ULTIM'ORA

Quando Fabio Capello si arrese ad Andrea Lazzari

Di storie di provincia ne esistono tante,storie di personaggi entrati nel mito per una sola prodezza o per un breve momento di gloria.Di Carlo Cornacchia e della sua tripletta al Foggia ve ne abbiamo raccontato la settimana scorsa,oggi vi raccontiamo di un altro centrocampista dell’Atalanta che in una sera,anzi due,dell’inverno 2005 diventò famoso:ovvero Andrea Lazzari.Centrocampista di provata esperienza nazionale,attualmente gioca nel Carpi che purtroppo è relegato nel fondo della classifica.Bergamasco dop,compirà 31 anni il prossimo 3 dicembre.Il suo nome resta legato indissolubilmente agli ottavi di finale della Coppa-Italia 2004-2005.

 

DUE SERE DA STAR-Lazzari,prodotto del fertile vivaio orobico,fa la trafila nelle giovanili per poi arrivare in prima squadra:debutta in serie A proprio in quella stagione 2004-2005 (in Atalanta-Inter 2-3 del 22 settembre),ma quella stagione va piuttosto male con i nerazzurri che scivolano sul fondo della classifica,tanto che Andrea Mandorlini ci rimette il posto.Sulla panchina bergamasca va a sedersi Delio Rossi:la Dea cerca una disperata rimonta che alla fine però non si concretizzerà,e retrocederà in serie B.In Coppa Italia però si prenderà quell’effimera soddisfazione,in quel turno degli ottavi di finale.L’Atalanta ci era arrivata vincendo il girone estivo davanti ad Albinoleffe,Vicenza e Pro Patria,poi nel secondo turno aveva eliminato senza grandi difficoltà la Reggina.Negli ottavi l’accoppiamento impone ai nerazzurri proprio la Juventus di Fabio Capello dominatrice in campionato che sarà campione d’Italia al termine della stagione (titolo che le verrà però revocato al termine della stagione 2005-2006 per illecito sportivo in seguito al processo di Calciopoli).Il pronostico sembra scontato,ma nella partita d’andata,che si disputa allo stadio Atleti Azzurri d’Italia il 19 novembre 2004 gli orobici si impongono per 2-0 grazie alla doppietta dello scatenato Lazzari,al 58′,sfruttando un errato rinvio di Iuliano e battendo Chimenti,e al 75′ sfruttando un assist di Budan.Passano quasi due mesi prima della disputa della gara di ritorno,che avviene il 13 gennaio 2005.La Juve resta favorita,visto anche il suo momento di forma opposto a quello dell’Atalanta,e pare in grado di compiere la rimonta.Infatti,dopo 2 minuti i bianconeri sono già in vantaggio con uno sfortunato autogol di Natali.Ma riprende lo show di Lazzari,che dopo la doppietta dell’andata farà meglio al Delle Alpi:al 9′ sfrutta un errore in disimpegno di Appiah e batte Chimenti.Dopo il nuovo vantaggio di Zalayeta,coglie il pari al 42′ con un  ‘inzuccata su cross dalla destra di Bernardini.Ma lo show non è finito:al 91′ dopo il 3-2 di Trezeguet impatta nuovamente su assist di Budan,per un totale di 5 gol segnati in 2 gare allo squadrone di Capello.Quella dell’andata resta tuttora l’ultima vittoria ufficiale dei nerazzurri sulla Juventus (in campionato non succede dal 3 febbraio 2001)

 

Nel turno successivo i nerazzurri se la devono vedere con l’Inter,ma stavolta niente miracolo:la squadra di Mancini passa il turno con una doppia vittoria e s’invola alla conquista del trofeo.

IL DOPO DEA-Lazzari gioca anche la stagione successiva,riconquistando la serie A,poi nell’estate 2006,non più certo del posto,preferisce scendere in serie B a Cesena,e poi nel gennaio 2007 al Piacenza(ritroverà la Juventus retrocessa per i fatti di Calciopoli senza però riuscire a segnargli ancora).Nel 2007-2008 è nel neopromosso Grosseto (segnando un eurogol proprio alla ex Piacenza con un tiro da centrocampo).poi ritroverà la serie A col Cagliari (3 stagioni,fino al 2011),poi a Firenze,una sola stagione e quindi ad Udine,dove ritrova il gol alla Juve il 2 settembre 2012 (inutile,perchè la Juve vincerà 4-1)e dove è mattatore nei preliminari di Europa League con due gran gol ai cechi del Siroki Brijek (spettacolare quello segnato l’8 agosto 2013,dalla propria metà campo).Dopo due stagioni in Friuli ritorna a Firenze,dove finisce anche fuori squadra,salvo ritornare in campo nell’aprile 2015 causa emergenza.Nell’estate di quest’anno passa al neopromosso ed esordiente Carpi,dove ha fallito un rigore nella gara d’esordio con la Sampdoria,persa 5-2 a Genova.

lazzari_medium WP_20150805_006-600x400

Lazzari negli anni di Bergamo e nel giorno della presentazione a Carpi,a luglio 2015.

 

Informazioni su diego80 (1909 Articoli)
Nato a San Giovanni Bianco il 15/9/80,attualmente disoccupato,nutre una buona passione per la musica e il calcio,in particolare per la Juventus
Contatto: WebsiteFacebook

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: