ULTIM'ORA

Mi porto anche le gambe col tacco! Bebe Vio E gli idioti.

Una 19enne senza avambracci e gambe che racconta un’esperienza che difficilmente ripeterà.

Chi è Bebe Vio

Beatrice Vio, detta Bebe è una ragazza di 19 anni, campionessa paraolimpica e mondiale di fioretto. Quando aveva 11 anni, a causa di una meningite fulminante, ha perso gambe e avambracci e ha riportato cicatrici in viso. Bebe è stata invitata dal premier Matteo Renzi alla cena di stato alla Casa Bianca, ospite del presidente americano Barack Obama.

Non voglio discutere sull’opportunità o meno di portarsi qualcuno di straordinario o dal molto sale in zucca (Fabiola Gianotti direttrice del CERN di Ginevra e la curatrice del dipartimento di architettura e design del MOMA di New York Paola Antonelli) ad una cena di stato. Ciascuno a tal proposito saprà ben farsi le proprie legittime considerazioni.

Chi sono gli idioti

Quello che a me sinceramente ha lasciato a bocca aperta e incapace di dire una sola parola è l’insolenza e l’idiozia di chi, non si sa bene da quale cattedra, si è lasciato andare a critiche (ma magari fossero solo quelle), insulti e dileggi sui social network nei confronti di questa ragazza. Ne ho letti alcuni assolutamente deliranti in cui invitavano Beatrice a passeggiare su qualche viale malfamato anziché sul prato della Casa Bianca.

Ma io mi chiedo :<< Oh insolenti, rosiconi, invidiosi e ignoranti, ma cosa avreste fatto voi se vi avessero chiamato e vi avessero detto di prepararvi perché l’indomani sareste stati a cena con il presidente americano alla casa bianca?>>.

La risposta probabilmente sta nella mancanza della premessa. Sicuramente per molti di quelli che dall’osteria di Facebook (con tutto il gran rispetto che meritano le osterie) si sono permessi di insultare Bebe non ci sarebbero nemmeno stati i motivi per pensare di invitarli a cena alla Casa Bianca. Ma senza scomodare la famosa residenza americana nessuno credo avrebbe l’ansia di invitarli nemmeno per farsi due uova e radicchi in mezzo a un prato…

cattura

I campioni invece si vedono subito per come si distinguono dal gruppo. Questa ragazza, fresca, genuina, simpatica e con la spensieratezza dei suoi 19 anni quando l’hanno avvisata dell’imminente partenza per gli USA è andata a comprarsi un bellissimo (e forse anche costoso per dare ancora qualche motivo di sfogo ai rosiconi) abito da sera bianco e con l’auto-ironia che la contraddistingue ha annunciato via Twitter di aver messo in valigia pure le “gambe col tacco” … Non male direi.

Cari i miei idioti e rosiconi, come ebbe a dire un grande giornalista a me tanto caro :<< Voi siete Pret à porter, Lei è Alta Moda>>.

Bebe quando scende in pedana deve essere legata con una fascia elastica alla sua carrozzina altrimenti la forza e la vitalità che la pervade la farebbe cascare in terra. A quelli che si sono abbandonati ai commenti più vomitevoli credo invece non rimanga la frustrazione la rabbia e l’invidia portata da una vita normale se non vuota.

Il successo di Bebe invece, e la sua allegria sfacciata, non scalfita neppure da una evidente sfiga, vi schiaccia e vi lascia senza speranze. Io ho deciso di ignorare lo scarto e a voi odiatori di professione sui social vi spengo con un clic.

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: