ULTIM'ORA

55 anni dopo è ancora un’Atalanta da Europa

Giusto oggi ricorre il 55mo anniversario della conquista da parte dell’Atalanta della Coppa Italia. Quel 2 giugno 1963 a Milano la Dea schiantò il Torino con tripletta di Domenghini e mise il suo nome nell’albo d’oro della competizione. L’Atalanta nel 2018 può celebrare la seconda qualificazione europea consecutiva, come avvenuto a fine degli anni Ottanta, per una piccola realtà che si sta consolidando nel panorama europeo. Con Gasperini adesso ci si deve abituare a confrontarsi con altre culture scuole calcistiche, anche se a causa del settimo posto conseguito, bisognerà partire dal terzo turno preliminare, ovvero a fine luglio.

In questi giorni girano anche le voci di una possibile esclusione dal Milan dall’Europa, a causa di parametri europei non rispettati, che consentirebbero all’Atalanta di scalare una posizione ed accedere direttamente ai gironi di settembre, ma finchè non ci sarà la sentenza sul caso, meglio andre prudenti. Quel che ha costruito in queste due stagioni la squadra di Gasperini è qualcosa di eccezionale, con un quarto ed un settimo posto, con prestazioni convincenti e giocatori rilanciati in orbita nazionale, come i vari Caldara, Cristante Spinazzola e Petagna, stranieri scoperti come Palomino, Castagne, Hateboer e Gosens, nuovi giovani come Barrow e Mancini, ma anche big come Gomez, Ilicic, Masiello e Toloi, ormai nel pieno della loro carriera.

LE “COMPAGNE DI VIAGGIO”. Sentenza dell’Uefa sul Milan a parte, l’Atalanta dovrebbe iniziare il suo cammino europeo dal secondo turno preliminare con andata il 26 luglio e ritorno il 2 agosto. Potrebbe trovare una reduce del turno preliminare (che partirà già il 28 giugno) o dei primo turno (12 e 19 luglio), dove ci sono nomi del calibro di Partizan Belgrado, Slovan Bratislava, Rangers Glasgow, Aik Stoccolma, Ferencvaros, Copenaghen e Dinamo Tbilisi. Sue compagne di viaggio sarebbero Siviglia (vincitore di tre edizioni consecutive dal 2014 al 2016), Lipsia (giustiziere del Napoli la passata stagione), Bordeaux, Burnley, San Gallo, i portoghesi del Rio Ave, lo olandesi Az Almaar e Vitesse, Sparta Praga, Aberdeen ed Hajduk Spalato, tra le altre. Se passa poi accede al terzo turno (9 e 16 agosto), dove entreranno in gioco anche le varie Olympiacos, Sporting Braga, Feeyenoord, Gent, Rijeka e Lucerna, tra le altre. Quindi ci sarebbero gli ultimi spareggi, da disputare a campionato già iniziato, il 23 e 30 agosto, per poi accedere alla fase a gironi, che debutterà il 20 settembre, e che vede Lazio e per il momento, Milan, le altre due italiane presenti. L’obiettivo è quindi essere presenti nell’urna per il sorteggio dei gironi, venerdì 31 agosto a Montecarlo. Nel caso l’Uefa escludesse il Milan, l’Atalanta eviterebbe questa “burocrazia” estiva e ciò toccherebbe alla Fiorentina.

COPPA ITALIA – Il settimo posto conquistato consentirà agli orobici di essere teste di serie della Coppa Italia per il secondo anno di fila, e quindi, di partire direttamente dagli ottavi di finale. Tra l’altro, saranno le stesse teste di serie dell’anno scorso (Juventus, Napoli, Roma, Inter, Lazio, Milan, Atalanta e Fiorentina in ordine di classifica), Nell’ultima edizione l’Atalanta si è fermata in semifinale al cospetto della cannibale Juventus, dopo aver compiuto l’impresa di aver vinto a Napoli ai quarti.

IL CAMMINO IN SERIE A – La partenza è identica al 2016, con due ko iniziali con Roma in casa e Napoli fuori, E come l’anno prima la prima vittoria arriva alla terza giornata per 2-1 in rimonta: cambia solo l’avversario, Sassuolo e non Torino. Di seguito arrivano due pareggi in casa di Chievo e Fiorentina (quest’ultimo strappato al 94′ da Freuler), intervallati da un netto 5-1 interno al Crotone, seguita dal pareggio con la Juve in casa del 1° ottobre che da un’iniezione di fiducia pazzesca, visto che la Juve dopo 24 minuti stava avanti di 2-0. Dopo la sosta l’Atalanta risale soprattutto nelle gare interne, battendo Bologna e Verona, ma latitando in quelle esterne: a Genova con la Samp e ad Udine arrivano due ko in rimonta, poi il pari interno con la Spal e la sconfitta in casa dell’Inter fanno capire che forse la stagione precedente ha lasciato il segno. Il 12mo posto toccato dopo la gara di San Siro del 19 novembre resta il punto più basso della stagione nerazzurra. Subito dopo arrivano un successo casalingo col Benevento strappato al 75′ ed un pari in rimonta in casa del Torino.

A dicembre però arriva la svolta: questa benedetta vittoria esterna non arriva e l’Atalanta l’assapora la prima volta solo in Europa League il 24 novembre col 5-1 in casa dell’Everton. E’martedì 12 dicembre, posticipo col Genoa slittato causa neve,diove la Dea piazza un 2-1 in rimonta. Ciò da il “la” ad altri tre successi di fila esterni, con vittime eccellenti come Milan e Roma in campionato e Napoli in Coppa Italia, tutte nel periodo festivo tra il 23 dicembre ed il 6 gennaio, arrivando ad agganciare il sesto posto della Sampdoria. Peccato si smetta di vincere in casa: arrivano un pari con la Lazio, con uno spettacolare 3-3, ma dopo aver dilapidato un vantaggio di 2-0, e due ko di fila con Cagliari (in cui segna pure l’ex Padoin) e Napoli dopo la sosta invernale. Intanto da febbraio in poi l’Atalanta inizia  uno sprint pazzesco, mettendo insieme sette gare senza sconfitte, pur con due gare in meno, visti i rinvii delle partite con Juventus e Sampdoria, una per maltempo, l’altra per lutto per la morte di Astori. L’obiettivo è il sesto posto, e come dirimpettaie trova Sampdoria, Milan, Fiorentina e pure il Torino per un breve periodo. La sconfitta interna con la Samp nel recupero ed i pareggi a Ferrara ed in casa con l’Inter sembrano gettare al vento l’obiettivo, ma ci si mette pure la Fiorentina che, balzata al settimo posto dopo sei vittorie di fila, rallenta e così l’Atalanta dopo tre successi di fila su Benevento, Torino e Genoa ritrova anche il sesto posto a fine aprile, scavalcando Milan e Fiorentina. Il pari in casa della Lazio, dopo aver sprecato diverse occasioni, sa di rimpianti e costa il nuovo sorpasso del Milan alla vigilia dello scontro diretto. con i rossoneri del 13 maggio. Servirebbe una vittoria, ma Masiello al 92′ evita una sconfitta che lancia i rossoneri in Europa. E’ ad un passo anche l’Atalanta che all’ultima perde a Cagliari, ma si conferma al settimo posto, che valgono gli spareggi estivi. Al momento.

Girone di andata

Bergamo
20 agosto 2017, ore 18:00 CEST
1ª giornata
Atalanta0 – 1
referto
RomaStadio Atleti Azzurri d’Italia (19.108[129] spett.)

Arbitro:Giacomelli (Trieste)

Napoli
27 agosto 2017, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Napoli3 – 1
referto
AtalantaStadio San Paolo (35.102[129] spett.)

Arbitro:Di Bello (Brindisi)

Bergamo
10 settembre 2017, ore 15:00 CEST
3ª giornata
Atalanta2 – 1
referto
SassuoloStadio Atleti Azzurri d’Italia (16.120[129] spett.)

Arbitro:Pasqua (Tivoli)

Verona
17 settembre 2017, ore 18:00 CEST
4ª giornata
Chievo1 – 1
referto
AtalantaStadio Marcantonio Bentegodi (12.000[129] spett.)

Arbitro:Mariani (Aprilia)

Bergamo
20 settembre 2017, ore 20:45 CEST
5ª giornata
Atalanta5 – 1
referto
CrotoneStadio Atleti Azzurri d’Italia (16.378[129] spett.)

Arbitro:Piccinini (Forlì)

Firenze
24 settembre 2017, ore 20:45 CEST
6ª giornata
Fiorentina1 – 1
referto
AtalantaStadio Artemio Franchi (21.390[129] spett.)

Arbitro:Pairetto (Nichelino)

Bergamo
1º ottobre 2017, ore 20:45 CEST
7ª giornata
Atalanta2 – 2
referto
JuventusStadio Atleti Azzurri d’Italia (19.962[129] spett.)

Arbitro:Damato (Barletta)

Genova
15 ottobre 2017, ore 15:00 CEST
8ª giornata
Sampdoria3 – 1
referto
AtalantaStadio Luigi Ferraris (20.032[129] spett.)

Arbitro:Mariani (Aprilia)

Bergamo
22 ottobre 2017, ore 15:00 CEST
9ª giornata
Atalanta1 – 0
referto
BolognaStadio Atleti Azzurri d’Italia (18.205[129] spett.)

Arbitro:Maresca (Napoli)

Bergamo
25 ottobre 2017, ore 18:30 CEST
10ª giornata
Atalanta3 – 0
referto
VeronaStadio Atleti Azzurri d’Italia (16.768[129] spett.)

Arbitro:Marinelli (Tivoli)

Udine
29 ottobre 2017, ore 15:00 CET
11ª giornata
Udinese2 – 1
referto
AtalantaStadio Friuli (16.448[129] spett.)

Arbitro:Rocchi (Firenze)

Bergamo
5 novembre 2017, ore 18:00 CET
12ª giornata
Atalanta1 – 1
referto
SPALStadio Atleti Azzurri d’Italia (17.042[129] spett.)

Arbitro:Chiffi (Padova)

Milano
19 novembre 2017, ore 20:45 CET
13ª giornata
Inter2 – 0
referto
AtalantaStadio Giuseppe Meazza (52.177[129] spett.)

Arbitro:Fabbri (Ravenna)

Bergamo
27 novembre 2017, ore 20:45 CET
14ª giornata
Atalanta1 – 0
referto
BeneventoStadio Atleti Azzurri d’Italia (16.687[129] spett.)

Arbitro:Pasqua (Tivoli)

Torino
2 dicembre 2017, ore 20:45 CET
15ª giornata
Torino1 – 1
referto
AtalantaStadio Olimpico (14.605[129] spett.)

Arbitro:Tagliavento (Terni)

Genova
12 dicembre 2017, ore 19:00 CET
16ª giornata
Genoa1 – 2
referto
AtalantaStadio Luigi Ferraris (18.281[129] spett.)

Arbitro:Doveri (Roma)

Bergamo
17 dicembre 2017, ore 20:45 CET
17ª giornata
Atalanta3 – 3
referto
LazioStadio Atleti Azzurri d’Italia (16.692[129] spett.)

Arbitro:Irrati (Pistoia)

Milano
23 dicembre 2017, ore 18:00 CET
18ª giornata
Milan0 – 2
referto
AtalantaStadio Giuseppe Meazza (45.746[129] spett.)

Arbitro:Fabbri (Ravenna)

Bergamo
30 dicembre 2017, ore 15:00 CET
19ª giornata
Atalanta1 – 2
referto
CagliariStadio Atleti Azzurri d’Italia (17.755[129] spett.)

Arbitro:Pasqua (Tivoli)

Girone di ritorno

Roma
6 gennaio 2018, ore 18:00 CET
20ª giornata
Roma1 – 2
referto
AtalantaStadio Olimpico (32.863[129] spett.)

Arbitro:Guida (Torre Annunziata)

Bergamo
21 gennaio 2018, ore 12:30 CET
21ª giornata
Atalanta0 – 1
referto
NapoliStadio Atleti Azzurri d’Italia (19.098[129] spett.)

Arbitro:Orsato (Schio)

Reggio nell’Emilia
27 gennaio 2018, ore 18:00 CET
22ª giornata
Sassuolo0 – 3
referto
AtalantaMapei Stadium (8.852[129] spett.)

Arbitro:Valeri (Roma)

Bergamo
4 febbraio 2018, ore 15:00 CET
23ª giornata
Atalanta1 – 0
referto
ChievoStadio Atleti Azzurri d’Italia (17.392[129] spett.)

Arbitro:Calvarese (Teramo)

Crotone
10 febbraio 2018, ore 18:00 CET
24ª giornata
Crotone1 – 1
referto
AtalantaStadio Ezio Scida (8.795[129] spett.)

Arbitro:Massa (Imperia)

Bergamo
18 febbraio 2018, ore 18:00 CET
25ª giornata
Atalanta1 – 1
referto
FiorentinaStadio Atleti Azzurri d’Italia (17.261[129] spett.)

Arbitro:Maresca (Napoli)

Torino
14 marzo 2018, ore 18:00 CET
26ª giornata
Juventus2 – 0
referto
AtalantaAllianz Stadium (36.753[129] spett.)

Arbitro:Mariani (Aprilia)

Bergamo
3 aprile 2018, ore 18:30 CET
27ª giornata
Atalanta1 – 2
referto
SampdoriaStadio Atleti Azzurri d’Italia (17.612[129] spett.)

Arbitro:Pasqua (Tivoli)

Bologna
11 marzo 2018, ore 15:00 CET
28ª giornata
Bologna0 – 1
referto
AtalantaStadio Renato Dall’Ara (17.917[129] spett.)

Arbitro:Calvarese (Teramo)

Verona
18 marzo 2018, ore 15:00 CET
29ª giornata
Verona0 – 5
referto
AtalantaStadio Marcantonio Bentegodi (14.919[129] spett.)

Arbitro:Di Bello (Brindisi)

Bergamo
31 marzo 2018, ore 15:00 CEST
30ª giornata
Atalanta2 – 0
referto
UdineseStadio Atleti Azzurri d’Italia (17.204[129] spett.)

Arbitro:Pairetto (Nichelino)

Ferrara
7 aprile 2018, ore 18:00 CEST
31ª giornata
SPAL1 – 1
referto
AtalantaStadio Paolo Mazza (21.009[129] spett.)

Arbitro:Damato (Barletta)

Bergamo
14 aprile 2018, ore 20:45 CEST
32ª giornata
Atalanta0 – 0
referto
InterStadio Atleti Azzurri d’Italia (20.076[129] spett.)

Arbitro:Doveri (Roma)

Benevento
18 aprile 2018, ore 18:00 CEST
33ª giornata
Benevento0 – 3
referto
AtalantaStadio Ciro Vigorito (10.013[129] spett.)

Arbitro:Ghersini (Genova)

Bergamo
22 aprile 2018, ore 15:00 CEST
34ª giornata
Atalanta2 – 1
referto
TorinoStadio Atleti Azzurri d’Italia (18.856[129] spett.)

Arbitro:Aureliano (Bologna)

Bergamo
29 aprile 2018, ore 15:00 CEST
35ª giornata
Atalanta3 – 1
referto
GenoaStadio Atleti Azzurri d’Italia (18.543[129] spett.)

Arbitro:Fabbri (Ravenna)

Roma
6 maggio 2018, ore 15:00 CEST
36ª giornata
Lazio1 – 1
referto
AtalantaStadio Olimpico (45.000[129] spett.)

Arbitro:Banti (Livorno)

Bergamo
13 maggio 2018, ore 18:00 CEST
37ª giornata
Atalanta1 – 1
referto
MilanStadio Atleti Azzurri d’Italia (19.833[129] spett.)

Arbitro:Guida (Torre Annunziata)

Cagliari
20 maggio 2018, ore 18:00 CEST
38ª giornata
Cagliari1 – 0
referto
AtalantaSardegna Arena ([129] spett.)

Arbitro:Massa (Imperia)

Coppa Italia

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2017-2018.

Fase finale

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2017-2018 (fase finale).
Bergamo
20 dicembre 2017, ore 15:00 CET
Ottavi di finale
Atalanta2 – 1
referto
SassuoloStadio Atleti Azzurri d’Italia (3.867[130] spett.)

Arbitro:Ghersini (Genova)

Napoli
2 gennaio 2018, ore 20:45 CET
Quarti di finale
Napoli1 – 2
referto
AtalantaStadio San Paolo (27.174[131] spett.)

Arbitro:Giacomelli (Trieste)

Bergamo
30 gennaio 2018, ore 20:45 CET
Semifinali – Andata
Atalanta0 – 1
referto
JuventusStadio Atleti Azzurri d’Italia (16.406[132] spett.)

Arbitro:Valeri (Roma)

Torino
28 febbraio 2018, ore 17:30 CET
Semifinali – Ritorno
Juventus1 – 0
referto
AtalantaAllianz Stadium (38.417[133] spett.)

Arbit
Informazioni su diego80 (2352 Articoli)
Nato a San Giovanni Bianco il 15/9/80,attualmente disoccupato,nutre una buona passione per la musica e il calcio,in particolare per la Juventus
Contatto: WebsiteFacebook

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: