ULTIM'ORA

25 gennaio 1990-Muore l’attrice Ava Gardner

Ava Lavinia Gardner (Smithfield, 24 dicembre 1922 – Londra, 25 gennaio 1990) è stata un’attrice statunitense. L’American Film Instituteha inserito la Gardner al venticinquesimo posto tra le più grandi star della storia del cinema.[1]

Biografia

Fu una attrice che seppe dosare il suo fascino e il suo talento d’attrice. Dopo un filmetto di poco conto sposò l’attore Mickey Rooney da cui divorziò l’anno successivo. Attirò l’attenzione del pubblico con il film I gangsters (1946), dove recitava accanto a Burt Lancaster.

All’età di 25 anni lavorò con Clark Gable, suo grande amico, ne I trafficanti (1947). Il film Il bacio di Venere (1948) si dimostrò un successo e si fidanzò con Frank Sinatra. Il regista Robert Siodmak la fece lavorare accanto a Gregory Peck in Il grande peccatore (1949) e neglianni cinquanta interpretò ruoli da femme fatale come nel film Voglio essere tua (1951) con Robert Mitchum.

Accanto a Clark Gable e Grace Kelly e diretti da John Ford recitò nel film Mogambo (1953) per il quale ebbe una candidatura agli Oscar lo stesso anno.

La sua migliore interpretazione si rivelò essere La contessa scalza (1954) dove è corteggiata da Rossano Brazzi e Humphrey Bogart. George Cukor la scritturò per il film Sangue misto (1956) e, in seguito, si recò in Italia dove s’innamorò di Walter Chiari con cui recitò nel film La capannina.

Il divorzio da Frank Sinatra, sposato nel 1951, provocò molto scalpore. Dopo quel film la bellezza orientale della Gardner iniziò a svanire anche a causa dell’alcolismo. Durante una corrida a Madrid subì un calcio da un toro che le lasciò un segno permanente sulla guancia. Di questo periodo sono La maja desnuda (1958) e L’ultima spiaggia (1959). Negli anni seguenti solo John Huston e George Cukor la seppero valorizzare in film come La notte dell’iguana (1964), per il quale ricevette una nomination ai Golden Globes, La Bibbia (1966) e in Il giardino della felicità (1976). Nello stesso anno recitò con Sophia Loren e Alida Valli nel film Cassandra Crossing. La cittadina spagnola di Tossa de Mar(Catalogna) le ha dedicato una statua in bronzo a grandezza naturale, proprio perché fu il luogo in cui è stato girato una parte del film Pandora (1951).[senza fonte]

Morì a Londra nel 1990, all’età di 67 anni per una polmonite, poco dopo avere terminato la sua biografia (Ava Gardner: The Secret Conversations, uscito negli USA alla fine di luglio 2013), ricca di aneddoti e rivelazioni sulla sua tormentata vita e i suoi tanti amanti.[2]

Curiosità

Gli abiti scelti da Ava Gardner erano creazioni delle Sorelle Fontana, stiliste italiane.

Filmografia

Con Dirk Bogarde ne La sposa bella

  • Fancy Answers, regia di Basil Wrangell – cortometraggio (1941) – non accreditata
  • Strange Testament, regia di Sammy Lee (1941) – non accreditata
  • L’ombra dell’uomo ombra (Shadow of the Thin Man), regia di W. S. Van Dyke (1941) – non accreditata
  • Il molto onorevole Mr. Pulham (H.M. Pulham, Esq.), regia di King Vidor (1941) – non accreditata
  • I ragazzi di Broadway (Babes on Broadway), regia di Busby Berkeley (1941)
  • We Do It Because, regia di Basil Wrangell (1942) – cortometraggio
  • Un americano qualunque (Joe Smith – American), regia di Richard Thorpe (1942) – non accreditata
  • This Time for Keeps, regia di Charles Reisner (1942) – non accreditata
  • Delitto al microscopio (Kid Glove Killer), regia di Fred Zinnemann (1942) – non accreditata
  • Sunday Punch, regia di David Miller (1942) – non accreditata
  • Calling Dr. Gillespie, regia di Harold S. Bucquet (1942) – non accreditata
  • Mighty Lak a Goat, regia di Herbert Glazer (1942) – cortometraggio
  • Young Ideas, regia di Jules Dassin (1943) – non accreditata
  • Il pazzo di Hitler (Hitler’s Madman), regia di Douglas Sirk (1943) – non accreditata
  • Spettri all’arrembaggio (Ghosts on the Loose), regia di William Beaudine (1943)
  • Young Ideas, regia di Jules Dassin (1943) – non accreditata
  • Mademoiselle du Barry (Du Barry Was a Lady), regia di Roy Del Ruth (1943) – non accreditata
  • Swing Fever, regia di Tim Whelan (1943) – non accreditata
  • L’angelo perduto (Lost Angel), regia di Roy Rowland (1943) – non accreditata
  • Due ragazze e un marinaio (Two Girls and a Sailor), regia di Richard Thorpe (1944) – non accreditata
  • Three Men in White, regia di Willis Goldbeck (1944)
  • Maisie Goes to Reno, regia di Harry Beaumont (1944)
  • Blonde Fever, regia di Richard Whorf (1944) – non accreditata
  • La giocatrice (She Went to the Races), regia di Willis Goldbeck (1945)
  • Sangue all’alba (Whistle Stop), regia di Léonide Moguy (1946)
  • I gangsters (The Killers), regia di Robert Siodmak (1946)
  • Singapore, regia di John Brahm (1947)
  • I trafficanti (The Hucksters), regia di Jack Conway (1947)
  • Il bacio di Venere (One Touch of Venus), regia di William A. Seiter (1948)
  • Corruzione (The Bribe), regia di Robert Z. Leonard (1949)
  • Il grande peccatore (The Great Sinner), regia di Robert Siodmak (1949)
  • I marciapiedi di New York (East Side, West Side), regia di Mervyn LeRoy (1949)
  • Pandora (Pandora and the Flying Dutchman), regia di Albert Lewin (1951)
  • Show Boat, regia di George Sidney (1951)
  • Voglio essere tua (My Forbidden Past), regia di Robert Stevenson (1951)
  • Stella solitaria (Lone Star), regia di Vincent Sherman (1952)
  • Le nevi del Chilimangiaro (The Snows of Kilimanjaro), regia di Henry King (1952)
  • I cavalieri della tavola rotonda (Knights of the Round Table), regia di Richard Thorpe (1953)
  • Cavalca vaquero! (Ride, Vaquero!), regia di John Farrow (1953)
  • Mogambo, regia di John Ford (1953)
  • Spettacolo di varietà (The Band Wagon), regia di Vincente Minnelli (1953) – cameo non accreditato
  • La contessa scalza (The Barefoot Contessa), regia di Joseph L. Mankiewicz (1954)
  • Sangue misto (Bhowani Junction), regia di George Cukor (1956)
  • La capannina (The Little Hut), regia di Mark Robson (1957)
  • Il sole sorgerà ancora (The Sun Also Rises), regia di Henry King (1957)
  • La maja desnuda (The Naked Maja), regia di Henry Koster (1958)
  • L’ultima spiaggia (On the Beach), regia di Stanley Kramer (1959)
  • La sposa bella (The Angel Wore Red), regia di Nunnally Johnson (1960)
  • 55 giorni a Pechino (55 Days at Peking), regia di Nicholas Ray (1963)
  • 7 giorni a maggio (Seven Days in May), regia di John Frankenheimer (1964)
  • La notte dell’iguana (The Night of the Iguana), regia di John Huston (1964)
  • La Bibbia (The Bible: In The Beginning), regia di John Huston (1966)
  • Mayerling, regia di Terence Young (1968)
  • Sapore di donna (Tam-Lin), regia di Roddy McDowall (1970)
  • L’uomo dai 7 capestri (The Life and Times of Judge Roy Bean), regia di John Huston (1972)
  • Terremoto (Earthquake), regia di Mark Robson (1974)
  • C.I.A. Criminal International Agency sezione sterminio (Permission to Kill), regia di Cyril Frankel (1975)
  • Il giardino della felicità (The Blue Bird), regia di George Cukor (1976)
  • Cassandra Crossing (The Cassandra Crossing), regia di George Pan Cosmatos (1976)
  • Sentinel (The Sentinel), regia di Michael Winner (1977)
  • Città in fiamme (City on Fire), regia di Alvin Rakoff (1979)
  • Rapimento di un presidente (The Kidnapping of the President), regia di George Mendeluk (1980)
  • Priest of Love, regia di Christopher Miles (1981)
  • Regina Roma, regia di Jean-Yves Prate (1982)

Doppiatrici italiane

  • Rosetta Calavetta in Il grande peccatore, Voglio essere tua, Stella solitaria, I cavalieri della tavola rotonda, Cavalca vaquero!, Mogambo, Spettacolo di varietà, La contessa scalza, Sangue misto, La capannina, Il sole sorgerà ancora, L’ultima spiaggia, La notte dell’iguana
  • Dhia Cristiani in Sangue all’alba, I trafficanti, I marciapiedi di New York, Show Boat, Le nevi del Chilimangiaro
  • Lydia Simoneschi in Corruzione, Pandora, La maja desnuda
  • Benita Martini in L’uomo dai 7 capestri, Terremoto, Sentinel
  • Andreina Pagnani in I gangsters, Singapore
  • Anna Miserocchi in Il giardino della felicità, Cassandra Crossing
  • Gabriella Genta in 55 giorni a Pechino
  • Renata Bertolas in Sangue all’alba (ridoppiaggio)
  • Melina Martello in Pandora (ridoppiaggio)
  • Laura Boccanera in Show Boat (ridoppiaggio)
Informazioni su diego80 (1908 Articoli)
Nato a San Giovanni Bianco il 15/9/80,attualmente disoccupato,nutre una buona passione per la musica e il calcio,in particolare per la Juventus
Contatto: WebsiteFacebook

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: