ULTIM'ORA

Osterie e taverne di ieri e di oggi – Osteria del Pireto – Camorone

Nonostante le lacunose informazioni emerse dalle testimonianze raccolte, possiamo fissare all’inizio del ‘900 l’apertura dell’OSTERIA DEL PIRETO, probabilmente una tra le più antiche di CAMORONE, situata nella graziosa piazzetta con la fontana, e che fu inghiottita nella frana del 2002.

La sua attività si limitava solo nel servire da bere e, a volte, qualche panino di salame e stracchino. Nei giorni di feste importanti, tra gli svaghi, oltre al gioco delle carte e alla morra, c’era la tombola, e, sul retro del cartella, era stampato il gioco della dama, ritenuto a quei tempi un passatempo complicato. Per allargare la scelta si giocava a bocce nel bel campo di fianco all’osteria: le bocce erano artigianali, spesso costruite dagli stessi giocatori, e la loro sfericità a volte lasciava molto a desiderare, con il risultato di tiri ovviamente sbilenchi; il gioco che andava per la maggiore era il 48, che aveva regole abbastanza simili al biliardo.

Il PIRETO per attirare e divertire i clienti nelle ricorrenze più importanti vivacizzava il locale strimpellando con la sua fisarmonica, efficace scintilla per dare l’impulso giusto ad allegri cori che a volte terminavano con ritornelli un po’ sguaiati, complice l’eccesso di alcol.

Benché il PIRETO si prodigasse per tirare avanti con l’osteria, attorno al 1936 fu costretto a emigrare per garantirsi un reddito sufficiente per vivere.

 

credit by Oliviero Carminati

Informazioni su diego80 (1946 Articoli)

Nato a San Giovanni Bianco il 15/9/80,attualmente disoccupato,nutre una buona passione per la musica e il calcio,in particolare per la Juventus

Contatto: WebsiteFacebook

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: