ULTIM'ORA

Bomber per caso-Mattia Serafini e quei 3 gol a Buffon

Ci sono momenti che possono segnarti una carriera,momenti da incorniciare,treni che magari passano una sola volta nella vita e per quelli ti farai ricordare da quì in avanti.E se magari la carriera non è stata ad alti livelli,emerge però quell’episodio che come i vari Carlo Cornacchia ed Andrea Lazzari che vi abbiam parlato qualche mese fa,resta il segno identificativo della loro avventura.Quella di Matteo Serafini,centrocampista offensivo di provincia,è legata ad una partita in particolare e ad un portiere:Non un portiere a caso,ma il numero 1 dei numeri 1:Gianluigi Buffon.

serafini_mat

La “figurina” di Serafini di quella stagione.

TRIPLETTA E L’ESTASI-La partita in questione è Brescia-Juventus,il pomeriggio è quello di sabato 10 marzo 2007.La Juventus sta scontando le sue pene di Calciopoli nella serie cadetta ed è saldamente al comando del campionato con 5 punti di vantaggio sul Napoli.Si gioca allo stadio Martelli di Mantova,locazione scelta dalle “rondinelle” di Serse Cosmi(protagonista di tante battaglie contro i bianconeri sulla panchina del Perugia)un po’ per l’inadeguatezza del proprio stadio Rigamonti ad ospitare la mole di tifosi al seguito,un po’ per scaramanzia,visto che i bianconeri di Deschamps hanno subìto la loro prima sconfitta in serie B proprio a Mantova,il 13 gennaio,perdendo 1-0.Una scelta magari non condivisa dalla maggior parte del tifo bresciano,che avrebbe preferito seguire i propri beniamini nella loro sede abituale,ma che si rivelerà un motivo di trionfo in più.

Si parte e dopo 3 minuti e mezzo Serafini trova Buffon fuori porta e lo fulmina con un destro da 35 metri,poi dopo il pareggio bianconero (anzi,nero,visto il colore della maglia indossata dalla Juve quel pomeriggio) firmato dopo 6 minuti da Del Piero corre il minuto 26 quando ancora Serafini sfrutta un assist dalla destra di Hamsik (sì,proprio lo slovacco del Napoli) e con una sforbiciata castiga ancora Buffon per il nuovo vantaggio.Nel recupero del primo tempo poi riceve un lungo passaggio da centrocampo,brucia Zebina ed infila Buffon con un tiro che fa palo-gol.Nel secondo tempèo le cose non cambieranno più,il Brescia vincerà 3-1 e Serafini avrà il suo pomeriggio di gloria,da tramandare ai posteri.

A fine stagione comunque la Juve raggiunge senza problemi la serie A,mentre ai lombardi questa impresa non serve:chiude quinto col Mantova,ma a causa della mancata disputa dei playoff visto il distacco di 10 punti tra il Genoa,terzo ed il Piacenza,quarto,le Rondinelle sono costrette a restare in serie B.

ANCORA IN VOLO-Serafini,classe 1978,nativo di Brescia,è ancora lungi dal ritiro agonistico:ad ormai 38 anni (li compirà il 21 aprile)ancora si diverte nella Serie D a Venezia,dove è arrivato la scorsa estate dopo ben 6 stagioni alla Pro Patria,ed a suon di gol sta cercando di riportare la gloriosa società lagunare nei professionisti.Matteo aveva cominciato nella Cremonese,debuttando nel 1997 in serie C1 e riconquistando la serie B.Poi a Livorno nel 2001 e Arezzo nel 2003,dove gioca due stagioni mettendo a segno 16 reti in 44 partite,di cui 14 nella seconda stagione,conclusa con la promozione in serie B.In quella stagione fu autore di un’altra tripletta storica,al Catanzaro nella Supercoppa di serie C1

Il suo buon rendimento gli porta un altro girovagare in Toscana,stavolta in serie A a Siena:gioca pochissimo,debutta il 12 settembre 2004 in Palermo-Siena 1-0.A gennaio va in prestito a Catania in serie B,segnando 5 gol (uno all’Arezzo),poi torna a Siena,ma viene nuovamente dirottato in prestito ad un’altra toscana.l’Empoli,dove però deluderà non segnando neppure un gol.Prima del suo arrivo a Brescia,squadra della sua città.

Dopo quel pomeriggio di gloria,nell’estate 2007 passa al Vicenza,ma non riuscirà più ad esprimersi su quei livelli:andrà al Piacenza,ancora al Vicenza,poi la rinascita a Busto Arsizio,dove nel 2012 mette a segno 19 gol e sfiora i playoff in una stagione difficile,segnata da 11 punti di penalizzazione.Poi Venezia,dalla scorsa estate.

012672Serafini Matteo

Serafini ed il presente:Venezia

Matteo_Serafini

Pro Patria:la seconda giovinezza

 

Informazioni su diego80 (2296 Articoli)
Nato a San Giovanni Bianco il 15/9/80,attualmente disoccupato,nutre una buona passione per la musica e il calcio,in particolare per la Juventus
Contatto: WebsiteFacebook

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: