ULTIM'ORA

Lettera ad un amico-avversario in cielo alla vigilia di Juve-Milan

Ciao Hernan!

 

Sono passati quattro anni da quella triste domenica sera, quando, al bar Pasta, hai voluto farci uno scherzetto e salutarci tutti, lasciando un intero paese nell’incredulità e nella desolazione. Eri lì, vedendo quel Napoli-Juve, una delle rarissime sconfitte italiane della Juve di Conte che avrebbe superato i 100 punti a fine stagione. Non era ancora Pasqua, quell’anno sarebbe arrivata “solo” il 20 aprile, Però decidesti così. Io avevo visto solo il primo tempo, e tu eri lì a pochi metri da  me, che avevi ordinato una piadina e te la stavi gustando con i tuoi amici di sempre. So solo che me ne andai poco dopo le 21,30, disgustato da quello spettacolo poco confortante che mi stava offrendo la mia squadra, mai così in difficoltà come quella sera. Arrivai a casa seguendo il secondo tempo in radio, ed alla fine commentai l’amarezza contenuta di quella sconfitta per 2-0, senza sapere il dramma che si stava consumando nel locale che avevo appena lasciato, ovvero di un ragazzo di 23 anni (sì, era l’anno dei 24, ma li avresti fatti solo ad ottobre) che se ne andava così, all’improvviso, dopo aver insegnato a tutti come si vive serenamente, dispensando volentieri consigli a chi ne aveva bisogno, perchè il suo ruolo era anche questo all’interno della comunità.

 

Guardo ancora adesso inerme la tua bacheca del tuo profilo facebook, in cui nell’immagine di copertina campeggia Galliani che si coccola tutti i trofei internazionali del Milan. La tua squadra del cuore, di cui non hai mai fatto mistero, specialmente quando i gol li faceva Pippo Inzaghi. Sai, è passato un po’ di tempo da quella sera in cui il mondo per te si è fermato, ed anche per tanti altri. Magari lo saprai che Galliani nel Milan non c’è più, ora il futuro del Milan è in mano a cinesi, a fondi americani, a nuove parolone o parolacce, come “closing” e “voluntary agreement”, che allora non facevano parte del vocabolario del Milan. Sai, i maligni dicono anche che di questo passo farà bancarotta, ma non la ritengo assolutamente vera questa cosa. In estate ha fatto una campagna acquisti sontuosa, persino Bonucci dalla mia Juve ha preso, in cambio di De Sciglio, che non è così bidone come pensavo. E’ partita malino,  c’era Montella, che non so se a te piaceva. Poi però è arrivato Gattuso, un altro del tuo Milan che a te piaceva, e la storia è cambiata: ora il Milan lotta ancora per un posto in Champions (sai che le prime quattro a fine stagione andranno dirette senza spareggi? Ah sì, adesso sono quattro, e non più tre) e domani sera verrà in casa della mia Juve, che nel frattempo, da quando tu te ne sei andato, ha preso Allegri, colui che aveva regalato l’ultimo scudetto al tuo Milan, ed ha vinto tre scudetti ed altrettante Coppe Italia, ma ha pure perso due finali di Champions (sì ma erano col Barcellona ed il Real dai, perdonali) e pure una Supercoppa italiana a Doha ai rigori proprio col Milan. Sarebbe stato bello che domani sera tu trovassi un momento per scappare dalla veglia pasquale per seguire in Pasta Juve-Milan con gli amici di sempre, poi sai, il Paolino ha ceduto il Pasta proprio pochi mesi dopo la tua morte ed ora ci sono delle belle fanciulle che tu conoscevi tutte, perchè sono quelle del Roma 41: Romina (ora però scappata alle Canarie), Janis, Dayanne, Selia, ed anche Monica e Veronica. Non sarebbero mancate le grazie. Avrwsti visto la tua partita, e se avresti vinto avresti esultato senza sfottere nessuno, se avresti perso avresti accettato gli sfottò, ma poi te ne saresti andato stavolta almeno avvertendo gli altri, agitando quella mano come facevi sempre quando mi vedevi.

 

Ciao, Herninhovic, stammi bene.

 

Ah, hai visto che è arrivato lassù anche Astori? Aveva solo tre anni in più di te, anche lui ad inizio mese se n’è andato senza avvertire nessuno, addormentandosi e non svegliandosi più. Poi a breve arriverà anche Mondonico, che so che conoscevi, dai. Sei in buona compagnia. Salutameli, se si fanno vedere. Ma so che non  si nasconderanno, perchè con te è difficile non farsi vedere.

Informazioni su diego80 (2179 Articoli)
Nato a San Giovanni Bianco il 15/9/80,attualmente disoccupato,nutre una buona passione per la musica e il calcio,in particolare per la Juventus
Contatto: WebsiteFacebook

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: