ULTIM'ORA

Vanno certamente in paradiso i forti uomini delle mie parti.

Hanno la voce volitiva, hanno modi bruschi, detestano le belle maniere, detestano quasi dire grazie.
Hanno pensieri facili : il tempo, la terra, il mangiare.
Hanno passioni antiche : la caccia, il vino, le donne.
Quando bevono sono lavandini stappati, quando cantano si vogliono squarciare la gola.
La caccia è striminzita ma le loro donne sono fiori di montagna.

Sono come gli alpini, sono tutti alpini.
Sono forti, non hanno paura di nessuno
hanno membra scolpite nel bronzo
le spalle sfidano i quintali
e i lineamenti del viso sono tagliati con l’accetta.

Non amano la poesia, non la capiscono.
Con questo foglio si accenderebbero una sigaretta.
Non morirebbero per un ideale
ma son sicuri che al di là c’è qualcuno.

I loro svaghi sono elementari,
il loro modo di vivere è terra terra
ma sono sereni come querce a prova di bufera

Sono lavoratori proverbiali,
passano tutti i giorni di tutta una vita sotto il giogo del lavoro,
come buoi pazienti e, mai un lamento.
Mai un gesto di ribellione.

Non hanno lo stinco del santo
e quando bestemmiano non temono neppure il loro Dio.
Ma vanno certamente in paradiso i forti uomini delle mie parti.

U.M.

 

Visita la nostra pagina Facebook

5 Commenti su Vanno certamente in paradiso i forti uomini delle mie parti.

  1. Mi piace, complimenti a V.M.

  2. Ho avuto l’onore di conoscere alcuni di questi uomini, impuri nei modi di fare ma puri nell’anima.

  3. Bello e consolatorio e con le donne come la mettiamo?

    • E’ bello e strano vedere come ciascuno interpreta uno scritto o una poesia. A me ha dato l’idea più di un testo graffiante, ironico e disincantato. Io l’ho letto più come un : vabbè lavoriamo, facciamo, brighiamo, non abbiamo grandi interessi o ideali, solidarietà in rari momenti, bestemmiamo pure però siamo certi del paradiso perchè non siamo mai stati con le mani in mano.

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: