ULTIM'ORA

Riflessioni Europee #11 – Il trionfo portoghese e la stecca francese

PARIS, FRANCE - JULY 10: Cristiano Ronaldo of Portugal (c) lifts the European Championship trophy after his side win 1-0 against France during the UEFA EURO 2016 Final match between Portugal and France at Stade de France on July 10, 2016 in Paris, France. (Photo by Michael Regan/Getty Images)

Si è concluso così il campionato europeo con la vittoria a sorpresa del Portogallo, al suo primo successo in assoluto , sconfiggendo i padroni di casa francesi dopo i tempi supplementari. In quest’ultimo video, girato nel tardo mattino di lunedì 11 luglio, un riassunto e le impressioni sulla finale. Di seguito un po’ di integrazione testuale, con i risultati dell’europeo.

 

 

Andamento del torneo

Fase a gironi

Gruppo A

Il gruppo A vede al suo interno i padroni di casa della Francia, la Svizzera, la Romania e l’esordiente Albania.

Nella partita inaugurale, la Francia s’impone a fatica contro una solida Romania che, nonostante lo svantaggio iniziale ad opera di Olivier Giroud, riesce a pareggiare grazie al rigore messo a segno da Bogdan Stancu nel secondo tempo. I transalpini mettono a segno il gol della vittoria solamente all’89’, grazie al gol da fuori area di Dimitri Payet, che regala i primi tre punti della competizione alla nazionale francese.[22]

Nella seconda partita del girone la Svizzera batte per 1-0 l’Albania con un gol del difensore Fabian Schär al 5′.[23] In questa partita, per la prima volta nella storia di un campionato europeo di calcio, si affrontano due fratelli, Granit e Taulant Xhaka, entrambi svizzeri ma con origini kosovaro-albanesi, rispettivamente con le maglie di Svizzera e Albania.[24]

Nella seconda giornata si assiste al pari tra Romania e Svizzera per 1-1, Admir Mehmedi nella ripresa risponde al gol iniziale di Stancu, nuovamente a segno su rigore.[25]Mehmedi, grazie a questa rete, è diventato il primo calciatore elvetico a realizzare un gol sia nella fase finale di un Mondiale sia in quella di un Europeo.[26] La Francia invece prevale nel finale di partita contro una ben organizzata Albania per 2-0 andando a segno con Antoine Griezmann al 90′ e Payet al 96′. In virtù delle due vittorie su Romania ed Albania i transalpini sono la prima squadra a qualificarsi aritmeticamente agli ottavi di finale della competizione.[27]

Nell’ultima giornata del girone, la Francia pareggia contro la Svizzera 0-0, ed entrambe le squadre si qualificano, i francesi come primi e gli svizzeri come secondi.[28] Nell’altro incontro, l’Albania supera la Romania 1-0, grazie alla rete di testa di Armando Sadiku: si tratta del primo gol e della prima vittoria in una fase finale di un Europeo per l’Albania, che termina il girone al terzo posto a 3 punti, ma ciò non è sufficiente ad evitare l’eliminazione in quanto la nazionale albanese non riesce a classificarsi come una delle migliori terze e come la Romania, ultima del girone, deve abbandonare la competizione.[29]

Gruppo B

All’interno del gruppo B sono presenti l’Inghilterra, la Russia e due nazionali che partecipano per la prima volta ad un europeo, il Galles e la Slovacchia.

Nella prima partita del girone il Galles sconfigge la Slovacchia per 2-1, con i gallesi che si portano in avanti dopo 10′ grazie ad una punizione di Gareth Bale. Nel secondo tempo la nazionale slovacca pareggia con il gol di Ondrej Duda, ma ad avere la meglio è la nazionale gallese che porta a casa i tre punti grazie al gol di Hal Robson-Kanu.[30] Quelli di Bale e Duda sono stati i primi gol in assoluto delle rispettive squadre nella fase finale di un Europeo.[31][32] L’altra partita del girone vede scontrarsi l’Inghilterra e la Russia: Eric Dier porta in vantaggio gli inglesi su punizione, ma nei minuti di recupero la Russia trova il pari con il colpo di testa di Vasilij Berezuckij, che fissa il punteggio sull’1-1.[33]

Il terzo incontro vede la vittoria della Slovacchia sulla Russia, grazie alle reti di Vladimir Weiss e di Marek Hamšík nel primo tempo. La nazionale russa riapre l’incontro con un colpo di testa di Denis Glušakov all’80’, ma l’incontro termina 2-1 per gli slovacchi.[34] Questa partita è la terza nella storia degli europei ad essersi disputata in uno stadio coperto, lo Stade Pierre Mauroy. In precedenza, infatti, era successo agli Europei del 2000, quando la Turchia e il Portogallo si sfidarono all’Amsterdam ArenA e agli Europei del 2012, quando Polonia e Grecia si affrontarono allo stadio Nazionale di Varsavia.[35] Nel quarto incontro si affrontano Inghilterra e Galles. Il vantaggio gallese di Gareth Bale, in gol su punizione nella prima frazione di gioco, è rimontato dalle marcature degli attaccanti Jamie Vardy e Daniel Sturridge, entrambi subentrati nel corso del secondo tempo.[36]. Bale diviene così uno dei tre calciatori ad aver segnato due gol su punizione in un singolo Europeo, al pari del francese Michel Platini (1984) e del tedesco Thomas Häßler (1992).[37]

L’ultima giornata vede giocare, in contemporanea, Slovacchia-Inghilterra e Russia-Galles, con la situazione del girone tutta da decidere. La Slovacchia ferma sullo 0-0 gli inglesi,[38] mentre il Galles sconfigge per 3-0 la Russia (Aaron Ramsey, Bale e Neil Taylor a segno), vincendo il proprio girone davanti a Inghilterra, Slovacchia e Russia.[39]Grazie al suo gol, Bale diventa il settimo calciatore nella storia dell’Europeo a segnare in tutte le giornate della fase a gironi.[40]

La Slovacchia accede agli ottavi di finale assieme a Galles e Inghilterra come migliore terza, avendo conquistato 4 punti nel proprio girone.[41]

Gruppo C

Un momento della sfida tra Germania e Ucraina, 12 giugno 2016

Nel gruppo C si incontrano la Germania, campione del mondo in carica, la Polonia e l’Ucraina, tra l’altro ospitanti dell’edizione precedente dell’europeo, e l’esordiente Irlanda del Nord.

Nel primo incontro la Polonia sconfigge per 1-0 l’Irlanda del Nord grazie al gol di Arkadiusz Milik, centrando così la prima storica vittoria nella fase finale della competizione.[42] Nella seconda gara la Germania vince contro l’Ucraina per 2-0 con i gol di Shkodran Mustafi eBastian Schweinsteiger.[43]

La terza gara vede affrontarsi l’Ucraina e l’Irlanda del Nord. Il match, interrotto al 58′ per circa un minuto a causa della forte grandine, vede prevalere per la prima volta nella fase finale di un europeo l’Irlanda del Nord, che batte per 2-0 l’Ucraina, grazie alla rete di testa diGareth McAuley, la prima in assoluto nella fase finale di un Europeo per la nazionale nordirlandese, e al tap-in vincente di Niall McGinn al 96′. L’Ucraina, in virtù di questo risultato, è aritmeticamente ultima nel girone e, dunque, eliminata dalla competizione.[44] Nel quarto incontro si affrontano Germania e Polonia. Al termine del match, nel quale la Germania ha cercato di mantenere il più possibile il possesso palla, mentre la Polonia ha cercato più volte di attaccare in contropiede, e dopo diverse occasioni da entrambi i lati, è arrivato il primo 0-0 della competizione.[45]

Nell’ultima giornata, la Germania si impone per 1-0 sull’Irlanda del Nord grazie alla rete di Mario Gómez nella prima frazione di gioco[46] e, con lo stesso risultato, la Polonia piega l’ormai eliminata Ucraina grazie alla rete di Jakub Błaszczykowski, avvenuta nel secondo tempo.[47]

Germania e Polonia accedono agli ottavi di finale, rispettivamente come prima e seconda del girone, mentre l’Irlanda del Nord approda agli ottavi come una delle migliori terze, avendo conquistato 3 punti nel proprio girone.[48]

Gruppo D

Il gruppo D è composto dalle nazionali di Spagna, campione in carica, Croazia, Repubblica Ceca e Turchia.

Nel primo incontro la Croazia prevale sulla Turchia per 1-0 grazie al tiro al volo di Luka Modrić.[49] Nella seconda gara la Spagna batte la Repubblica Ceca con il medesimo risultato grazie al colpo di testa vincente di Gerard Piqué su cross di Andrés Iniesta, avvenuto negli ultimi minuti del secondo tempo.[50]

La Croazia pareggia il suo secondo match con la Repubblica Ceca: Ivan Perišić e Ivan Rakitić portano i croati sul 2-0, nell’ultimo quarto d’ora la Cechia accorcia le distanze conMilan Škoda e al 94′ Tomáš Necid ristabilisce la parità trasformando un rigore. All’86’ la partita era stata interrotta dall’arbitro Mark Clattenburg per circa 4 minuti in seguito al lancio di fumogeni da parte dei tifosi croati e di un petardo che ha stordito un vigile del fuoco intento a rimuovere i fumogeni.[51] La Croazia è stata sanzionata il successivo 20 giugno dalla commissione disciplinare della UEFA per “disordini provocati dai tifosi, uso di fumogeni, lancio di petardi e comportamento razzista” con un’ammenda di 100 mila euro.[52] Nell’altro incontro della seconda giornata, la Spagna sconfigge la Turchia 3-0 con due reti di Álvaro Morata e un gol di Nolito. La Spagna, in virtù delle due vittorie su Repubblica Ceca e Turchia, diviene la terza squadra a centrare la qualificazione aritmetica agli ottavi di finale.[53]

Nell’ultima giornata la Croazia batte in rimonta la Spagna per 2-1, alla rete iniziale di Álvaro Morata rispondono Nikola Kalinić ed Ivan Perišić.[54] La Turchia, invece, batte 2-0 la Repubblica Ceca con le reti di Burak Yılmaz e Ozan Tufan.[55]

La Croazia passa come prima del girone davanti alla Spagna, seconda, la Turchia si classifica terza con 3 punti, senza, però, riuscire ad accedere agli ottavi come una delle migliori terze, ed infine anche la Repubblica Ceca, ultima del gruppo, viene eliminata.

Gruppo E

All’interno del gruppo E si trovano il Belgio, l’Italia, la Svezia e l’Irlanda.

Nella prima partita del girone Irlanda e Svezia pareggiano 1-1: al vantaggio irlandese di Wes Hoolahan, replica l’autogol del difensore irlandese Ciaran Clark, propiziato da Zlatan Ibrahimović[56]. Nell’altra gara del gruppo l’Italia batte il Belgio, tra i favoriti per la vittoria finale del torneo, per 2-0, grazie alle reti di Emanuele Giaccherini e di Graziano Pellè.[57]

Nella seconda giornata l’Italia supera di misura la Svezia con un gol nel finale da parte di Éder: gli Azzurri sono la seconda squadra, dopo la Francia, a qualificarsi alla fase ad eliminazione diretta.[58] Inoltre, la nazionale italiana non ha subito alcun tiro nello specchio della porta per la prima volta nella sua storia durante gli Europei.[59] Nell’altra partita, il Belgio supera agevolmente l’Irlanda vincendo 3-0: a segno Romelu Lukaku due volte e Axel Witsel di testa. Grazie a questo risultato, l’Italia è aritmeticamente la vincitrice del girone E. Inoltre, in questo match, la fase finale del torneo ha superato un milione di spettatori in totale.[60]

Nell’ultimo turno, che conclude la fase a gironi, l’Irlanda batte l’Italia per 1-0 con la rete di Robbie Brady all’85’, mentre il Belgio sconfigge 1-0 la Svezia grazie alla rete di Radja Nainggolan all’84’. Il girone si chiude con l’Italia prima, il Belgio al secondo posto, l’Irlanda qualificata come una delle migliori terze e la Svezia, ultima, eliminata.[61][62]

Gruppo F

Il gruppo F è formato dal Portogallo, dall’Austria, dall’esordiente Islanda e dall’Ungheria, che non appariva dall’edizione del 1972 in Belgio.

La prima partita vede la vittoria dell’Ungheria sull’Austria per 2-0 grazie alle reti di Ádám Szalai e di Zoltán Stieber.[63] In questo incontro il portiere ungherese Gábor Király ha stabilito, a 40 anni e 2 mesi, il primato di giocatore più anziano a scendere in campo durante la fase finale di un Europeo, superando così il record appartenuto in precedenza al tedesco Lothar Matthäus, che nell’edizione del 2000 vi aveva partecipato a 39 anni.[64] La seconda gara, ultima della prima giornata della fase a gironi della competizione, vede affrontarsi Portogallo e Islanda: Nani porta avanti i portoghesi nel primo tempo, ma Birkir Bjarnason realizza il definitivo 1-1.[65] Nani ha siglato il gol numero 600 nella storia degli Europei, mentre Bjarnason ha segnato il primo gol in assoluto dell’Islanda nella fase finale di un campionato europeo.[66][67]

Nel secondo turno l’Ungheria pareggia contro l’Islanda 1-1: l’iniziale vantaggio di Gylfi Sigurðsson su rigore è replicato da un’autorete di Birkir Sævarsson, che nel finale concede il pareggio agli ungheresi.[68] Nella quarta partita del girone F, il Portogallo pareggia a reti bianche contro l’Austria: al 79′ Cristiano Ronaldo sbaglia un rigore.[69]

Nell’ultima giornata l’Islanda vince per la prima volta nella competizione sull’Austria, eliminata, per 2-1 grazie al gol al 94′ di Traustason, assicurandosi il secondo posto nel girone mentre il Portogallo pareggia 3-3 con l’Ungheria, grandi protagonisti del match Cristiano Ronaldo e Balázs Dzsudzsák con una doppietta ciascuno, qualificandosi così come una delle migliori terze; prima invece l’Ungheria, che si qualifica vincendo il girone.[70][71]

Fase ad eliminazione diretta

Ottavi di finale

Il primo ottavo di finale del campionato europeo vede la vittoria, dopo i calci di rigore, da parte della Polonia sulla Svizzera per 6-5 (1-1 ai tempi supplementari), complice l’errore dal dischetto di Granit Xhaka, dopo che, nei tempi regolamentari, al gol di Błaszczykowski aveva risposto Xherdan Shaqiri con una spettacolare rovesciata al volo dal limite dell’area. A segnare il rigore decisivo è Grzegorz Krychowiak, che regala alla nazionale polacca uno storico quarto di finale.[72]

Il secondo match vede la vittoria del Galles sull’Irlanda del Nord per 1-0, grazie ad un’autogol di Gareth McAuley al 75′. Anche per il Galles si tratta della prima storica qualificazione ai quarti di finale.[73]

Nel terzo ottavo, il Portogallo batte la Croazia nei tempi supplementari: decisivo Ricardo Quaresma, che al 117′ raccoglie una respinta del portiere su tiro di Ronaldo e realizza di testa a porta vuota la rete che consegna la prima vittoria dei portoghesi nella fase finale e il conseguente passaggio ai quarti di finale.[74] Inoltre, per la prima volta, non si è verificato alcun tiro nello specchio della porta nel corso dei novanta minuti regolamentari, fatto che non accadeva dal 1980, dalla partita della fase a gironi Svezia-Spagna.

Il quarto match vede la vittoria della Francia sull’Irlanda per 2-1, grazie alla doppietta di Griezmann che ha rimontato il vantaggio di Robbie Brady su calcio di rigore al 2′.[75]

Nel quinto ottavo la Germania prevale con un netto 3-0 sulla Slovacchia, grazie alle reti di Jérôme Boateng, che segna con tiro al volo dalla distanza, di Mario Gómez e di Julian Draxler, che insacca con una semi rovesciata.[76]

Il terzultimo ottavo vede la vittoria del Belgio sull’Ungheria per 4-0 (a segno Toby Alderweireld, Michy Batshuayi, Eden Hazard e Yannick Carrasco).[77]

Il settimo ottavo vede la vittoria dell’Italia sulla Spagna per 2-0, grazie alle reti di Giorgio Chiellini e Pellè, che portano gli azzurri ai quarti di finale. Per l’Italia è il primo successo in partite ufficiali contro la Spagna dal 1994. La partita, con un pubblico pari a 76 165, ha il più alto numero di spettatori nel torneo.[78]

Nell’ultimo ottavo l’Islanda, alla sua prima apparizione nel torneo, batte a sorpresa l’Inghilterra in rimonta per 2-1, con le reti di Ragnar Sigurðsson e di Kolbeinn Sigþórsson, che hanno risposto al rigore di Wayne Rooney. L’Inghilterra mantiene il suo “record” negativo: non ha mai vinto una partita nella fase ad eliminazione diretta fuori casa. Con questo match si sono superati i 2 milioni di spettatori in totale nella fase finale della competizione.[79]

Quarti di finale

Il primo quarto di finale vede la vittoria del Portogallo sulla Polonia ai rigori per 5-3, dopo che i tempi regolamentari e supplementari si erano conclusi sull’1-1 grazie alle reti diRobert Lewandowski, che ha segnato il gol più veloce della competizione, e di Renato Sanches. Dopo la parata di Rui Patrício sul tiro di Błaszczykowski, Quaresma realizza l’ultimo e decisivo rigore. I portoghesi diventano così i primi semifinalisti della competizione.[80]

Nel secondo quarto, il Galles elimina il Belgio vincendo 3-1, qualificandosi per la prima volta alle semifinali della competizione e di una manifestazione internazionale. Alla rete iniziale di Radja Nainggolan rispondono, in successione, Ashley Williams, Robson-Kanu e Sam Vokes:[81] particolarmente apprezzata la rete di Robson-Kanu che, dopo aver ricevuto la sfera a centro area da Aaron Ramsey, si gira su stesso eludendo i suoi due marcatori e battendo il portiere avversario da posizione ravvicinata.[82][83]

Il terzo quarto vede la vittoria della Germania sull’Italia per 6-5 ai rigori, dopo che i supplementari erano terminati 1-1 (Leonardo Bonucci su rigore risponde all’iniziale vantaggio di Mesut Özil). Dopo l’errore di Matteo Darmian, il diciottesimo e ultimo tiro dal dischetto è messo a segno da Jonas Hector, che consegna il passaggio alle semifinali ai tedeschi.[84] Grazie a questa vittoria, la Germania supera per la prima volta l’Italia in uno scontro ad eliminazione diretta in un torneo internazionale.[85] La nazionale italiana ha giocato l’incontro con il lutto al braccio per commemorare le vittime italiane dell’attentato di Dacca[86].

L’ultimo quarto vede la Francia superare l’Islanda col punteggio di 5-2, nell’incontro con più reti dell’intera competizione: a segno Giroud (doppietta), Paul Pogba, Payet e Griezmann per la Francia, Sigþórsson e Bjarnason per la nazionale islandese.[87]

Semifinali

Nella prima semifinale il Portogallo batte il Galles 2-0, con le reti di Cristiano Ronaldo e Nani, ottenendo la sua prima vittoria nei tempi regolamentari della fase finale e diventando così la prima finalista del torneo.[88]

Nella seconda semifinale la Francia supera la Germania con lo stesso risultato, 2-0, grazie alla doppietta di Griezmann, la prima rete realizzata su calcio di rigore allo scadere del primo tempo e la seconda nella ripresa (prima rete subita su azione dai tedeschi nel torneo).[89]

Finale

Francia e Portogallo si affrontano per la terza volta nella fase finale di un Europeo (dopo i precedenti in semifinale del 1984 e del 2000) ed a distanza di dieci anni dall’ultimo confronto ufficiale, la semifinale del mondiale 2006 in Germania. Nelle precedenti sfide citate, era sempre prevalsa la nazionale francese (che aveva una serie aperta di dieci vittorie consecutive contro quella portoghese, tra gare ufficiali ed amichevoli, ed un’imbattibilità che durava da quarantuno anni), ma, contro ogni pronostico, è stato il Portogallo a vincere il torneo.

La sfida è condizionata da un intervento falloso non sanzionato di Payet su Cristiano Ronaldo al 9′ di gioco, che costringe il portoghese, ormai dolorante da molti minuti, a uscire dal campo al 25′, ed al suo posto subentra Quaresma. Sia la Francia che il Portogallo vanno vicine al gol, con un palo colpito da André-Pierre Gignac nei minuti di recupero del secondo tempo per i francesi e con una punizione sulla traversa di Raphaël Guerreiro nel secondo tempo supplementare per i lusitani. Il Portogallo, ormai orfano del suo giocatore di maggior talento, vince l’Europeo con una rete al 109′ di Éder, entrato nella ripresa al posto di Renato Sanches, che tira da fuori area battendo Hugo Lloris e regala il primo Europeo della sua storia alla Nazionale portoghese.[90]

Fase a gironi[

Regolamento

Si qualificano agli ottavi di finale le prime 2 squadre classificate di ogni gruppo più le 4 migliori squadre terze classificate.

Se due o più squadre dello stesso girone sono a pari punti al termine della fase a gironi, per determinare la classifica si applicano i seguenti criteri nell’ordine indicato[91][92]:

  • maggior numero di punti nelle partite disputate fra le squadre in questione (scontri diretti);
  • miglior differenza reti nelle partite disputate fra le squadre in questione;
  • maggior numero di gol segnati nelle partite disputate fra le squadre in questione.

Se alcune squadre sono ancora a pari merito dopo aver applicato questi criteri, essi vengono riapplicati esclusivamente alle partite fra le squadre in questione per determinare la classifica finale. Se la suddetta procedura non porta a un esito, si applicano i seguenti criteri:

  • miglior differenza reti in tutte le partite del girone;
  • maggior numero di gol segnati in tutte le partite del girone;
  • migliore condotta fair play al torneo, calcolata partendo da 10 punti per squadra, che vengono decurtati in questo modo:
    1. ogni ammonizione: un punto;
    2. ogni doppia ammonizione o espulsione: tre punti;
    3. ogni espulsione diretta dopo un’ammonizione: quattro punti;
  • migliore posizione nel ranking UEFA per nazioni.

Se due squadre che hanno lo stesso numero di punti e lo stesso numero di gol segnati e subiti si sfidano nell’ultima partita del girone e sono ancora a pari punti al termine della giornata, la classifica finale viene determinata tramite i tiri di rigore, purché nessun’altra squadra del girone abbia gli stessi punti al termine della fase a gironi.

Disciplina

Un calciatore verrà automaticamente squalificato per la gara successiva se:

  • gli sarà comminata un’espulsione (in caso di condotta violenta la squalifica può essere ampliata a due o più turni);
  • gli saranno comminate due ammonizioni in due partite differenti.

Il calciatore che riceve una singola ammonizione viene definito “diffidato”. Le diffide vengono automaticamente cancellate alla fine dei quarti di finale, onde evitare che un calciatore diffidato possa essere squalificato per la partita finale in seguito ad una ammonizione in semifinale. Al termine della competizione eventuali diffide maturate in semifinale o in finale vengono cancellate[93].

Premi in denaro

La UEFA ha stabilito un totale di 301 milioni di euro, rispetto ai 196 milioni ripartiti durante l’Europeo 2012, da ripartire tra le varie squadre del torneo in questo modo[94]:

  • Partecipazione alla fase finale del torneo: € 8 000 000;
  • Pareggio in un match dei gironi: € 500 000;
  • Vittoria in un match dei gironi: € 1 000 000;
  • Raggiungimento degli ottavi di finale: € 1 500 000;
  • Raggiungimento dei quarti di finale: € 2 500 000;
  • Raggiungimento della semifinale: € 4 000 000;
  • Perdente della finale: € 5 000 000;
  • Vincitrice della finale: € 8 000 000.

In virtù di questo, una squadra può ottenere al massimo un premio di 27 milioni di euro, vincendo tutte le gare disputate dai gironi alla finale, o un minimo di € 8 milioni, nel caso in cui perda tutte le gare disputate.

Gruppo A

Classifica

Pos.SquadraPtGVNPGFGSDR
1.Francia Francia7321041+3
2.Svizzera Svizzera5312021+1
3.Albania Albania3310213-2
4.Romania Romania1301224-2

Risultati

Saint-Denis
10 giugno 2016, ore 21:00 CEST
Incontro 1
Francia Francia2 – 1
referto
Romania RomaniaStade de France (75 113[95] spett.)

Arbitro:Ungheria Kassai

Lens
11 giugno 2016, ore 15:00 CEST
Incontro 2
Albania Albania0 – 1
referto
Svizzera SvizzeraStadio Bollaert-Delelis (33 805[96] spett.)

Arbitro:Spagna Velasco Carballo

Parigi
15 giugno 2016, ore 18:00 CEST
Incontro 14
Romania Romania1 – 1
referto
Svizzera SvizzeraParco dei Principi (43 576[97] spett.)

Arbitro:Russia Karasëv

Marsiglia
15 giugno 2016, ore 21:00 CEST
Incontro 15
Francia Francia2 – 0
referto
Albania AlbaniaStadio Vélodrome (63 670[98] spett.)

Arbitro:Scozia Collum

Villeneuve-d’Ascq
19 giugno 2016, ore 21:00 CEST
Incontro 25
Svizzera Svizzera0 – 0
referto
Francia FranciaStadio Pierre Mauroy (45 616[99] spett.)

Arbitro:Slovenia Skomina

Décines-Charpieu
19 giugno 2016, ore 21:00 CEST
Incontro 26
Romania Romania0 – 1
referto
Albania AlbaniaParc Olympique Lyonnais (49 752[100] spett.)

Arbitro:Rep. Ceca Královec

Gruppo B

Classifica

Pos.SquadraPtGVNPGFGSDR
1.Galles Galles6320163+3
2.Inghilterra Inghilterra5312032+1
3.Slovacchia Slovacchia43111330
4.Russia Russia1301226-4

Risultati

Bordeaux
11 giugno 2016, ore 18:00 CEST
Incontro 3
Galles Galles2 – 1
referto
Slovacchia SlovacchiaStade Bordeaux-Atlantique (37 831[101] spett.)

Arbitro:Norvegia Moen

Marsiglia
11 giugno 2016, ore 21:00 CEST
Incontro 4
Inghilterra Inghilterra1 – 1
referto
Russia RussiaStadio Vélodrome (62 343[102] spett.)

Arbitro:Italia Rizzoli

Villeneuve-d’Ascq
15 giugno 2016, ore 15:00 CEST
Incontro 13
Russia Russia1 – 2
referto
Slovacchia SlovacchiaStade Pierre-Mauroy (38 989[103] spett.)

Arbitro:Slovenia Skomina

Lens
16 giugno 2016, ore 15:00 CEST
Incontro 16
Inghilterra Inghilterra2 – 1
referto
Galles GallesStadio Bollaert-Delelis (34 033[104] spett.)

Arbitro:Germania Brych

Saint-Étienne
20 giugno 2016, ore 21:00 CEST
Incontro 28
Slovacchia Slovacchia0 – 0
referto
Inghilterra InghilterraStadio Geoffroy Guichard (39 051[105] spett.)

Arbitro:Spagna Velasco Carballo

Tolosa
20 giugno 2016, ore 21:00 CEST
Incontro 27
Russia Russia0 – 3
referto
Galles GallesStadium Municipal (28 840[106] spett.)

Arbitro:Svezia Eriksson

Gruppo C

Classifica

Pos.SquadraPtGVNPGFGSDR
1.Germania Germania7321030+3
2.Polonia Polonia7321020+2
3.Irlanda del Nord Irlanda del Nord33102220
4.Ucraina Ucraina0300305-5

Risultati

Nizza
12 giugno 2016, ore 18:00 CEST
Incontro 6
Polonia Polonia1 – 0
referto
Irlanda del Nord Irlanda del NordAllianz Riviera (33 742[107] spett.)

Arbitro:Romania Hațegan

Villeneuve-d’Ascq
12 giugno 2016, ore 21:00 CEST
Incontro 7
Germania Germania2 – 0
referto
Ucraina UcrainaStade Pierre-Mauroy (43 035[108] spett.)

Arbitro:Inghilterra Atkinson

Décines-Charpieu
16 giugno 2016, ore 18:00 CEST
Incontro 17
Ucraina Ucraina0 – 2
referto
Irlanda del Nord Irlanda del NordParc Olympique Lyonnais (51 043[109] spett.)

Arbitro:Rep. Ceca Královec

Saint-Denis
16 giugno 2016, ore 21:00 CEST
Incontro 18
Germania Germania0 – 0
referto
Polonia PoloniaStade de France (73 648[110] spett.)

Arbitro:Paesi Bassi Kuipers

Parigi
21 giugno 2016, ore 18:00 CEST
Incontro 30
Irlanda del Nord Irlanda del Nord0 – 1
referto
Germania GermaniaParco dei Principi (44 125[111] spett.)

Arbitro:Francia Turpin

Marsiglia
21 giugno 2016, ore 18:00 CEST
Incontro 29
Ucraina Ucraina0 – 1
referto
Polonia PoloniaStadio Vélodrome (58 874[112] spett.)

Arbitro:Norvegia Moen

Gruppo D

Classifica

Pos.SquadraPtGVNPGFGSDR
1.Croazia Croazia7321053+2
2.Spagna Spagna6320152+3
3.Turchia Turchia3310224-2
4.Rep. Ceca Rep. Ceca1301225-3

Risultat

Parigi
12 giugno 2016, ore 15:00 CEST
Incontro 5
Turchia Turchia0 – 1
referto
Croazia CroaziaParco dei Principi (43 842[113] spett.)

Arbitro:Svezia Eriksson

Tolosa
13 giugno 2016, ore 15:00 CEST
Incontro 8
Spagna Spagna1 – 0
referto
Rep. Ceca Rep. CecaStadium Municipal (29 400[114] spett.)

Arbitro:Polonia Marciniak

Saint-Étienne
17 giugno 2016, ore 18:00 CEST
Incontro 20
Rep. Ceca Rep. Ceca2 – 2
referto
Croazia CroaziaStadio Geoffroy Guichard (38 376[115] spett.)

Arbitro:Inghilterra Clattenburg

Nizza
17 giugno 2016, ore 21:00 CEST
Incontro 21
Spagna Spagna3 – 0
referto
Turchia TurchiaAllianz Riviera (33 409[116] spett.)

Arbitro:Serbia Mažić

Bordeaux
21 giugno 2016, ore 21:00 CEST
Incontro 32
Croazia Croazia2 – 1
referto
Spagna SpagnaStade Bordeaux-Atlantique (37 245[117] spett.)

Arbitro:Paesi Bassi Kuipers

Lens
21 giugno 2016, ore 21:00 CEST
Incontro 31
Rep. Ceca Rep. Ceca0 – 2
referto
Turchia TurchiaStadio Bollaert-Delelis (32 836[118] spett.)

Arbitro:Scozia Collum

Gruppo E

Classifica

Pos.SquadraPtGVNPGFGSDR
1.Italia Italia6320131+2
2.Belgio Belgio6320142+2
3.Irlanda Irlanda4311124-2
4.Svezia Svezia1301213-2

Risultati

Saint-Denis
13 giugno 2016, ore 18:00 CEST
Incontro 9
Irlanda Irlanda1 – 1
referto
Svezia SveziaStade de France (73 419[119] spett.)

Arbitro:Serbia Mažić

Décines-Charpieu
13 giugno 2016, ore 21:00 CEST
Incontro 10
Belgio Belgio0 – 2
referto
Italia ItaliaParc Olympique Lyonnais (55 408[120] spett.)

Arbitro:Inghilterra Clattenburg

Tolosa
17 giugno 2016, ore 15:00 CEST
Incontro 19
Italia Italia1 – 0
referto
Svezia SveziaStadium Municipal (29 600[121] spett.)

Arbitro:Ungheria Kassai

Bordeaux
18 giugno 2016, ore 15:00 CEST
Incontro 22
Belgio Belgio3 – 0
referto
Irlanda IrlandaStade Bordeaux-Atlantique (39 493[122] spett.)

Arbitro:Turchia Çakır

Nizza
22 giugno 2016, ore 21:00 CEST
Incontro 36
Svezia Svezia0 – 1
referto
Belgio BelgioAllianz Riviera (34 011[123] spett.)

Arbitro:Germania Brych

Villeneuve-d’Ascq
22 giugno 2016, ore 21:00 CEST
Incontro 35
Italia Italia0 – 1
referto
Irlanda IrlandaStade Pierre-Mauroy (44 268[124] spett.)

Arbitro:Romania Hațegan

Gruppo F

Classifica

Pos.SquadraPtGVNPGFGSDR
1.Ungheria Ungheria5312064+2
2.Islanda Islanda5312043+1
3.Portogallo Portogallo33030440
4.Austria Austria1301214-3

Risultati

Bordeaux
14 giugno 2016, ore 18:00 CEST
Incontro 11
Austria Austria0 – 2
referto
Ungheria UngheriaStadio Bordeaux-Atlantique (34 424[125] spett.)

Arbitro:Francia Turpin

Saint-Étienne
14 giugno 2016, ore 21:00 CEST
Incontro 12
Portogallo Portogallo1 – 1
referto
Islanda IslandaStadio Geoffroy Guichard (38 742[126] spett.)

Arbitro:Turchia Çakır

Marsiglia
18 giugno 2016, ore 18:00 CEST
Incontro 23
Islanda Islanda1 – 1
referto
Ungheria UngheriaStadio Vélodrome (60 842[127] spett.)

Arbitro:Russia Karasëv

Parigi
18 giugno 2016, ore 21:00 CEST
Incontro 24
Portogallo Portogallo0 – 0
referto
Austria AustriaParco dei Principi (44 291[128] spett.)

Arbitro:Italia Rizzoli

Décines-Charpieu
22 giugno 2016, ore 18:00 CEST
Incontro 33
Ungheria Ungheria3 – 3
referto
Portogallo PortogalloParc Olympique Lyonnais (55 514[129] spett.)

Arbitro:Inghilterra Atkinson

Saint-Denis
22 giugno 2016, ore 18:00 CEST
Incontro 34
Islanda Islanda2 – 1
referto
Austria AustriaStade de France (68 714[130] spett.)

Arbitro:Polonia Marciniak

Raffronto tra le squadre terze classificate

Tra le terze classificate di ogni girone, si applicano i seguenti criteri per stabilire il passaggio del turno delle migliori 4 squadre[91]:

  • maggior numero di punti ottenuti nella fase a gironi;
  • più alta differenza reti complessiva;
  • maggior numero di reti segnate nel girone;
  • migliore condotta fair play, calcolata partendo da 10 punti per squadra, che vengono decurtati in questo modo:
    1. ogni ammonizione: un punto;
    2. ogni doppia ammonizione o espulsione: tre punti;
    3. ogni espulsione diretta dopo un’ammonizione: quattro punti;
  • più alta posizione nel ranking UEFA aggiornato all’ultima data utile prima dell’inizio del torneo;

Classifica

Pos.SquadraPtGVNPGFGSDRGirone
1.Slovacchia Slovacchia43111330B
2.Irlanda Irlanda4311124-2E
3.Portogallo Portogallo33030440F
4.Irlanda del Nord Irlanda del Nord33102220C
5.Turchia Turchia3310224-2D
6.Albania Albania3310213-2A

Fase a eliminazione diretta

Regolamento

Si qualificano a questa fase tutte le vincitrici, le seconde classificate e le migliori quattro terze classificate della fase a gironi. Quest’ultime vengono determinate secondo i criteri elencati nel paragrafo precedente.

Supererà il turno a eliminazione diretta la squadra che al termine dei 90 minuti gioco avrà segnato più gol. In caso di parità si disputeranno due tempi supplementari di 15 minuti ciascuno intervallati da 5 minuti di pausa e, in caso di ulteriore parità, il vincitore verrà decretato con i tiri di rigore.

Per la prima volta verranno disputati gli ottavi di finale in un campionato europeo. I gruppi da cui proverranno le quattro migliori squadre terze classificate determineranno gli scontri degli ottavi. Di seguito tutte le possibili combinazioni:[131]

Gruppi delle migliori terzeVincente gruppo AVincente gruppo BVincente gruppo CVincente gruppo D
A B C D3C3D3A3B
A B C E3C3A3B3E
A B C F3C3A3B3F
A B D E3D3A3B3E
A B D F3D3A3B3F
A B E F3E3A3B3F
A C D E3C3D3A3E
A C D F3C3D3A3F
A C E F3C3A3F3E
A D E F3D3A3F3E
B C D E3C3D3B3E
B C D F3C3D3B3F
B C E F3E3C3B3F
B D E F3E3D3B3F
C D E F3C3D3F3E

Combinazione verificatasi.

Sintesi dei gironi

GironeVincitriceSecondaTerzaQuarta
(Eliminata)
AFrancia FranciaSvizzera SvizzeraAlbania AlbaniaRomania Romania
BGalles GallesInghilterra InghilterraSlovacchia SlovacchiaRussia Russia
CGermania GermaniaPolonia PoloniaIrlanda del Nord Irlanda del NordUcraina Ucraina
DCroazia CroaziaSpagna SpagnaTurchia TurchiaRep. Ceca Rep. Ceca
EItalia ItaliaBelgio BelgioIrlanda IrlandaSvezia Svezia
FUngheria UngheriaIslanda IslandaPortogallo PortogalloAustria Austria

Terza classificata qualificata.

Terza classificata non qualificata.

Tabellone

OttaviQuartiSemifinaliFinale
25 giu – Saint-Étienne
 2A. Svizzera Svizzera 1 (4)
30 giu – Marsiglia
 2C. Polonia Polonia (dcr) 1 (5)
 Polonia Polonia 1 (3)
25 giu – Lens
 Portogallo Portogallo (dcr) 1 (5)
 1D. Croazia Croazia 0
6 lug – Décines-Charpieu
 3F. Portogallo Portogallo (dts) 1
 Portogallo Portogallo 2
25 giu – Parigi
 Galles Galles 0
 1B. Galles Galles 1
1º lug – Villeneuve-d’Ascq
 3C. Irlanda del Nord Irlanda del Nord 0
 Galles Galles 3
26 giu – Tolosa
 Belgio Belgio 1
 1F. Ungheria Ungheria 0
10 lug – Saint-Denis
 2E. Belgio Belgio 4
 Portogallo Portogallo (dts) 1
26 giu – Villeneuve-d’Ascq
 Francia Francia 0
 1C. Germania Germania  3
2 lug – Bordeaux
 3B. Slovacchia Slovacchia  0
 Germania Germania (dcr) 1 (6)
27 giu – Saint-Denis
 Italia Italia 1 (5)
 1E. Italia Italia 2
7 lug – Marsiglia
 2D. Spagna Spagna 0
 Germania Germania 0
26 giu – Décines-Charpieu
 Francia Francia 2
 1A. Francia Francia 2
3 lug – Saint-Denis
 3E. Irlanda Irlanda 1
 Francia Francia 5
27 giu – Nizza
 Islanda Islanda 2
 2B. Inghilterra Inghilterra 1
 2F. Islanda Islanda 2

Ottavi di finale

Saint-Étienne
25 giugno 2016, ore 15:00 CEST
Svizzera Svizzera1 – 1
(d.t.s.)
referto
Polonia PoloniaStadio Geoffroy Guichard (38 842[132] spett.)

Arbitro:Inghilterra Clattenburg

Parigi
25 giugno 2016, ore 18:00 CEST
Galles Galles1 – 0
referto
Irlanda del Nord Irlanda del NordParco dei Principi (44 342[133] spett.)

Arbitro:Inghilterra Atkinson

Lens
25 giugno 2016, ore 21:00 CEST
Croazia Croazia0 – 1
(d.t.s.)
referto
Portogallo PortogalloStadio Bollaert-Delelis (33 523[134] spett.)

Arbitro:Spagna Velasco Carballo

Décines-Charpieu
26 giugno 2016, ore 15:00 CEST
Francia Francia2 – 1
referto
Irlanda IrlandaParc Olympique Lyonnais (56 279[135] spett.)

Arbitro:Italia Rizzoli

Villeneuve-d’Ascq
26 giugno 2016, ore 18:00 CEST
Germania Germania3 – 0
referto
Slovacchia SlovacchiaStade Pierre-Mauroy (44 312[136] spett.)

Arbitro:Polonia Marciniak

Tolosa
26 giugno 2016, ore 21:00 CEST
Ungheria Ungheria0 – 4
referto
Belgio BelgioStadium Municipal (28 921[137] spett.)

Arbitro:Serbia Mažić

Saint-Denis
27 giugno 2016, ore 18:00 CEST
Italia Italia2 – 0
referto
Spagna SpagnaStade de France (76 165[138] spett.)

Arbitro:Turchia Çakır

Nizza
27 giugno 2016, ore 21:00 CEST
Inghilterra Inghilterra1 – 2
referto
Islanda IslandaAllianz Riviera (33 901[139] spett.)

Arbitro:Slovenia Skomina

Quarti di finale

Marsiglia
30 giugno 2016, ore 21:00 CEST
Polonia Polonia1 – 1
(d.t.s.)
referto
Portogallo PortogalloStadio Vélodrome (62 940[140] spett.)

Arbitro:Germania Brych

Villeneuve-d’Ascq
1º luglio 2016, ore 21:00 CEST
Galles Galles3 – 1
referto
Belgio BelgioStade Pierre-Mauroy (45 936[141] spett.)

Arbitro:Slovenia Skomina

Bordeaux
2 luglio 2016, ore 21:00 CEST
Germania Germania1 – 1
(d.t.s.)
referto
Italia ItaliaStade Bordeaux-Atlantique (38 764[142] spett.)

Arbitro:Ungheria Kassai

Saint-Denis
3 luglio 2016, ore 21:00 CEST
Francia Francia5 – 2
referto
Islanda IslandaStade de France (76 833[143] spett.)

Arbitro:Paesi Bassi Kuipers

Semifinali

Décines-Charpieu
6 luglio 2016, ore 21:00 CEST
Portogallo Portogallo2 – 0
referto
Galles GallesParc Olympique Lyonnais (55 679[144] spett.)

Arbitro:Svezia Eriksson

Marsiglia
7 luglio 2016, ore 21:00 CEST
Germania Germania0 – 2
referto
Francia FranciaStadio Vélodrome (64 078[145] spett.)

Arbitro:Italia Rizzoli

Finale

Saint-Denis
10 luglio 2016, ore 21:00 CEST
Portogallo Portogallo1 – 0
(d.t.s.)
referto
Francia FranciaStade de France (75 868[146] spett.)

Arbitro:Inghilterra Clattenburg

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Portogallo
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Francia
GK1Rui PatrícioAmmonizione al 120+3’ 120+3’
RB21CédricAmmonizione al 34’ 34’
CB3Pepe
CB4José FonteAmmonizione al 119’ 119’
LB5Raphaël GuerreiroAmmonizione al 95’ 95’
DM14William CarvalhoAmmonizione al 98’ 98’
RW16Renato SanchesUscita al 79’ 79’
AM23Adrien SilvaUscita al 66’ 66’
LW10João MárioAmmonizione al 62’ 62’
CF17Nani
CF7Cristiano Ronaldo (c)Uscita al 25’ 25’
Sostituzioni:
FW20Ricardo QuaresmaIngresso al 25’ 25’
MF8João MoutinhoIngresso al 66’ 66’
FW9ÉderIngresso al 79’ 79’
CT:
Fernando Santos
POR-FRA 2016-07-10.svg
GK1Hugo Lloris (c)
RB19Bacary Sagna
CB21Laurent KoscielnyAmmonizione al 107’ 107’
CB22Samuel UmtitiAmmonizione al 80’ 80’
LB3Patrice Evra
RM18Moussa SissokoUscita al 110’ 110’
CM15Paul PogbaAmmonizione al 115’ 115’
CM14Blaise MatuidiAmmonizione al 97’ 97’
LM8Dimitri PayetUscita al 58’ 58’
SS7Antoine Griezmann
CF9Olivier GiroudUscita al 78’ 78’
Sostituzioni:
MF20Kingsley ComanIngresso al 58’ 58’
FW10André-Pierre GignacIngresso al 78’ 78’
FW11Anthony MartialIngresso al 110’ 110’
CT:
Didier Deschamps

Classifica marcatori

6 reti
3 reti
2 reti
1 rete
Autoreti

Premi

Scarpa d’oro[147]

Francia Antoine Griezmann

Giocatore del torneo[148]

Francia Antoine Griezmann

Miglior giovane[149]

Portogallo Renato Sanches

Squadra del torneo[150]

PortieriDifensoriCentrocampistiAttaccanti
PortogalloRui PatrícioGermaniaJoshua Kimmich
GermaniaJérôme Boateng
PortogalloPepe
PortogalloRaphaël Guerreiro
GermaniaToni Kroos
GallesJoe Allen
FranciaAntoine Griezmann
GallesAaron Ramsey
FranciaDimitri Payet
PortogalloCristiano Ronaldo

Albo d’oro

Elenco dei vincitori delle 15 finali della Coppa Henri Delaunay, dal 1960 al 2016:

AnnoDataSedeVincitoreFinalista perdenteRisultatoEdizione
196010 luglioFrancia Parigi
Paris-Parc-des-Princes.jpg
Parco dei Principi
Flag of the Soviet Union (1955-1980).svg
Unione Sovietica
Jugoslavia Jugoslavia2-1I
196421 giugnoFlag of Spain (1945 - 1977).svg Madrid
Santiagobernabeupanoramav2.jpg
Santiago Bernabéu
Flag of Spain (1945 - 1977).svg
Spagna
URSS URSS2-1II
196810 giugnoItalia Roma
Stadiodeicentomila.jpg
Stadio Olimpico
Flag of Italy.svg
Italia
Jugoslavia Jugoslavia2-0
[1]
III
197218 giugnoFlag of Belgium (civil).svg Bruxelles

Heysel

Flag of Germany.svg
Germania Ovest
URSS URSS3-0IV
197620 giugnoJugoslavia Belgrado
Fk Red Star stadium.jpg
Stadio Stella Rossa
Flag of the Czech Republic.svg
Cecoslovacchia
Germania Ovest Germania Ovest2-2
(5-3 dcr)
V
198022 giugnoItalia Roma
Stadiodeicentomila.jpg
Stadio Olimpico
Flag of Germany.svg
Germania Ovest
Belgio Belgio2-1VI
198427 giugnoFrancia Parigi
Paris-Parc-des-Princes.jpg
Parco dei Principi
Flag of France.svg
Francia
Spagna Spagna2-0VII
198825 giugnoGermania Monaco
Olympiastadion München 2004 (081).jpg
Olympiastadion
Flag of the Netherlands.svg
Paesi Bassi
URSS URSS2-0VIII
199226 giugnoSvezia Göteborg
Ullevi 2006.JPG
Ullevi
Flag of Denmark.svg
Danimarca
Germania Germania2-0IX
199630 giugnoFlag of England (bordered).svg Londra
Wembleyold.jpg
Wembley
Flag of Germany.svg
Germania
Rep. Ceca Rep. Ceca2-1
(gg)
X
20002 luglioPaesi Bassi Rotterdam
StadionFeyenoord.jpg
de Kuip
Flag of France.svg
Francia
Italia Italia2-1
(gg)
XI
20044 luglioPortogallo Lisbona
Luz-Stadion während des EM-Finales.jpg
Estádio da Luz
Flag of Greece.svg
Grecia
Portogallo Portogallo1-0XII
200829 giugnoAustria Vienna
EHStadion040606w.jpg
Ernst Happel Stadion
Flag of Spain.svg
Spagna
Germania Germania1-0XIII
20121º luglioUcraina Kiev
Фінал Євро-2012. 1-й тайм.JPG
Stadio Olimpico di Kiev
Flag of Spain.svg
Spagna
Italia Italia4-0XIV
201610 luglioFrancia Parigi
Coup d'envoi.jpg
Stade de France
Flag of Portugal.svg
Portogallo
Francia Francia1-0
(dts)
XV
2020Flag of England (bordered).svg Londra
Wembleyold.jpg
Wembley
XVI

Edizioni vinte

Vittorie
Nazione
Anni vittorie
3
Germania Germania[2]1972 – 1980 – 1996
3
Spagna Spagna1964 – 2008 – 2012
2
Francia Francia1984 – 2000
1
URSS URSS[3]1960
1
Italia Italia1968
1
Cecoslovacchia Cecoslovacchia[4]1976
1
Paesi Bassi Paesi Bassi1988
1
Danimarca Danimarca1992
1
Grecia Grecia2004
1
Portogallo Portogallo2016
Informazioni su diego80 (1835 Articoli)
Nato a San Giovanni Bianco il 15/9/80,attualmente disoccupato,nutre una buona passione per la musica e il calcio,in particolare per la Juventus
Contatto: WebsiteFacebook

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: