ULTIM'ORA

Comuni della Bergamasca – Oltre il Colle

Oltre il Colle
comune
Oltre il Colle – StemmaOltre il Colle – Bandiera
Oltre il Colle – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Bergamo-Stemma.png Bergamo
Amministrazione
SindacoValerio Carrara (lista civica) “Rinnovamento e Progresso” (centrodestra) dal 07/05/2012
Territorio
Coordinate45°53′N 9°46′ECoordinate: 45°53′N 9°46′E (Mappa)
Altitudine1.030 m s.l.m.
Superficie32,89 km²
Abitanti1 062[1] (31-12-2010)
Densità32,29 ab./km²
FrazioniZambla bassa, Zambla Alta,Zorzone
Comuni confinantiArdesio, Cornalba, Oneta,Premolo, Roncobello, Serina
Altre informazioni
Cod. postale24013
Prefisso0345
Fuso orarioUTC+1
CodiceISTAT016146
Cod. catastaleG050
TargaBG
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitantioltrecollesi, zamblesi
Patronosan Bartolomeo
Giorno festivo24 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia

Oltre il Colle
Oltre il Colle
Posizione del comune di Oltre il Colle nella provincia di Bergamo
Posizione del comune di Oltre il Colle nella provincia di Bergamo

Oltre il Colle (Oltra ‘l Còl in dialetto bergamasco[2]) è un comune italiano di 1.081 abitanti della provincia di Bergamo, in Lombardia.

Situato nei pressi del colle di Zambla, che delimita la val del Riso con la val Serina, dista circa 37 chilometri a nord dal capoluogo orobico.

Il territorio

Come si può intuire, il toponimo sta ad indicare che il paese possiede una posizione tra i monti delle valli Seriana e Serina. Difatti per raggiungerlo, da entrambe le valli, bisogna superare un colle, da cui l’origine di Oltre il colle.

La conca in cui è posto è sovrastata da monti imponenti come il monte Arera, il Grem, il Menna e l’Alben, che svettano oltre i 2000 metri di altitudine.

Il paesaggio risulta essere molto suggestivo e motivo di richiamo per un gran numero di turisti. Il territorio comunale offre numerose attrattive, adatte ad ogni stagione: durante il periodo estivo garantisce tranquillità, aria pulita, nonché un tuffo in mezzo al verde, grazie ad itinerari naturalistici che permettono di compiere escursioni adatte ad ogni utenza. Sono difatti presenti sia sentieri alla portata di chiunque, che vie per i più esperti.

Durante il periodo invernale è possibile svolgere la pratica di attività sportive sulla neve, anche grazie alla presenza di una pista di sci da fondo di ben 16 chilometri, posta in località Zambla Alta.

Cenni storici

Sono pochi i documenti che ci possono riferire del passato di questo paese. Si sa che è sempre stato una frazione del vicino comune di Serina, da cui ottenne l’autonomia amministrativa a partire dall’anno 1569.

Prima di allora era un insieme di agglomerati urbani dediti alla pastorizia ed all’estrazione mineraria dalle cave presenti in località Zorzone.

Si presume quindi che la zona fosse abitata già dal periodo della dominazione romana, anche se al riguardo mancano documenti che convalidino quest’ipotesi, che pare tuttavia suffragata dalla presenza di miniere poste sull’altro versante della montagna, in comune di Oneta.

In epoca medievale gli abitanti erano rinomati produttori di chiodi ed armi, ottenute con il ferro estratto nelle locali miniera, ma anche da quelle della valle di Scalve. Queste produzioni furono incoraggiate anche dalle locali signorie, al fine di evitare massicce emigrazioni.

Transito di San Giuseppe (1872), Chiesa parrocchiale di San Bartolomeo

Da visitare

La principale attrazione del paese sono le bellezze naturalistiche sopra descritte. Oltre a queste merita di essere citato il museo dei minerali, sito nella frazione di Zorzone, proprio dove sorgevano le vecchie miniere ormai cadute in disuso.

Visitabile su richiesta (Telefono 0345.95313) in tutti i giorni della settimana con ingresso a pagamento, è stato inaugurato nel 1994 ed intende ripercorrere le attività che venivano svolte all’interno delle cave di estrazione. Pannelli integrativi, fotografie, materiale mineralogico e persino una ricostruzione di quella che era la condizione lavorativa dei minatori, permettono di comprendere le condizioni della vita degli abitanti, la ricchezza del sottosuolo, ed anche la storia di questo borgo montano.

Esistono anche alcuni edifici sacri che racchiudono opere d’arte di buon pregio: la chiesa parrocchiale, dedicata a San Bartolomeo (in cui risaltano opere di Francesco Coghetti, Vincenzo Angelo Orelli e diEnrico Scuri), le chiese di Santa Maria Maddalena a Zambla e della santissima Trinità a Zorzone.

Da visitare anche la cappella della Madonna del Buon Consiglio e la cappella della Madonna delle Vipere.

Persone legate a Oltre il Colle

  • Mario Scirea, ciclista (1964)

Società

Evoluzione demografica

Abitanti censiti[3]

Amministrazione

PeriodoPrimo cittadinoPartitoCaricaNote
28 maggio 200228 maggio 2007Valerio CarraraLista civicaSindaco
29 maggio 20076 maggio 2012Rosanna ManentiLista civicaSindaco
7 maggio 2012in caricaValerio CarraraLista civica di centro-destra – Rinnovamento e ProgressoSindaco
www.provinciabergamasca.com/vallebrembana/oltreilcolle/oltreilcolle.html   
Gli abitanti di Oltre il Colle sono chiamati OLTRECOLLESI – C.A.P. 24013 – Distanza da Bergamo KM 38 – Altitudine 1.030 m. s.l.m. – Pro Loco: Viale Roma 17 – Telefono: 0345.95088 – Escursioni e Gite: Cima GREM – Pizzo ARERA – Monte ALBEN – Monte MENNA – Lago BRANCHINO. – Coordinate: Latitudine 45°53’25″44 – Longitudine 09°46’13″08. – Misure: superficie 32,45 kmq.
Gallery fotografica 2^ Skyrace – MAGA – Oltre il Colle – 23 Luglio 2006

Cartina di Oltre il Colle
Oltre il Colle deriva il nome dalla sua posizione geografica. Anticamente Oltre il Colle non era che una frazione di Serina. Nel 1569 ne fu fatta una reale divisione per qui risale a questo anno la nascita vera e propria del Comune di Oltre il Colle. Molto fiorente fu l’industria delle picche (tipicamente locale) di continuo incoraggiata dalla Signoria, che anzi in piu’ riprese nel 1641, nel 1644 ed anche nel 1654, ne ordino’ a migliaia affinche’ le maestranze non fossero costrette all’immigrazione. Rispetto alla Valle Brembana Oltre il Colle e’ di qua del colle di Zambla che dovrebbe essere il naturale punto di riferimento cui allude il nome.
Oltre il Colle
La denominazione “oltre” si giustifica invece pensando che il primitivo senso di ingresso in valle, frutto dello sfruttamento minerario, proveniva dal versante seriano, rispetto al quale il nostro territorio resta appunto oltre la linea di demarcazione dello spartiacque. Del resto il traffico che veniva da quella zona era molto intenso, giacchè nel ‘500, ma anche prima, gli abitanti di Oltre il Colle erano apprezzati forgiatori di armi e di chiodi ricavati dal ferro che proveniva dalla Val di Scalve e da Valbondione. Nel succedersi dei secoli l’economia locale si e’ integrata con le attivita’ silvopastorali e, da ultimo, frutta la vocazione turistica estiva ed invernale.

Oltre il Colle, un nome insolito, per indicare un luogo abitato. Generalmente i paesi hanno l’onore di ereditare il nome dei pionieri che li hanno fondati, di un condottiero o di un personaggio illustre, magari anche di una sirena o di qualche altro abitante del mondo degli inferi. Oltre il Colle, invece, non ha alle sue spalle nessuna celebrità da ricordarne la memoria: è una conca stupenda da far invidia agli dei dell’Olimpo e basta. Pare siano stati i serinesi, in tempi ormai remoti (quando la zona più che esseri umani era atta a ospitare lupi, orsi, camosci e caprioli), che, spingendo lo sguardo oltre la Forcella di Valpiana, abbiano introdotto l’uso di chiamare Oltre il Colle quanto c’era ancora di bello e maestoso oltre il col d’Anì. Quest’ultimo, infatti, è il confine naturale tra le terre di Serina e quelle di Oltre il Colle d’Anì. Evidentemente il mondo non si era fermato alla Forcella di Valpiana e nemmeno sul Col d’Anì, dato che piccoli nuclei familiari, di notevole coraggio, si erano da tempo decisi di oltrepassare quella folta barriera di boschi secolari, per stabilirsi in posti che fossero esposti al sole, ricchi di acqua pura, di prati e pascoli abbondanti. Soprattutto fuori dagli occhi dei curiosi e difesi dall’ingordigia dei briganti. Oggi stesso, il turista che, dopo aver attraversato ad Ambria il ponte sul Brembo, si trova per la prima volta di fronte all “orrido di Bracca”, non è in grado di sospettare, anche se dotato di accesa fantasia, il paesaggio spettacolare riservato ai suoi occhi quando, dopo una rampata di 17 kilometri, sarà accolto nell’ampia conca di Oltre il Colle, coronata e protetta dalle quattro cime dolomitiche dell’Alben (m. 2019), dal Grem (m. 2049), dall’Arera (m. 2512) e dal Menna (m. 2300).La conca di Oltre il Colle comprende tre simpatici paesi che formano un comune di circa 1500 abitanti, anche se capace di ospitare oltre diecimila turisti, molti dei quali sono diventati soggiornanti abituali. L’altezza sul livello del mare si aggira intorno ai mille metri, presentando notevoli variazioni nelle sue interessanti vallate e nei suoi numerosi colli ricoperti di boschi e prati.

Zambla alta e Zambla bassa a Oltre il Colle – Val Serina

Zambla alta e Zambla bassa

  Zambla  Zorzone  Musei  Escursioni  Sport  Val Parina  Val Serina  Sentiero dei Fiori  ProLoco  WebCam Oltre il Colle

.Zambla alta e Zambla bassa

Il Colle di Zambla alta collega la Valle Seriana, risalendo la Val del Riso, e la Val Brembana. Colle di secondaria importantanza per il transito automobilistico famoso per gare ciclistiche fra cui il Giro d’Italia. Il lato della Val Brembana si presenta più corto, più ripido ma meglio ombreggiato e con una carreggiata stradale più ampia e sicura. Punto di partenza per interessanti escursioni tra cui il “sentiero dei fiori” dell’Arera, la salita all’Alben dove si trova una palestra di roccia, la salita alla cima Grem e tante altre sia impegnative che adatte a tutti. Durante l’inverno è attiva la bellissima pista di fondo di Zambla e dell’Alben con percorsi di vari livelli.

Cartina Zambla e Oltre il ColleA Zambla alta di Oltre il Colle si scia tra abetaie e panorami, per la splendida posizione delle piste sotto il Monte Alben, si scia tutto l’inverno con neve ottima e abbondante, sempre battuta e perfetta! Il primo anello di Zambla alta di Oltre il Colle è anche con illuminazione notturna! A Zambla alta di Oltre il Colle, inoltre, funzionano anche piste di pattinaggio su ghiaccio. A Zambla Bassa la parrocchia di Santa Maria Maddalena possiede un dipinto di Gian Paolo Cavagna.

Zorzone di Oltre il Colle – Val Serina

Zorzone di Oltre il Colle

  Zambla  Zorzone  Musei  Escursioni  Sport  Val Parina  Val Serina  Sentiero dei Fiori  ProLoco  WebCam Oltre il Colle

.Zorzone di Oltre il Colle

Zorzone è una frazione di Oltre il Colle situata a 1050 m di quota e immersa in uno scenario naturale di grandissimo fascino. La chiesa di Zorzone è opera dei Caniana. Antica e caratteristica la chiesetta di Grimoldo con affreschi sulla facciata, intitolata alla Santa Croce. All’interno una Madonna opera di Andrea Fantoni. Partendo da Zorzone attraverso la Val Vedra e il suo passo si può raggiungere il Lago Branchino e la Valle Seriana. Ancora da Zorzone si sale al Passo del Vindiolo, 1974 m, e quindi si scende a Roncobello. Passeggiate conducono quindi all’Arera, con il Sentiero dei Fiori. L’abitato di Zorzone, stretto intorno alla chiesa, è incorniciato dal verde dei pascoli e dei monti e costituisce un centro di villeggiatura in grado di offrire un benefico clima d’alta montagna, oltre alla possibilità di effettuare escursioni e passeggiate.

A monte del paese di Zorzone c’è la miniera di Val Vedra, considerata la principale miniera di zinco delle Orobie, con i cantieri Malanotte e Pian di Bracca. La sua presenza ha favorito la nascita, presso le ex scuole elementari, del Museo dei Minerali e della Miniera. Quest’ultimo comprende una sezione dedicata ai minerali e una ricostruzione di galleria mineraria. La raccolta dei minerali, composta da oltre 1000 pezzi, propone materiali provenienti sia dalle locali miniere delle Valli Seriana e Brembana, sia da altre parti del mondo, ordinati per tipo e provenienza.

Nel 1658 Oltre il Colle appare costituito da cento fuochi (famiglie) e da 654 anime: venti erano i soldati, imposti da Venezia. Si ricordano: S. Bartolomeo e S. Maddalena , come chiese attive, con un entrata di sessanta scudi per ciascuna.

Il comune di Oltre il Colle poi aveva una entrata di trecento lire, per affitti. L’industria locale era cosi’ specificata: aste, picche, manici da valanghe. Le fucine in funzione erano tre: i mulini poi erano quattro. Notevole era il numero di bovini: trecento, e tra muli e cavalli se ne contavano trentatrè. Vari torrenti e fiumi traggono origine dalla cerchia di monti intorno ad Oltre il Colle. Il Vedra, dall’alpe omonima; il parina, dall’alpe Camplano, tra l’Arera e il Grem. Già in tempi passati, le molte acque servivano per un artigianato locale di fabbri e di mugnai. Mantici, forgie e magli erano in attività nella zona. Chiodi, pale, ferri d’aratro e picconi erano frutto di attività e di commercio.

Lo stemma del Comune di Oltre il Colle e’ su fondo rosso e azzurro: vi si scorge un piccone da minatore, una fontana che zampilla e una vetta tripartita, con una fascia che reca la scritta “Grimaldo”.  Secondo la tradizione, costui, della casa dei Grimaldi, sarebbe in fondatore del paese. Gran parte del suolo e’ in questi paraggi boschivo: si ha notizia che nel passato vivevano orsi e lupi, tra le selve fitte. Infatti nel 1500 il vicino paese di Serina pagava delle taglie a coloro che cacciavano i pericolosi animali.
Le Miniere di Oltre il Colle

Le Miniere di Oltre il Colle

Fotografie Valle Brembana e Alpi prealpi Orobie

Le immagini e fotografie di Oltre il Colle sono in risoluzione 800×600 e 1000×750 pixel liberamente prelevabili. Se vengono utilizzate per altri Siti Internet oppure su Giornali e Riviste è obbligo citarne la fonte (www.valbrembanaweb.com)


Immagini e Fotografie di Oltre il Colle


L'Alba sulla Conca Orobica
Tramonto sul Pizzo Arera
La Cattedrale Verde di Oltre il Colle
Cima monte Grem






Paesaggi invernali Oltre il Colle
Zambla bassa e Oltre il ColleL'Arera e il Monte AlbenOltre il Colle e il Monte AlbenTramonto sul Monte AreraZambla bassa e Zambla alta






2^ Maratona delle Orobie
Ultimo.. sforzo alla Cima del Grem
La raccolta della secarola a Zorzone
Zorzone visto dalla cima Grem
Passo di Zambla
Monte Alben, visto dal versante del Grem






Tramonto a Oltre il Colle
Mucche al pascolo a Piancansaccio
Antica chiesetta in Via Grimoldo
Tutto esaurito nelle festività natalizie
Baita Aral de la braga (verso il Menna)
Zambla bassa (1105 m)






Cima Arera (2512 m)
Scalata su parete di ghiaccio
Orridi di Parina
Cappelletta di Petta, lungo la Val Parina
Santella del disabile
Zambla bassa (foto serale)

2003/ 2004


Oltre il Colle (C.A.P. 24013) dista 36 chilometri da Bergamo, capoluogo della omonima provincia cui il comune appartiene. Oltre il Colle conta 1.139 abitanti (Oltrecollesi) e ha una superficie di 32,4 chilometri quadrati per una densità abitativa di 35,15 abitanti per chilometro quadrato. Sorge a 1030 metri sopra il livello del mare. Il municipio di Oltre il Colle è sito in Via Perletti 4, tel. 0345-95015 fax. 0345-95661. Cenni anagrafici: Il comune di Oltre il Colle ha fatto registrare nel censimento del 1991 una popolazione pari a 1.236 abitanti. Nel censimento del 2001 Oltre il Colle ha fatto registrare una popolazione pari a 1.139 abitanti, mostrando quindi nel decennio 1991 – 2001 una variazione percentuale di abitanti pari al -7,85%. Gli abitanti di Oltre il Colle sono distribuiti in 473 nuclei familiari con una media per nucleo familiare di 2,41 componenti.
Cenni geografici di Oltre il Colle: Il territorio del comune risulta compreso tra i 728 e i 2.512 metri sul livello del mare. L’escursione altimetrica complessiva di Oltre il Colle risulta essere pari a 1.784 metri. Cenni occupazionali: Risultano insistere sul territorio di Oltre il Colle 20 attività industriali con 95 addetti pari al 26,17% della forza lavoro occupata, 29 attività di servizio con 58 addetti pari al 7,99% della forza lavoro occupata, altre 56 attività di servizio con 143 addetti pari al 15,98% della forza lavoro occupata e 11 attività amministrative con 28 addetti pari al 15,43% della forza lavoro occupata.

Fotografie Valle Brembana e Alpi prealpi Orobie

Le fotografie e immagini di Oltre il Colle sono in risoluzione 800×600 e liberamente prelevabili. Se vengono utilizzate per altri Siti Internet oppure su Giornali e Riviste è obbligo citarne la fonte (www.valbrembanaweb.com) – Cliccare sulle immagini per vederle in grande schermo.


Fotografie Oltre il Colle 2003/ 2004


Bivacco del
Spettacolo pirotecnico a Zorzone
La Parrocchiale di Oltre il Colle
Panoramica serale di Oltre il Colle
Il Grande Toro che domina Oltre il Colle
Inaugurazione Mostra Sentiero dei Fiori






Baite a Pra Parina (Valparina)
130 cm di neve fresca al Passo di Zambla
La croce del Menna semisommersa
Panorama dalla Cima Menna
alta Valle Serina
Zambla alta di Oltre il Colle






Panoramica sull'alta Valserina
Stalle a Zambla alta
Oltre il Colle - alta Valserina
Cima della Corna Piana (2302 m)
Conca dell'Alben - Oltre il Colle
La Croce del Monte Toro






Panoramica sull'alta Val serina
Zorzone (1050 m) Oltre il Colle
Escursionisti sulla Cima Menna
Pizzo Arera e Corna Piana
Massicio del Monte Alben
Centro di Oltre il Colle






Il Massiccio del Pizzo Arera
Il Massiccio del Monte Menna
Cima del Menna
Incendio in Val Parina
Maratona delle Orobie
Gallery Sentiero dei Fiori

http://www.comune.oltreilcolle.bg.it/PortaleNet/portale/CadmoDriver?_token=SEARCHENGINESXOK&codice_comune=OLTREILCOLLE&_page=pHomePage&_state=initial&_action_do_home_siscotel=1  sito istituzionale

http://www.oltreilcolle.com/  portale privato indipendente del paese.

http://www.prolocooltreilcolle.com/ sito Pro Loco

https://www.skylinewebcams.com/it/webcam/italia/lombardia/bergamo/oltre-il-colle.html webcam Oltre il Colle

Informazioni su diego80 (1978 Articoli)

Nato a San Giovanni Bianco il 15/9/80,attualmente disoccupato,nutre una buona passione per la musica e il calcio,in particolare per la Juventus

Contatto: WebsiteFacebook

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: