ULTIM'ORA

Gli pseudo disastri della “Superluna”. Leggende e bufale

La recente “Superluna”, il cui effetto massimo si è avuto nella serata di lunedì 14 novembre, ha portato con se, oltre a molta curiosità e diversi “selfie” da parte degli appassionati (spesso con effetti speciali o ingrandimenti telescopici), anche diverse leggende che si confermano per lo più bufale, ma che molta gente è pronta col “ecco, ve l’avevo detto”, nel caso che il fenomeno avvenga poi realmente, come avrebbe potuto accadere in uualsiasi parte dell’anno ed in qualsiasi epoca.

SUPERLUNA  – CHE COS’E’ (DA WIKIPEDIA) – Una superluna è la coincidenza di una Luna piena con la minore distanza tra Terra e Luna. L’effetto è un aumento delle dimensioni apparenti della Luna visto dalla Terra. Il termine “superluna” non è un termine strettamente astronomico, in quanto la definizione scientifica per il momento del massimo avvicinamento della Luna alla Terra è perigeo lunare[1]. L’associazione della Luna con le mareeoceaniche ha portato a credere che in presenza di una superluna ci possa essere un rischio maggiore di eventi come terremoti ed eruzioni vulcaniche. Tuttavia, tali timori sono ritenuti molto poco convincenti e, secondo gli scienziati, solo le maree potrebbero essere leggermente più ampie rispetto alla norma, senza comunque portare conseguenze evidenti[2].

Il 23 giugno 2013 si è avuta la più vicina e grande luna piena del 2013; nel 2014 il fenomeno ha avuto la massima visibilità il 10 agosto, in coincidenza con la notte di San Lorenzo.

Nella notte di domenica 13 novembre 2016 e lunedì 14 c’è stata la luna più grande degli ultimi 60 anni: infatti, l’ultima con tali dimensioni c’è stata nel 1948.

La distanza della Luna dalla Terra varia ogni mese ed è compresa approssimativamente fra 356 410 km e 406 740 km a causa dell’eccentricità orbitale della Luna rispetto alla Terra.

La definizione scientifica per il momento del minimo avvicinamento della luna a Terra è perigeo lunare; secondo la NASA una superluna è fino al 14% più grande e al 30% più luminosa di come appare durante la maggior parte delle volte[1].

Calendario delle superlune fra il 1950 e il 2050

File:Supermoon 2013.ogg

L’orbita lunare durante la Superluna del 13 giugno 2013

Ogni anno si verificano, di media, dalle quattro alle sei superlune.

Qui di seguito le date delle superlune più notevoli comprese fra il 1950 e il 2050:

  • 10 novembre 1954
  • 20 novembre 1972
  • 8 gennaio 1974
  • 26 febbraio 1975
  • 2 dicembre 1990
  • 19 gennaio 1992
  • 8 marzo 1993
  • 10 gennaio 2005
  • 12 dicembre 2008
  • 30 gennaio 2010
  • 19 marzo 2011
  • 23 giugno 2013
  • 12 luglio 2014
  • 10 agosto 2014
  • 8 settembre 2014
  • 28 settembre 2015
  • 14 novembre 2016
  • 2 gennaio 2018
  • 21 gennaio 2023
  • 25 novembre 2034
  • 13 gennaio 2036

Da questo elenco della wiki, che sia attendibile o meno, non dovremo aspettare il 2034 per la prossima Superluna, anche se probabilmente la prossima, ad inizio 2018, sarà meno luminosa e grande di quella passata.

LEGGENDE E BUFALE SULLA SUPERLUNA – Sono molte le leggende metropolitane che attribuiscono alla superluna poteri straordinari e sovrannaturali, su eventuali terremoti. Predendo spunto da un articiolo del sito www.quotidianonet ,

“Incantevole, ma ingannevole, la Superluna è ritenuta responsabile, quasi sempre al limite della leggenda, delle peggiori tragedie, come il Titanic o il terremoto e il terribile tsunami che devastarono il Giappone (come sostiene l’astrologo Nolle). Infatti la tragedia del Sol Levante accadde pochi giorni prima che il satellite facesse la sua apparizione in cielo nel marzo 2011.

Le leggende popolari poi si sono sbizzarrite trovando influenze su animali e uomini. Come i lupi che ululano alla Luna per ringraziarla, come racconta una leggenda indiana di una mamma lupo che aveva smarrito il piccolo e che chiese più luce per ritrovarlo.

Altri miti sono la crescita prodigiosa dei capelli, o la fertilità delle donne e il ciclo mestruale. Da molti invece è ritenuto credibile, ma resta una leggenda, che il nostro satellite, nel momento di massimo avvicinamento alla Terra, quando la sua influenza su essa è maggiore, farebbe aumentare la violenza e l’aggressività. Lupi mannari e licantropia possono essere un esempio di quanto negli anni le fasi lunari siano state ritenute influenti anche sulla psiche delle persone. Ma nessuno ha ancora trovato un riscontro scientifico a questo. Anche se alla fine degli anni ’90 uno studio inglese sosteneva che aggressioni da parte di animali raddoppiavano nei giorni vicini al plenilunio.La Superluna, bella e inquietante per l’uomo, secondo alcune credenze sarebbe alla base di casi di vampirismo, alcolismo, suicidi, e violenze varie. Ma in realtà di scientifico c’è solo l’innalzamento e l’abbassamento delle maree. Resta però la grande paura del terremoto, infatti si ritiene che il fenomeno della Super Luna provochi devastanti sismi. E’ il caso della ‘marea solida’, cioè il quasi imprecettibile alzarsi anche della crosta terreste sotto l’influenza della Luna, ma il fenomeno è un evento minimo, non in grado di scatenare terremoti. “

Lo stesso sito cita poi l’astrologo Richard Nolle, che nel suo profilo twitter avrebbe dato la responsabilità del recente sisma in Nuova Zelanda, proprio alla superluna, termine da lui coniato nel 1979, dando responsabilità all’evento celeste anche del recente sisma di Norcia del 30 ottobre.

proxy

La foto pubblicata da Molle nel suo profilo twitter.

Insomma, ogni evento particolare, vuoi la superluna, un eclisse o il passaggio di una cometa  si porta appresso sempre delle leggende di solito poco credibili, e quando un evento succede proprio in prossimità di queste coincidenze celesti la leggenda si rafforza. D’altronde, tutto può far notizia, soprattutto una teoria che si basa sul niente.

Informazioni su diego80 (1951 Articoli)

Nato a San Giovanni Bianco il 15/9/80,attualmente disoccupato,nutre una buona passione per la musica e il calcio,in particolare per la Juventus

Contatto: WebsiteFacebook

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: