ULTIM'ORA

Le nuove Riflessioni di Calcio – Riassunto dopo tre giornate

La serie A sta per tornare, nella tre giorni che andrà dal 15 al 17 settembre. per le partite della quarta giornata, che avvierà ufficialmente il nuovo format spezzatino tra sabato, domenica e lunedì (o venerdì). Il campionato è andato in vacanza per la sosta della poco produttiva Nations League, che vede l’Italia, dopo il solo punto ottenuto in due gare, rischiare la retrocessione nella lega inferiore. Il campionato tornerà così  consolarci, ed in testa dopo tre turni c’è, tanto per non cambiare, la Juventus, a punteggio pieno e pur senza i gol di CR7, che finora ha dimostrato qualche difficoltà nell’entrare nello schema di gioco bianconero. Ad inseguire a sorpresa è il Sassuolo, 7 punti nelle prime due giornate, mentre il Napoli di Ancelotti, dopo i successi iniziali in rimonta con Lazio e Milan, è crollata in casa della Samp. Anche nella sponda milanese si è partiti zoppicando, peggio si sta nella capitale, con Roma e Lazio che insieme non fanno i punti della Juve. I giallorossi hanno vinto al debutto poi si sono frenati, mentre peggio per i biancocelesti, che dopo 0 punti nelle prime due giornate, han fatto i primi tre punti in casa con un sofferto successo sul Frosinone, che assieme al Bologna di Pippo Inzaghi ancora non ha fatto gol. L’ultima difesa ad essere battuta è invece quella della Spal, sorprendentemente a punteggio pieno dopo due turni assieme a Juve e Napoli. . Una cosa positiva, dopo tre turni nessun club è  quota 0. Anzi, dopo la penalizzazione di tre punti inflitta al Chievo per il caso plusvalenze, ora i gialloblu scivolano a -2, ma è una condanna lieve rispetto a quanto si temeva.

 

1^ GIORNATA – 18-19-20 AGOSTO

La tragedia del crollo del Ponte Morandi, avvenuta a Genova il 14 agosto produce i suoi effetti anche sul calcio: il sentimento popolare vorrebbe il rinvio di massa di tutta la prima giornata, visto che i funerali di Stato delle vittime si svolgono proprio il 18 agosto, giorno di inizio del campionato, ma poi si sceglie di rinviare solo le partite che vede coinvolte le due genovesi, Sampdoria-Fiorentina e Milan-Genoa. Il pallone riprende a rotolare quindi per primo alle 18 di sabato in quel di Verona, dove il Chievo, a rischio retrocessione fino all’ultimo per il caso plusvalenze col Cesena, ospita la prima di CR7 in Italia. Il vantaggio fulmineo di Khedira sembra indirizzare la gara a favore dei sette volte campioni d’Italia, ma poi Stepinski e Giaccherini su rigore (fallo di Cancelo) ribaltano clamorosamente la gara. La Juve trova il pari con Bonucci, che propizia l’autogol di Bani, poi dopo un gol annullato a Mandzukic per carica di Ronaldo a Sorrentino la Juve trova la zampata finale con Bernardeschi. In serata c’è il debutto dell pay tv Internet Dazn che trasmette (con molte difficoltà) la sfida tra Lazio e Napoli. Sono i padroni di casa a passare in vantaggio col solito Immobile, ma poi gli uomini di Ancelotti ribaltano con Milik ed Insigne. La domenica è Torino-Roma ad aprire alle 18: i giallorossi passano nel finale con un gran gol di Dzeko. In serata, dopo i rinvii, restano solo quattro gare. Il clou è a Reggio Emilia, dove l’Inter viene subito sconfitta dal Sassuolo con un rigore di Berardi: per i neroverdi è il terzo successo di fila sui nerazzurri, settimo su 11 incontri. Parte bene la neopromossa Empoli, che piega il Cagliari 2-0 con reti di Krunic e del bomber della scorsa B Caputo. Stecca invece il Parma, che rivede la serie A dopo tre anni: subito sul 2-0 contro l’Udinese con Barillà ed Inglese, ma poi la squadra di Velazquez rimonta con De Paul su rigore e Fofana. Nel derby colpaccio della Spal che rovina il debutto di pippo Inzaghi vincendo con un gollasso di Kurtic. Lunedì il posticipo a Bergamo che vede l’Atalanta travolgere il Frosinone 4-0: il Papu Gomez è l’unico che segna una doppietta balzando in testa alla classifica marcatori, a segno anche Hateboer, al primo gol in A, e Pasalic. Un buon viatico verso l’andata del playoff di Europa League, che si gioca col Copenaghen il giovedì successivo.

La Juve di nero vestita passa nel fiale a Verona

Serve a poco Immobile alla lazio: il Napoli rimonta

Dzeko nel finale decide trasferta di Torino.

Il rigore di Berardi che decreta la sconfitta dell’Inter

2^ GIORNATA – 25-26-27 AGOSTO

Stavolta tutto il turno è a gare piene, ed il sabato vede subito due grandi sfide: alle 18 la Juventus piega la Lazio senza troppe difficoltà per 2-0: le reti slave di Pjanic e Mandzukic permettono così alla Juve di mantenere la vetta della classifica. In serata al San Paolo c’è la sfida tra Napoli e milan. Per Gattuso sembra partire ben l’avventura, avanti con i gol di Bonaventura e Calabria. Sul 2-0 però i rossoneri mollano, ed il Napoli effettua un’incredibile rimonta con la doppietta di Zielinski ed il gol di Mertens. Napoli che resta così a punteggio pieno. La domenica si apre col derby emiliano-romagnolo: alle 18 la Spal si aggiunge in testa a Juve e napoli superando il Parma con un gol di Antenucci. I romagnoli restano gli unici senza gol al passivo. In serata atteso il riscatto dell’Inter col Torino, che in effetti si porta sul 2-0 con i gol di Perisic e De Vrij, ma il Torino riemerge, complice anche Handanovic e riesce a raggiungere il pari nella ripresa con Belotti e Meitè. Debutto spettacolare per la Fiorentina che travolge il Chievo per 6-1: segnano un po’ tutti, in particolare Benassi che ne fa due, poi gol di Milenkovic , Gerson, Chiesa e Simeone (sotto gli occhi del padre). Per il Chievo segna l’ex Tomovic. Torna il calcio a Genova, e con una curva commossa che limita il tifo per 33 minuti, ovvero il numero delle vittime, il Genoa batte per 2-1 l’Empoli con i gol di Piatek e Kouamè, i due nuovi attaccanti stranieri del calciomercato estivo. L’Empoli accorcia nel recupero col nuovo arrivo Mraz. L’altra genovese invece cade ad Udine, battuta da un gol di De Paul in apertura che la Samp non riesce più ad impattare. A Cagliari arrivano le prime polemiche arbitrali: due volte avanti il Cagliari con Pavoletti, il Sassuolo reagisce prima con Berardi, e poi nel recupero, in 10 per il rosso a Marlon, arriva un rigore che Boateng trasforma al minuto 99. Nel neutro di Torino (il Frosinone ha tre turni di squalifica per il finale del playoff col Palermo) scialbo 0-0 per Frosinone e Bologna, che muovono la classifica ma restano senza gol fatti. Lunedì all’Olimpico va di scena Roma-Atalanta: Gasperini imbottisce la squadra di  seconde linee in vista della sfida di ritorno col Copenaghen e la Roma passa per prima con un gol di tacco di Pastore. Tuttavia è straordinaria la reazione dell’Atalanta, che pareggia con Castagne e poi si porta sul 3-1 con la doppietta dell’argentino Rigoni, arrivo last minute del marcato. L’Atalanta però emula le due milanesi e subisce la rimonta giallorossa nella ripresa con gol di Florenzi e Manolas, rischiando anche grosso nel finale, quando Berisha salva su Kluivert. Niente vetta per l’Atalanta, quindi.

Ronaldo cerca di farsi spazio tra le maglie della difesa laziale

Sfortunato ritorno da ex per Higuain a Napoli

Il gol di Meitè che permette al Torino di acciuffare l’Inter

Castagne infila il gol dell’1-1 in Roma-Atalanta

3^ GIORNATA – 31 AGOSTO/ 1-2 SETTEMBRE

Il terzo turno si apre di venerdì con l’anticipo Milan-Roma, che dopo un inizio equilibrato, vede i rossoneri passare in vantaggio con Kessie. La Roma trova il pari nella ripresa con Fazio, ma poi ormai a tempo scaduto il Milan trova il colpo del ko con Cutrone su assist di Higuain, scuotendo così la propria classifica. Sabato altre due gare, con Inter e Juve in trasferta emiliana: apre alle 18 l’Inter che a Bologna passa per 3-0, anche se il successo matura solo nell’ultimo quarto d’ora di gioco: prima l’Inter spreca molto, po segna con Nainngolan, Candreva e Perisic. In serata tocca alla Juve, che al Tardini soffre per avere ragione del Parma. Il vantaggio è fulmineo come col Chievo, e segna mandzukic, poi il Parma viene fuori, trovando il pari con Gervinho e rischiando anche di passare in vantaggio. nella ripresa gli emiliani gradualmente vanno calando e la Juve trova il colpo risolutore con Matuidi, mandando la Juve in vetta da sola. Nel turno domenicale apre la Fiorentina che al franchi supera l’Udinese grazie ad un gol di benassi, capocannoniere improvvisato del campionato. In serata sorprende la confitta interna dell’Atalanta che, scossa ancora dall’eliminazione europea è battuta dal Cagliari a causa di una punizione di Barella nel finale di primo tempo deviato in barriera. Ma soprende il tonfo del napoli a Genova con la Samp, che trova così i primi punti stagionali: protagonisti del 3-0 sono Defrel, autore di una doppietta, e Quagliarella, che segna con uno splendido colpo di tacco che subito fanno ripensare al ruolo di antiJuve del Napoli. Si sblocca anche la situazione della lazio, che però impiega un tempo a perforare la difesa del Frosinone nel derby: decide ad inizio ripresa Luis Alberto. Spettacolo invece a Reggio Emilia, dove Sassuolo-Genoa vede il successo emiliano con un pirotecnico 5-3: dopo il vantaggio genoano di Piatek, il Sassuolo ne fa 5 con Boateng, Lirola (facendosi perdonare sull’errore del gol), Babacar, che poi propizia il goffo autogol di Spolli, e Ferrari. Il Genoa poi accorcia con Pandev e Piatek, che aggancia Benassi in vetta ai marcatori con 3 gol. A Torino cade l’imbattibilità della Spal di fronte al primo successo granata: partita che al 20′ subisce una sospensione lunga un tempo a causa della forte bomba d’acqua abbattutasi sul capoluogo piemontese, ma il rinvio è scongiurato. Decide N’Kolou ad inizio ripresa su azione di corner. Infine il secondo 0-0 arriva al Bentegodi tra Chievo ed Empoli: fa notizia solo un gol tolto all’Empoli a Caputo dal Var. Il Chievo così fa il primo punto e si consola per la porta inviolata, dopo i 9 gol presi nei primi 2 turni.

Cutrone nel recupero decide Milan-Roma

Nainngolan sblocca la partita dell’Inter a Bologna

Matuidi esulta dopo il gol vittoria al Parma

Sassuolo-Genoa finora è la partita più “gollosa” del campionato: 8 gol

 

Informazioni su diego80 (2330 Articoli)
Nato a San Giovanni Bianco il 15/9/80,attualmente disoccupato,nutre una buona passione per la musica e il calcio,in particolare per la Juventus
Contatto: WebsiteFacebook

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: