ULTIM'ORA

Crotone, una piccola realtà in parAdiso

Nel 2015 Carpi e Frosinone, nel 2016 Crotone e forse qualche altro volto nuovo (Trapani? Spezia? Virtus Entella?).

La serie A si rinnova di volti e storie nuove, con i calabresi, dopo il pari a Modena del 29 aprile hanno tagliato lo storico traguardo della prima promozione nella massima serie, diventando il 66mo club a giocare in serie A. Splendida cavalcata della squadra di Juric, serbo ex di Brescia e già calciatore dei calabresi, che era partito con sole ambizioni di salvezza, soprattutto dopo il debutto shock in campionato, col ko per 4-0 in casa del Carpi del 7 settembre. Eppure la squadra ha trovato subito quella continuità di risultati che lo ha portato la prima volta al vertice già al sesto turno il 2 ottobre dopo il successo sulla Salernitana in compagnia di Cagliari e Cesena, poi il 17 per la prima volta in solitario dopo il 3-0 al Livorno. Per tutto il mese di ottobre la squadra è rimasta in testa da sola, poi sembrava dovesse calare da novembre, invece la costanza ha caratterizzato il cammino dei calabresi, che a dicembre hanno ripreso il comando delle operazioni fino a Natale, quando il Cagliari si è ripresa la vetta e si è aggiudicato il titolo di Campione d’inverno con gli uomini di Juric ad un solo punto.

Ma si è capito che il Crotone faceva sul serio quando alla ripresa delle ostilità dopo la sosta invernale ha subito sconfitto il Cagliari 3-1 il 18 gennaio nella sfida che ha aperto il girone di ritorno. La successiva sconfitta casalinga col Perugia del 30 gennaio per a dato via libera al Cagliari. Ma i rossoblù calabresi sono sempre stati lì ed il 5 marzo si sono ripresi la vetta, mantenuta grazie anche al repentino calo dei sardi. Il 9 aprile, il vantaggio era salito anche a 5 lunghezze, poi la gioia di quel venerdì sera. E non è finita: in palio c’è ancora la vittoria del campionato con la Coppa Ali della Vittoria..

I PROTAGONISTI – Diversi nomi, tra cui l’attaccante Ante Budimir, uno spilungone croato autore di 16 gol ed autentica rivelazione. Attacco rinforzato a dicembre poi dalla praticità di Raffaele Palladino, mestierante del pallone con le maglie di Juve, Livorno, Genoa e Parma. O la fantasia di Federico Ricci, mezza punta in prestito dalla Roma, capace con la sua decina di gol di candidarsi ad un ritorno in pianta stabile nella società madre (come successe ai suoi tempi da queste parti con Florenzi). L’attaccante Adrian Stoian,romeno passato anche in serie A con Chievo e Genoa senza troppa fortuna, o altri giocatori, come l’esperto centrocampista Paro oltre che Barberis e Capezzi (quest’ultimo di scuola viola), o una difesa rispettabile con i vari Ferrari, Zampano, Claiton e Garcia Tena, arrivato quest’ultimo a gennaio dal Como, tramite la Juventus che ne detiene il cartellino. Un super collettivo, con ben 18 giocatori a segno.Purtroppo le statistiche di wikipedia sono ferme al girone d’andata per quanto riguarda presenze e reti.

211500118-19f22582-d386-42af-9356-1680707d11c9

Ante Budimir

LAPR1081-117-khdE-U130356719797uvC-620x349@Gazzetta-Web_articolo

Federico Ricci (LaPresse)

Foto LaPresse - Francesco Mazzitello 05/03/2016 Crotone (Italia) Sport Calcio Crotone vs Ascoli                                                                               Campionato di calcio serie B  2015-2016-stadio scida Crotone nella foto: palladino Photo LaPresse - Francesco Mazzitello Sport Soccer Crotone vs Ascoli Italian football Championship legue 2015-2016  Scida Stadium Crotone in the pic palladino

Raffaele Palladino(Foto LaPresse – Francesco Mazzitello)
05/03/2016 Crotone (Italia)

 

 

 

La rosa è tratta dal sito ufficiale della squadra.[53]

N.RuoloGiocatore
1ItaliaPAlex Cordaz
2RomaniaCAdrian Stoian
3BrasileDClaiton (capitano)
4ItaliaCAntonio Galardo [54]
5ItaliaDMichele Cremonesi
6Costa d'AvorioDEloge Koffi Yao Guy
7ItaliaAFederico Ricci
8RomaniaDMihai Alexandru Bălașa
9ItaliaANunzio Di Roberto [55]
9SpagnaAMamadou Tounkara [56]
10ItaliaCPietro De Giorgio (vice capitano)
11ItaliaAGiuseppe Torromino
12ItaliaPLuca Maniero
13ItaliaDGian Marco Ferrari
14ItaliaARaffaele Palladino [57]
14ItaliaDCristian Riggio [58]
15ItaliaCDavide Leto
16ItaliaDManuel Nicoletti
17CroaziaAAnte Budimir
N.RuoloBlu e Rosso (Strisce).pngGiocatore
17ItaliaDMirko Esposito [59]
18ItaliaCAndrea Barberis
19ItaliaCMatteo Paro
20ItaliaCAniello Salzano
21ItaliaDIacopo Galli
22ItaliaPMarco Festa
23ItaliaDFrancesco Modesto
24ItaliaDBruno Martella
24ItaliaAAndrea Tripicchio [59]
25ItaliaCAlessio Sabbione
27ItaliaDGiuseppe Marco Zampano
28ItaliaCLeonardo Capezzi
29ItaliaCNicolò Fazzi [55]
29ItaliaAMarco Firenze [56]
30ItaliaDLuca Bruno [56]
32UruguayAJuan Ignacio Delgado [57]
33ItaliaPAniello Viscovo [58]
34SpagnaDPol García Tena [55]

STORIA RECENTE – Dopo anni trascorsi tra serie C e dilettanti, la squadra riparte da capo dopo il fallimento del 1979 e quello nuovo del 1991. Riparte dalla Prima Categoria e nel giro di 6 stagioni torna tra i professionisti con la promozione in serie C2 del 1997 e quella successiva in C1 nel 1998. Nel 2000 arriva per la prima volta in serie B, restandoci solo sue stagioni, poi un saliscendi, fino al ritorno definitivo nel 2009, vincendo i playoff col 2-1 sul Benevento, dopo il terzo posto del girone B. Tante salvezze e centro classifica, poi nel 2014 il momento più alto, piazzandosi sesto posto e disputando i playoff promozione, venendo però eliminata dal Bari al primo turno. Una squadra che vedeva in rosa l’attuale attaccante della Fiorentina e della Nazionale Bernardeschi, oltre al laziale Cataldi e a Dezi, attualmente proprio ai pugliesi. Lo scorso anno la salvezza sofferta, con i gol di Torregrossa e Ciano.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie B

Exquisite-kfind.pngLo stesso argomento in dettaglio: Serie B 2015-2016.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Cagliari
7 settembre 2015, ore 20:30 CEST[25]
1ª giornata
Cagliari4 – 0
referto
CrotoneStadio Sant’Elia (13 646[1] spett.)

Arbitro:Sacchi[89] (Macerata)

Crotone
12 settembre 2015, ore 15:00 CEST[90]
2ª giornata
Crotone2 – 1
referto
NovaraStadio Ezio Scida (4 052[1] spett.)

Arbitro:Ros (Pordenone)

Perugia
19 settembre 2015, ore 15:00 CEST[90]
3ª giornata
Perugia0 – 0
referto
CrotoneStadio Renato Curi (9 039[1] spett.)

Arbitro:Pezzuto[91] (Lecce)

Crotone
22 settembre 2015, ore 20:30 CEST[90]
4ª giornata
Crotone4 – 1
referto
BariStadio Ezio Scida (5 261[1] spett.)

Arbitro:Maresca (Napoli)

Vercelli
26 settembre 2015, ore 15:00 CEST[90]
5ª giornata
Pro Vercelli0 – 2
referto
CrotoneStadio Silvio Piola (2 573[1] spett.)

Arbitro:Marini (Roma 1)

Crotone
2 ottobre 2015, ore 20:30 CEST[90]
6ª giornata
Crotone4 – 0
referto
SalernitanaStadio Ezio Scida (5 158[1] spett.)

Arbitro:Pairetto (Nichelino)

Vicenza
10 ottobre 2015, ore 15:00 CEST[90]
7ª giornata
Vicenza0 – 0
referto
CrotoneStadio Romeo Menti (8 006[1] spett.)

Arbitro:Di Paolo (Avezzano)

Crotone
17 ottobre 2015, ore 15:00 CEST[90]
8ª giornata
Crotone3 – 0
referto
LivornoStadio Ezio Scida (5 455[1] spett.)

Arbitro:Manganiello (Pinerolo)

Ascoli Piceno
24 ottobre 2015, ore 15:00 CEST[90]
9ª giornata
Ascoli0 – 1
referto
CrotoneStadio Cino e Lillo Del Duca (6 020[1] spett.)

Arbitro:Abisso (Palermo)

Crotone
27 ottobre 2015, ore 15:00 CEST[90]
10ª giornata
Crotone1 – 1
referto
BresciaStadio Ezio Scida (6 811[1] spett.)

Arbitro:Serra (Torino)

Pescara
31 ottobre 2015, ore 15:00 CET[90]
11ª giornata
Pescara4 – 1
referto
CrotoneStadio Adriatico-Giovanni Cornacchia (7 399[1] spett.)

Arbitro:Pinzani (Empoli)

Crotone
9 novembre 2015, ore 20:30 CET[90]
12ª giornata
Crotone3 – 1
referto
AvellinoStadio Ezio Scida (6 736[1] spett.)

Arbitro:Nasca (Bari)

Lanciano
15 novembre 2015, ore 15:00 CET[90]
13ª giornata
Virtus Lanciano1 – 1
referto
CrotoneStadio Guido Biondi (2 563[1] spett.)

Arbitro:La Penna (Roma 1)

Crotone
21 novembre 2015, ore 15:00 CET[90]
14ª giornata
Crotone3 – 0
referto
TernanaStadio Ezio Scida (4 984[1] spett.)

Arbitro:Rapuano (Rimini)

La Spezia
27 novembre 2015, ore 19:00 CET[90]
15ª giornata
Spezia0 – 1
referto
CrotoneStadio Alberto Picco (6 841[1] spett.)

Arbitro:Baracani (Firenze)

Crotone
5 dicembre 2015, ore 15:00 CET[90]
16ª giornata
Crotone2 – 0
referto
CesenaStadio Ezio Scida (6 512[1] spett.)

Arbitro:Chiffi (Padova)

Como
9 dicembre 2015, ore 18:30 CET[90]
17ª giornata
Como0 – 1
referto
CrotoneStadio Giuseppe Sinigaglia (2 633[92] spett.)

Arbitro:Abbattista (Molfetta)

Crotone
13 dicembre 2015, ore 20:30 CET[90]
18ª giornata
Crotone1 – 0
referto
ModenaStadio Ezio Scida (6 723 [93] spett.)

Arbitro:Manganiello[94] (Pinerolo)

Latina
19 dicembre 2015, ore 15:00 CET[90]
19ª giornata
Latina2 – 2
referto
CrotoneStadio Domenico Francioni (2785[95] spett.)

Arbitro:Abisso (Palermo)

Crotone
23 dicembre 2015, ore 20:30 CET[90]
20ª giornata
Crotone0 – 0
referto
TrapaniStadio Ezio Scida (8 600[96] spett.)

Arbitro:Ghersini (Genova)

Chiavari
27 dicembre 2015, ore 15:00 CET[90]
21ª giornata
Virtus Entella1 – 2
referto
CrotoneStadio comunale di Chiavari (3 418[1] spett.)

Arbitro:Aureliano (Bologna)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Crotone
18 gennaio 2016, ore 20:30 CET[90]
22ª giornata
Crotone3 – 1
referto
CagliariStadio Ezio Scida (9 244[1] spett.)

Arbitro:Maresca (Napoli)

Novara
23 gennaio 2016, ore 15:00 CET[90]
23ª giornata
Novara0 – 1
referto
CrotoneStadio Silvio Piola (5 510[1] spett.)

Arbitro:Abbattista (Molfetta)

Crotone
30 gennaio 2016, ore 15:00 CET[90]
24ª giornata
Crotone1 – 2
referto
PerugiaStadio Ezio Scida (7 371[1] spett.)

Arbitro:Chiffi (Padova)

Bari
5 febbraio 2016, ore 20:30 CET[90]
25ª giornata
Bari2 – 3
referto
CrotoneStadio San Nicola (22 074[1] spett.)

Arbitro:Pasqua (Tivoli)

Crotone
13 febbraio 2016, ore 15:00 CET[90]
26ª giornata
Crotone1 – 1
referto
Pro VercelliStadio Ezio Scida (6 043[1] spett.)

Arbitro:Ros (Pordenone)

Salerno
21 febbraio 2016, ore 12:30 CET[90]
27ª giornata
Salernitana1 – 1
referto
CrotoneStadio Arechi (10 691[1] spett.)

Arbitro:Ghersini (Genova)

Crotone
27 febbraio 2016, ore 15:00 CET[90]
28ª giornata
Crotone2 – 0
referto
VicenzaStadio Ezio Scida (6 053[1] spett.)

Arbitro:Sacchi[97] (Macerata)

Livorno
1º marzo 2016, ore 20:30 CET[90]
29ª giornata
Livorno0 – 0
referto
CrotoneStadio Armando Picchi (5 577[1] spett.)

Arbitro:Saia (Palermo)

Crotone
5 marzo 2016, ore 15:00 CET[90]
30ª giornata
Crotone2 – 0
referto
AscoliStadio Ezio Scida (6 184[98] spett.)

Arbitro:La Penna (Roma 1)

Brescia
11 marzo 2016, ore 20:30 CET[90]
31ª giornata
Brescia3 – 0
referto
CrotoneStadio Mario Rigamonti (8 532 spett.)

Arbitro:Abisso (Palermo)

Crotone
20 marzo 2016, ore 17:30 CET[90]
32ª giornata
Crotone4 – 2
referto
PescaraStadio Ezio Scida (8 736[99] spett.)

Arbitro:Maresca (Napoli)

Avellino
26 marzo 2016, ore 15:00 CEST[90]
33ª giornata
Avellino0 – 0
referto
CrotoneStadio Partenio – Adriano Lombardi (6 500 spett.)

Arbitro:Manganiello (Pinerolo)

Crotone
1° aprile 2016, ore 20:30 CEST[90]
34ª giornata
Crotone1 – 0
referto
Virtus LancianoStadio Ezio Scida (8 488 spett.)

Arbitro:Pezzuto (Lecce)

Terni
9 aprile 2016, ore 15:00 CEST[90]
35ª giornata
Ternana1 – 2
referto
CrotoneStadio Libero Liberati (3 398 spett.)

Arbitro:Saia (Palermo)

Crotone
15 aprile 2016, ore 19:00 CEST[90]
36ª giornata
Crotone0 – 0
referto
SpeziaStadio Ezio Scida (9 229 spett.)

Arbitro:Sacchi (Macerata)

Cesena
18 aprile 2016, ore 20:30 CEST[90]
37ª giornata
Cesena2 – 1
referto
CrotoneOrogel Stadium-Dino Manuzzi (13 156 spett.)

Arbitro:Abbattista (Molfetta)

Crotone
23 aprile 2016, ore 15:00 CEST[90]
38ª giornata
Crotone2 – 0
referto
ComoStadio Ezio Scida (9 263 spett.)

Arbitro:Baracani (Firenze)

Modena
29 aprile 2016, ore 20:30 CEST[90]
39ª giornata
Modena1 – 1CrotoneStadio Alberto Braglia

Arbitro:Pinzani (Empoli)

Crotone
7 maggio 2016, ore 15:00 CEST[90]
40ª giornata
Crotone – LatinaStadio Ezio Scida

Erice
14 maggio 2016, ore 15:00 CEST[90]
41ª giornata
Trapani – CrotoneStadio Polisportivo Provinciale

Crotone
20 maggio 2016, ore 20:30 CEST[90]
42ª giornata
Crotone – Virtus EntellaStadio Ezio Scida

 


Andamento in campionato

Giornata123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142
LuogoTCTCTCTCTCTCTCTCTCTCTCTCTCTCTCTCTCTCTCTCTC
RisultatoPVNVVVNVVNPVNVVVVVNNVVVPVNNVNVPVNVVNPVV
Posizione211413552211132222111122112222211111111111
Informazioni su diego80 (1904 Articoli)
Nato a San Giovanni Bianco il 15/9/80,attualmente disoccupato,nutre una buona passione per la musica e il calcio,in particolare per la Juventus
Contatto: WebsiteFacebook

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: