ULTIM'ORA

Ma gli androidi sognano pecore elettriche?

Non è una domanda. Non è un trattato sulle pecore elettroniche. E’ il titolo di un libro di Philip K. Dirk.
E per di più è l’esatta traduzione dal titolo originale “Do androids dream of Electric Sheep?

Un titolo stravagante, non c’è dubbio, ma un racconto intenso che ha dato ispirazione a un grande regista, il quale ha preso spunto per realizzare di un famosissimo film,  il quale ha come protagonista un grande attore.

Il regista è Ridley Scott, l’attore è Harrison Ford ed il film è BLADE RUNNER!

pecore

Ed è a questo punto che chi non conosce il libro, di solito, ha uno stimolo in più per andarselo a leggere!

Scritto nel 1968, racconta delle vicende successive alla Guerra Mondiale che nel 1992 ha ucciso milioni di persone, condannato all’estinzione intere specie, costringendo l’umanità ad andare nello spazio.
Chi è rimasto sogna di possedere un animale vivente, e se ne trovano sul mercato delle copie veramente realistiche: gatti, cavalli, pecore.

Ma così come sono stati replicati gli animali, anche l’uomo è stato duplicato.

I replicanti sono simulacri perfetti e indistinguibili. Che a volte hanno l’ambizione di confondersi in mezzo ai loro simili biologici e cercano di far perdere le loro tracce.

A San Francisco vive un uomo, Rick Deckard, che ha l’incarico di “ritirare” gli androidi che violano la legge, ma i dubbi spesso intralciano il suo crudele lavoro, spingendolo a chiedersi cosa sia davvero un essere umano…

Un giorno Deckard viene a sapere che il Governatore è stato ricoverato in ospedale in seguito ad uno scontro con otto androidi del tipo Nexus 6, fuggiti dalla colonia extramondo di Marte. Due di questi sono stati eliminati, ma i restanti sono ancora a piede libero. Deckard è quindi incaricato di trovare i sei replicanti in fuga ed eliminarli. Egli accetta l’incarico per dare un senso alla sua vita e combattere la noia della sua esistenza, travagliata da una recente depressione causata da una malattia che ha colpito la moglie e per superare lo stigma sociale che lo affligge per non essere in grado di possedere un animale domestico vivente.

Deckard possiede solo una pecora robotica mal funzionante, mentre altri fortunati sono proprietari di un animale vivente…..

Da qui in poi lo si deve leggere dal libro. Tragico e nel contempo grottesco, in questo romanzo Dirk racconta il panorama desolato di una San Francisco futura, il desiderio di amore e redenzione che alberga nei più umili, trasformando il genere fantascientifico in un noir cupo e metafisico. Un’opera che ha influenzato la visione della metropoli futura e ha anticipato i dilemmi della bioetica contemporanea.

Ed ora due parole sull’apporto cinematografico dell’autore.
Philip K. Dirk. (Chicago 1928 – Santa Ana 1982)

Come abbiamo detto da questo libro prende ispirazione il film Blade Runner. Il film esce nelle sale cinematografiche nel 1982, pochi mesi dopo il decesso di Philip. Parteciperà attivamente con Scott a rivedere la trama e le ambientazioni ma non riuscirà a vedere la versione finale.

Dalle opere letterarie di Dirk sono state tratte le sceneggiature anche di altri film famosi, quali
Atto di forza – Total recall con Arnold Schwarzenegger,
Screamers, urla dallo Spazio, di Christian Duguay
Minority Report di Steven Spilberg,
Next con Nicholas Cage.

tanti altri capolavori del cinema hanno preso spunto ad ambientazioni di Dirk.

Solo per citarne alcuni:
Alcune scene di Terminator e l’idea della guerra futura dove androidi assassini cercano di intrufolarsi nei rifugi camuffandosi da esseri umani,
La sceneggiatura di The Truman Show presenta alcune analogie con il romanzo “Tempo fuor di sesto”,
La trilogia di Matrix , tratta alcuni temi centrali nell’opera di Dick.

Un grande autore, un grande ispiratore di registi cinematografici, un libro da avere nel proprio armadio, se si apprezza la FANTA-Scienza.

Di altre sue opere ne parleremo nei prossimi articoli.

Informazioni su Hieronymus (64 Articoli)
matematica, fisica, meccanica tradizionale, meccanica quantistica, relatività, scienza, libri, fumetti, film, musica.
Contatto: Facebook

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: