ULTIM'ORA

Ragazzi on line – Crescere senza rischi al tempo dei social

Spesso i genitori dicono: "I ragazzi sono nativi digitali, cosa possiamo fare?

Qualche giorno fa, leggendo l’Angelo in Famiglia di agosto settembre, mi sono imbattuto in una serie di articoli molto interessanti che riguardano il nostro presente e futuro digitale, fatto di social web e web e web e web… e della sua pericolosità se non usato con la dovuta maniera. Ma soprattutto…  i genitori che dovrebbero vigilare, sanno cos’è il web? Cosa sono i social? Li sanno usare? Sanno in quali pericolosità si possono imbattere?

Sinceramente mi sono sentito, un po’, preso in causa; per l’amor di Dio, internet lo uso e pure i social ecc. ecc. pero bo! Sono nato nell’era dell’analogico, tv senza telecomando, cellulare sopra i ventidue anni,  figlio del rock anni ’70 con walkman e musicassetta, gira dischi… Cavolo, studiano informatica già dalle primissime classi elementari, usano smartphone in età infantile, video giochi a go go…

Con questo voglio dire che, nonostante sia un autodidatta del computer e del web in generale, trico traco qualcosa ho appreso e spero che quando i miei figliuoli saranno grandi, io sia migliorato nel mio apprendimento di questo mondo ma soprattutto che il loro buon senso, speriamo, faccia in modo che non mi deva preoccupare troppo in tal senso.

Papà, aggiornati!

Spero di esservi d’aiuto. Buona Lettura.

Sotto il primo articolo dal titolo:

RAGAZZI & SOCIAL Una reputazione a prova di web

RAGAZZI & SOCIAL-Una reputazione a prova di web

Se andate con il mouse sull’immagine potete cliccare sulle frecce per girare la pagina e su + o – ingrandite o rimpicciolite l’immagine.

Sotto il secondo articolo dal titolo:

GENITORI State connessi con i vostri figli

GENITORI State connessi con i vostri figli

Se andate con il mouse sull’immagine potete cliccare sulle frecce per girare la pagina e su + o – ingrandite o rimpicciolite l’immagine.

Sotto il terzo articolo dal titolo:

Sulla rete è sufficiente cliccare like per far male senza volerlo

Sulla rete è sufficiente cliccare like per far male senza volerlo

Se andate con il mouse sull’immagine potete cliccare sulle frecce per girare la pagina e su + o – ingrandite o rimpicciolite l’immagine.

Sotto il quarto articolo dal titolo:

CYBERBULLISMO Quei reati commessi senza saperlo

CYBERBULLISMO Quei reati commessi senza saperlo

Se andate con il mouse sull’immagine potete cliccare sulle frecce per girare la pagina e su + o – ingrandite o rimpicciolite l’immagine.

(articoli presi da l’Angelo in Famiglia di agosto/settembre 7/2016)

 

Informazioni su Author999 (24 Articoli)
Sono nato a Bergamo nel 1978; vivo a Brembilla con mia moglie e i miei due bellissimi bambini, dove sono cresciuto e dove lavoro come operaio. Sin da piccolo ho presentato una grande passione per la musica e dall’età di dodici anni ho iniziato a suonare il trombone a tiro, più tardi il basso elettrico. Questa mia passione si è poi, col tempo, arricchita da un’improvvisa ispirazione per la scrittura, che mi ha portato a condividere i pensieri, leggeri e pesanti e profondi che il buco nella mia anima ha portato a galla. Prima, però, benedico la pagina bianca che per prima ha sempre voluto, saputo e sempre saprà ascoltare i miei lamenti rimbombanti in labirinti di parole, amare ma dolci, basse ma alte, brevi ma infinite, nero su bianco ma coloratissime. Ha asciugato le lacrime della sofferenza.

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: