ULTIM'ORA

Che cosa fanno i campioni del mondo 2006

10 anni dopo, ecco dove sono finiti i campioni di Berlino

Alcuni d loro  (Buffon, Barzagli, Gilardino, De Rossi, Totti, Zaccardo, Amelia…) sono ancora in attività e tre di loro giocano ancora con  le squadre di allora (Buffon, De Rossi e Totti), altri sono allenatori che stanno lottando per la promozione tra i grandi (Oddo), altri (Inzaghi, Gattuso) hanno già provato a fare gli allenatori in serie A. Ecco cosa fanno i 23 campioni del mondo di 10 anni fa a Berlino. Due di loro (Oddo e Gattuso), sono appena saliti di categoria alla guida delle loro squadre.

italia2006

In alto da sinistra: Barone, Barzagli, Materazzi, Nesta, Iaquinta, Toni, Gilardino, Oddo, Zaccardo. Al centro, da sin: Gattuso, Camoranesi, Perrotta, Lippi e ferrara tra lo staff,Zambrotta, Grosso.Seduti,da sin: Pirlo, Inzaghi, Totti, Amelia, Buffon, Peruzzi, Del Piero, Cannavaro, De Rossi.

MARCO AMELIA – Finita l’avventura a Livorno, ha poi giocato nel Palermo, nel Genoa, nel Milan, nei dilettanti del Rocca Priora e nel Perugia. Ora è al Chelsea a fare la riserva.

SIMONE BARONE – Dopo il mondiale ha giocato nel Torino, poi Cagliari e Livorno, dove ha chiuso la carriera da giocatore nel 2012. Di seguito è diventato allenatore dei juniores del Modena e poi dal 2015 di quelli del Parma.

ANDREA BARZAGLI – Allora era al Palermo, dopo il passaggio al Wolfsburg in Germania, dal gennaio 2011 è nella difesa della Juventus dove risulta essere regolarmente il miglior centrale del campionato. Anche lui sarà ancora nella difesa della Nazionale in Francia.

GIANLUIGI BUFFON – Da allora non è cambiato nulla: sempre nella Juve, sempre guardiano in Nazionale, passando per la serie B e per altri 5 scudetti. Lo vedremo anche ad Euro 2016, alla veneranda età di 38 anni. E non si vuole fermare.

MAURO GERMAN CAMORANESI – L’italo argentino è rimasto alla Juventus fino al 2010, poi è passato allo Stoccarda in Germania, quindi è tornato nella patria natale giocando nel Lanus e nel Racing Club, dove ha smesso nel 2014. Da allenatore ha guidato il Deportivo Tepic ed il Tigre.

FABIO CANNAVARO – Dopo il Mondiale, con tanto di Pallone d’Oro passò al Real madrid, poi il ritorno alla Juve, e quindi la chiusura nel 2011, dopo una stagione negli Emirati Arabi all’Al Alhi. Da allenatore è rimasto ad allenare in Asia: Al Alhi, Guanzghou, sostituendo Lippi, e Al Nassr.

ALESSANDRO DEL PIERO – E’ rimasto legato alla Juventus fino al 2012, poi le avventure in Australia col Sidney ed in India al Delhi Dynamous, dove termina la carriera agonistica nel 2014. Ora fa il commentatore sportivo per Sky, anche se alla Juve sognano un ritorno in un ruolo dirigenziale.

DANIELE DE ROSSI – E’ ancora alla Roma, come allora. Insieme a Totti e Buffon, non ha mai cambiato club in questi 10 anni.

GENNARO GATTUSO – Anche lui è rimasto parecchio al Milan, fino al 2012, poi una stagione in Svizzera al Sion da calciatore-allenatore. Tornato in Italia, ha allenato senza fortuna Palermo ed i greci dell’Ofi Creta, si riscatta a Pisa, dove quest’anno ottiene la finale playoff, e conquista la promozione in serie B battendo il Foggia.

ALBERTO GILARDINO – Ha giocato l’ultima stagione al Palermo ed è quindi ancora in piena attività: dopo il Milan ha giocato con Fiorentina, Genoa, Bologna e con i cinesi del Guangzhou.

FABIO GROSSO – L’uomo dell’ultimo rigore dopo il mondiale è passato all’Inter, poi due stagioni al Lione in Francia e poi alla Juventus, dove dopo una stagione è finito poi con l’essere emarginato. Ha smesso nel 2012 e proprio dalla Juve è partita la carriera da allenatore, prima come vice e poi come titolare dal 2014, vincendo quest’anno il Torneo di Viareggio e raggiungendo la finale scudetto e di Coppa Italia.

VINCENZO IAQUINTA – Dopo il Mondiale ha fatto un’altra stagione all’Udinese, poi il passaggio alla Juventus, ma dopo un impatto positivo è finito fuori squadra, giocando anche un breve periodo a Cesena in prestito nel 2012. Si ritira nel 2013 con l’intenzione di allenare, ma per ora nulla.

FILIPPO INZAGHI – Il bomber del Milan è rimasto rossonero fino al 2012 vincendo un’ altra Champions League nel 2007.  E’ diventato poi allenatore facendo tutta la trafila nel Milan, dalla primavera, vincendo il Torneo di Viareggio nel 2013 e poi nella prima squadra nel 2014-15, ottenedo solo un nono posto. Recentemente ha firmato per il Venezia, in Lega Pro.

MARCO MATERAZZI – E’ rimasto all’Inter fino al 2011, vivendo l’epopea del “triplete”, poi dopo tre anni di inattività, in cui ha gestito un negozio di abbigliamento sportivo e fatto il commentatore Tv, è emigrato in India, come giocatore ed in seguito anche allenatore, del Chennaiyin.

ALESSANDRO NESTA – E’ rimasto al Milan fino al 2012, poi si è concesso due avventure extra in Canada, al Montreal Impact, ed in India al Chennaiyin, allenato da un altro ex campione del mondo, Marco Materazzi, ritirandosi nel 2015. Da allenatore è emigrato negli Usa, allenando il Miami FC.

MASSIMO ODDO – Dopo la Lazio ha giocato nel Milan, nel Bayern Monaco , ancora nel Milan e nel Lecce, ritirandosi nel 2012. Da allenatore ha guidato gli Allievi Regionali del Genoa, poi la Primavera del Pescara e ad una giornata dal termine del torneo 2014-15 subentra a Baroni raggiungendo la finale playoff, persa col Bologna. Finale playoff anche quest’anno. AGGIORNAMENTO: ha conquistato la promozione in serie A battendo il Trapani di Serse Cosmi nella finale playoff.

SIMONE PERROTTA – E’ rimasto alla Roma fino al 2013, poi si è ritirato, rimanendo fuori dal mondo del calcio, limitandosi ad una breve conduzione televisiva su Sport Uno.

ANGELO PERUZZI – Era già a fine carriera quando partecipò al Mondiale tedesco, difatti si ritirò nel 2007 dopo un’ultima stagione alla Lazio. Diventò collaboratore tecnico e vice allenatore della Nazionale, poi nel 2012 ebbe una breve parentesi come secondo di Ferrara alla Sampdoria.

ANDREA PIRLO – E rimasto al Milan fino al 2011, poi quattro grandi stagioni alla Juventus e poi nel 2015 il trasferimento negli Usa al New York City, dove insegna ancora calcio sul campo. Vicecampione europeo 4 anni fa, non ci sarà in Francia, penalizzato dal suo trasferimento all’estero e dall’età ormai avanzata.

LUCA TONI – Lasciata la Fiorentina nel 2007, ha trovato fortuna nel Bayern Monaco in Germania, poi tornato in Italia nel 2010, ha girovagato tra Roma, Genoa e Juve e al Nassr, negli emirati, per poi tornare a Firenze e chiudere con due stagioni al Verona, dove nel 2015 è diventato il più vecchio capocannoniere della serie A ed ha concluso la sua carriera nel 2016 con la sua unica retrocessione. fino al 30 giugno resta ancora un giocatore del Verona.

FRANCESCO TOTTI – Lasciata subito la Nazionale, è rimasto fedele alla Roma, dove milita tuttora, sfiorando quattro scudetti nel 2008, 2010, 2014 e 2015.

CRISTIAN ZACCARDO – Lasciato il Palermo nel 2008, va in Germania al Wolfsburg dove già c’era Barzagli, poi, rientrato in Italia, gioca nel Parma, nel Milan e nell’ultima stagione è stato nel Carpi, dove non  è bastata la sua esperienza per salvare la squadra emiliana. .

GIANLUCA ZAMBROTTA – Dopo il Mondiale ha lasciato la Juve per il Barcellona, poi quattro anni al Milan, poi l’esperienza svizzera al Chiasso, dove ha smesso nel 2014. Quì ha inoiziato la sua carriera di allenatore, conclsasi però subito nel 2015.

 

Informazioni su diego80 (1904 Articoli)
Nato a San Giovanni Bianco il 15/9/80,attualmente disoccupato,nutre una buona passione per la musica e il calcio,in particolare per la Juventus
Contatto: WebsiteFacebook

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: