizio Casazza,in serie B.Conquistò la sua terza promozione in serie A pur senza mai scendere in campo,e a fine stagione decise di lasciare il calcio giocato.Rimasto senza ruoli nel calcio per diversi anni,nel 2010 entra nel settore giovanile del Milan,allenando i portieri.

 

 

 

 

Informazioni su diego80 (1768 Articoli)
Nato a San Giovanni Bianco il 15/9/80,attualmente disoccupato,nutre una buona passione per la musica e il calcio,in particolare per la Juventus
Contatto: WebsiteFacebook

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: