ULTIM'ORA

I meravigliosi anni ’80 – Hazzard, la contea dei cugini

E dopo Supercar-Knight Rider, una nuova serie rivale animava l’adolescenza dei non più giovani: Hazzard, o The Dukes of Hazzard, dal titolo inglese. Anche quì un telefilm che mescolava inseguimenti, truffe, raggiri e..tanta gioventù, per una serie che appassionò molto le generazioni di quell’epoca. Hazzard era forse il luogo con la più alta concentrazione di …cugini, visto che i protagonisti erano proprio i famosi cugini Duke, che viaggiavano per la contea con il loro General Lee arancione, sempre a smascherare i cattivi di turno.

Il mitico cast quasi al completo (manca Enos Strate, interpretato da Sonny Shroyer) Da sinistra, Rick Hurts (Cletus Hogg), Sorrel Broke (JD Hogg), John Schneider (Bo Duke), Denver Pyle (zio Jesse Duke), Tom Wopat (Luke Duke), Catherine Bach (Daisy Duke), Ben Jones (Cutter Davenport) e James Best (Rosco P. Coltrane) col fido Flash

Il mitico Generale Lee. Rispetto a KITT di Supercar era più realistica, visto che poteva danneggiarsi.

LA TRAMA – Hazzard era il nome dell’immaginaria contea della Giorgia, stato dell’America. Quì, in una fattoria in campagna vivono i due cugini Duke, il biondo Bo e il moro Luke ( che poi erano due nomi abbreviati: in realtà si chiamavano Beauregard e Lucas..), assieme con l’anziano zio Jesse e la loro avvenente cugina Daisy. Bo e Luke sono in libertà vigilata, in quanto in gioventù trasportarono clandestinamente del whisky distillato dallo zio e vennero condannati, così Jesse riuscì a farli tornare liberi in cambio della rinuncia a distillare whisky. I due ragazzi, single e molto ambiti dalle fanciulle, non possono usare armi da fuoco, ma possono utilizzare armi bianche e così come loro equipaggiamento usano un arco e delle frecce. Non possono inoltre lasciare la contea, se non con autorizzazioni speciali. I ragazzi vivono di lavoretti per la gente del posto sotto compenso e lo zio deve pagare mensilmente l’ipoteca della loro capanna al potente e perfido boss JD Hogg, un paffuto omaccione vestito completamente di bianco (cappello compreso), amministratore unico, sindaco e proprietario della gran parte dei terreni della contea, tra cui quello in cui sorge la dimora dei Duke. Naturalmente i cugini hanno una vita piuttosto movimentata e devono respingere gli attacchi dei cattivi di turno che entrano ad Hazzard e che spesso si alleano con JD, finendo quasi sempre per truffarlo. JD ha un rapporto conflittuale con i cugini Duke, nonostante fosse amico d’infanzia dello zio Jesse, e cerca in tutti i modi di sbatterli in galera, spesso attribuendogli crimini che non hanno commesso. In ciò può contare sul suo delfino (nonchè cognato) Rosco P Coltrane, lo sceriffo ingenuo e credulone della contea, che vive di contravvenzioni fasulle, visto l’esiguo stipendio di Hogg,  e sul vice Enos Strate, in realtà dal cuore d’oro e innamorato di Daisy, sostituito e poi affiancato dall’ingenuo e imbranato Cletus Hogg, pure lui cugino del perfido Boss. I cugini Duke verranno aiutati a trionfare sul male dallo zio (che invece le armi a fuoco può usarle, possedendo un fucile), dalla bella Daisy, sempre vestita con pantaloncini cortissimi, e occasionalmente da Cutter Davenport, il meccanico del paese, sempre vestito con l’inseparabile cappellino, che spesso fornirà il suo garage per le riunioni segrete dei cugini, e si sposteranno per il paese col loro General Lee, una Dodge Charger del ’69 completamente arancione con dipinta la seconda variante della bandiera di guerra degli Stati Confederati d’America (cosiddetti “sudisti”) sul tetto, che aveva la particolarità di avere le portiere saldate e priva di vetri sui finestrini, costringendo i cugini ad entrare ed uscire dai finestrini, in grado di compiere salti anche lunghissimi.  Per un breve periodo, Bo e Luke furono sostituiti, a causa di grane contrattuali, da Coy e Vance, altri due cugini simili fisicamente (sempre uno biondo ed uno moro), gli sceneggiatori si inventarono che erano partiti a disputare il campionato Nascar di automobilismo, ma poi tornarono (con tanto di contratto ritoccato…)

Da sinistra, Byron Cherry e Christopher Mayer: interpretarono i cugini Coy e Vance Duke, sostituti di Bo E Luke per 18 episodi della quinta stagione. Già prima della fine della serie tornarono Schneider e Wopat, che girarono gli ultimi 4 episodi della stagione, dopo il ritocco all’ingaggio.

Il vice sceriffo Enos Strate (Sonny Shroyer). Del suo personaggio venne realizzato anche uno spin off, durato una sola stagione, nel 1980/81, per un totale di 18 episodi.

La serie divenne un cult per gli appassionati, grazie anche ad alcuni particolari, come i mini pantaloncini di Daisy, ed alte comparse, come il Board’s Nest (il pub in cui lavorava Daisy e che spesso ospitava stelle del country che si esibivano nel locale a titolo gratuito per pagare le contravvenzioni inesistenti di Rosco) il basset hound di Rosco, Flash, pigro ed insolente ma trattato come un umano, Lulù, la moglie di Boss e sorella di Rosco, perfida col marito ma buona con i Duke, e le evoluzioni dei cugini, costretti ad uscire dai finestrini stile quadro svedese, con la storica scivolata sul cofano di Luke, quando questi non guidava il Generale (la guida veniva decisa a sorte dai cugini). Il Generale veniva talvolta guidato anche da Jesse e Daisy, raramente da Cutter, solo quando era (spesso…) in riparazione. La serie andò in onda per sette stagioni, dal 1979 al 1985 (in contemporanea con le prime tre stagioni della serie rivale Supercar, che debuttò nel 1982), e ne vennero girati 143 episodi (i primi 18 della quinta stagione con Coy e Vance), con ben 27 episodi per la quarta stagione, la più prolifica (1981/82) .Nel 1985 la serie fu sospesa per il calo d’interesse e ci si fermò a 17 episodi. Nel corso degli anni sono stati realizzati diversi sequiel, comprese due riedizioni nel 1997 e nel 2000. Del cast originale, sono scomparsi Denver Pyle (zio Jesse), Sorrel Brooke (Boss Hogg) e James Best (Rosco). John Schneider, interprete di Bo, sarà popolare anche per il ruolo del padre adottivo di Clark Kent nella serie anni ‘2000 Smalville, mentre Tom Wopat e Catherine Bach, interpreti di Luke e Daisy, non avranno altri ruoli di rilievo (Wopat fece una comparsa proprio in un episodio di Smalville con Schneider). Vedo con piacere che la pagina Wikipedia italiana dedicata al telefilm è stata rinnovata ed ampliata. Vi consigliamo la visione per maggiori dettagli sul telefilm storico e sui seguiti e remake.

https://it.wikipedia.org/wiki/Hazzard

e per finire…..la mitica sigla italiana!!

Informazioni su diego80 (1946 Articoli)

Nato a San Giovanni Bianco il 15/9/80,attualmente disoccupato,nutre una buona passione per la musica e il calcio,in particolare per la Juventus

Contatto: WebsiteFacebook

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: