ULTIM'ORA

Comuni della Bergamasca- Spinone al Lago, Gaverina Terme

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.

Spinone al Lago

Spinone al Lago
comune
Spinone al Lago – StemmaSpinone al Lago – Bandiera
Spinone al Lago – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Bergamo-Stemma.png Bergamo
Amministrazione
SindacoSimone Scaburri (lista civicaSemplicemente Spinone) dal 25/05/2014
Territorio
Coordinate45°45′N 9°55′ECoordinate: 45°45′N 9°55′E (Mappa)
Altitudine360 m s.l.m.
Superficie1,97 km²
Abitanti1 031[2] (30-4-2017)
Densità523,35 ab./km²
Frazioninessuna[1]
Comuni confinantiBianzano, Casazza, Gaverina Terme, Monasterolo del Castello, Ranzanico
Altre informazioni
Cod. postale24060
Prefisso035
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT016205
Cod. catastaleI916
TargaBG
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)
Nome abitantispinonesi
Patronosan Carlo
Giorno festivo4 novembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia

Spinone al Lago
Spinone al Lago
Spinone al Lago – Mappa

Posizione del comune di Spinone al Lago nella provincia di Bergamo

Spinone al Lago (Spinù in dialetto bergamasco[3][4]) è un comune italiano di 1.031 abitanti della provincia di Bergamo, in Lombardia.

Geografia fisica

Territorio

Situato sulla riva occidentale del lago di Endine, in val Cavallina, dista circa 26 chilometri a est dal capoluogo orobico.

Geografia antropica

Località

Ecco l’elenco completo delle località[5]:

  • Loc. Centro abitato
  • Loc. Boffalora
  • Loc. Spineda

Storia

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Storia della Lombardia.

Fino a qualche decennio fa il paese aveva la denominazione di Spinone dei castelli (ed inglobava anche i vicini centri di Monasterolo e Bianzano), nome che denota una storia molto ricca, specialmente nel periodo medievale, grazie alla presenza della famiglia Suardi che comandava anche su gran parte dei paesi limitrofi.

Monumenti e luoghi d’interesse

Valle del Tuf – paesaggio

La suggestiva Valle del Tuf poco distante dall’abitato, è ricca di sorgenti di acqua sulfurea molto rinomata per le sue qualità terapeutiche tanto che il Comune fin dalla fine del XIX secolo riservava alla popolazione “il diritto di trasportare acqua agli ammalati dietro ricetta del medico e di berla alla Fonte spinosa gratuitamente”.

Come recita il cartello turistico posto in loco: “L’acqua della Valle del Tuf scende da uno sperone di tufo riconoscibile a vista. Le acque un tempo precipitose si immettevano nel fiume Cherio a valle del lago originando una palude che venne bonificata dagli austriaci attorno al 1835. Nella valle oltre al tufo, sono presenti lastroni calcarei e marne nere. Le numorose sorgenti sono captate per l’imbottigliamento e per uso pubblico.”

Dal 1982 attorno a questa fonte è stato attrezzato a cura del Comune, con l’ausilio degli Alpini e dei volontari, il Parco fontanino degli Alpini dove, oltre ad attingere comodamente l’acqua della Fonte spinosa, si può sostare o passeggiare liberamente nel folto della vegetazione.

Architetture civili

Tra le principali costruzioni un tempo spiccava un castello, abbattuto nel XV secolo per ordine di un decreto della Repubblica di Venezia che prevedeva la demolizione di tutte le fortificazioni della valle, di cui faceva parte integrante del sistema difensivo.

La ex-casa dei conti Suardi, edificata nel XV secolo nel centro abitato su un antico convento preesistente, conserva tracce di affreschi nel cortile interno.

Risalenti rispettivamente al XVII e XVIII secolo sono villa Valzelli e la ex-villa Patirani. Di quest’ultima resta solo il ricordo e una parte dell’allora esteso parco che giungeva fino al lago.

Architetture religiose

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Chiesa di San Pietro in Vincoli di Spinone al Lago.

La Chiesa di San Pietro in Vincoli di Spinone al Lago in stile romanico, risalente all’XI secolo è il più antico edificio conservatosi. Ampliata e modificata tre secoli più tardi, conserva numerosi affreschi cinquecenteschi. Posta a lato della statale del Tonale che attraversa il paese, è considerata monumento nazionale.

Al centro del paese si situa la Chiesa Parrocchiale dei SS. Pietro e Paolo.

Società

Evoluzione demografica

Abitanti censiti[6]

Economia

Turismo

Il paese gode del sostegno economico dato dal turismo sul lago di Endine, con hotel, attività per il tempo libero, ma anche, e soprattutto, dalle fonti di San Carlo. Queste hanno permesso difatti lo sviluppo dell’industria dell’imbottigliamento delle acque.

Amministrazione

PeriodoPrimo cittadinoPartitoCaricaNote
14 giugno 200426 maggio 2014Marco TerziLista civica – Semplicemente Spinone il mio paeseSindaco
27 maggio 2014in caricaSimone ScaburriLista civica – Semplicemente Spinone il mio paeseSindaco

Infrastrutture e trasporti

Fra il 1908 e il 1931 il paese ospitò una fermata lungo la tranvia della val Cavallina[7].

Nel territorio comunale passa la Strada statale 42 del Tonale e della Mendola

https://www.invalcavallina.it/territorio/spinone-al-lago/

sito turistico

http://www.comune.spinone-al-lago.bg.it/

sito istituzionale

Gaverina Terme

Gaverina Terme
comune
Gaverina Terme – StemmaGaverina Terme – Bandiera
Gaverina Terme – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Bergamo-Stemma.png Bergamo
Amministrazione
SindacoDenis Flaccadori (lista civicaGaverina Terme sostenibile) dall’08/06/2009
Territorio
Coordinate45°46′N 9°53′ECoordinate: 45°46′N 9°53′E (Mappa)
Altitudine509 m s.l.m.
Superficie5,2 km²
Abitanti875[2] (30-4-2017)
Densità168,27 ab./km²
FrazioniGaverina (sede comunale), Fonti, Piano, Trate[1]
Comuni confinantiAlbino, Bianzano, Casazza, Cene, Spinone al Lago
Altre informazioni
Cod. postale24060
Prefisso035
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT016110
Cod. catastaleD943
TargaBG
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)
Nome abitantigaverinesi
Patronosan Vittore Martire
Giorno festivo8 maggio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia

Gaverina Terme
Gaverina Terme
Gaverina Terme – Mappa

Posizione del comune di Gaverina Terme nella provincia di Bergamo

Gaverina Terme (Gaerina in dialetto bergamasco[3]) è un comune italiano di 875 abitanti della provincia di Bergamo, in Lombardia.

Situato in una valletta sulla destra orografica della Val Cavallina, dista circa 26 chilometri ad est dal capoluogo orobico.

Storia

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Storia della Lombardia.

Le prime notizie riguardanti il paese risalgono all’epoca medievale, prima della quale il territorio era interessato soltanto da insediamenti sparsi. Tuttavia recenti studi farebbero risalire l’origine del toponimo all’età preromana, quando sui territori della bergamasca si insediarono i Galli Cenomani: si tratta comunque solo di ipotesi, non suffragate da ritrovamenti specifici o elementi concreti.

La storia documentata invece racconta di ripetuti scontri avvenuti sul territorio nel pieno dell’età medievale, quando in tutta la provincia bergamasca imperversavano le battaglie fratricide tra guelfi e ghibellini. Gaverina si trovò coinvolta in modo particolare dato che sull’attuale territorio comunale si trovavano due importanti famiglie, appartenenti ai due schieramenti: nel borgo di Gaverina abitava la famiglia ghibellina dei Giovannelli, mentre nella frazione Piano (in quel periodo separata amministrativamente), posta più a valle, stazionavano i Suardi che assoggettavano gran parte della val Cavallina.

Di conseguenza sul territorio vennero costruiti numerosi edifici difensivi volti a proteggere i possedimenti e la popolazione stessa, tra i quali ancor oggi spicca la Torre Suardi. Questa situazione di profonda instabilità sociale e politica terminò con l’arrivo, nel XV secolo, della Repubblica di Venezia, che emanò una serie di leggi volte ad equilibrare la situazione ed a migliorare la condizione economica degli abitanti di queste zone martoriate da secoli di battaglie.

Da questo momento nel paese non si verificarono episodi di rilievo, tanto che Gaverina seguì le sorti politiche del resto della valle. A livello amministrativo è importante annotare che dal periodo della Serenissima i due comuni di Gaverina e Piano furono riuniti in un’unica entità chiamata inizialmente Gaverina con Piano, per assumere poi, nel corso del XX secolo, l’attuale denominazione di Gaverina Terme. Questo grazie alla presenza sul territorio comunale di impianti di imbottigliamento delle acque ed allo sfruttamento termale delle stesse che scaturiscono copiose dal sottosuolo.

Monumenti e luoghi d’interesse[modifica | modifica wikitesto]

Santuario madonna dei ciclisti loc. Colle Gallo

Grazie allo sfruttamento delle acque, Gaverina Terme ha vissuto un periodo di grande splendore, testimoniato dal palazzo delle Terme, nella frazione Fonti, edificato nel 1922 in stile liberty. Vi sono anche altri edifici che catturano l’attenzione: la chiesa della Vergine Addolorata sita nella frazione Trate che, in stile barocco, conserva opere pittoriche risalenti al XVIII secolo, tra cui spicca una pala di Giovanni Carobbio; la chiesa di San Rocco, risalente al XVII secolo e situata a Gaverina su uno sperone roccioso dove un tempo sorgeva una fortificazione della famiglia Giovannelli. Al riguardo dell’epoca medievale, è visibile la torre dei Suardi, risalente al XIV secolo che svetta da una posizione dominante sull’intera zona.

Particolare importanza ricopre inoltre la chiesa parrocchiale di San Vittore Martire: edificata nel corso del XV secolo ed ampliata più volte nei secoli successivi, presenta un’architettura in stile barocco ed opere di grande valore, tra le quali spiccano quelle di Giovan Battista Moroni e del pittore genovese Lambro.

Merita infine menzione il santuario del Colle Gallo dedicato alla Madonna della Neve. Situato sull’omonimo colle a cavallo con il comune di Albino, risale al 1690 quando un pellegrino durante una sosta ebbe la visione della Madonna. Dopo un recente restauro, avvenuto nel 1990, questo luogo è diventato punto d’incontro per i ciclisti della zona, dato che la Madonna del Colle Gallo è stata eretta a loro protettrice.

Società

Evoluzione demografica

Abitanti censiti[4]

Amministrazione

Sport

La squadra di calcio a 5 del Gaverina Terme C5 gioca il campionato amatoriale CSI della provincia di Bergamo.

http://www.comune.gaverina-terme.bg.it/hh/index.php

sito istituzionale

Informazioni su diego80 (2332 Articoli)
Nato a San Giovanni Bianco il 15/9/80,attualmente disoccupato,nutre una buona passione per la musica e il calcio,in particolare per la Juventus
Contatto: WebsiteFacebook

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: