ULTIM'ORA

Office e gli altri…i programmi per scrittura su pc

Una lunghissima guida sui programmi di videoscrittura più celebri e meno....

All’acquisizione di un pc, spesso servono dei programmi di scrittura o calcoli, per potere creare dei file e salvarli all’interno del proprio dispositivo, ma anche solo per aprire un semplice documento. Di sicuro, la suite più celebre è Office di Microsoft, anche se la versione è a pagamento, offrendo però un periodo di prova di 30 giorni. Ma esistono anche altre versioni open source ( e cioè con licenza libera) in cui non è necessario la chiave di attivazione ed acquistare pacchetti. Grazie all’aiuto di Aranzulla e Fastweb ho trovato diverse altre suites, che comprendono scrittura, calcolo e presentazione (Word, Excel e Power Point per Microsoft).

Innanzitutto conosciamo Office. Spiegazioni da wikipedia.

Microsoft Office

Logo
Microsoft Office Word 2007

Microsoft Office Word 2007

Microsoft Office è una suite di applicazioni desktop, server e servizi di tipo office automation per i sistemi operativi Microsoft Windowse MacOS, annunciata da Bill Gates il 1º agosto 1988 durante il COMDEX a Las Vegas. La prima versione di Office conteneva Microsoft Word, Microsoft Excel e Microsoft PowerPoint.

Componenti di Office

ComponenteDescrizione
WordMicrosoft Word è oggi il word processor più utilizzato nel mondo. La prima versione risale al 1983 e fu disponibile su sistema operativo DOS. Nel 1984 fu creata la versione per il nascente sistema operativo Macintosh, e fu uno dei primi software importanti per questa piattaforma. Nel 1989 fu creata la versione per Windows.
ExcelExcel è il programma di foglio elettronico della suite Office.
PowerPointPowerPoint è il programma di Office utilizzato per la creazione di presentazioni multimediali. Permette le animazioni degli elementi coinvolti nella presentazione, oltre all’aggiunta di suoni e transizioni.
OneNoteOneNote è il programma di Office pensato per offrire all’utente un blocco note, capace di accogliere oggetti e documenti provenienti da qualsiasi fonte e annotazioni a mano, attraverso le funzionalità di inchiostro digitale proprie del Tablet PC.
OutlookOutlook è il programma di Office pensato per offrire all’utente un client di posta elettronica ed un’area di gestione dei propri appuntamenti, impegni, con calendario, diario, agenda e promemoria.
AccessAccess è il programma di Office pensato per offrire all’utente un’interfaccia per creare, amministrare e visualizzare database.
PublisherPublisher è il programma di Office che permette la creazione di volantini, siti web, lettere, biglietti, attestati e, generalmente, che permette di creare vari tipi di progetti di pubblicazione, partendo anche da modelli preimpostati.
Equation EditorEquation Editor è il programma di Office che permette la scrittura di qualsivoglia oggetto matematico (equazioni, sistemi di equazioni, matrici).
Office XML HandlerOffice XML Handler è l’applicazione contenuta in Office che apre e modifica i file XML.
SwayOffice Sway è un programma di presentazione interattivo con possibilità di aprire collegamenti diretti col Web, oltre a poter inserire file multimediali.

Programmi supplementari di Microsoft Office

Oltre ai programmi regolarmente inclusi nei pacchetti Microsoft Office, esistono anche degli ulteriori programmi appartenenti alla suite di produttività personale, ma acquistabili al dettaglio e a seconda delle proprie esigenze.

ComponenteDescrizione
VisioVisio è il programma di Office pensato per offrire all’utente un’area di lavoro per produzioni di grafica vettoriale, grafici e diagrammi.
ProjectProject è il programma di Office pensato per offrire all’utente un supporto completo di gestione aziendale, ad esempio per la pianificazione, per il project management, per la gestione del budget, per l’analisi dei carichi di lavoro.
InfoPathMicrosoft InfoPath è un software che consente di progettare e compilare moduli elettronici, basato su XML. InfoPath viene distribuito da Microsoft nel pacchetto Microsoft Office. La prima versione è uscita con Office 2003, è presente nella versione 2007 e nella suite Office 2010.
LyncMicrosoft Lync (precedentemente Microsoft Office Communicator) e Microsoft Lync for Mac sono dei client di messaggistica istantanea utilizzati con Microsoft Lync Server o con Lync Online disponibile nella suite cloud Microsoft Office 365.[2] Sono i sostituti di Windows Messenger che era usato in abbinamento a Microsoft Exchange Server, come software di messaggistica istantanea. Microsoft Lync (Windows e Mac) è da considerarsi come software aziendale, a differenza di Windows Live Messenger, infatti, ha funzioni differenti ed è stato sviluppato e progettato appositamente per le esigenze aziendali.Microsoft Lync è diventato Skype for Business dall’uscita di Office 2013.

Edizioni e relative versioni

Supporto a OpenDocument

Microsoft offre un plugin per Office 2007 che supporta OpenDocument, e permette di leggere e salvare documenti in tale formato. A partire dalla versione 2007 con Service Pack 2 questo plug-in è integrato nativamente nella suite. Il plugin è installabile dagli utenti di Microsoft Office 2007 e, scaricando il Microsoft Office Compatibility Pack per formati di file di Word, Excel e PowerPoint 2007, dagli utenti di Microsoft Office XP e Microsoft Office 2003. Il plugin richiede inoltre il framework .NET 2.0 per funzionare.

Viewer

I visualizzatori gratuiti Microsoft Word Viewer, Microsoft Excel Viewer e Microsoft PowerPoint Viewer servono per aprire i documenti Office anche se la suite Microsoft Office non è installata nel sistema.

Office 365

Office è anche disponibile con un’edizione cloud, Office 365, che è una suite contenente tutti gli strumenti Office in versione app online. Quando le edizioni di Office si evolvono, Office 365 viene di conseguenza aggiornato. Office 365 non va confuso con Microsoft Office Online che è il servizio gratuito di Microsoft per utilizzare Office in modalità web.

Galleria d’immagini

OpenOffice

X-office-document.svg Testo OpenDocument
Openoffice3.1.0 writer.png

Un documento di testo OpenDocument aperto con OpenOffice.org 3.1.0 Writer.

 

Apache OpenOffice (AOO), (in precedenza OpenOffice.org, abbreviato in OOo) è un software di produttività personale sviluppato da Apache Software Foundation che dal giugno 2011 ne detiene la proprietà ed il copyright e lo distribuisce con licenza libera AL2.

Il suffisso “.org” fu aggiunto nel periodo in cui il software era gestito da Sun Microsystems (poi divenuta Oracle America) dopo una disputa sul marchio con una società olandese[1], con richiesta che il progetto adottasse formalmente OpenOffice.org come suo nome ufficiale[2]. Tuttavia, comunemente ci si riferisce tuttora alla suite senza usare il suffisso.

Sono disponibili anche diverse versioni di OpenOffice che possono essere trasportate e utilizzate su un supporto di memoria esterna, come ad esempio un supporto USB. Sono generalmente gratuite, open source e disponibili per i sistemi Windows e per Wine.

Caratteristiche

Il progetto ha come obiettivo quello di fornire a tutti gli utenti un prodotto libero che offra funzionalità comparabili con i prodotti commerciali attualmente dominanti nel settore di produttività personale.

OpenOffice offre un buon livello di compatibilità con i formati di file di Microsoft Office, ma impiega come formati predefiniti quelli definiti dallo standard internazionale OpenDocumentbasato su XML. I file in questo formato utilizzano l’algoritmo di compressione LZW (lo stesso dei file “ZIP”) ridurre le dimensioni. Apache OpenOffice supporta ufficialmente Linux, Microsoft Windows, Solaris e macOS (la versione 2.x su macOS richiede l’uso di X11), ma è possibile installarlo anche su altri sistemi operativi[25].

Alcune funzioni richiedono l’installazione di una Java Virtual Machine JVM di Sun o Oracle (esistono anche versioni ufficiali che non richiedono java o versioni non ufficiali che usano una virtual machine libera quale Kaffe.org). La scelta di licenza fatta per OpenOffice.org (LGPL anziché GPL) ha consentito di rendere disponibili per il download versioni di OpenOffice.org con incorporato il Java Runtime Environment di Sun. Le varie versioni di Apache OpenOffice non includono invece il software JRE che può comunque essere installato separatamente. La dipendenza da Java è comunque limitata al gestore di database Base[26] e ad un numero limitato di funzioni degli altri moduli software.

Progetti aggiuntivi e paralleli di OpenOffice riguardano la stesura della documentazione, la localizzazione e la programmazione dell’infrastruttura sulla quali sono costruiti i vari moduli della suite. Esiste anche un progetto che ha come obiettivo quello di creare un archivio comune delle macro.

È disponibile in varie decine di versioni linguistiche ufficiali, a cui si aggiungono progetti di localizzazione “regionali” come, per esempio, la traduzione nei dialetti della lingua zulu sponsorizzata dal governo sudafricano o quella friulana[27].

Codice sorgente e sviluppo

Come ogni software open-source, è possibile visualizzare e modificare il codice sorgente del software. Tuttavia esso non è ben commentato (alcuni commenti risalgono al vecchio StarOffice), è scritto in vari linguaggi (primariamente C++ e Java, ma anche Perl), e parte dei commenti è in tedesco.

L’API di OpenOffice è costruita secondo le specifiche della piattaforma UNO (Universal Network Objects) e consiste in un’ampia gamma di interfacce collegate tramite definizioni in linguaggio IDL (Interface Description Language).

OpenOffice usa una versione modificata di BugZilla (sviluppata da Mozilla Foundation), chiamata IssueZilla, che serve a tenere traccia di tutte le richieste, i commenti e i bug segnalati.

Licenza

Il codice sorgente inizialmente veniva reso disponibile da Sun prima e da Oracle poi come software libero su licenza LGPL. Il codice era inizialmente basato sui sorgenti della versione 5.2 di Staroffice, che dopo l’acquisizione da parte di Sun Microsystems è stato distribuito con licenza libera. La clausola esplicita presente nella licenza LGPL consente all’utente di rilicenziare il codice sotto licenza GPL. La proprietà esclusiva della suite impone però un fork al codice (e l’abbandono del nome) nel momento in cui dovesse essere redistribuito o variato, in quanto la licenza JCA imponeva l’esclusività dei diritti e proventi della suite solo a favore di Sun/Oracle; infatti gli sviluppatori che collaboravano ad OpenOffice.org dovevano preventivamente accettare di firmare la cessione per i diritti a Sun/Oracle secondo un accordo denominato JCA (Joint Copyright Assignment) che concedeva sia allo sviluppatore sia a Sun/Oracle la titolarità dei diritti[28].

Con il passaggio da Oracle ad Apache Software Foundation, il codice di OpenOffice è stato distribuito sotto licenza Apache[29], un tipo di licenza libera compatibile con la GPLv3.

Formato file

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: File supportati da Apache OpenOffice.

Screenshot di Writer e Calc.

OpenOffice dalla versione 2.0 salva i documenti secondo lo standard OpenDocument basato su XML successivamente compresso. La versioni precedenti utilizzavano un formato simile ma non ancora standardizzato noto come OpenOffice.org XML. Ogni file salvato da AOO possiede quindi le caratteristiche di un archivio ZIP anche se utilizza estensioni differenti; se decompresso l’archivio da accesso ad una serie di file e cartelle che descrivono le caratteristiche e il contenuto del documento. La compressione è impostata al livello 2 (bassa compressione) per rendere più rapida l’apertura dei file; è comunque possibile comprimere i documenti con tool esterni fin al livello di compressione 5 (altissima compressione) senza nessun problema d’uso da parte di AOO.

I vantaggi di questo approccio sono notevoli, ad esempio si consideri che ora sono tantissimi i prodotti, sia gratuiti sia a pagamento, che elaborano l’XML, questo vuol dire che i documenti nativi di OOo e AOO si possono elaborare con lo strumento di lavoro preferito. Le possibilità sono tantissime, una delle quali è quella di estrarre tutti i titoli dei lucidi di una presentazione. È inoltre semplice definire dei filtri di importazione ed esportazione di file XML usando l’XSLT.

Si pensi inoltre che gli oggetti inseriti in un documento vengono salvati all’interno dell’archivio ZIP. Se dunque si crea un documento di testo e vi si inseriscono delle immagini sarà semplicissimo recuperare i file grafici originari decomprimendo il file e anche in caso di corruzione del file si può sempre salvare qualcosa se non la maggior parte.

Inoltre, dalla versione 2.0 di OOo il formato di salvataggio dei documenti è OpenDocument (ODF) standard (ISO/IEC 26300:2006) definito dal consorzio OASIS e alla cui definizione hanno partecipato Sun Microsystems, Boeing, i National Archives of Australia e la Society of Biblical Literature.

I programmi KOffice e Lotus Office (IBM Lotus SmartSuite) hanno deciso di utilizzare questo formato[30], come molti altri programmi in circolazione.

Strumenti linguistici

Dalla versione 2.4 sono direttamente incorporati dizionario, thesaurus e sillabatore italiano. I primi due creati dal progetto Linguistico. Dalla versione 3.0 è incorporata l’estensione assemblata dal PLIO e che utilizza delle vecchie versioni dei dizionari del progetto Linguistico (il progetto Linguistico non fa parte del PLIO e viceversa): il dizionario, il thesaurus e il sillabatore. Sempre del progetto Linguistico è disponibile anche il dizionario dei cognomi italiani[31].

È facile trovare anche dizionari più specifici, come quello dei termini medici.

Estensioni

È possibile dotare la suite con molte funzioni attraverso le estensioni distribuite da varie fonti, per lo più con licenze libere[32]. Le estensioni consentono di ampliare le funzionalità di Apache OpenOffice intervenendo globalmente sulla suite o singolarmente sui vari moduli. Inoltre il modello delle estensioni permette di integrare in AOO componenti distribuiti sotto licenze incompatibili con la licenza Apache.

Tramite estensioni è possibile ad esempio aggiungere ad OpenOffice dizionari aggiuntivi, raccolte di modelli o veri e propri moduli aggiuntivi.

Accessibilità

L’estensione OpenDocument Text to DAISY DTB[33] fornisce ai moduli Writer e Math la possibilità di esportare i documenti nel formato standard ANSI/NISO Z39.86-2005 DAISY DTB Digital Talking Book[34], per i non vedenti.

Componenti

Nel dettaglio:

ComponenteDescrizioneSchermate
Apache OpenOffice WriterWriterWriter è un elaboratore di testi, simile a Microsoft Word, con funzionalità praticamente analoghe, presenta inoltre alcune caratteristiche non presenti nelle versioni di Word precedenti alla 2007 come la possibilità di esportare i documenti direttamente in formato PDF.Dalla versione 2.3 è implementata la funzione di esportazione dei documenti in formato MediaWiki (Wikipedia), mediante l’estensione Sun Wiki Publisher[48]. Dal 10 settembre 2007 è disponibile l’estensione Sun Weblog Publisher per creare/pubblicare blog[49].

È inoltre capace di collegare i record di un database (anche MySQL) all’interno di un documento: cosa utile in molti casi, ad esempio:

  • bibliografie
  • indirizzari
  • citazioni

Il programma è in grado di aprire e salvare file in numerosi formati, incluso il formato OpenDocument (formato predefinito fino alla versione 2.0), il formato .doc di Word, RTF e XHTML.

OpenOffice Writer.png
Apache OpenOffice CalcCalcCalc è un foglio elettronico simile a Microsoft Excel. Anche da Calc è possibile salvare direttamente in formato PDF.Il numero massimo di righe gestibili da Calc fino alla versione 3.2 è stato 65.536 per foglio, pari al numero massimo previsto da Excel in Microsoft Office 2003. Dalla versione 3.3 come per Microsoft Office 2007 il numero massimo è stato elevato a 1.048.576. Il numero massimo di colonne gestibili è invece 1.024, a differenza delle 256 di Excel 2003 (successivamente incrementate a 16.384 in Excel 2007).

Calc è in grado di gestire numerosi formati, compreso il formato proprietario XLS di Excel, sebbene ancora con alcune piccole incompatibilità, soprattutto quando i file contengono macro in VBA o tabelle pivot.

OpenOffice Calc.png
Apache OpenOffice ImpressImpressImpress è un programma per presentazioni, appartenente alla stessa categoria di software di presentazione alla quale appartiene anche Microsoft Powerpoint. È in grado di esportare sia in PDF sia in SWF, il formato Flash.
OpenOffice Impress.png
Apache OpenOffice BaseBaseBase è un programma di creazione e gestione di database, simile a Microsoft Access. È basato sul “motore” HSQLDB scritto in Java, del quale Base è il front-end (gestore) grafico, ma gli utenti possono usarlo anche per connettersi a un database diverso come MySQL o PostgreSQL. Dalla versione 2.3. è disponibile un Report Builder, un avanzato creatore di Report in modalità grafica, disponibile come estensione anziché integrato direttamente nel modulo Base[50].
OpenOffice Base.png
Apache OpenOffice DrawDrawDraw è un programma di grafica vettoriale paragonabile a CorelDraw.Draw è in grado di importare ed esportare file SVG, sebbene con alcune limitazioni. Permette di esportare direttamente verso HTML/web grazie alla possibilità di esportare le immagini in formato PNG (Portable Network Graphics). Dalla versione 2.3 offre la possibilità di scegliere dei testi alternativi per le mappe delle immagini e per i titoli e le descrizioni dei livelli. Dalla medesima versione è disponibile questa funzionalità come estensione, mentre prima occorreva incorporare almeno due 2 grandi (pesanti) librerie esterne come Java 5.0, e successive versioni, e Apache Batik (Java SVG Toolkit). Queste due modalità continueranno a essere entrambe disponibili in quanto non ancora completamente sovrapponibili come funzionalità. È in corso (agosto 2007) un progetto sponsorizzato da Google per rendere effettiva e completa questa funzionalità come estensione interna.
La versione parallela/concorrente open source della Novell, Go-oo Draw, dalla versione 3.0 ha la funzione incorporata di apertura dei file SVG.[51][52][53]
Da settembre 2010 Go-oo è confluito nell’altro progetto open source denominato LibreOffice.
OpenOffice Draw.png
Apache OpenOffice MathMathMath è uno strumento che serve per scrivere complesse formule matematiche in modo paragonabile a Derive, della statunitense Texas Instruments (Math però non permette di eseguire calcoli). Le formule create possono poi essere incluse in tutti i programmi della suite. Le formule create sono viste dai programmi Windows e Linux come un generico oggetto, trattate come immagine. Math supporta lo standard MathML e il linguaggio OpenMath.
OpenOffice Formula.png

Galleria delle icone

Cronologia delle versioni

VersioneData di distribuzioneNote
Build 638cottobre 2001La prima versione milestone
1.01º maggio 2002
1.0.3.12 maggio 2003Raccomandata per Windows 95
1.12 settembre 2003
1.1.130 marzo 2004TheOpenCD
1.1.2giugno 2004
1.1.34 ottobre 2004
1.1.422 dicembre 2004
1.1.514 settembre 2005UltimaVersione 1.xVersione finale Windows 95
Può modificare file della versione 2.0
1.1.5
secpatch
4 luglio 2006Patch per la sicurezza (macros)
2.020 ottobre 2005Milestone, con molti miglioramenti
2.0.121 dicembre 2005
2.0.28 marzo 2006
2.0.329 giugno 2006
2.0.413 ottobre 2006
2.1.012 dicembre 2006
2.2.028 marzo 2007Importante aggiornamento per la sicurezza
2.2.112 giugno 2007
2.3.017 settembre 2007
2.3.14 dicembre 2007Importante aggiornamento per la stabilità
2.4.027 marzo 2008Correzione di alcuni bug
2.4.110 giugno 2008
2.4.229 ottobre 2008Ultima versione 2.x
3.0.013 ottobre 2008Milestone, con molti miglioramenti
3.0.127 gennaio 2009Correzione di alcuni bug
3.1.07 maggio 2009Miglioramenti estetici
3.1.131 agosto 2009Correzione di alcuni bug e fix di sicurezza
3.211 febbraio 2010[54]Nuove funzionalità[55] e miglioramenti di prestazione[56].
3.2.13 giugno 2010[57][58]Oracle Start Center: una nuova finestra iniziale con logo Oracle. Nuove icone del formato OpenDocument. Bug e fix di sicurezza.
3.325 gennaio 2011Motto della release: “Fit and Trim”
3.48 maggio 2012Prima versione Apache
3.4.123 agosto 2012Aggiunta di lingue, migliorate prestazioni e stabilità
4.0.023 luglio 2013Aggiunta barra laterale
4.0.120 settembre 2013Correzione di bug, aggiunte 9 nuove traduzioni
4.1.029 aprile 2014Possibilità di inserire commenti ed annotazioni in Writer, supporto per iAccessible e miglioramenti nell’importazione di immagini da file
4.1.123 agosto 2014Correzione di bug, aggiunta la traduzione al catalano
4.1.228 ottobre 2015Risolte vulnerabilità di sicurezza, diverse migliorie generali, rimosso supporto lettura file HWP
4.1.312 ottobre 2016Correzione di bug, miglioramenti agli strumenti di sviluppo, aggiornamento di alcuni dizionari
4.1.419 ottobre 2017Stessi miglioramenti della versione 4.1.3 più grafiche e loghi aggiornati e alcune correzioni della traduzione nell’interfaccia utente
4.1.530 dicembre 2017Correzioni di bug e aggiornamento del dizionario inglese

LibreOffice

LibreOffice Writer
Logo
LibreOffice Writer 4.1.0 in esecuzione su Ubuntu

LibreOffice Writer 4.1.0 in esecuzione su Ubuntu

LibreOffice è un software libero di produttività personale multipiattaforma prodotto da The Document Foundation, nato dal fork di OpenOffice.org.[2] LibreOffice comprende una serie di programmi per l’elaborazione di testi, fogli di calcolo, presentazioni, grafici e disegni, database e formule matematiche ed è compatibile anche con le altre suite per ufficio, tra cui Microsoft Office (la compatibilità con il formato OOXML è in progressivo miglioramento).[3] Il pacchetto è disponibile in 108 lingue per i sistemi operativi Microsoft Windows, macOS, GNU/Linux e Android.

Il nome è ottenuto dalla composizione in notazione a cammello fra la parola Libre (che significa “libero” in spagnolo e francese) e Office (che significa “ufficio” in inglese e francese).

Caratteristiche

La suite, che supporta nativamente il formato di file OpenDocument, gode di una buona compatibilità con altre maggiori suite del settore ed è disponibile per GNU/Linux, macOS, Microsoft Windows e ha alcune implementazioni nei sistemi operativi per dispositivi mobili. Il suo utilizzo nelle distribuzioni GNU/Linux è molto diffuso, e per esse vi è anche la versione a 64 bit.

The Document Foundation produce una nuova versione rilevante (major release) di LibreOffice ogni sei mesi ed, eventualmente, si allinea col periodo di distribuzione marzo/settembre di altri progetti open source rilevanti.[16]

La fondazione, inoltre, mantiene due versioni differenti di LibreOffice. L’ultima versione è disponibile come anteprima delle nuove funzionalità implementate (una sorta di beta), mentre la versione precedente si rivolge agli utenti che preferiscono la stabilità della suite.[17]

Componenti

I componenti di LibreOffice sono gli stessi di OpenOffice.org, da cui è derivato:

ComponenteDescrizione
LibreOffice 4.0 Writer Icon.svg
WriterUn word processor con funzionalità simili e supporto ai file di Microsoft Word e WordPerfect. Possiede caratteristiche WYSIWYG avanzate, ma può anche venire utilizzato come editor di base[18].
LibreOffice 4.0 Calc Icon.svg
CalcUn foglio elettronico, simile a Microsoft Excel o Lotus 1-2-3. Ha un certo numero di caratteristiche uniche, tra cui un sistema che definisce automaticamente la serie di grafici, sulla base delle informazioni disponibili per l’utente[19].
LibreOffice 4.0 Impress Icon.svg
ImpressUn programma per la creazione di presentazioni multimediali simile a Microsoft Powerpoint. Le presentazioni possono essere esportate come file SWF, in modo da poter essere visualizzati su qualsiasi computer che abbia installato Adobe Flash[20].
LibreOffice 4.0 Base Icon.svg
BaseUn programma di creazione e gestione di database, simile a Microsoft Access. LibreOffice Base permette la creazione e la gestione di basi di dati, la preparazione di maschere e report che forniscono agli utenti finali un facile accesso ai dati. Come Access, può essere utilizzato come front-end per sistemi di database, tra cui database di Access (JET), fonti di dati ODBC e MySQL, Firebird SQL o PostgreSQL.[21]
LibreOffice 4.0 Draw Icon.svg
DrawUn programma di grafica vettoriale e uno strumento di diagrammi simile a Microsoft Visio e paragonabile per caratteristiche alle prime versioni di Corel Draw. Fornisce connettori tra le forme, che sono disponibili in una gamma di stili di linea per facilitare il disegno di diagrammi di flusso. Include anche caratteristiche simili al software di desktop publishing come Microsoft Publisher e Scribus[22].
LibreOffice 4.0 Math Icon.svg
MathUn programma per l’elaborazione di formule matematiche. L’applicazione utilizza una variante del linguaggio XML per la creazione di formule, come definito nella specifica OpenDocument. Queste formule possono essere incorporate in altri documenti della suite LibreOffice, come quelli creati da Writer o Calc, inserendo le formule nel documento[23].

LibreOffice ha inoltre un creatore di PDF incorporato e uno strumento di importazione di file PDF.

Grazie alla sua licenza LGPL, è stata realizzata una versione portabile di LibreOffice[24].

WPS Office

WPS Office (un acronimo di WriterPresentation e Spreadsheets, principalmente conosciuto come Kingsoft Office) è una suite di software Office per Microsoft Windows, Linux, iOS e Android.

La versione di base è gratuita. Una filigrana è stata posta su tutte le stampe dopo una prova di 30 giorni; questo è stato rimosso nella versione 2016. La versione completa di livello professionale è disponibile anche con un canone di abbonamento. La versione corrente di WPS Office è WPS Office 2016

Il prodotto ha avuto una lunga storia di sviluppo e di successo in Cina con il nome di “WPS” e “WPS Office”. Per un certo tempo, Kingsoft ha nominato la suite sotto “KSOffice”, nel tentativo di ottenere un punto d’appoggio sul mercato internazionale, ma da allora è tornato a “WPS Office”. Dal WPS Office 2005, l’interfaccia utente è simile a quella dei prodotti Microsoft Office, e supporta i formati dei documenti Microsoft oltre ai formati nativi Kingsoft.

Focus Writer (Windows/macOS/Linux) (da www.aranzulla.it)

Programmi per scrivere

Quando redigi i tuoi documenti hai bisogno della massima concentrazione? Allora Focus Writer è il programma per scrivere che fa maggiormente al caso tuo. Si tratta infatti di un originale software gratuito di videoscrittura che ti aiuta ad elaborare meglio i tuoi documenti non mostrando null’altro sullo schermo se non ciò a cui stai lavorando.

Forse non è il massimo della vita quando si hanno esigenze particolari di impaginazione dei documenti, ma rimane un ottimo programma per scrivere al computer per chi cerca qualcosa di diverso dal solito. Tutti i comandi sono accessibili da una toolbar nascosta o tramite scorciatoie da tastiera.

Focus Writer è disponibile per Windows, macOS e Linux.

AbiWord

AbiWord
Logo
AbiWord 2.4.2

AbiWord 2.4.2

 

AbiWord è un software libero di videoscrittura completo e stabile, particolarmente adatto per computer con scarse risorse hardware(velocità del processore, memoria su disco rigido e RAM).[1] È un programma multipiattaforma non è legato ad un particolare formato di file.[2]

Caratteristiche

AbiWord è compilato nativamente su un’ampia gamma di architetture hardware e per diversi sistemi operativi e può gestire un gran numero di formati di file. AbiWord fornisce le funzionalità che ci si aspetta da un moderno programma di videoscrittura, alcune delle quali sono:

  1. Un’interfaccia utente familiare ed intuitiva
  2. Importazione ed esportazione in diversi formati, anche in formati proprietari di Microsoft Word[3]
  3. “Annulla Modifica” e “Ripeti Modifica” illimitati
  4. Esportazione in formato HTML
  5. Possibilità di inserire immagini
  6. Funzionalità di controllo ortografico
  7. Elenchi e liste
  8. Gestione degli stili

AbiWord salva i documenti in un formato aperto nativo che ha estensione .abw. Un documento salvato in questo formato, non essendo compresso o codificato, può essere modificato anche attraverso un comune editor di testo.

Le funzionalità di AbiWord possono aumentare attraverso l’utilizzo di plug-in.

Documentazione e manuale d’uso sono anch’essi distribuiti attraverso una licenza libera, la GNU Free Documentation License.[4]

Blocco note

Notepad (Blocco note)
Schermata del popolare programma di videoscrittura

Schermata del popolare programma di videoscrittura

Blocco note è un editor di testo proprietario incluso nei sistemi Microsoft Windows per l’elaborazione di file di testo semplici.

Il programma originale in lingua inglese è chiamato Notepad.

Caratteristiche

Blocco note permette di visualizzare, creare e modificare file in formato di testo MS-DOS, ovvero il formato ASCII che i sistemi operativi Microsoft utilizzano per il ritorno a capo dei caratteri. Ciò comporta che il Blocco note sia di fatto incompatibile per la modifica di file creati da altri sistemi operativi Unix-like poiché si rischierebbe una perdita dei caratteri speciali per andare a capo.

Per impostazione predefinita, salva i nuovi file con l’estensione .txt, permettendo comunque di manipolare file delle più svariate estensioni, quali ad esempio i file HTML (usati per creare le pagine web) o il codice sorgente di un software. Blocco note, essendo però privo di qualsiasi strumento di redazione avanzata dei testi, è di fatto poco efficiente per eseguire operazioni di manipolazione complessa dei file, perciò il suo utilizzo principale più comune si restringe solitamente nella creazione e modifica di file di testosemplici.

Nel sistema operativo Windows 95, Fixedsys era l’unico font visualizzabile per Blocco note. Windows NT 4.0 e 98 ha introdotto la possibilità di cambiare font. Successivamente venne utilizzato di default il font Lucida Console. Le impostazioni di Blocco note, comunque, hanno effetto solo sulla visualizzazione del testo e sulla stampa, non su come il file viene salvato sul disco. Il font di default viene nuovamente cambiato in Windows 8 con Consolas.

Il bug dell’unicode

Dalla versione per Windows NT, il programma può rilevare gli unicode che mancano dell’header standard 0xFFFE. Questo è possibile grazie all’utilizzo della API IsTextUnicode()[1]. Questa funzione è imperfetta, con qualche effetto collaterale su piccole stringhe ASCII, in minuscolo, che vengono identificate come UTF-16.

Il 18 maggio 2006 è stato annunciato[2] che creare un file con solo 18 caratteri come “this app can break”, causa un’errata interpretazione del file da parte del Notepad. Il file interpretato come Unicode verrà mostrato come 桴獩愠灰挠湡戠敲歡 (se i font sono correttamente installati). Lo stesso accade con tutte le altre stringhe che rispettino lo stesso formato/lunghezza come ad esempio: “bush hid the facts”. Proprio questa stringa aveva fatto inizialmente pensare a un easter egg, mentre in realtà si tratta di un bug, risolto a partire da Windows Vista[senza fonte].

Programmi simili

Notepad2

Notepad2
Schermata di Notepad2

Schermata di Notepad2

Notepad2 è un editor di testo open source per Microsoft Windows, disponibile con licenza BSD.

È caratterizzato dalla presenza di syntax highlighting per molti linguaggi di programmazione: ASP, Assembly, C, C++, C#, Common Gateway Interface (CGI), CSS, HTML, Java, JavaScript, NSIS, Pascal, Perl, PHP, Python, SQL, Visual Basic, VBScript, XHTML e XML.

Supporta il syntax highlighting anche per i seguenti formati di file: BAT, Diff, INF, INI, REG (chiavi del registro di Windows) e per i file di configurazione (.properties).[2]

Altre caratteristiche di Notepad2:

  • Auto indentazione
  • Corrispondenza parentesi
  • Conversione codifica tra formati ASCII, UTF-8, e UTF-16
  • Undo/redo mulitpli; selezione blocco rettangolare
  • Conversione Newline tra formati DOS (CR/LF), Unix (LF), e Macintosh (CR)
  • Ricerca e sostituzione basati su Espressioni Regolari

Usare Notepad2 al posto del blocco note di Windows

  • Aprire il prompt come amministratore (tasto destro, esegui come amministratore).
 (Se UAC è disabilitato si può aprire il prompt normalmente)
  • Prendiamo il controllo di notepad.exe usando i seguenti comandi:
 takeown /f C:\Windows\System32\notepad.exe
 takeown /f C:\Windows\notepad.exe
  • Acquisiamo i diritti usando:
 cacls C:\Windows\System32\notepad.exe /G <username>:F (sostituire <username> con il proprio nome utente)
 cacls C:\Windows\notepad.exe /G <username>:F (sostituire <username> con il proprio nome utente)
  • Usando esplora risorse, rinominare C:\Windows\System32\notepad.exe in C:\Windows\System32\notepad-bak.exe
  • Usando esplora risorse, rinominare C:\Windows\notepad.exe in C:\Windows\notepad-bak.exe
  • Rinominare Notepad2.exe in notepad.exe e copiarlo in C:\Windows\System32\notepad.exe
  • Rinominare Notepad2.exe in notepad.exe e copiarlo in C:\Windows\notepad.exe
  • Disabilitare gli avvisi di protezione in modo da lanciare notepad senza avvisi vari.
  • Copiare il file di configurazione Notepad2.ini in C:\Windows.

Notepad++

Notepad++
Logo
Schermata di Notepad++ raffigurante il codice HTML della home di Wikipedia

Schermata di Notepad++ raffigurante il codice HTML della home di Wikipedia

Notepad++ è un editor di testo libero per Windows.

Aspetti tecnici

Il progetto è basato sul componente open source Scintilla ed è scritto in C++, facendo uso esclusivamente delle API Win32, quindi senza impiegare Microsoft Foundation Classes (MFC) o librerie simili, il che assicura una minore dimensione del programma e quindi un caricamento più veloce. È distribuito secondo la licenza GPL.

Sebbene Scintilla non supporti internamente la ricerca di testo con espressioni regolari su più righe, Notepad++ permette l’uso di plugin che aiutano a mitigare questo problema.

Caratteristiche

Notepad++ è un software che segue la filosofia FOSS, supporta l’autocompletamento, la ricerca/sostituzione tramite espressioni regolari, la scrittura a schermo diviso, il code folding, i segnalibri, l’evidenziazione delle parentesi e dell’indentazione. Supporta anche l’aggiunta di macro e plugin. Di base è già incluso un plugin chiamato TextFX, scritto da un utente, che fornisce molte opzioni di trasformazione del testo.
Ha un’interfaccia personalizzabile, ed è possibile aprire più documenti all’interno della stessa finestra di programma tramite l’uso delle linguette. Presenta stili, font e colori a tema propri di editor di testo più evoluti. Il tradizionale Notepad non permette di scegliere il colore del font e dello sfondo. Sono presenti alcuni temi che recuperano la tradizionale modalità sfondo nero/caratteri bianchi o grigi.

Inoltre gli utenti possono definire l’evidenziazione della sintassi e l’autocompletamento per qualunque altro linguaggio, tramite un sistema di definizione basato su XML che rende Notepad++ estensibile.

Altre caratteristiche sono:

  • Code folding ed evidenziazione del codice (anche personalizzata)
  • Evidenziazione delle Parentesi e LineaGuida all’Indentazione
  • Stampa a colori
  • Auto-completamento
  • Visualizzazione a schede (per aprire più documenti)
  • Possibilità di dividere la visuale per vedere contemporaneamente 2 file diversi o altre parti dello stesso file
  • Supporto per Ricerca mediante espressioni regolari
  • Zoom in e zoom out
  • Supporto Windows Cinese, Giapponese e Coreano
  • Possibilità di selezionare file preferiti

Pages

Pages
Logo
L'applicazione Pages su macOS Sierra.

L’applicazione Pages su macOS Sierra.

Pages è un’applicazione di desktop publishing e word processor sviluppata dalla Apple Inc. per le piattaforme macOS e iOS. Apple offre il programma gratuitamente su tutti i nuovi Mac venduti da Ottobre 2013 in poi (nei precedenti è possibile acquistarla a € 19,99 tramite l’App Store) e su tutti gli iPhone con iOS 7 o versioni successive.

Caratteristiche

Pages è un software specializzato nelle presentazioni di documenti. Viene fornito con dei template con cui è possibile creare lettere, buste, curricula, volantini, brochure, biglietti da visita, inviti, poster, relazioni, moduli e molto altro. Pages, come tutti gli altri software della suite iWork, si può integrare con la suite iLife per inserire all’interno dei documenti anche delle immagini con iPhoto, video con iMovie e musica con iTunes.
Il software permette l’importazione di file:

  • Pages (.pages)
  • Microsoft Word, Office Open XML (.docx) e Office 97 o versioni più recenti (.doc)
  • File di testo (.txt)

Mentre permette l’esportazione in formati:

  • Pages ’09 (4.0 o versioni più recenti)
  • Microsoft Word (.docx e .doc)
  • PDF
  • File di solo testo (.txt)
  • ePub
  • Archivi di formato zip (supportati in Pages per Mac 5.1 o versioni più recenti)

Dal 2013, con il lancio di Pages 5.0, il software è distribuito gratuitamente sul Mac App Store[1].

Dalla versione 6.0 è possibile collaborare in tempo reale sullo stesso documento (ancora in beta).

Pages per iOS

Il 27 maggio 2010 Apple lancia Pages per iPad[2]. Il 31 maggio 2011 è stata distribuita la versione 1.4 di Pages compatibile sia con iPad che iPhone[3]. Il 12 ottobre 2011 è stata distribuita la versione 1.5 di Pages che aggiunge la compatibilità con iCloud. Nel settembre 2013, Tim Cook annuncia che “iPhoto, iMovie, Keynote, Pages e Numbers sono disponibili gratis sull’App Store per i dispositivi idonei compatibili con iOS 7 e attivati dopo il 1º settembre 2013“, rendendo di fatto Pages per iOS gratuito[4].

iA Writer (macOS)(da www.aranzulla.it)

Programmi per scrivere

Sempre per Mac, un altro tra ai programmi per scrivere  è iA Writer. Si tratta di un apprezzato editor di testo semplice con supporto markdown che si è aggiudicato più volte il riconoscimento come migliore app per i dispositivi della mela morsicata.

Il programma è a pagamento, presenta uno stile pulito ed essenziale ed offre un ambiante in cui focalizzarsi nella scrittura senza perdersi in fronzoli di vario tipo e funzionalità accessorie.

iA Writer è disponibile solo ed esclusivamente per macOS e può essere scaricato direttamente dal Mac App Store.

Calligra Suite

Calligra Suite (ex-KOffice)
Logo
Schermata di Calligra Stage

Schermata di Calligra Stage

Calligra Suite (precedentemente conosciuta fino al 2010 come KOffice)[3], è una suite office open source disponibile per Windows, macOS, Linux, FreeBSD e Haiku.[4]. e recentemente anche per Android[5]

Contiene un word processor (Words), un foglio di calcolo o spreadsheet (Tables) e un programma di presentazione (Stage). Il motore di base di Calligra viene utilizzato sia per il desktop (computer) che per applicazioni mobili (palmare, smartphone, ecc.)

  • una interfaccia unica e pratica.

Attualmente si sta lavorando sul progetto Calligra Building/3 per portare la suite sulle librerie QT5.[10]

Componenti di KOffice

KOffice attualmente comprende i seguenti componenti:

KWord Application Logo.svg
KWordUn elaboratore testi utilizzabile anche per desktop publishing con supporto di fogli di stile per la creazione di impaginazioni complesse.
KSpread Application Logo.svg
KSpreadUn foglio elettronico con supporto per fogli multipli, template e oltre 100 formule matematiche.
KPresenter Application Logo.svg
KPresenterUn programma di presentazione con supporto per immagini ed effetti.
Karbon14 Application Logo.svg
Karbon14Un programma per il disegno vettoriale.
Krita Application Logo.svg
KritaNoto in precedenza come Krayon e KImageshop, è un programma per la creazione e la manipolazione di immagini bitmap.
Kexi Application Logo.svg
KexiUn’applicazione per il trattamento di database, compete con Microsoft Access e FileMaker. Può essere usato per creare ed aggiornare database, inserire dati ed effettuare query. È tornato disponibile a partire dalla versione 2.2.
KPlato Application Logo.svg
KPlatoUn programma per la gestione di progetti.

Non sono per ora inclusi i seguenti:

Kivio Application Logo.svg
KivioUn programma per il disegno di diagrammi a blocchi, con possibilità di espansione delle maschere. Sviluppato da theKompany, questa offre ulteriori maschere in vendita. Non disponibile in KOffice 2.2.
Nuvola apps kugar.svg
KugarGeneratore di report. È stato sostituito dal generatore di report integrato in Kexi.
KChart Application Logo.svg
KChartGeneratore di grafici. Disponibile come funzionalità integrata in tutte le applicazioni. Dalla versione 2.0 non è più disponibile come applicativo stand alone, ma solo integrato alle altre applicazioni presenti nella suite.
KFormula Application Logo.svg
KFormulaUn editor di formule matematiche. Dovrebbe ritornare disponibile a partire dalla versione 2.2 come funzionalità integrata della suite.

Componenti di Calligra Suite

Calligra Suite attualmente comprende i seguenti componenti:

Calligra Words icon.svg
WordsUn elaboratore testi utilizzabile anche per desktop publishing con supporto di fogli di stile per la creazione di impaginazioni complesse. Precedentemente conosciuto come KWord.
Calligra Sheets icon.svg
SheetsUn foglio elettronico con supporto per fogli multipli, template e oltre 100 formule matematiche. Precedentemente conosciuto come KSpread e Tables.
Calligra Stage icon.svg
StageUn programma di presentazione con supporto per immagini ed effetti. Precedentemente conosciuto come KPresenter.
Calligra Kexi icon.svg
KexiUn’applicazione per il trattamento di database, compete con Microsoft Access e FileMaker. Può essere usato per creare ed aggiornare database, inserire dati ed effettuare query. È tornato disponibile a partire dalla versione 2.2. Include un Report Designer che rimpiazza Kugar.
Calligra Flow icon.svg
FlowUn programma per il disegno di diagrammi a blocchi, con possibilità di espansione delle maschere. Sviluppato da theKompany, questa offre ulteriori maschere in vendita. Tornato disponibile dalla versione 2.4. come funzionalità integrata della suite. Precedentemente conosciuto come Kivio.
Calligra Karbon icon.svg
KarbonUn programma per il disegno vettoriale. Precedentemente conosciuto come Karbon14.
Calligra Krita icon.svg
KritaNoto in precedenza come Krayon e KImageshop, è un programma per la creazione e la manipolazione di immagini bitmap.
KChart Application Logo.svg
KChartGeneratore di grafici. Disponibile come funzionalità integrata in tutte le applicazioni. Dalla versione 2.0 non è più disponibile come applicativo stand alone, ma solo integrato alle altre applicazioni presenti nella suite.
Oxygen480-mimetypes-application-epub+zip.svg
AuthorUn’applicazione per la creazione di contenuti digitali, sotto forma di e-book come iBooks Author[11] con esportazione in EPUB, di nuova introduzione con Calligra Suite 2.6.[12][13][14]; funzionalità integrata della suite.
Calligra Braindump icon.svg
BraindumpUn programma per prendere appunti e mindmapping di nuova introduzione con Calligra Suite 2.6.; funzionalità integrata della suite.
KFormula Application Logo.svg
KFormulaUn editor di formule matematiche. Tornato disponibile a partire dalla versione 2.2 come funzionalità integrata della suite.
Calligra Plan icon.svg
PlanUn programma per la gestione di progetti che può generare diagrammi di Gantt. Precedentemente conosciuto come KPlato.

Dettagli tecnici

Calligra è progettato per lavorare con la piattaforma KDE, usando le librerie software KDE e il framework, le librerie grafiche, Qt. Tuttavia è distribuito in maniera indipendente dal Desktop environment KDE. Tutti i suoi componenti sono disponibili sotto licenze di software libero e con l’uso di OpenDocument come formato file nativo quando possibile.

Calligra sta subendo una profonda revisione di grandi dimensioni per l’uso di Flake e Pigment, per quanto possibile all’interno delle applicazioni. I suoi sviluppatori pianificano di condividere le infrastrutture più possibile tra le applicazioni per ridurre i bug e migliorare l’esperienza degli utenti. [15] Vogliono anche creare una libreria OpenDocument per l’uso in altre applicazioni di KDE, che permetterà agli sviluppatori di aggiungere facilmente il supporto per la lettura e l’output dei file OpenDocument alle loro applicazioni. [16] L’automazione delle attività e l’estensione della suite con funzionalità personalizzate può essere fatta con D-Bus o con linguaggi di scripting come Python, Ruby, e JavaScript. [17]

Nokia ha sviluppato una interfaccia utente per l’uso su dispositivi mobili di Words, Tables e Stage. Questa versione, che è chiamata FreOffice, è disponibile per i sistemi operativi Maemo e MeeGo. [18]

da www-fastweb.it

SSuite Office

Applicazione gratuita non molto utilizzata dagli utenti, SSuite Office permette di sostituire abbastanza efficacemente Microsoft Word grazie all’editor di testo e al foglio di lavoro in stile Excel. Purtroppo la suite non supporta i file con estensione .docx e .xlsx. L’applicazione è disponibile per i computer Microsoft, Mac e Linux.

Softmaker FreeOffice 2016

Disponibile sia per uso professionale, sia per uso privato, Softmaker FreeOffice 2016 è un’altra seria candidata come sostituta di Microsoft Office. La suite offre sia un editor di testi, un’applicazione per i fogli di lavoro e un tool per le presentazioni di diapositive. Tutto compatibile con i rispettivi programmi di Microsoft Office. Softmaker FreeOffice 2016 può essere scaricato gratuitamente dal sito della software house ed è disponibile per Windows, Mac e Linux. Ma non solo. Può essere utilizzato anche da smartphone e tablet, scaricando le applicazioni disponibili per Android e iOS.

ThinkFree

Think Free è un’altra suite molto utile per sostituire Microsoft Word: permette di gestire al meglio i propri documenti attraverso un’applicazione che può essere utilizzata online. Presenta le funzionalità principali di ogni suite office: un efficiente editor di testo e un buon foglio di lavoro dove poter gestire tutti gli appuntamenti quotidiani.

 

Informazioni su diego80 (2318 Articoli)
Nato a San Giovanni Bianco il 15/9/80,attualmente disoccupato,nutre una buona passione per la musica e il calcio,in particolare per la Juventus
Contatto: WebsiteFacebook

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: