ULTIM'ORA

Avicii, morto come James Dean, all’apice del mito

Mandatory Credit: Photo by IBL/REX/Shutterstock (4815143c) DJ Avicii Avicii in concert, Summerburst festival, Nya Ullevi, Gothenburg, Sweden - 30 May 2015

Fa sempre commuovere quando un artista se ne va nel pieno della sua carriera. Quest’anno era già successo nel calcio italiano con Astori e nella Tv con Frizzi, tutti professionisti strappati alla terra quando ancora erano in piena attività. Ma nella serata di venerdì 20 aprile arriva la terribile notizia della dipartita del dj svedese Avicii, uno tra i maggiori esponenti della musica dance internazionale. Avicii aveva solo 28 anni, si trovava nel sultanato dell’Oman, e le cause della sua scomparsa non sono ben chiare al momento, l’unica cosa certa è che aveva problemi di salute ed aveva deciso di ritirarsi dalle scene musicali nonostante continuasse la propria attività di deejay e produttore musicale. La sua morte arriva un anno dopo la scomparsa di un altro guru del passato della musica dance, il nostro Robert Miles. Insomma, una giovane stella che se ne va ricordando un po’ James Dean, altra stella andatasene troppo presto.

Avicii, il cui vero nome è Tim Bergling, era nato a Stoccolma l’8 settembre 1989. Ha utilizzato anche altri pseudonomi, come Tom Hangs e Tim Berg. La sua carriera nella musica house inizia nel 2008, anche se inizia ad avere una certa popolarità nel 2010 col brano “My feelings for you”. Il successo che lo eleva a star internazionale risale però all’estate del 2011, con “Levels”, brano in cui utilizza delle nuove sonorità molto più europee, assimilabili quasi all’hands up del centro europa. Fatto sta che molti deejays iniziano ad attingere da quelle sonorità (nascerà una corrente melodica chiamata “swedish dance”, dal paese di provenienza dell’artista) ed il sound si uniforma in quello stile progressive-house, con variazioni sempre più con sonorità simili alla vecchia italodance, almeno fino al 2015, quando diminuiscono drasticamente queste produzioni per far spazio alla trap ed alla future bass, genere che vanno per la maggiore tuttora, assieme al reggaeton. Avicii produce due album di successo, “True”, nel 2013, e “Stories”, nel 2015, e l’anno scorso aveva pubblicato un EP, chiamato “Avicii01”, dal quale erano stati estratti due singoli, “Whitout you”, con la voce di Sandro Cavazza, uscito al termine della scorsa estate, e “Lonely together”, cantata da Rita Ora, pubblicata lo scorso inverno. Il suo singolo attuale sarebbe stato “You be love”. Vanta diverse collaborazioni, le più importanti con Madonna, Robbie Williams e Lenny Kravitz, ma anche Aloe Blacc, Nile Rodgers e Simon Aldred dei Cherry Ghost. Tra i colleghi con cui ha lavorato, anche David Guetta, Nicky Romero ed Alesso.

Biografia wikipediana
Nel 2011 crea un nuovo alter ego, Tom Hangs, e firma un disco con i fratelli cantanti Shermanology, Blessed. Avicii è 6º nella Top 100 pubblicata da DJ Mag a soli 22 anni, questa è la sua seconda apparizione nella classifica dj più seguita al mondo, infatti già nel 2010 si era piazzato in 39ª posizione grazie anche al singolo Bromance. A luglio il singolo di Leona Lewis Collide è stato accusato di plagiare il brano di Avicii Fade into Darkness (che a sua volta riprende, citandola nei crediti, la melodia del brano Perpetuum Mobile della Penguin Cafe Orchestra). La casa discografica della cantante, con l’intensificarsi delle polemiche, ha dovuto aggiungere ai crediti della canzone Avicii come featured artist.[4] Il 29 agosto è stato pubblicato l’album di David Guetta Nothing but the Beat, il quale fra le sue tracce contiene Sunshine, collaborazione con Avicii. Il 28 ottobre è uscito il singolo Levels, che è subito balzato ai primi posti nella classifica delle tracce più vendute sul sito di musica elettronica Beatport e ha debuttato alla decima posizione della classifica italiana[5] e alla sessantaseiesima della Billboard Hot 100[6]. In Italia questa canzone ha fatto da colonna sonora alle pubblicità e alla festa di Radio Deejay per i suoi trent’anni.

Il singolo campiona Something’s got a hold on me di Etta James ed è stato a sua volta campionato da Flo Rida nel brano Good feeling pubblicato nel 2011. A fine novembre ha invitato con un video su YouTube tutti i suoi fan a creare il video originale per il singolo Levels, e il 29 novembre 2011 è stato ufficializzato il video vincitore sul suo canale ufficiale di Vevo su YouTube. Il 20 ottobre 2012 raggiunge il terzo piazzamento nella Top 100 DJ’s di DJ Magazine a soli 23 anni. Nell’aprile 2013 pubblica sul suo profilo SoundCloud e successivamente su quello Facebook, un promo mix che anticipa alcune tracce, tra le quali Wake Me Up, del disco True, che esce il 17 settembre successivo.

Il 20 aprile 2014 ha annunciato su Twitter che incomincerà a lavorare al suo secondo album. L’8 settembre, giorno del suo venticinquesimo compleanno, decide di prendere una pausa dal tour che perdurerà fino a febbraio 2015. Il 3 ottobre 2014 pubblica il singolo The Days, in collaborazione con Robbie Williams. Il 3 ottobre viene pubblicata Lose Myself prodotta dal cantante taiwanese Wang Leehom con la sua collaborazione.[7] Il 15 dicembre 2014 pubblica il singolo The Nights. Sempre nel 2014 collabora con Madonna per la produzione dell’album Rebel Heart della cantante uscito nel marzo del 2015 e per stesura e produzione di alcuni brani in esso contenuti: Devil PrayWash All Over MeHeartBreakCityMessiah.

Avicii nel 2014

L’8 maggio 2015 pubblica una sua personale rivisitazione del brano Feeling Good di Nina Simone, questa occasione gli viene data da Volvo, avendolo assunto essa come sponsor. Il 22 maggio pubblica il brano Waiting for Love, in rete girava la convinzione che il brano fosse stato realizzato assieme a Martin Garrix poiché dopo avere annunciato una collaborazione, i due suonarono lo stesso brano all’Ultra Music Festival 2015, ma dopo la pubblicazione del singolo si scoprì che solo il DJ svedese aveva scritto e prodotto la canzone.[8] Il 28 agosto pubblica For A Better Day e Pure Grinding in un unico singolo, rendendo disponibile in pre-ordine l’album Stories uscito il 2 ottobre.[9] Nel gennaio del 2016, rende noto il suo remix di Beautiful heartbeat, nuovo singolo di Morten. La mattina del 29 marzo, Avicii afferma che alla fine del 2016, smetterà con i live e i tour. Sembra però che non voglia smettere di produrre musica, infatti ha annunciato una sua possibile collaborazione con la cantante australiana Sia. Ha dichiarato inoltre che nel 2017 uscirà un docu-film dedicato alla sua vita da Dj, con collaborazione della BBC. All’UMF di Miami ha infine suonato i suoi nuovi inediti che probabilmente fanno parte del suo terzo album.

Il 29 aprile 2016 viene pubblicato Black cat, dodicesimo album in studio del cantante italiano Zucchero Fornaciari, all’interno del quale è presente anche la cover di Ten more days dello svedese. Il 28 agosto 2016 si è esibito in live per l’ultima volta, pur non smettendo di produrre musica.[10] Successivamente Avicii diffonde tramite la sua newsletter un mail di ringraziamento per tutti i fan che lo hanno supportato. Il 22 dicembre 2016 Avicii annuncia la separazione dal suo storico manager Ash Pournouri e dalla At Night Management; ad annunciarlo in modo ufficiale è stata la Billboard. Quest’ultima ha anche espresso la volontà del disc-jockey svedese di far uscire il suo terzo album nel 2017, avendo passato gran parte del 2016 a produrre con numerosi artisti come Daniel Adams Ray, Sandro Cavazza e Otto Knows, noto dj e suo amico sin dall’infanzia.

Il 13 luglio 2017 annuncia attraverso il suo account di Instagram l’imminente rilascio di nuove canzoni. Il 3 agosto 2017 annuncia , tramite il suo account instagram, il rilascio del suo nuovo EP chiamato “AVĪCI (01)” uscito il 10 agosto dello stesso anno. Le prime 6 canzoni del nuovo album sono: ‘What Would I Change It To ft. AlunaGeorge, ‘Friend Of Mine‘ ft. Vargas & Lagola, Lonely Together ft. Rita Ora, Without You ft. Sandro Cavazza, You Be Love ft. Billy Raffoul e So much better. Il 2 settembre 2017, attraverso il suo podcast mensile “Avicii FM” dichiara di voler pubblicare i rimanenti due EP, AVĪCI (02) e AVĪCI (03), che comporranno il prossimo album con AVĪCI (01), nel 2018. L’11 settembre 2017 annuncia l’uscita di un documentario, Avicii: True Stories, che racconta il suo ritiro dai tour e presenta interviste di suoi colleghi come David Guetta, Wyclef Jean, Nile Rodgers e Chris Martindei Coldplay che verrà poi rilasciato il 31 marzo 2018 via Netflix.

Il 20 aprile 2018, la sua agente, Diana Baron, ha annunciato la morte del DJ, nell’Oman, all’età di 28 anni.[11][12][13][14]

 

Discografia

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Discografia di Avicii.

Album

Album di remix

EP

  • 2009 – Muja
  • 2014 – The Days / Nights
  • 2015 – Pure Grinding / For a Better Day
  • 2017 – AVĪCI (01)

Singoli

Informazioni su diego80 (2310 Articoli)
Nato a San Giovanni Bianco il 15/9/80,attualmente disoccupato,nutre una buona passione per la musica e il calcio,in particolare per la Juventus
Contatto: WebsiteFacebook

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: