ULTIM'ORA

Il rispetto per Astori ed il derby di mercoledì pomeriggio

Sono passate due settimane dalla scomparsa dello sfortunato Davide Astori in quell’albergo di Udine. Quel giorno la Lega decise di rinviare tutte le partite della 27ma giornata in programma quella domenica 4 marzo a “data da destinarsi” in rispetto della memoria del povero difensore bergamasco dei viola.

Naturalmente quella domenica per la maggiore si andò alle commemorazioni, per lo più si premiava la scelta coerente dell’organo calcistico nazionale di togliere la domenica di calcio agli italiani, già impegnati nella maratona elettorale, con exit poll, proiezioni sul voto e quant’altro. Però alcune voci fuori dal coro emergevano già in quella giornata: perchè non rinviare solo Udinese-Fiorentina ed al massimo Genoa-Cagliari, altra partita che riguardava Astori, e non far giocare tutte le altre? Ma la partita che più ha fatto discutere è il rinvio del derby Milan-Inter, previsto come posticipo serale. Allora il “rispetto” per Astori si è trasformato in una “mancanza di rispetto” per chi aveva organizzato la trasferta milanese, per chi aveva speso i soldi del biglietto per la stracittadina, senza contare quelli del Cagliari, arrivati a Genova e già pronti ad assistere ad una partita mai giocata, o addirittura, i tifosi del Crotone che sarebbero saliti a Torino, o quelli del Verona a Benevento, egualmente colpiti dai disagi del rinvio, ma la loro voce in capitolo non è stata rumorosa come quella dei mancati spettatori del derby. Poco importa che molte società abbiano scelto deliberatamente di non giocare informando la dirigenza del pallone subito dopo appresa la notizia, e che sarebbe stato comunque un turno monco, e quindi pure le stesse società se ne sarebbero infischiate delle esigenze dei tifosi.

Domenica 11 marzo: Victor Hugo, difensore della Fiorentina, e la dedica ad Astori dopo il gol vittoria al Benevento.

La Lega si è comunque messa subito al lavoro già il giorno dopo (quando per lutto è stata rinviata anche il posticipo di serie B Foggia-Empoli), per definire, oltre alla data d’inizio del prossimo campionato (fissato per il 18 agosto con i primi due anticipi della prima giornata), anche l’accordo per i possibili recuperi, di cui però restava escluso il derby, in quanto i rossoneri erano l’unica squadra in Europa a dover giocare (Juve, Lazio, Roma e Napoli erano regolarmente scese in campo negli anticipi di sabato). Così, scartata l’ipotesi del 13 e 14 marzo(c’era già il recupero di Juventus-Atalanta ed Atalanta-Sampdoria si sarebbe giocata comunque più avanti), scartata l’ipotesi di avanzare tutto il calendario di una giornata, o di recuperare il 27 maggio a campionato concluso  si è optato come da regolamento, per la prima data libera: non potendo giocare nel periodo tra il 19 marzo ed il 30 marzo per la sosta europea per le amichevoli delle nazionali), la prima scelta è ricaduta su martedì 3 e mercoledì 4 aprile, ad orari pomeridiani, non potendo sovrapporre impegni ai quarti di andata di Champions League. Solo il derby restava fuori, attendendo l’esito del cammino europeo dei rossoneri. Come ipotesi, in caso di semifinale o finale, si pensava di collocarlo il 9 maggio, sera della finale di Coppa italia tra Juve e Milan, che sarebbe slittata a venerdì 25 maggio o mercoledì 23, oppure anche l’ipotesi di giocare una festività, mercoledì 25 aprile o martedì 1° maggio (ma sempre in orari pomeridiani), salvaguardando così gli incassi al botteghino e lo share televisivo. Con l’uscita dei rossoneri agli ottavi per mano dell’Arsenal, il derby è finito così a mercoledì 4 aprile, con inizio alle 18,30.

E da quì sono partite le discussioni: perchè un derby così sentito, spareggio per il quarto posto, collocato ad un orario infrasettimanale e pomeridiano, con conseguente perdita di gran parte del pubblico? Perchè non giocarlo almeno in un mercoledì in prima serata? Perchè così e non così? Che ne sarà dei rimborsi? Dell’occasione persa per giocare ad un orario lavorativo?La realtà è, che secondo il regolamento, si doveva scegliere per forza la prima data libera senza altri accordi, poi secondo altre voci, la scelta era caduta sul 25 aprile, ma non era gradita all’Inter, che si sarebbe ritrovato il derby a tre o quattro giorni dalla sfida con la Juventus. Non c’erano domeniche libere, in quanto il 25 marzo, nella domenica d’assenza della serie A le molte assenze dei nazionali di ogni squadra avrebbero falsato comunque l’andamento della gara, e recuperarla a campionato concluso non era esattamente un’opzione troppo considerata. Ma il rispetto per Astori è già stato spodestato da altri interessi? Avesse potuto, non sarebbe probabilmente morto causando tutti questi disagi per una partita da recuperare. Ma non avendolo deciso lui, ogni tanto si può fare qualche sacrificio nel nome di chi non c’è più. Anche a costo di rimetterci qualche euro e qualche inutile ora di viaggio.

Le date dei recuperi delle gare rinviate il 4 marzo:

Atalanta-Sampdoria martedì 3 aprile 2018 ore 18.30;
Genoa-Cagliari martedì 3 aprile 2018 ore 18.30;
Udinese-Fiorentina martedì 3 aprile 2018 ore 18.30;
Benevento-Hellas Verona mercoledì 4 aprile 2018 ore 17.00;
ChievoVerona-Sassuolo mercoledì 4 aprile 2018 ore 18.30;
Torino-Crotone mercoledì 4 aprile 2018 ore 18.30;
Milan-Inter mercoledì 4 aprile 2018 ore 18.30

Nel campionato di serie B, sono tre le partite rinviate per lutto del 29mo turno, ovvero i posticipi domenicali Avellino-Bari e Carpi-Venezia e quello di lunedì 5 tra Foggia e la capolista Empoli. Sommate alle partite saltate sabato 3 per maltempo, in totale il turno ha 6 gare da recuperare. I recuperi fissati tra lunedì 2 aprile, giorno di Pasquetta (data resa possibile dal fatto che la serie B gioca il turno pasquale tra il giovedì ed il venerdì di Pasqua) e martedì 3.

IL PROGRAMMA:
Lunedì 2 aprile 2018
ore 12.30 Foggia-Empoli
ore 15.00 Avellino-Bari
ore 17.30 Carpi-Venezia
ore 20.30 Parma-Palermo

Martedì 3 aprile 2018
ore 18.00 Brescia-Entella
ore 18.00 Pro Vercelli-Perugia

Informazioni su diego80 (2257 Articoli)
Nato a San Giovanni Bianco il 15/9/80,attualmente disoccupato,nutre una buona passione per la musica e il calcio,in particolare per la Juventus
Contatto: WebsiteFacebook

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: