ULTIM'ORA

Osterie e taverne di ieri e di oggi – Bar Ristorante Martì Pellegrini, Laxolo

Sotto l’impulso del boom economico degli anni ‘60 a Laxolo, furono aperti due bar e un albergo-ristorante. Il Bar Martì era uno di essi e sebbene fosse un bar, funzionò soprattutto come ristorante.

Fu aperto nel 1967, in via Caalegreno, ed era rivolto soprattutto agli operai che lavoravano nelle aziende adiacenti: vi si servivano piatti della cucina locale, con le carni che provenivano dagli allevamenti dei proprietari, compresi i salumi confezionati dal Rasmo e dal Cattaneo, ma ottime erano le lasagne cucinate da Jolanda Fustinoni moglie del Martino, che nel 1972 lascia tutto nelle mani del figlio Vittorio.

Nella grande sala c’erano circa una ventina di tavoli sui quali, quando non si mangiava, si giocava a carte e a morra. Inoltre c’erano il bigliardo e il juke-box.

Ma il divertimento del bar che ebbe più successo fu il ballo. Ideatore dell’iniziativa fu Vittorio, figlio del Martì, che nella bella stagione organizzava serate danzanti nella balera all’aperto, sempre affollata; a volte giungevano da un altro ristorante gli invitati di un matrimonio e sul palco si esibirono il gruppo locale dei Commodores e Camillo con la fisarmonica.

Le bevande erano fornite dal Ghisalberti di Sedrina e in seguito dal Normanni di San Pellegrino Terme.

Il pranzo di matrimonio di Vittorio si svolse nella propria sala ma poco dopo, nel 1979, bar e ristorante chiusero per lasciare spazio a una torneria del legno, nuova attività imprenditoriale di Vittorio.

Informazioni su diego80 (1943 Articoli)

Nato a San Giovanni Bianco il 15/9/80,attualmente disoccupato,nutre una buona passione per la musica e il calcio,in particolare per la Juventus

Contatto: WebsiteFacebook

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: