ULTIM'ORA

Festa al Pizzo Cerro – I ricordi di anni passati

Un reportage di nove partecipazioni alla festa della montagna di inizio luglio, dal 1998 al 2012.

1° luglio 2012

Nella mia giovinezza, un punto fermo dell’estate fu festa al Pizzo Cerro, la tradizionale festa che cade nella prima domenica di luglio. I ricordi del passato erano questa festa attesa da un anno, con il naso puntato alle previsioni meteo, che dovevano per forza essere positive per la tanto attesa domenica. Il relax con l’immancabile messa mattutina alla cappella, già sotto un sole cocente, il pranzo al sacco o prenotato al rifugio, il pomeriggio con la musica in cuffia e assistendo a qualche spettacolo organizzato da suonatori di fisarmonica o chitarra, non mancava il G-:p: di Formula 1 da seguire nel rifugio, i litri d’acqua consumati e naturalmente, se le presenze femminili erano molte, anche l’occhio voleva la sua parte, prima del ritorno a casa verso le 5 di pomeriggio. Da Cavaglia, si salva nella parte del Cerro, verso il bosco impervio chiamato “Còrdol” e poi la ripidissima (ma ombreggiata) “Fopa del Cristì”, oppure si saliva da Catermerio, meta preferita per la maggiore. Ecco un collage di foto alle feste in cui ho partecipato, dal 1998 (primo anno che vissi in assoluto) al 2005. Partecipai anche in quella del 2006 (2 luglio), ma senza reportage fotografici. Dopo un salto di sei anni, seguiranno quelle del 2012, prese dal mio profilo facebook. Alla vigilia dell’edizione 2017, ecco alcune foto d’epoca.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Informazioni su diego80 (1949 Articoli)

Nato a San Giovanni Bianco il 15/9/80,attualmente disoccupato,nutre una buona passione per la musica e il calcio,in particolare per la Juventus

Contatto: WebsiteFacebook

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: