ULTIM'ORA

La Real Coppa e la regina delle finali perse.

Resta troppo forte la Spagna per questa Italia. Resta troppo una maledizione la Champions per questa Juventus, che può giocarne ormai fino allo sfinimento, ma l’esito resterà sempre lo stesso. Il 4-1 della finale di Cardiff non ammette repliche: Real troppo forte, Juve sulle ginocchia già dal primo tempo, in cui si salvano solo i primi 10 minuti, in cui sembrava veramente che la Juve avesse la forza per aggredire il Real, e la discreta reazione per il bellissimo gol di Mandzukic dopo il vantaggio dei madrileni, ieri in casacca viola, ad opera di Cristiano Ronaldo, il solito onnipresente Ronaldo. Nella ripresa il tonfo, con la Juve che ha smesso di giocare e Casemiro, ancora CR7 e Asensio hanno scritto la sentenza. Real alla dodicesima affermazione, prima a vincere il trofeo per due stagioni consecutive e per sei finali consecutive.

JUVE, MALEDIZIONE CONTINUA – Cosa sia successo, difficile da capire. O forse è più facile di quello che sembra. La Juve se aggredita va in difficoltà, lo si era già visto in campionato dove i primi 20 minuti della gara col Genoa erano stati un incubo.  O parte del secondo tempo e dei supplementari della partita di Doha in Supercoppa Italiana, o la trasferta di Napoli in cui la Juve se l’era cavata con un buon pari. Ma il calo di fine aprile-maggio con troppe distrazioni che avevano portato a farsi raggiungere a Bergamo, evitare una sconfitta interna nel derby e perdere nettamente in casa Roma erano state percepite come una gestione del vantaggio sulla Roma e sul Napoli, sceso nel frattempo da -9 e -10 a -4 e -5. In realtà la benzina sembrava esaurirsi, e solo il finale morbido con Crotone e Bologna, dopo la vittoria in Coppa italia con la festa scudetto con i pitagorici, sembravano aver mascherato il cedimento, poi sbucato tutto d’un colpo nel secondo tempo della gara di Cardiff. La granitica difesa di Champions, che aveva subito solo tre gol in tutta la manifestazione ed era uscita indenne col Barcellona si è sbriciolata in un colpo: 4 gol la Juve non li prendeva in 90 minuti dal 2-4 di Firenze del 2013, con Allegri era successo solo a Monaco di Baviera l’anno corso, ma dopo i supplementari. Se mettiamo poi l’eccessiva pressione e l’eccessiva consapevolezza nei propri mezzi che hanno quasi fatto credere la squadra vincente prima della finale, non ha certo aiutato. Sette finali perse, di cui cinque consecutive è un triste record al contrario.

IL CAMMINO DEI CAMPIONI – I campioni uscenti sono sorteggiati con Borussia Dortmund, Legia Varavia e Sporting Lisbona, ma devono accodarsi ai vice campioni di Germania. Fatali per il primato sono il 3-3 ottenuto in casa del Legia ed il 2-2 casalingo con i tedeschi all’ultima giornata. Negli ottavi arriva il Napoli, che i blancos liquudano con un doppio 3-1 in rimonta. Ai quarti arriva il Bayern Monaco: la qualificazione sembra fatta col successo per 2-1 a Monaco di Baviera all’andata, ma nel ritorno i bavaresi di Ancelotti pareggiano i conti al Bernabeu, poi ai supplementari ribaltano vincendo 4-2, aiutati anche a diversi favori arbitrali. In semifinale è derby con l’Atletico, finalista la passata stagione. All’andata un 3-0 casalingo (unica gara in tutta la Champions senza aver preso gol) sembra dare l’accesso alla finale, ma nel ritorno l’Atletico compie una parziale rimonta di due gol, prima di prendere il gol Real ed uscire nuovamente.

Tabellino

Cardiff
3 giugno 2017, ore 20:45 CEST
Juventus1 – 4
referto
Real MadridMillennium Stadium

Arbitro:Germania Felix Brych

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Juventus
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Real Madrid
P1Italia Gianluigi Buffon (c)
D15Italia Andrea BarzagliUscita al 66’ 66’
D19Italia Leonardo Bonucci
D3Italia Giorgio Chiellini
C23Brasile Dani Alves
C5Bosnia ed Erzegovina Miralem PjanićAmmonizione al 66’ 66’Uscita al 71’ 71’
C6Germania Sami Khedira
C12Brasile Alex SandroAmmonizione al 70’ 70’
C21Argentina Paulo DybalaAmmonizione al 12’ 12’Uscita al 78’ 78’
A9Argentina Gonzalo Higuaín
A17Croazia Mario Mandžukić
Sostituti:
P25Brasile Neto
D4Marocco Medhi Benatia
D26Svizzera Stephan Lichtsteiner
C7Colombia Juan CuadradoYellow card.svgYellow card.svgRed card.svg 72’, 84’Ingresso al 66’ 66’
C8Italia Claudio MarchisioIngresso al 71’ 71’
C18Gabon Mario LeminaIngresso al 78’ 78’
C22Ghana Kwadwo Asamoah
Allenatore:
Italia Massimiliano Allegri
Juventus vs Real Madrid 2017-06-03.svg
P1Costa Rica Keylor Navas
D2Spagna Daniel CarvajalAmmonizione al 42’ 42’
D4Spagna Sergio Ramos (c)Ammonizione al 31’ 31’
D5Francia Raphaël Varane
D12Brasile Marcelo
C14Brasile Casemiro
C8Germania Toni KroosAmmonizione al 53’ 53’Uscita al 89’ 89’
C19Croazia Luka Modrić
A22Spagna IscoUscita al 82’ 82’
A9Francia Karim BenzemaUscita al 77’ 77’
A7Portogallo Cristiano Ronaldo
Sostituti:
P13Spagna Kiko Casilla
D6Spagna Nacho
D23Brasile Danilo
C16Croazia Mateo Kovačić
C20Spagna Marco AsensioIngresso al 82’ 82’
A11Galles Gareth BaleIngresso al 77’ 77’
A21Spagna Álvaro MorataIngresso al 89’ 89’
Allenatore:
Francia Zinédine Zidane

La finale non ha storia, almeno fino al secondo tempo. Il Real vestito di viola vince in modo netto come non sembrava, e per Zinedine Zidane è la seconda Champions consecutiva da allenatore, dopo averla vinta da giocatore nel 2002. Il più grande club della storia dominatore assoluto i questa manfestazione.

Classifica marcatori

Dati aggiornati al 3 giugno 2017[6]

GolRigoriGiocatoreSquadra
120Portogallo Cristiano RonaldoReal Madrid
112Argentina Lionel MessiBarcellona
81Uruguay Edinson CavaniPSG
84Polonia Robert LewandowskiBayern Monaco
70Gabon Pierre-Emerick AubameyangBorussia Dortmund
51Argentina Sergio AgüeroManchester City
50Francia Karim BenzemaReal Madrid
50Colombia Radamel FalcaoMonaco
51Francia Antoine GriezmannAtlético Madrid
51Argentina Gonzalo HiguaínJuventus
50Francia Kylian MbappéMonaco
50Belgio Dries MertensNapoli
40Argentina Ángel Di MaríaPSG
41Argentina Paulo DybalaJuventus
42Algeria Riyad MahrezLeicester City
41Brasile NeymarBarcellona
40Germania Mesut ÖzilArsenal
40Germania Marco ReusBorussia Dortmund
42Portogallo André SilvaPorto
40Turchia Arda TuranBarcellona
40Inghilterra Theo WalcottArsenal

Albo d’oro

AnnoNazione vincitriceDataSede della finaleVincitoreSecondo postoRisultatoSpettatori[1]
1955-56Spagna Spagna13 giugnoParigiParco dei PrincipiReal MadridStade Reims4-338.239
1956-57Spagna Spagna30 maggioMadridEstadio Santiago BernabéuReal MadridFiorentina2-0124.000
1957-58Spagna Spagna28 maggioBruxellesHeyselReal MadridMilan3-2 (dts)67.000
1958-59Spagna Spagna3 giugnoStoccardaNeckarstadionReal MadridStade Reims2-072.000
1959-60Spagna Spagna18 maggioGlasgowHampden ParkReal MadridE. Francoforte7-3127.621
1960-61Portogallo Portogallo31 maggioBernaWankdorfstadionBenficaBarcellona3-226.732
1961-62Portogallo Portogallo2 maggioAmsterdamOlympisch StadionBenficaReal Madrid5-361.257
1962-63Italia Italia22 maggioLondraWembley StadiumMilanBenfica2-145.715
1963-64Italia Italia27 maggioViennaErnst Happel StadionInterReal Madrid3-171.333
1964-65Italia Italia27 maggioMilanoStadio Giuseppe MeazzaInterBenfica1-077.000
1965-66Spagna Spagna11 maggioBruxellesHeyselReal MadridPartizan2-146.745
1966-67Scozia Scozia25 maggioLisbonaStadio Nazionale di JamorCelticInter2-145.000
1967-68Inghilterra Inghilterra29 maggioLondraWembley StadiumManchester UtdBenfica4-1 (dts)92.225
1968-69Italia Italia28 maggioMadridEstadio Santiago BernabéuMilanAjax4-131.782
1969-70Paesi Bassi Paesi Bassi6 maggioMilanoStadio Giuseppe MeazzaFeyenoordCeltic2-1 (dts)53.187
1970-71Paesi Bassi Paesi Bassi2 giugnoLondraWembley StadiumAjaxPanathīnaïkos2-083.179
1971-72Paesi Bassi Paesi Bassi31 maggioRotterdamStadion FeijenoordAjaxInter2-061.354
1972-73Paesi Bassi Paesi Bassi30 maggioBelgradoStadion Rajko MitićAjaxJuventus1-089.484
1973-74Germania Germania17 maggioBruxellesHeyselBayern MonacoAtlético Madrid1-1 (dts) 4-0 (rip)23.283
1974-75Germania Germania28 maggioParigiParco dei PrincipiBayern MonacoLeeds Utd2-048.374
1975-76Germania Germania12 maggioGlasgowHampden ParkBayern MonacoSaint-Étienne1-054.670
1976-77Inghilterra Inghilterra25 maggioRomaStadio OlimpicoLiverpoolBorussia M’gladbach3-152.078
1977-78Inghilterra Inghilterra10 maggioLondraWembley StadiumLiverpoolClub Bruges1-092.500
1978-79Inghilterra Inghilterra30 maggioMonacoOlympiastadionNottingham ForestMalmö FF1-068.000
1979-80Inghilterra Inghilterra28 maggioMadridEstadio Santiago BernabéuNottingham ForestAmburgo1-051.000
1980-81Inghilterra Inghilterra27 maggioParigiParco dei PrincipiLiverpoolReal Madrid1-048.360
1981-82Inghilterra Inghilterra26 maggioRotterdamStadion FeijenoordAston VillaBayern Monaco1-046.000
1982-83Germania Germania25 maggioAteneStadio Olimpico Spyros LouīsAmburgoJuventus1-073.500
1983-84Inghilterra Inghilterra30 maggioRomaStadio OlimpicoLiverpoolRoma1-1 (dts) 4-2 (rig)69.693
1984-85Italia Italia29 maggioBruxellesHeyselJuventusLiverpool1-058.000
1985-86Romania Romania7 maggioSivigliaStadio Ramón Sánchez-PizjuánSteaua BucarestBarcellona0-0 (dts) 2-0 (rig)70.000
1986-87Portogallo Portogallo27 maggioViennaErnst Happel StadionPortoBayern Monaco2-157.500
1987-88Paesi Bassi Paesi Bassi25 maggioStoccardaNeckarstadionPSVBenfica0-0 (dts) 6-5 (rig)64.000
1988-89Italia Italia24 maggioBarcellonaCamp NouMilanSteaua Bucarest4-098.000
1989-90Italia Italia23 maggioViennaErnst Happel StadionMilanBenfica1-057.558
1990-91bandiera Jugoslavia29 maggioBariStadio San NicolaStella RossaO. Marsiglia0-0 (dts) 5-3 (rig)51.587
1991-92Spagna Spagna20 maggioLondraWembley StadiumBarcellonaSampdoria1-0 (dts)70.827
1992-93Francia Francia26 maggioMonacoOlympiastadionO. MarsigliaMilan1-064.400
1993-94Italia Italia18 maggioAteneStadio Olimpico Spyros LouīsMilanBarcellona4-070.000
1994-95Paesi Bassi Paesi Bassi24 maggioViennaErnst Happel StadionAjaxMilan1-049.700
1995-96Italia Italia22 maggioRomaStadio OlimpicoJuventusAjax1-1 (dts) 4-2 (rig)67.000
1996-97Germania Germania28 maggioMonacoOlympiastadionBorussia DortmundJuventus3-164.000
1997-98Spagna Spagna20 maggioAmsterdamAmsterdam ArenAReal MadridJuventus1-050.499
1998-99Inghilterra Inghilterra26 maggioBarcellonaCamp NouManchester UtdBayern Monaco2-190.245
1999-00Spagna Spagna24 maggioParigiStade de FranceReal MadridValencia3-080.000
2000-01Germania Germania23 maggioMilanoStadio Giuseppe MeazzaBayern MonacoValencia1-1 (dts) 5-4 (rig)79.000
2001-02Spagna Spagna15 maggioGlasgowHampden ParkReal MadridBayer Leverkusen2-150.499
2002-03Italia Italia28 maggioManchesterOld TraffordMilanJuventus0-0 (dts) 3-2 (rig)63.300
2003-04Portogallo Portogallo26 maggioGelsenkirchenVeltins-ArenaPortoMonaco3-053.053
2004-05Inghilterra Inghilterra25 maggioIstanbulStadio Olimpico AtatürkLiverpoolMilan3-3 (dts) 3-2 (rig)69.600
2005-06Spagna Spagna17 maggioParigiStade de FranceBarcellonaArsenal2-179.610
2006-07Italia Italia23 maggioAteneStadio Olimpico Spyros LouīsMilanLiverpool2-163.800
2007-08Inghilterra Inghilterra21 maggioMoscaStadio LužnikiManchester UtdChelsea1-1 (dts) 6-5 (rig)67.310
2008-09Spagna Spagna27 maggioRomaStadio OlimpicoBarcellonaManchester Utd2-062.467
2009-10Italia Italia22 maggioMadridEstadio Santiago BernabéuInterBayern Monaco2-073.490
2010-11Spagna Spagna28 maggioLondraWembley StadiumBarcellonaManchester Utd3-187.695
2011-12Inghilterra Inghilterra19 maggioMonacoAllianz ArenaChelseaBayern Monaco1-1 (dts) 4-3 (rig)62.500
2012-13Germania Germania25 maggioLondraWembley StadiumBayern MonacoBorussia Dortmund2-186.298
2013-14Spagna Spagna24 maggioLisbonaEstádio da LuzReal MadridAtlético Madrid4-1 (dts)60.976
2014-15Spagna Spagna6 giugnoBerlinoOlympiastadionBarcellonaJuventus3-170.442
2015-16Spagna Spagna28 maggioMilanoStadio Giuseppe MeazzaReal MadridAtlético Madrid1-1 (dts) 5-3 (rig)71.942
2016-17Spagna Spagna3 giugnoCardiffMillennium StadiumReal MadridJuventus4-165.842
2017-1826 maggioKievStadio Olimpico
Informazioni su diego80 (1949 Articoli)

Nato a San Giovanni Bianco il 15/9/80,attualmente disoccupato,nutre una buona passione per la musica e il calcio,in particolare per la Juventus

Contatto: WebsiteFacebook

1 Commento su La Real Coppa e la regina delle finali perse.

  1. Ma sì dai. Divertiti ci siam divertiti quest’anno. Manca come spesso accade la ciliegina sulla torta ma chi se ne frega? L’anno prossimo non saremo appagati. Abbiamo visto bel gioco, 3 moduli diversi, goal bellissimi e abbiamo vinto tanto. All’anno prossimo finale.

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: