ULTIM'ORA

Aggiornamento dall’Alpamayo 2018 : acclimatamento e verifica condizioni della montagna.

Huaraz 29 Luglio :

Prosegue l’avventura che unisce alpinismo e solidarietà dei 3 ragazzi bergamaschi Luca Masarati di Val Brembilla, David Carminati di Zogno e Stefano De Maestri di Ponteranica in Perù.

Le condizioni meteo non sono delle migliori e nemmeno la montagna sembra voler accogliere i nostri alpinisti. Nelle scorse settimane diverse valanghe si sono abbattute sui versanti dell’Alpamayo nella Cordillera Blanca.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Diario di viaggio di Luca :

29/07 sveglia colazione e andiamo da Mariza , direttrice della scuola materna per definire i lavori di volontariato e cosa possiamo comprare .
Andiamo da Vladi nel suo negozio per saldare i conti e prendere la.tenda per il campo base di domani , prendiamo un taxi e andiamo alla partenza del sentiero per il lago di willcachoca 3800m . Iniziamo la salita, panorama spaziale, arriviamo a delle abitazioni costruite in terra , ci sono.due bambini che lavorano/giocano uno ha in mano una sega e sta tagliando un bastone di legno, prepariamo le caramelle, ma non.facciamo a tempo ad aprire il pacchetto che ce li troviamo subito addosso , ne vorrebbero più di una e però le teniamo per altri bambini , sono felici sorridono   , chiedo se sono buone cercando di dirlo in spagnolo, il bambino mi rida la carta.
Salutiamo e  continuiamo la.nostra salita, vediamo un signore che risale una pianta con metoto tutto suo, ci saluta ci da indicazioni per il lago.poco dopo ci attira l attenzione un signore che ara la terra ancora con i muli.qui è tutto arido.
Arriviamo al lago, bellissimo c’è un mix di colori spettacolare, il verde dei prati a fianco del lago, il blu del lago, le ande bianche dietro il giallo del grano e il blu terso del cielo.
Facciamo il giro del lago e mi cattura l’attenzione un bambino con un pallone tutto solo, faccio una foto contrasta moltissimo con lo sfondo delle ande.
Facciamo le foto, mangiamo qualcosa e gli altri vogliono  andare a riposarsi a fianco del lago. Io dico loro dai che facciamo due tiri col bocia ! Tontognano e iniziano a scendere verso il nordo del lago.
Io pero vedo questo bambino tutto solo, con la maglietta di calcio del perù e il suo pallone, sembra che nob abbuae proprio nessuno per giocare.
Chiamo il.bimbo e gli faccio cenno di passarmi il pallone, iniziamo a farci qualche passaggio.
È felice si diverte , chiamo gli altri che ci pensano un attimo ma poi arrivanove iniazimo a passarci il pallone. Dopo un attimo faccio le porte facciamo due contro due .
Xx si diverte , ed è bravo, ci accorgiamo subito della fatica di correre in quota ! Lui zero fiatone .
Sulla cresta della collina iniZiano ad arrivare tanti bambini , dopo un attimo sentiamo urlare ma nob capiamo, ma xx ci fa capire che vorrebbero giocare con noi gli diciamo di venire. Dopo poco ci troviamo in 20 a giocare, è bello e tutti si divertono. Ma che fatica . Dopo un oretta salutiamo, chiediamo di fare una foto ricordo e scendiamo a valle.
Dopo poco incontriamo una mamma con a spalle il figlio, chissa che fatica offriamo loro una caramella e torniamo a valle .

 

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: