ULTIM'ORA

Russia 2018 – Come saranno i mondiali. Degli altri

Ci duole un po’ il cuore, e magari non vorremmo sapere più nulla del mondiale russo della prossima estate, ma volenti o nolenti, il mondo va avanti anche senza di noi, e così oggi a San Pietroburgo si sono svolti, alle 16 italiane, i sorteggi degli otto gironi mondiali. Farne un commento potrebbe risultare anche antipatico ed umiliante, ma la cruda cronaca sportiva va comunque affrontata. Ecco quello che ne è uscito.

Sulla base del Ranking FIFA le 32 nazionali qualificate alla fase finale sono perciò state suddivise nelle seguenti quattro fasce. Tra parentesi la posizione nel ranking al 16 ottobre 2017.[19]

1ª fascia2ª fascia3ª fascia4ª fascia
Russia Russia (65)Spagna Spagna (8)Danimarca Danimarca(19)Serbia Serbia (38)
Germania Germania(1)Perù Perù (10)Islanda Islanda (21)Nigeria Nigeria (41)
Brasile Brasile (2)Svizzera Svizzera(11)Costa Rica Costa Rica(22)Australia Australia(43)
Portogallo Portogallo(3)Inghilterra Inghilterra(12)Svezia Svezia (25)Giappone Giappone(44)
Argentina Argentina(4)Colombia Colombia(13)Tunisia Tunisia (28)Marocco Marocco(48)
Belgio Belgio (5)Messico Messico(16)Egitto Egitto (30)Panama Panama (50)
Polonia Polonia (6)Uruguay Uruguay(17)Senegal Senegal (32)Corea del Sud Corea del Sud (62)
Francia Francia (7)Croazia Croazia (18)Iran Iran (34)Arabia Saudita Arabia Saudita (63)

 

Il sorteggio ha determinato gli otto gruppi riportati qui di seguito.

Gruppo AGruppo BGruppo CGruppo D
Russia RussiaPortogallo PortogalloFrancia FranciaArgentina Argentina
Arabia Saudita Arabia SauditaSpagna SpagnaAustralia AustraliaIslanda Islanda
Egitto EgittoMarocco MaroccoPerù PerùCroazia Croazia
Uruguay UruguayIran IranDanimarca DanimarcaNigeria Nigeria
Gruppo EGruppo FGruppo GGruppo H
Brasile BrasileGermania GermaniaBelgio BelgioPolonia Polonia
Svizzera SvizzeraMessico MessicoPanama PanamaSenegal Senegal
Costa Rica Costa RicaSvezia SveziaTunisia TunisiaColombia Colombia
Serbia SerbiaCorea del Sud Corea del SudInghilterra InghilterraGiappone Giappone

Il sorteggio prevedeva non più di due europee nel girone e squadre di continenti diversi nel resto, con la Russia Paese organizzatore, di diritto nel gruppo A, giocando la partita inaugurale con l’Arabia Saudita il 14 giugno. Tuttavia, sarà un gruppo indecifrabile, che potrebbe essere vinto con scioltezza dall’Uruguay, visto che tra russi, arabi ed egiziani non ci saranno sfide nobili. Forse l’Egitto può giocarsela per il secondo posto, mentre il Paese organizzatore pare deboluccio. Curiosa anche la sfida iberica tra Portogallo e Spagna nel gruppo B: gli spagnoli in seconda fascia erano mina vagante, e per Marocco ed Iran sembra veramente esserci poco da fare contro i Campioni d’Europa ed i sempre temibili spagnoli. La Francia dovrebbe avere vita facile nel gruppo C, magari accompagnata dalla Danimarca, anche se l’Australia spera. Ci sarà anche il Perù, sogno debole di un’esclusione per un nostro fantascientifico ripescaggio. Nel gruppo D l’Argentina trova la Croazia e l’esordiente Islanda e ritrova la Nigeria, ormai habituè dei gironi mondiali dei blanquicelesti, già trovati nel 1994 e 2002. Islanda e Croazia tra l’altro si erano già trovate nel playoff per il mondiale di quattro anni fa, con successo croato. Ora sono insieme nello stesso girone. Il Brasile, nel gruppo D, trova due europee, Svizzera e Serbia, più il Costa Rica, dopo la sorpresa di Brasile 2014. Girone tosto per i tedeschi campioni del mondo, che nel gruppo F trovano Messico, i nostri giustizieri svedesi e la Corea del Sud. Nel gruppo G il Belgio capita con l’Inghilterra, mentre sembrano esserci poche speranze per l’altra esordiente Panama e per la Tunisia. Molto equilibrio nell’ultimo girone, dove la Polonia se la giocherà con Colombia, Giappone e Senegal. Ed, udite udite, possibile Germania-Brasile già agli ottavi, ma anche Francia-Argentina. E noi cosa ci siamo persi? Federazione allo sbando, senzza un capo, senza un ct,con amichevoli a marzo e giugno da fare senza un perchè, con l’ipotesi “mondialino di consolazione” da fare negli Stati Uniti in estate con le altre escluse, quali Olanda, Cile, Camerun, Ghana e compagnia bella. Ciò non ci consolerebbe, perchè il vero mondiale è in Russia, ma sperimentare qualche settimana di caldo torrido ed umido come già provato nella canicola dell’estate 1994 non sarebbe male. Ma chi si godrebbe da noi un  improbabile Italia-Nuova Zelanda alle 2 di notte per un torneo alternativo? Abbiamo bisogno per ora di ritrovarci, non di tornei di consolazione.

Informazioni su diego80 (1976 Articoli)

Nato a San Giovanni Bianco il 15/9/80,attualmente disoccupato,nutre una buona passione per la musica e il calcio,in particolare per la Juventus

Contatto: WebsiteFacebook

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: