ULTIM'ORA

Giorno della memoria : la signora Caterina Vanotti racconta l’uccisione del figlio Bortolo il 28 Luglio 44

Costretti alla fuga dopo uno scontro a fuoco avvenuto il 27 luglio 1944 con un gruppo di sbandati , i fascisti ritornano in forze il mattino
seguente a Brembilla e , blocca te le vie di accesso al paese, si danno al saccheggio e all’incendio di alcune abitazioni . Bortolo Vanotti è colpito mentre si affaccia alla finestra. Lorenzo Pesenti, ricercato perché accusato di essere un partigiano, è assassinato quando si consegna per scongiurare ritorsioni sulla famiglia.
Vincendo Offredi , brutalmente percosso dopo la cattura, è ucciso con una raffica di mitra mentre la moglie tenta disperatamente di ottenerne il rilascio.

Tratto dal documentario del grande Alberto Cima del 1980 “Erba d’Imagna”. La signora Caterina, madre di Bortolo Vanotti, racconta in maniera lucidissima la morte del figlio avvenuta il 28 Luglio 1944 ad opera di una squadra fascista.

 

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: