ULTIM'ORA

Traveling on the sofa : BeNeLux 2017.

Mulini Kinderdijk

Torniamo a riproporre per la rubrica “in viaggio sul divano” un reportage di un viaggio di un nostro lettore. Chi volesse inviarci le propre immagini e i propri racconti, anche di una semplice passeggiata nel bosco, lo può fare scrivendo all’indirizzo info@vbtv.it

Reportage vacanze estate 2017 della famiglia Colleoni : Benelux.

Ai nostri figli piace moltissimo essere turisti in terra straniera, e piace  ancora di più visitare città diverse in nazioni diverse. Ecco perchè, come prima meta, abbiamo scelto la “povera” Lussemburgo. In città Porsche e Cayenne si sprecano, la nostra Delta ha un non so che di vettura utilitaria. La giriamo velocemente la capitale, questa è solo una prima tappa di avvicinamento a Belgio e Olanda;  comunque la città è carina e ci sono diverse cosette da vedere.

Lussemburgo

Ovviamente non può mancare la visita ai palazzi del potere della UE; arrivati in zona, un grosso dilemma ci  attanaglia :”non è che dormiamo nella stanza dove hanno dormito Iva Zanicchi, Elisabetta Gardini e la Mussolini ?”. Nel dubbio dormiamo tutti sulla moquette.

 

Lussemburgo

Ah,  dimenticavo, prima di andare in albergo in Lussemburgo abbiamo anche visitato il cimitero americano (Luxembourg Cemetery Memorial) . Sono seppelliti 5.076 soldati americani morti durante la seconda guerra mondiale tra Belgio e Lussemburgo. In questo cimitero si trova la tomba del generale Patton.

Luxembourg Cemetery Memorial.

SECONDO – QUINTO GIORNO  (Belgio)

Si parte per il Belgio dove abbiamo visto una moltitudine di cose meravigliose.Fare un resoconto giornaliero sarebbe troppo dispendioso. Mi limito a raccontare le mete scelte e le cose belle e brutte viste durante le diverse tappe. L’appartamento lo abbiamo preso a Leuven (Loviano). Suggerito da amici è risultata una destinazione sconosciuta ma bellissima. Piccola cittadina, perfettamente al centro delle città che volevamo visitare e quindi perfetta anche dal punto di vista logistico.

Leuven

 

Da non perdere il Grande Begijhnof (di cui non anticipo nulla e vi invito a cercare in internet)

Begijnhoff

Il Tour previsto ha compreso  le seguenti tappe :

Giorno 2 : viaggio verso Leuven, deposito bagagli e cibo nella “casa Belga” e poi via verso Gent

Giorno 3 : Anversa

Giorno 4 : Brugge e puntata a vedere il mare del Nord

Giorno 5 : Brussels

Bruxelles è la tappa che ci ha meno impressionati. Bella la Grand Place ma dopo aver visto le altre tre perle non è riuscita a conquistarci. Gent, Brugge ed Anversa meravigliose. Da non mancare : le piazze principali delle tre città, la stazione di Anversa, i canali di Brugge (un giro con il battello merita) e la birra.  Una volta a Brugge una puntatina verso il mare del nord è da fare, non è da tutti “puciare” i piedi in un mare così lontano.

Brugge dal battello

Gand

Stazione di Anversa

Le preziose Birre

Bruxelles

SESTO – NONO  GIORNO  (Olanda)

Stamattina partiamo, la casa ad Utrect non ce la consegnano prima delle 18.00 per cui si farà prima tappa a Rotterdam e poi ci si andrà a sistemare nella nuova casa. Come per il Belgio le cose viste sono troppe e quindi faremo un breve riassunto delle tappe e di quello che abbiamo visto.

Giorno 6 : Mulini, Rotterdam e poi ad Utrecht, nostra casa in Olanda

Giorno 3 : Diga nel mare del nord (35km), Giethoorn & Markem

Giorno 4 : AmsterDam

Giorno 5 : Haarlem e mare del nord

I mulini di Kinderdijk da vedere, meglio la mattina presto quando ci sono pochi turisti.

Rotterdam bellissima, città rasa al sulo durante la 2^ guerra mondiale e ricostruita completamente. Da non perdere il mercato al coperto (Markthal).

Se avete figli, il giro sulla barchetta tra i canali di Giethoorn è da fare. Sarete voi a  doverla pilotare e per i bimbi è qualcosa di veramente eccitante.

Amsterdam, come Bruxelles non ci ha entusiasmato, tantissima confusione, tantissima gente e città non troppo ordinata. Abbiamo visto il museo di Van Gogh con audio guida,molto molto interessante.

Utrecht , come Leuven, è stata una piacevolissima sorpresa. Cittadina non grandissima, molto ordinata, con molte cose carine da vedere e pochi turisti.

Cubical House

Haarlem

Mulini Kinderdijk

Rotterdam mercato.

Utrecht

Van Gogh museum

DECIMO GIORNO (GERMANIA)

L’ultimo giorno abbiamo spezzato il viaggio di ritorno  fermandoci ad Heidelberg. Ridente cittadina del Baden Wurttemberg , ospita la più antica università della Germania ed ha un bellissimo centro storico e un meraviglioso castello. Dei 140.000 abitanti, 30.000 sono studenti (che arrivano da tutta europa) e 20.000 sono cittadini americani.

La mattina dopo, con le lacrime agli occhi, torniamo a casa !

Heidelberg

Heidelberg

Heidelberg

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: