ULTIM'ORA

Nazionale di calcio di San Marino: felici e …perdenti

Generated by IJG JPEG Library

C’è un nazionale di calcio che in Europa non vince mai, disputa qualificazioni a Mondiali ed Europei, ma l’unico obiettivo è quello di riuscire a segnare un gol. Come martedì 11 ottobre, quando in Norvegia Mattia Stefanelli ha siglato il gol del provvisorio pari ( la Norvegia era passata in vantaggio con uno storico autogol tra due gemelli, Davide Simoncini, che su corner infila il fratello Aldo). L’ultimo gol esterno risaliva al 25 aprile 2001 in Lettonia. Nella sua storia, su 137 gare ufficiali disputate, ha ottenuto una storica vittoria sul Liechtenstein, poi 4 pari e del resto solo sconfitte. Insomma, la nazionale sanmarinese incarna perfettamente lo spirito decoubertiniano: l’importante è partecipare. Divertiamoci con la storia bizzarra e gloriosa “al contrario” del piccolo team del monte Titano.

da wikipedia

La nazionale di calcio sammarinese è la rappresentativa calcistica di San Marino ed è posta sotto l’egida della Federazione Sammarinese Giuoco Calcio.

Date le dimensioni esigue della nazione che rappresenta, la scarsa popolazione da cui si possono attingere calciatori e il livello molto limitato del proprio campionato interno, San Marino è una delle selezioni calcistiche nazionali più povere tecnicamente ed in termini di risultati a livello mondiale; essa infatti, in oltre venti anni di attività, può annoverare soltanto un successo (conseguito contro un altro microstato, il Liechtenstein), ed occupa attualmente la 200ª posizione del Ranking FIFA. I giocatori schierati in campo – qualora non militino nel campionato sammarinese – giocano spesso nelle serie dilettantistiche italiane, difficilmente sopra la Serie D.

Nella storia della selezione, il giocatore più rappresentativo è stato Massimo Bonini, tra i protagonisti nella Juventus degli anni ottanta, con la quale ha vinto tre scudetti, una Coppa Italia, una Coppa delle Coppe, una Supercoppa UEFA, una Coppa dei Campioni e una Coppa Intercontinentale; dopo la carriera calcistica intraprese quella di allenatore, diventando il CT della nazionale sammarinese dal 1996 al 1998. Oltre a lui si ricorda Marco Macina, che insieme all’ex juventino è stato l’unico calciatore sammarinese a disputare partite nella massima serie italiana, e Claudio Maiani cresciuto nelle giovanili della Juventus con cinque campionati vinti tra Serie B e Serie C (con Cremonese, Padova, Bologna e Lanerossi Vicenza), poi nominato preparatore dei portieri della squadra bianconera.[1]

Il giocatore in attività più rappresentativo è Andy Selva, per qualche stagione in forza alla SPAL, al Sassuolo (vantando anche alcune presenze in Serie B) e al Verona in Prima Divisione. È il recordman di presenze (73) e capocannoniere (con 8 reti) della nazionale. Un caso particolare è quello di Mirko Palazzi, il quale, nonostante le vicende legate alla sua nazionalità, continua a giocare nella nazionale di San Marino, essendo così uno dei pochi giocatori professionisti della nazionale.

Storia

Esordi

La selezione ha ottenuto l’affiliazione alla UEFA e alla FIFA soltanto nel 1988, dopo due anni di regime provvisorio. La prima partita ufficiale giocata da San Marino fu una sconfitta per 4-0 contro la Svizzera nel 1990, in una partita valida per le qualificazioni alla fase finale degli Europei 1992.[2] In precedenza la compagine sammarinese aveva perso per 1-0 contro la squadra olimpica canadese nel 1986, ma non si trattava di una partita ufficiale.[3]

Anni novanta

Davide Gualtieri (a destra) esulta dopo la sua rete all’Inghilterra del 17 novembre 1993, siglata dopo 8.3 secondi di gioco.

La migliore prestazione di San Marino in una gara ufficiale arrivò nelle stesse qualificazioni ai Mondiali 1994, quando il 28 marzo 1993 la squadra del Titano riuscì a pareggiare 0-0 contro la Turchia a Serravalle.[4]

Sempre di quel periodo è il raggiungimento di un incredibile e storico exploit: nonostante le modeste prestazioni a livello internazionale, San Marino ha detenuto per 23 anni il record della marcatura più veloce nella storia degli incontri tra nazionali. In una partita valida per le qualificazioni ai Mondiali di USA 1994, disputata allo Stadio Renato Dall’Ara di Bologna il 17 novembre 1993 contro l’Inghilterra, l’attaccante sammarinese Davide Gualtieri andò infatti a rete quando erano trascorsi appena 8.3 secondi di gioco; la partita finì poi 7-1 in favore degli inglesi. Il primato è stato migliorato di 2 decimi il 10 ottobre 2016 dal giocatore belga Christian Benteke in gol dopo 8.1 secondi nella partita Gibilterra-Belgio, partita valida per le qualificazioni ai Mondiali di Russia 2018.[5]

Anni duemila

La nazionale sammarinese, dal 1994, deve attendere per ben 7 anni prima di giocare una partita senza essere sconfitta: ottiene infatti un altro pareggio soltanto il 25 aprile 2001, in una impegnativa trasferta a Riga, terminando la partita con uno storico 1 a 1 contro la modesta Lettonia (per il San Marino goal del difensore Nicola Albani) in una partita valida per le qualificazioni ai Mondiali di Corea e Giappone 2002.[6]

Il 20 agosto 2003 arriva il terzo risultato utile (il secondo in trasferta) anche se solo in amichevole contro il Liechtenstein, partita che termina con il risultato di 2-2 (prima partita in cui riuscirà a realizzare più di una rete) con le reti di Alex Gasperoni e Nicola Ciacci per la nazionale del titano. L’unica vittoria della storia della Nazionale sammarinese è datata invece 28 aprile 2004, all’Olimpico di Serravalle sempre in amichevole contro il Liechtenstein con il punteggio di 1-0 con rete su calcio di punizione del capitano Andy Selva.

Federazione Sammarinese Giuoco Calcio.svg

La prima vittoria
Serravalle, 28 aprile 2004, stadio Olimpico
Amichevole[7]


San Marino San Marino – Liechtenstein Liechtenstein
1 – 0

 

 


  • San Marino: Gasperoni F., Bacciocchi, Della Valle,Valentini, Albani, Gasperoni A. (85′ Moretti L.) ,Domeniconi, Muccioli (71′ Moretti M.), Selva (C) (48’Montagna), Marani (36′ Gasperoni B.), Ciacci (53’Vannucci).
  • Allenatore: Mazza.

  • Liechtenstein: Jehle, Telser, Hasler, Stocklasa Ma.,Stocklasa Mi., Beck (68′ Vogt), Gerster, Büchel (56’Rohrer), Burgmeier, D’Elia, Frick (C).
  • Allenatore: Andermatt.

  • Arbitro: Sammut (Malta)
  • Marcatori: Gol 6’ Selva.
  • Spettatori: 200 circa.

Trattandosi di una partita ufficiale FIFA, anche se amichevole, questa vittoria è annoverata tra le statistiche ufficiali.[8] Anche la peggiore sconfitta di San Marino è di questo periodo e risale al 6 settembre 2006, quando a Serravalle è stata travolta dalla Germania per 0-13 in un match valido per il gruppo D delle qualificazioni a Euro 2008.

Nonostante ciò i sammarinesi hanno sfiorato un’altra impresa il 7 febbraio 2007, perdendo a tempo abbondantemente scaduto in casa contro la decisamente più quotata Irlanda a Serravalle (2 a 1, con gol iniziale di Kilbane al 49′, poi pareggio momentaneo di Manuel Marani all’86’ e gol di Stephen Ireland al 95′) difendendosi bene e con un’Irlanda decisamente sotto tono e poco concentrata in attacco. Per lo scarso risultato i giocatori irlandesi e soprattutto il loro tecnico, Steve Staunton, sarebbero stati bersagliati al rientro a Dublino da critiche asperrime.

Alla fine la nazionale chiuderà il girone con due reti all’attivo (la seconda contro il Galles su calcio di punizione di Andy Selva) con 0 punti fatti e 57 gol subiti. Per le qualificazioni dei mondiali del 2010 San Marino è stata inserita nel Gruppo 3 con Rep. Ceca, Polonia, Irlanda del Nord, Slovacchia e Slovenia. La squadra chiuderà il girone a 0 punti, realizzando una sola rete (Andy Selva in casa il 10 settembre 2008 contro la Slovacchia) e con una differenza reti di −46.

Anni duemiladieci

Per le qualificazioni al Campionato europeo di calcio 2012, la nazionale del Titano è inserita nel gruppo E, insieme a Paesi Bassi, Svezia, Ungheria, Finlandia e Moldavia, senza tuttavia ottenere punti, grazie alle 10 sconfitte in altrettante gare e nessuna marcatura all’attivo e con 53 reti subite.

Partecipa alle qualificazioni per il Campionato mondiale di calcio 2014, inserita nel Gruppo H con Inghilterra, Montenegro, Ucraina, Polonia e Moldavia. Conclude il cammino senza raccogliere alcun punto, ma riuscendo a segnare una rete grazie a Alessandro Della Valle nell’incontro perso per 1-5 contro la Polonia. La compagine del Titano, con l’ultima sconfitta contro l’Ucraina, detiene il record negativo di 60 partite perse consecutivamente dal 28 marzo 2001.

Il 17 ottobre seguente Giampaolo Mazza (all’epoca il CT di una selezione nazionale in carica da più tempo a livello europeo) si dimette dall’incarico da allenatore della nazionale.[9][10][11] La squadra rimane senza allenatore per quasi quattro mesi prima che, il 15 febbraio 2014, venga nominato Pierangelo Manzaroli come nuovo commissario tecnico.[12]

Dopo pochi mesi, il nuovo allenatore ottiene un risultato storico: nelle qualificazioni al Campionato europeo di calcio 2016, la Nazionale del Titano pareggia in casa (a Serravalle) per 0-0 contro l’Estonia, ottenendo il primo punto valido per le qualificazioni continentali nella storia di San Marino.[13] L’8 settembre seguente, nella sconfitta per 2-1 ai danni della Lituania, gli uomini di mister Manzaroli tornano a segnare in una partita ufficiale dopo 2 anni ed in trasferta dopo 14 di digiuno (l’ultima volta risaliva al 25 aprile 2001 contro la Lettonia).

Confronto con le altre nazionali

Exquisite-kfind.pngLo stesso argomento in dettaglio: Incontri ufficiali della Nazionale di calcio di San Marino.

Match ufficiali

Statistiche aggiornate al 12 ottobre 2016.

AvversarioGiocateVittoriePareggiSconfitteGol fattiGol subitiDiff. reti % Vittorie
Albania Albania200206−60%
Austria Austria2002111−100%
Azerbaigian Azerbaigian100101−10%
Belgio Belgio6006333−300%
Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina200216−50%
Bulgaria Bulgaria200207−70%
Rep. Ceca Rep. Ceca4004020−200%
Cipro Cipro400406−60%
Croazia Croazia3003018−180%
Estonia Estonia301203−30%
Fær Øer Fær Øer200216−50%
Finlandia Finlandia4004115−140%
Galles Galles4004116−150%
Germania Germania2002019−190%
Grecia Grecia200206−60%
Inghilterra Inghilterra6006137−360%
Irlanda Irlanda200217−60%
Irlanda del Nord Irlanda del Nord3003011−110%
Israele Israele2002013−130%
Italia Italia200208−80%
Lettonia Lettonia401316−50%
Liechtenstein Liechtenstein411234−125%
Lituania Lituania400419−80%
Malta Malta100123−10%
Moldavia Moldavia4004010−100%
Montenegro Montenegro200209−90%
Norvegia Norvegia3003116−150%
Paesi Bassi Paesi Bassi6006039−390%
Polonia Polonia8008133−320%
Romania Romania3003110−90%
Russia Russia2002011−110%
Scozia Scozia6006019−190%
Serbia Serbia200208−80%
Slovacchia Slovacchia4004122−210%
Slovenia Slovenia4004016−160%
Spagna Spagna4004026−260%
Svezia Svezia4004022−220%
Svizzera Svizzera4004022−220%
Turchia Turchia4013116−150%
Ucraina Ucraina2002017−170%
Ungheria Ungheria4004019−190%
Totale1371413222586−5640,73%

Match non ufficiali

Exquisite-kfind.pngLo stesso argomento in dettaglio: Calcio ai X Giochi del Mediterraneo.
AvversarioGiocateVittoriePareggiSconfitteGol fattiGol subitiDiff. reti % Vittorie
Libano Libano10100000%
Siria Siria100103−30%
Turchia Turchia100104−40%
Totale301207-70%

Statistica partite

Exquisite-kfind.pngLo stesso argomento in dettaglio: Incontri ufficiali della Nazionale di calcio di San Marino.

Questa è la statistica di tutte le partite ufficiali giocate dalla nazionale di calcio di San Marino fino al 11 ottobre 2016.

CompetizionePartiteVittoriePareggiSconfitteGol fattiGol subitiDif. reti
Amichevoli131111533−28
Qualificazioni Europei6601657290−283
Qualificazioni Mondiali58025610263−253
Totali1371413222586−564

Rosa attuale

Giocatori convocati per l’amichevole contro la Croazia del 4 giugno 2016.[14]

Statistiche aggiornate al 5 giugno 2016.

N.Pos.GiocatoreData nascita (età)Pres.GolSquadra
PElia Benedettini22 giugno 1995 (21 anni)30Italia Novara
PAldo Simoncini30 agosto 1986 (30 anni)530San Marino Libertas
DJuri Biordi1º gennaio 1995 (21 anni)20San Marino San Marino
DCristian Brolli28 febbraio 1992 (24 anni)130Italia Sammaurese
DMichele Cervellini14 aprile 1988 (28 anni)280San Marino Pennarossa
DDavide Cesarini16 febbraio 1995 (21 anni)30San Marino Tre Penne
DAlessandro Della Valle Captain sports.svg8 giugno 1982 (34 anni)581Italia 600px Verde e Giallo (Strisce).png Sant’Ermete Sanvitese
DMirko Palazzi21 marzo 1987 (29 anni)260Italia Gualdo Casacastalda
DDavide Simoncini30 agosto 1986 (30 anni)410San Marino Libertas
DCarlo Valentini15 marzo 1982 (34 anni)430San Marino Murata
DFabio Vitaioli5 aprile 1984 (32 anni)410Italia Rosso e Blu.png Tropical Coriano
CMaicol Berretti1º maggio 1989 (27 anni)240San Marino Folgore/Falciano
CLuca Sanghiro18 luglio 1996 (20 anni)00Italia 600px Blu e Giallo (Strisce).png Savignanese
CEugenio Colombini16 gennaio 1992 (24 anni)20San Marino Juvenes/Dogana
CLorenzo Gasperoni3 gennaio 1990 (26 anni)90San Marino Juvenes/Dogana
CPier Filippo Mazza20 agosto 1988 (28 anni)130Italia 600px Verde e Giallo (Strisce).png Sant’ Ermete Sanvitese
CDanilo Rinaldi18 aprile 1986 (30 anni)241San Marino La Fiorita
CTommaso Zafferani19 febbraio 1996 (20 anni)10San Marino La Fiorita
AAdolfo Hirsch31 gennaio 1986 (30 anni)120San Marino Folgore/Falciano
AMattia Stefanelli12 marzo 1993 (23 anni)80San Marino San Marino
AMatteo Vitaioli27 ottobre 1989 (26 anni)421Italia Rosso e Blu2.png Tropical Coriano

Staff

Informazioni tratte del sito ufficiale.[15]

RuoloNome
Commissario TecnicoPierangelo Manzaroli
Collaboratore tecnicoStefano Ceci
Preparatore AtleticoTomaso Mazzoli
Preparatore dei portieriMarcello Teodorani
Medico FederaleDott. Pietro Bugli
FisioterapistaLoris Balzani
MassaggiatoreTiziano Giacobbi
Accompagnatore UfficialeCesare Vitaioli

Commissari tecnici

  • San Marino Giulio Cesare Casali 1986 – 1990
  • San Marino Giorgio Leoni 1990 – 1996
  • San Marino Massimo Bonini 1996 – 1998
  • San MarinoItalia Giampaolo Mazza 1998 – 2013
  • San MarinoItalia Pierangelo Manzaroli 2014 – oggi

Campionato Dilettanti

federazione_sammarinese_giuoco_calcio

Il Campionato Dilettanti è l’unico livello del campionato sammarinese di calcio, istituito dalla Federazione Sammarinese Giuoco Calcio (FSGC).

Formula

Attualmente vi partecipano 15 squadre, suddivise in due gironi all’italiana, A e B, con partite di andata e ritorno disputate tra settembre ed aprile. Le prime tre squadre di ogni girone partecipano ai play-off per aggiudicarsi lo scudetto.

La vincitrice del campionato accede al primo turno preliminare di UEFA Champions League e la seconda classificata al primo turno preliminare di UEFA Europa League.

Il campionato si svolge tra le suddette 15 squadre, ma il terreno di gioco per ogni partita viene sorteggiato tra quelli disponibili nei territori della Repubblica:

  • Campo sportivo di Chiesanuova, 300 posti;
  • Campo sportivo di Dogana, 500 posti;
  • Campo sportivo di Fiorentino, 700 posti;
  • Campo sportivo di Fonte dell’Ovo, 500 posti;
  • Stadio Serravalle B, 700 posti;
  • Campo sportivo di Domagnano, 500 posti.

La finale del torneo si gioca nello Stadio Olimpico di Serravalle, dotato di 7.000 posti.

Storia

Già a partire dagli anni venti il calcio fu presente nella Repubblica di San Marino e nel 1928 nacque la prima squadra, la Libertas, seguita dall’Unione Sportiva Titania.

La Federazione Sammarinese Giuoco Calcio nacque nel 1931 ed inizialmente l’attività sportiva era costituita da un torneo estivo a cui prendevano parte 4 squadre.

Nel 1959 la federazione allestì la Serenissima, che poi prenderà il nome di San Marino Calcio, con l’obiettivo di partecipare esclusivamente al campionato italiano di calcio dopo che, nella stagione precedente, era stata la Libertas/Tre Penne a giocare nelle divisioni italiane.

Nel 1965 nacque ufficialmente la Coppa Titano, che prese il posto dei tornei estivi giocati negli anni precedenti, e nel 1980 si assisté al primo abbozzo di un vero e proprio campionato sammarinese, necessario perché la Federazione fosse riconosciuta dagli Organi Internazionali del calcio (UEFA e FIFA), e dopo cinque edizioni di prova, nel 1985 parte il primo campionato ufficiale, affiliato provvisoriamente alla FIFA.

Il Campionato sammarinese di calcio 1985-1986 viene giocato in un’unica serie, con un girone all’italiana unico di 17 squadre e gare di sola andata. Le prime 9 classificate formeranno la stagione successiva la prima divisione, Serie A1, mentre le ultime 8 la seconda, Serie A2. Il 27 aprile 1986 la stagione si conclude con la vittoria del Faetano.

Nel 1986 si passa quindi a due divisioni ed il campionato di Serie A1 1986-1987 è organizzato come girone all’italiana, con gare di andata e ritorno. Le prime quattro classificate accedono ai play-off, mentre le ultime due retrocedono nella Serie A2. La finale del campionato disputata tra La Fiorita di Montegiardino ed il Faetano dell’omonimo castello, viene vinta 2-0 da La Fiorita, che si aggiudica il titolo.

L’edizione 1987-1988 vede una modificazione dei due campionati, con la A1 che passa da nove a dieci squadre e la A2 che viene ridotta da otto a sei. La formula rimane invariata, con play-off per le prime quattro e retrocessione per le ultime due classificate. La finale viene vinta dalla Tre Fiori sulla Virtus ai tiri di rigore per 6-5.

Dall’edizione 1996-1997 il campionato si svolge in un’unica serie divisa in due gironi all’italiana, A e B. Le prime tre classificate di ogni girone partecipano ai play-off per aggiudicarsi lo scudetto. La Folgore si aggiudica il primo campionato con la nuova formula, battendo in finale La Fiorita per 2-1.

Dal 2006 l’UEFA ha concesso alla federazione sammarinese un posto nella Coppa UEFA. La squadra vincitrice del campionato 2005-2006, il Murata che batte in finale la Pennarossa, ha quindi accesso al primo turno preliminare della Coppa UEFA 2006-2007.

Dall’anno successivo invece, la prima classificata in campionato ha accesso al primo turno preliminare della UEFA Champions League. È ancora il Murata, che vince ilcampionato 2006-2007 battendo la Libertas 5-0, ad avere la possibilità di partecipare alla successiva Champions League.

La stessa cosa si ripete la stagione successiva, con la squadra del castello di San Marino che si aggiudica il titolo nazionale battendo 1-0 la Juvenes/Dogana e partecipa al primo turno preliminare della UEFA Champions League 2008-2009.

La seconda classificata, che è la squadra che perde la finale per lo scudetto, accede ai preliminari di Europa League.

Partecipazioni al campionato

Sono 18 le squadre ad aver preso parte ai 31 campionati del Campionato Dilettanti dal 1985-1986 al 2015-2016 (in grassetto):

Le squadre

Nel Campionato Dilettanti giocano tutte le quindici le squadre di calcio sammarinesi, suddivisi in due gironi, il girone A con otto squadre e il girone B con sette squadre. Le squadre presenti in campionato sono:

SquadraCastelloGirone
CailungoBorgo Maggiore.JPG Borgo Maggiore
A
CosmosSerravalle.JPG Serravalle
A
DomagnanoDomagnano.JPG Domagnano
B
FaetanoFaetano.JPG Faetano
A
FiorentinoFiorentino.JPG Fiorentino
B
Folgore/FalcianoSerravalle.JPG Serravalle
B
Juvenes/DoganaSerravalle.JPG Serravalle
A
La FioritaMontegiardino.JPG Montegiardino
A
LibertasBorgo Maggiore.JPG Borgo Maggiore
A
MurataCittà di San Marino.JPG Città di San Marino
A
PennarossaChiesanuova.JPG Chiesanuova
A
San GiovanniBorgo Maggiore.JPG Borgo Maggiore
A
Tre FioriFiorentino.JPG Fiorentino
B
Tre PenneSerravalle.JPG Serravalle
B
VirtusAcquaviva.JPG Acquaviva
B

Squadre partecipanti al Campionato Dilettanti.

Albo d’oro[

Exquisite-kfind.pngLo stesso argomento in dettaglio: Albo d’oro del campionato sammarinese di calcio.
  • 1985-1986 Faetano
  • 1986-1987 La Fiorita
  • 1987-1988 Tre Fiori
  • 1988-1989 Domagnano
  • 1989-1990 La Fiorita
  • 1990-1991 Faetano
  • 1991-1992 Montevito
  • 1992-1993 Tre Fiori
  • 1993-1994 Tre Fiori
  • 1994-1995 Tre Fiori
  • 1995-1996 Libertas
  • 1996-1997 Folgore/Falciano
  • 1997-1998 Folgore/Falciano
  • 1998-1999 Faetano
  • 1999-2000 Folgore/Falciano
  • 2000-2001 Cosmos
  • 2001-2002 Domagnano
  • 2002-2003 Domagnano
  • 2003-2004 Pennarossa
  • 2004-2005 Domagnano
  • 2005-2006 Murata
  • 2006-2007 Murata
  • 2007-2008 Murata
  • 2008-2009 Tre Fiori
  • 2009-2010 Tre Fiori
  • 2010-2011 Tre Fiori
  • 2011-2012 Tre Penne
  • 2012-2013 Tre Penne
  • 2013-2014 La Fiorita
  • 2014-2015 Folgore/Falciano
  • 2015-2016 Tre Penne

Campionati vinti

SquadraTitoliAnni
Tre Fiori
7
1987-1988, 1992-1993, 1993-1994, 1994-1995, 2008-2009, 2009-2010, 2010-2011
Domagnano
4
1988-1989, 2001-2002, 2002-2003, 2004-2005
Folgore/Falciano
4
1996-1997, 1997-1998, 1999-2000, 2014-2015
Faetano
3
1985-1986, 1990-1991, 1998-1999
Murata
3
2005-2006, 2006-2007, 2007-2008
La Fiorita
3
1986-1987, 1989-1990, 2013-2014
Tre Penne
3
2011-2012, 2012-2013, 2015-2016
Cosmos
1
2000-2001
Libertas
1
1995-1996
Montevito
1
1991-1992
Pennarossa
1
2003-2004
Informazioni su diego80 (1975 Articoli)

Nato a San Giovanni Bianco il 15/9/80,attualmente disoccupato,nutre una buona passione per la musica e il calcio,in particolare per la Juventus

Contatto: WebsiteFacebook

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: