ULTIM'ORA

Paolo Villaggio, Fantozzi e non solo. Il cinema e la Tv perdono un mito.

Non è iniziata benissimo la settimana del cinema italiano: alle 6 del mattino di lunedì 3 luglio 2017 arriva la notizia della scomparsa di Paolo Villaggio, uno degli attori più amati e citati della storia del cinema italiano, grazie alle dieci pellicole sul goffo ragionier Fantozzi, un personaggio che in realtà racchiuse vizi e virtù del popolo italiano, che Villaggio racchiuse nei suoi libri trasposti poi al cinema, e dai suoi cloni Fracchia (dal quale uscirono altri due film), Paolo Coniglio di “Sogni mostruosamente proibiti” o “Ciottoli”, lo sfigato vincitore della Lotteria di Capodanno, o Sergio Colombo, lo sfortunato assicuratore de “Io no spik english” e “Banzai”. Ma Villaggio non è stato solo Fantozzi, nonostante il ragioniere sia quello in cui lo si identifica di più: ha lavorato per Federico Fellini, Lina Wermuller,  Mario Monicelli, Ermanno Olmi e Gabriele Salvatores, tra i registi che lo hanno visto in pellicole più impegnate, come “Io speriamo che me la cavo”, “Cari fottutissimi amici”, “La voce della Luna” e “Il segreto del bosco vecchio”, solo per citarne qualcuno. La sua morte, avvenuta per complicanze respiratorie dovute al diabete, arriva a poco più di un anno dalla scomparsa di un altro mito del cinema italiano come Bud Spencer, avvenuta il 28 giugno 2016: sembra quasi che l’estate debba portarci via sempre qualcuno degli eroi ella nostra infanzia.

Non solo attore, ma anche personaggio televisivo e conduttore, visto che sono diverse le sue conduzioni, soprattutto negli anni Sessanta e Settanta, da “Quelli ella domenica” a “Risatissima” a “Domenica In”, ma anche una breve conduzione di “Striscia la notizia” nel 2005. Lo ricordiamo anche come doppiatore italiano del piccolo Mickey di “Senti chi parla” con John Travolta e Kirstie Alley, ma anche condiuttore radiofonico ed affermato scrittore. Pure qualche disco incise, soprattutto interpretando per lo più le musiche dei film di Fantozzi e Fracchia. Anche attore teatrale e al cinema diresse il suo unico film, “Fantozzi contro tutti”, dedicandosi per lo più al soggetto ed alla sceneggiatura delle pellicole dedicate al ragioniere.

Anche la sua passione per lo sport era nota: tifoso sampdoriano da sempre, anche nelle pellicole fantozziane era alle prese con i “mercoledì di coppa” o improbabili partite della nazionale che per vari contrattempi non riusciva mai a seguire a dovere, soprattutto quando la moglie Pina le confessava di tradirlo o che la figlia Mariangela fosse incinta, o la famosa scena della partita solo sentita rompendo un vetro chiedendo informazione sull’italiano che avesse colpito il palo contro gli inglesi, ricevendo come risposta un sonoro pugno in faccia. Nei suoi Fantozzi vennero scimmiottati anche il ciclismo con la celeberrima Coppa Cobram, e il tennis, col famoso “Batti lei?” a Filini.

La carriera è riassunta in questo lungo articolo di wikipedia, che dedica parecchi paragrafi all’attore genovese, tra gli ultimi vip italiani a festeggiare il compleanno, essendo nato il 30 dicembre del 1932.

https://it.wikipedia.org/wiki/Paolo_Villaggio

 

Ci limitiamo alla lunghissima filmografia, coprendo quì quanto Villaggio non fosse solo Fantozzi e Fracchia. Cliccando sopra ai film, potrete leggere la trama di ogni film, sempre rimandandovi a wikipedia.

Filmografia

Attore

Cinema

Paolo Villaggio e Ugo Tognazzi sul set del film La mazurka del barone, della santa e del fico fiorone, diretto da Pupi Avati (1975)

Paolo Villaggio assieme a Roberto Benigni nel film La voce della Luna, diretto da Federico Fellini (1990)

Paolo Villaggio nel film Cari fottutissimi amici, di Mario Monicelli(1994)

Televisione

Sceneggiatore

Regista

Doppiatore

Televisione

Paolo Villaggio a Sanremo, durante il XXII Festival della canzone italiana(1972)

Teatro

  • L’avaro (1996)
  • Delirio di un povero vecchio (2000-2001)
  • Vita, morte e miracoli (2005-2008)
  • Serata d’addio (2007-2008)
  • Il profumo delle lucciole (2009-2011)
  • A ruota libera (2010-2011)
  • La Corazzata Potemkin è una cagata pazzesca! (2012)
  • Il peggio della mia carriera (2012)
  • Siamo nella merda, anche la Corazzata Potemkin è affondata (2012-2013)
  • La guerra di Paolo (2015- )
  • Mi piacerebbe tanto non andare al mio funerale (2015-2016)

Radio

  • Il sabato del Villaggio (1968)
  • Formula uno (1971)
  • Gran varietà (1974-1975)
  • Dolcemente mostruoso (1975)

Opere letterarie

Discografia parziale

Album

  • 1971 – Giandomenico Fracchia (CGD)
  • 1980 – Fantozzi contro tutti (Ricordi)

Singoli

  • 1975 – La ballata di Fantozzi/L’impiegatango (EMI)
  • 1980 – Fantozzo/Banda Fantozzi (Ricordi)
  • 1986 – Grandi magazzini/Hapinesse (RCA)
Informazioni su diego80 (1949 Articoli)

Nato a San Giovanni Bianco il 15/9/80,attualmente disoccupato,nutre una buona passione per la musica e il calcio,in particolare per la Juventus

Contatto: WebsiteFacebook

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: