ULTIM'ORA

Da S.Antonio a Santiago. Viaggiare lontano per viaggiare dentro.

Raccontiamo oggi le prime puntate del viaggio che il nostro compaesano Damiano Musitelli sta compiendo proprio in queste ore per raggiungere Santiago di Compostela.Questo cammino è il lungo percorso che i pellegrini fin dal Medioevo intraprendono, attraverso la Francia e la Spagna, per giungere al santuario di Santiago di Compostela, presso cui ci sarebbe la tomba dell’Apostolo Giacomo il Maggiore. Il cammino di San Giacomo è ricerca e incontro, per alcuni ha ancora un significato profondamente religioso ma in generale i pellegrini che a centinaia di migliaia ogni anno lo percorrono sono animati da motivazioni, ideali, esistenziali e altro ancora e intraprendono il cammino per fare silenzio, guardarsi dentro e recuperare relazioni sociali, in un modo sobrio ed essenziale.

Così ha fatto il nostro compaesano Damiano, partito da Orio al Serio Sabato 14 Maggio alla volta di Madrid, poi un trasferimento in Pullman per il luogo di inizio del suo cammino : Burgos.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

16 Maggio : Primo Giorno di cammino.

Da Burgos a Castrojeritz. Giornata fresaca ma soleggiata – E dopo giorni e giorni di pioggia la cosa non guasta… Ho fatto il percorso in solitaria. I due amici italiani e le loro amiche australiane conosciuti a Burgos sono rimasti indietro. Burgos – Castrojeritz 42 km tutti pianeggianti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

17 Maggio : Secondo Giorno di cammino.

Castrojeritz – Villarmenterode 35.4 km. Altra tappa in solitaria, si inizia con una salita ed una discesa in mezzo ai campi… fantastico… poi tutto piano fino alla fine. Il sole picchia di brutto e a tratti non vedo anima viva sul cammino. Alle 17.00 arrivo stremato in un hostal privato. Che mi colpisce…

Questo slideshow richiede JavaScript.

18 Maggio : Terzo Giorno di cammino.

Villarmentero – Terradillos de los Templarios 35.4 km.

Percorso pianeggiante e sotto un sole che batteva forte ma reso sopportabile dal vento che spirava. Questa tappa l’ho percorsa interamente con una signora brasiliana di 56 anni. All’arrivo all’hostal abbiamo dormito sul pavimento perchè purtroppo era al completo. Non ci siamo persi d’animo e quindi io, la signora brasiliana, un’altra italiana e due francesi  siamo andati a riposarci in una stanza adibita a sala massaggi su dei materassi messi a terra.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Arrivederci alla prossima puntata…

 

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: