ULTIM'ORA

I giocatori dell’Alzano in serie B 1999/2000: che fine hanno fatto?

Vi avevamo già raccontato i un articolo la favola dell’Alzano Virescit che giocò in serie B nella stagione 1999/2000. Una squadra sfortunata, che dopo aver toccato la zona promozione nel girone d’andata, calò e retrocesse in serie C1 al termine della stagione. Quella squadra ora non esiste più, essendosi fusa con il Cene e giocando in serie D. Ma che fine hanno fatto tutti uei compnenti della rosa di quei tempi? Proviamo a ricostruirne la carriera

MARCO ASARA – Sardo, centrocampista, dopo Alzano giocò nel Lecco. poi due stagioni alla Pro Patria, quindi finì nella sua terra alla Torres. Ora fa l’allenatore, ma pare non si sia mai allontanato dalle squadre dilettanti locali, almeno nelle poche informazioni reperite.

SIMONE BARONE – Nato a Nocera Inferiore il 30 aprile 1978, centrocampista, dopo l’Alzano è diventato…campione del Mondo. Il più noto di quella squadra, ha poi cambiato diverse squadre: Chievo, Parma, Palermo (dove nel 2006 partecipò al vittorioso Mondiale tedesco), Torino, Cagliari e Livorno. Attualmente è emigrato in India, dove fa il vice allenatore del Delhi Dynamos.

455

match-worn-shirt-barone-n_23

FRANCESCO BEGA – Difensore milanese, classe 1974, giocò successivamente nel Como, poi a Firenze, Trieste, Cagliari, Genoa, Brescia e Lugano. Ora è team manager del Genoa.

t2ec16vke9s4nmbrjqbf6qq-60_35

PAOLO BRAVO – Difensore bresciano, classe 1974, Dopo Alzano vestì le casacche di Livorno, Cesena (due volte), Siena e Rimini, poi giocò un’ultima stagione nel 2009/2010 nel La Fiorita, campionato sanmarinese. Ora è direttore sportivo del Rimini.

ALEX CALDERONI – Portiere ravennate, classe 1976, è tra i pochi ancora in attività adesso: dopo l’Alzano giocò da riserva nell’Atalanta, che lo cedette in prestito prima al Ravenna e poi al Monza. Sei anni a Bergamo (dal 2001 al 2007) sempre da riserva, poi giocò con Torino, Triestina, Atletico Roma, Cesena (squadrà in cui iniziò), Padova, Juve Stabia e Carrarese. Da quest’anno è portiere del Ribelle, in serie D.

CRISTIAN CAMPI – Classe 1977, nato a Saronno (Va), difensore, giocando poi con Spezia, Monza, Lecco e Pro Sesto. Si è ritirato nel 2009. Non si sa che faccia ora.

GIOVANNI CAPUANO – Difensore, nato a San Giorgio a Cremano (Na) nel 1979, dopo i seriani ha militato in diverse società tutte di C1  C2 e D, tra cui Cremonese, Lucchese, Savona e Spezia. Ultima stagione nel 2012 a Sestri Levante. Ha lasciato il calcio per dedicarsi alla rappresentanza.

LUCA D’ANGELO– Difensore, classe 1971, è nato a Pescara. Ha sempre giocato in categorie inferiori e lasciato l’Alzano, tornò alla Fermana, con cui ottenne la storica promozione in serie B nel 1999. Dopo un anno al Giulianova, fece ben sei stagioni a Rimini, dove ritrovò la serie B, poi finì nel 2007 al San Marino. Da allenatore è stato sulle panchine di Rimini, Alessadria, Fidelis Andria e, da quest’anno, al Bassano.

ALESSIO DELPIANO – Nato a Settimo Torinese nel 1969, difensore,  svezzato dalla Juventus, ad Alzano arrivò dopo aver giovato con Perugia, Brescia, Monza e Brescello. Dopo l’Alzano restò in Lombardia con Pro Sesto, Nuova Albano e Lecco, ritirandosi nel 2007. Diventato allenatore, ha sempre allenato in Lombardia. Ad inizio anno era a Monza, ora è alla Pro Sesto.

GIACOMO FERRARI – Attaccante bergamasco classe 1967 di Calcinate, fu una bandiera del club, visto che al momento della promozione era nel club già dal 1994. In precedenza tre anni al Lumezzane. Dopo la retrocessione lascia il club dopo 6 anni, giocando tre stagioni a Modena, dove esorisce in serie A, poi gioca la prima stagione in serie B dell’Albinoleffe, poi Monza, Caravaggese ed Oratorio Calvenzano, ritirandosi nel 2010. E’ stato nella selezione non riconosciuta della Padania. Dall’estate 2015 è vice allenatore del Monza.

305-jpg-zlatan_ibrahimovic_ha_qualcosa_in_comune_con_i_due_calciatori_nelle_foto_a_destra____giacomo_ferrari_armando_pantanelli

MATJAZ FLORJANCIC – Attaccante sloveno classe 1967, quando arrivò a gennaio nel club seriano vantava già diverse stagioni con la Cremonese (5, per la precisione), poi una a testa con Torino, Empoli e Fidelis Andria. Andò poi a Crotone, tornò all’Alzano, poi alla Pro Sesto, fino al 2002. Conta 20 presenze ed un gol con la nazionale slovena. Cosa faccia ora difficile saperlo.

 

MARCO GARAVELLI – Centrocampista classe 1981, era un virgulto 18enne ad Alzano, e segnò un gol a Pescara a retocessione già avvenuta. In carriera ha sempre giocato in categorie inferiori, soprattutto a Cuneo, dove è stato nove stagioni complessive, oltre a Meda e Pergocrema. E’ stato anche all’U:S:O Calcio. L’ultima squadra è la Pro Donero, nel 2014.

GIORGIO GORGONE – Centrocampista romano, classe 1976, vantava stagioni con Lodigiani e Lucchese prima dell’arrivo in Val Seriana. Restò solo quella stagione, poi si disimpegnò fino al 2011 tra Chievo, Cagliari, Pescara, Perugia e Triestina. Da quest’anno è vice di Stellone a Bari, dopo esserlo stato per quattro stagioni a Frosinone.

MARCO GROSSI – Centrocampista milanese classe 1972, cresce calcisticamente nell’Inter. Prima dell’Alzano giocò col Saronno di Preziosi, poi dopo Alzano sarà al Montichiari, poi San Marino, Monza e Vigevano, ritirandosi nel 2005. Le ultime notizie sono del 2009: responsabile del settore giovanile della Juve Cusano.

ARMANDO MADONNA – Centrocampista classe 1963, fu profeta in patria essendo di Alzano e giocando ben nove stagioni all’Alzano, dal 1993 al 2002. Iniziò però con l’Atalanta, poi giocò anche con Piacenza, Lazio e Spal, prima dell’approdo alla sua Alzano, dove restò fino a fine carriera. Diventato allenatore, ha guidato  Alzano, Albinoleffe, Piacenza, Livorno e Portogruaro, poi dal 2015 allena la Virtus Bergamo. Il figlio Nicola gioca nel Padova.

madonna-e1342231176192

images-2

LUIGI MARTINELLI – Difensore, nato a Chiari nel 1970, era all’Alzano dal 1997, e lo lasciò nel 2001. Subito dopo giocò nel Chievo, nel Siena (dove scatenò nel 2003 il caso Catania per una sua squalifica non scontata in cui fu schierato nel campionato primavera portò alla riammissione del club etneo grazie alla vittoria a tavolino), quindi Ascoli, Torino e Verona, fino al 2008. Non si sa che faccia ora.

MASSIMILIANO MEMMO -Attaccante di Lanciano (Ch), classe 1974, cresce nella Fiorentina, poi arriva nel 1997 ad Alzano dall’Alessandria. Resta solo fino a gennaio 2000 (dopo aver segnato due gol) trasferendosi al Como, poi anche a Treviso, Lucchese, Frosinone, Giulianova, Monopoli e l’ultima stagione nel 2008/2009 a Val di Sangro.

491

MIRKO MONETTA – Centrocampista di Ivrea, classe 1975, giocò con Pro Vercelli, Verona e Ternana prima di arrivare ad Alzano. Solo tre presenze ed a gennaio il passaggio alla Viterbese, poi Taranto, Benevento, Biellese ed Ivrea, poi ancora Biellese, dove finì nel 2009.

ANDREA QUAGLIA – Difensore classe 1971, all’Alzano dal 1997 dopo un biennio al Brescello. Passa poi al Modena, quindi Torres e Palazzolo, prima del finale ad Isola e Merate, nel 2006.

ROBERTO ROMUALDI – Centrocampista romano classe 1970, dopo gli esordi alla Lodigiani gioca anche con Avellino, Taranto, Siena ed Ascoli. Nel 1997 arriva in val Seriana, poi passa alla Ternana, poi Spal, Lucchese, Fano, Fermana, Montevarchi, poi finisce nelle serie inferiori. Ora fa l’allenatore a Pontirolo, dopo essere stato alla Tritium ed al Caravaggio.

STEFANO SALVATORI – Centrocampista romano, classe 1967, all’Alzano arrivò al termine della carriera, spesa tra Fiorentina, Milan, Spal, Atalanta e gli scozzasi dell’Hearts. Due stagioni ad Alzano, poi Albinoleffe e Legnano.

download

CHRISTIAN SCALZO – Attaccante milanese, classe 1972, sfondatore di reti al Livorno prima della stagione ad Alzano. Giocò poi al Genoa, al Siena, allo Spezia, Casale, Pro Vercelli, poi nelle serie dilettantistiche, giocando fino a 40 anni suonati.

MARIO SOLIMENO – Difensore salernitano, di Cava de’ Tirreni, classe 1967, l’Albinoleffe fu il canto del cigno, giocando le ultime cinque stagioni dal 1997 al 2002. Fu la sua unica esperienza al nord e la più duratura, poi sempre sud, tra Casertana, Cavese, Nola, Paganese, Acireale, Fidelis Andria ed Avellino.

MARCO VERONESE – Attaccante di Cinisello Balsamo, classe 1976, è il fratello minore di Simone, anche lui calciatore. crebbe nelle giovanili dell’Inter, poi Reggina, Monza, Prato e Chievo. Dopo la stagione in val Seriana, giocò poi a Modena, Vicenza, Spezia, Pavia, Venezia, Cesena, Lecco e Pavia, fino al 2012. Ora è vice allenatore del Monza.

Informazioni su diego80 (1949 Articoli)

Nato a San Giovanni Bianco il 15/9/80,attualmente disoccupato,nutre una buona passione per la musica e il calcio,in particolare per la Juventus

Contatto: WebsiteFacebook

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: