ULTIM'ORA

23 giugno 1989 – Esce al cinema il pluripremiato “Batman” di Tim Burton

Tra i supereoi dell’immaginario collettivo, quelli degli eroi dei fumetti, molti sono stati “prestti” al cinema e alla Tv, da Hulk, a Thor, ai Fantastici Quattro, a Diabolik, a Flash Gordon,  ad Iron Man a Daredevil..ma soprattutto, grande successo ebbe “l’uomo pipistrello”, ovvero Batman, soprattutto nella pellicola del 1989 diretta da Tim Burton, che fu la prima di una trilogia che durò fino al 19970, con Michael Keaton, Jack Nicholson e Kim Basinger nei ruoli principali.

 

Batman è un film del 1989, diretto da Tim Burton. Basato sull’omonimo personaggio della DC Comics, è interpretato da Michael Keaton, con Jack Nicholson nel ruolo del supercriminale Joker, Kim Basinger in quello di Vicki Vale, e Jack Palance nel ruolo del potentissimo boss mafioso gothamita Carl Grissom.

Fu il primo della serie di film su Batman prodotti dalla Warner Bros. e fu un successo critico e finanziario, ottenendo ai tempi il più alto incasso per una pellicola basata su un fumetto della DC Comics. Batman ricevette moltissime nomination ai Golden Globe, ai BAFTA e ai Saturn Award. Inoltre, nel 1990, Peter Young e Anton Furst furono premiati con l’Oscar alla migliore scenografia. Il film ispirò l’omonima serie animata vincitrice di un Emmy, nonché diversi altri film di supereroi prodotti successivamente. La Warner acquisì i diritti su Batman dalla DC Comics nel 1979, grazie al lavoro di Michael E. Uslan e Benjamin Melniker, e affidò la produzione a Jon Peters e Peter Guber. Dopo l’ingaggio di Tim Burton alla regia, Steve Englehart e Julie Hickson contribuirono al trattamento della storia, mentre Sam Hamm lavorò alla sceneggiatura. Il greenlight per Batman fu dato solo dopo il successo ottenuto da Burton con Beetlejuice – Spiritello porcello nel 1988. Per il ruolo del protagonista erano stati inizialmente presi in considerazione diversi attori famosi; Michael Keaton venne alla fine scelto tra lo scetticismo di molti; il ruolo del Joker fu accettato da Jack Nicholson dopo una lunga trattativa, grazie a decisive circostanze contrattuali che dettavano un alto compenso, specifici orari di ripresa, e alcuni profitti dal botteghino.

Le riprese del film ebbero luogo presso i Pinewood Studios dall’ottobre del 1988 al gennaio del 1989, dove lo scenografo Anton Furstdisegnò Gotham City con stili architettonici metallici per rendere la metropoli il più fredda possibile. Il budget, inizialmente stabilito sui 20 milioni di dollari, passò poi a 48 milioni a causa di alcuni inconvenienti, soprattutto dopo che Hamm fu forzato dallo sciopero degli sceneggiatori del 1988 a lasciare il set, lasciando così il solo Warren Skaaren (non accreditato) a effettuare un rimaneggiamento del copione, che includeva l’eliminazione del personaggio di Robin inizialmente previsto.

Nel 1992 uscì il sequel Batman – Il ritorno. La serie si concluse nel 1997 con Batman & Robin diretto da Joel Schumacher, a causa delle numerose critiche negative che quest’ultimo episodio ricevette.

TRAMA – In vista del duecentesimo anniversario della fondazione della città il sindaco di Gotham City nel New Jersey, intende organizzare un grande festival, motivo per cui vuole ripulire l’ambiente dal crimine imperante, insieme al procuratore Harvey Dent e al commissario James Gordon; il loro potere congiunto, sebbene grande, viene annullato dalla corruzione gestita dal boss mafioso Carl Grissom, e la città resta preda dei teppisti, dei rapinatori e dei poliziotti corrotti.

Nelle ultime settimane però sta facendo la sua apparizione nei quartieri più malfamati un personaggio sfuggente, oscuro e misterioso travestito da pipistrello: “Batman”, figura ancora sconosciuta a Gotham, che terrorizza i criminali e li consegna alla polizia dopo averli malmenati. Sul suo conto indaga il giovane reporter Alexander Knox, insieme all’affascinante fotocronista Vicki Vale, giunta in città dopo alcuni impressionanti servizi fotografici in pericolose zone del mondo.

Una sera Batman fa la sua apparizione all’industria chimica AXIS, una società di copertura di Grissom, dove sta agendo il suo fido braccio destro, Jack Napier, incaricato dal boss di far sparire i documenti dimostranti la reale natura della compagnia. La missione è in realtà una trappola, poiché Grissom ha scoperto la relazione di Napier con la sua donna, Alicia Hunt, e intende punirlo con la morte; a tale scopo informa Max Eckhardt, un tenente di polizia corrotto, che giunge sul posto dando l’ordine alla sua squadra di sparargli a vista. Jack e i suoi uomini danno del filo da torcere agli agenti, ma all’improvviso giunge Batman, che abbatte i criminali presenti. Napier riesce ad uccidere Eckhardt, ma poi viene affrontato da Batman. Al termine di una colluttazione, Napier cade accidentalmente in un vascone pieno di rifiuti chimici. Batman, circondato dagli uomini di Gordon, si ritira, mentre Napier viene creduto morto.

Giorni dopo, Vicki avvia una relazione con il miliardario Bruce Wayne – che è in segreto il misterioso Batman -, del quale si conosce molto poco, tranne che è stato lontano per anni da Gotham City, e che ama collezionare oggetti antichi e molto preziosi. Egli vive in una favolosa villa, Castello Wayne, insieme al proprio maggiordomo, l’inglese Alfred Pennyworth, l’unico a conoscenza della sua doppia identità.

Dopo poco tempo Jack Napier, incredibilmente sopravvissuto all’incidente ma rimasto sfigurato, si sottopone a un intervento di chirurgia estetica che tuttavia riesce solo in parte, lasciandogli i capelli verdi, la pelle pallida e con labbra rosse e perennemente ghignanti. Impazzito dalla vista del suo volto, assume il nome di “Joker”: per vendicarsi si reca nella dimora di Carl Grissom e lo uccide, dopodiché sfigura Alicia. Joker assume così il comando dei mafiosi di Gotham e della AXIS, e indice una riunione con i capimafia di altre nazioni, proponendo loro di mettere nel caos Gotham City; l’unico dei gangster che rifiuta la sua proposta viene ucciso in maniera grottesca dal clown. In seguito Joker escogita il modo di compiere un memorabile crimine da perpetrare in occasione dell’anniversario di Gotham, inquinando con un gas chiamato “Smilex” i cosmetici prodotti nella stessa città che, se combinati in un certo modo tra loro, causano la morte delle persone dopo folli risate.

Bruce investiga sul conto del Joker e scopre il modo con il quale il supercriminale sta avvelenando la città, oltre che la sua vecchia identità di Jack Napier. Quando il folle supercriminale, essendosi innamorato di Vicki Vale, tenta di rapirla all’interno del museo d’arte di Gotham, dove ha ucciso tutti i presenti e devastato diverse opere d’arte, Batman irrompe e la salva fuggendo con il suo speciale veicolo accessoriato, la Batmobile. L’Uomo Pipistrello conduce Vicki nella segreta Batcaverna, situata nelle viscere del Castello Wayne, e le consegna alcuni fascicoli su cui è scritta la formula per annientare il veleno Smilex del Joker, e le ordina di consegnarli alla stampa.

Successivamente il sindaco annulla i progetti annunciati del festival, ritenendo che la città sia definitivamente perduta tra le mani dei criminali. Il Joker ne approfitta e, per televisione, annuncia che sarà lui a organizzare una parata durante la quale regalerà alla folla venti milioni di dollari in contanti, invitando Batman a presenziare. Bruce, a seguito delle sue indagini e dopo aver osservato bene il Joker, riconosce in lui il giovane assassino che aveva ucciso entrambi i suoi genitori all’uscita di un cinema quando era piccolo, occasione in cui per la prima volta aveva udito la diabolica interpellanza. Improvvisamente Alfred dà il permesso a Vicki di entrare nella Batcaverna, e Bruce le spiega che ha assunto i panni di Batman per onorare il giuramento fatto per vendicare i genitori.

La notte stessa infatti Batman distrugge la AXIS con le granate incorporate nella Batmobile, ma il Joker lo raggiunge con il suo elicottero e, urlando con il megafono, lo prende in giro e gli dice che celebrerá lo stesso la parata da lui promessa. In realtà il suo è tutto un imbroglio verso i cittadini dal momento che, durante la manifestazione lancerà denaro ovunque per far sì che i cittadini si fidino di lui. Dopo aver umiliato Batman con qualche ironica battuta davanti al pubblico, Joker aziona un comando che fa spargere il gas Smilex dagli enormi palloni da parata presenti, iniziando a mietere diverse vittime. Batman interviene a bordo del Batwing, legando i palloni insieme e sganciandoli nell’atmosfera. Joker, furioso, riesce a distruggere il mezzo con un pistolone, facendolo precipitare di fronte all’entrata della cattedrale ma Batman sopravvive per poi inseguire il supercriminale fino sulla cima del campanile della colossale cattedrale della città: da lì il gangster intende fuggire insieme a Vicki, da lui sequestrata nella confusione.

Sul tetto del vecchio edificio, Batman e il Joker si affrontano e Batman pare avere la meglio, prendendo a pugni il criminale, fino a farlo precipitare. Joker però trova un appiglio e riesce a mettere in pericolo di caduta Batman e Vicki, per poi fuggire su un elicottero pilotato dai suoi uomini. Batman però usa il suo rampino legando il piede del Joker a un gargoyle per impedirgli fa fuga. La statua, poco dopo, si stacca dal muro facendo precipitare il Joker nel vuoto. Successivamente anche Vicki e Batman rischiano la stessa sorte, ma il super eroe riesce a salvarsi con lei, mentre Gordon e i suoi agenti arrivano ai piedi della cattedrale dove trovano il cadavere del Joker, che sorride anche nella morte.

Con il Joker eliminato e i suoi uomini arrestati, Gotham City è per il momento salva dal crimine, e Batman lascia alla polizia il Batsegnale, un grande riflettore che proietta nel cielo l’emblema di un pipistrello, con il quale potranno chiamarlo in caso di necessità. La scena finale vede Alfred che accompagna Vicki a casa e Batman su un tetto che osserva fieramente il Batsegnale.

Il film è uscito nelle sale statunitensi il 23 Giugno 1989, mentre in italia per il 20 ottobre dello stesso anno.

 

(RACCONTO ESTRATTO DA WIKIPEDIA)

Informazioni su diego80 (2298 Articoli)
Nato a San Giovanni Bianco il 15/9/80,attualmente disoccupato,nutre una buona passione per la musica e il calcio,in particolare per la Juventus
Contatto: WebsiteFacebook

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: