ULTIM'ORA

Neve all’Equatore

 

 

Neve all’equatore

per una volta dimmi che arriva

sopra i rigogliosi rami vestiti di foglie prosperose

sopra i caldi monsoni e i dolci alisei

sugli esotici profumi

silente improvvisa leggera

accompagnata da brume ruffiane

a spegnere gli echi di allegre voci negli umidi giardini

a scolorire le tinte di paradisi perduti

complice incolpevole del freddo della notte che arriva

solitaria umile candida

anima malinconica in cerca di consolazione

ospite inattesa che la festa rovina

attimo di freddo torpore che si scioglierà

ritirandosi nelle aride terre dei sui regni immobili

abbandonando gli abbagli

di calori avvolgenti

di colori sgargianti

di rumori ubriacanti

e le carezze dei venti caldi

guarderà di nuovo i visi spettrali

di solitudini

di crepuscoli

di lunghe notti

e per compagni i gelidi venti

che le sussurrano di morte.

 

(Pier59)

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: