ULTIM'ORA

15 settembre 1971 – Nasce l’associazione ambientalista Greenpeace

Greenpeace è un’organizzazione non governativa ambientalista e pacifista fondata a Vancouver nel 1971.

È famosa per la sua azione diretta e non violenta per la difesa del clima, delle balene, dell’interruzione dei test nucleari e dell’ambiente in generale. Negli ultimi anni l’attività dell’organizzazione si è rivolta ad altre questioni ambientali come il riscaldamento globale, l’ingegneria genetica e la pesca a strascico. Greenpeace ha uffici nazionali e regionali in 45 paesi[1], tutti affiliati con Greenpeace International, con sede ad Amsterdam.

L’organizzazione è finanziata tramite contributi individuali da parte di circa 2,8 milioni donatori e fondazioni no profit, ma non accetta fondi da governi, partiti politici o grandi aziende.[2] Non è nemmeno una società di aderenti spontanei, in quanto Greenpeace accetta le donazioni ma non iscrive soci.

Valori ed organizzazione

Greenpeace basa la propria testimonianza su:

  • azione diretta e non violenta,
    manifestando direttamente in luoghi ritenuti importanti per i messaggi che vuole trasmettere, ma senza l’uso della forza in parte rifacendosi alle teorie di Mahatma Gandhi
  • scientificità,
    in quanto ogni dossier, report o altra documentazione sono basati su una precedente ricerca scientifica commissionata in maniera indipendente
  • indipendenza,
    in quanto non riceve cospicui sostegni in denaro da nessun ente governativo o multinazionale privata per evitare possibili manipolazioni dei risultati scientifici o delle attività intraprese.

Col passare del tempo Greenpeace migliora la propria tecnica di manifestare introducendo nel proprio modus operandi la presenza costante di giornalisti e fotoreporter per documentare le azioni dirette e non violente, l’utilizzo di gommoni per spostamenti più precisi ed efficaci (spunto preso grazie ai marinai francesi negli episodi legati ai test nucleari di Moruroa) e la formazione di equipaggi misti.

L’attuale direttore esecutivo è Kumi Naidoo.

Uffici nazionali e altri uffici

Mappa degli uffici nazionali di Greenpeace nel mondo

Greenpeace è presente nei seguenti stati (a novembre 2011)[3]:

Uffici nazionali

Exquisite-kfind.pngLo stesso argomento in dettaglio: Greenpeace Italia.

Argentina, Australia, Austria, Belgio, Brasile, Canada, Cile, Cina, Congo, Corea, Danimarca, Figi, Filippine, Finlandia,Francia, Germania, Giappone, Grecia, India, Indonesia, Israele, Italia, Libano, Lussemburgo, Malta, Messico, Norvegia,Nuova Zelanda, Paesi Bassi, Papua Nuova Guinea, Polonia, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Russia, Senegal,Slovacchia, Spagna, Stati Uniti d’America, Sudafrica, Svezia, Svizzera, Thailandia, Taiwan, Turchia, Ungheria.

Altri uffici

Greenpeace International (Paesi Bassi), Greenpeace Australia Pacific.

Flotta

Flotta attuale

  • Rainbow Warrior III (2011)
  • Esperanza (1984)
  • Arctic Sunrise (1975)
  • Beluga II (2004)
  • Argus (1977)
  • Sirius (1951)

Navi passate

  • Beluga I (1960)
  • Rainbow Warrior I (1955)
  • Rainbow Warrior II (1957)
  • Phyllis Cormack
  • Vega
  • Gondwana (1975)
  • Ohana Kai
  • James Bay
  • Peacock
  • Solo
  • Moby Dick
  • MV Greenpeace (1959)
  • Amazon Guardian
Informazioni su diego80 (1830 Articoli)
Nato a San Giovanni Bianco il 15/9/80,attualmente disoccupato,nutre una buona passione per la musica e il calcio,in particolare per la Juventus
Contatto: WebsiteFacebook

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: