ULTIM'ORA

Riflessioni di calcio 2018/19 – Quinta giornata

In attesa del turno infrasettimanale, che scatterà già domani sera con Inter-Fiorentina, nel weekend del 21-22 e 23 settembre si sono giocate le gare del quinto turno di serie A, che vede sempre la Juventus a punteggio pieno, col Napoli prima inseguitrice a tre punti, seguita da Fiorentina e Spal. In ripresa Lazio ed Inter, Milan ad un passo, mentre per la Roma è crisi. In provincia, esultano Udinese, Parma e Bologna.

Mercoledì 19 in precedenza, recupero della prima giornata rinviata per i fatti del ponte Morandi: finisce 1-1 con vantaggio viola di Simeone e pari doriano di Caprari, con entrambe le squadre che salgono a quota 7.

GENOA, GE – SEPTEMBER 19: Nikola Milenkovic of Fiorentina and Gianluca Caprari of Sampdoria . (Photo by Paolo Rattini/Getty Images)

Il turno si apre venerdì 21 settembre con Sassuolo-Empoli, vita dai neroverdi per 3-1: subito avanti i toscani con Caputo, poi il Sassuolo pareggia con Boateng e nella ripresa passa con Ferrari e Di Francesco con un bel gol di tacco, ma probabilmente il protagonista dello sputo di Douglas Costa aveva ricevuto l’assist con palla già uscita dalla linea laterale. Sassuolo che sale così a 10, momentaneamente secondo. Sabato alle 15 apre il successo del Parma sul Cagliari per 2-0: a segno la coppia d’attacco Inglese-Gervinho, quest’ultimo dopo un’azione solitaria partita dall’area di rigore parmense. Il Parma così vince la prima in casa e sale alla rassicurante quota di 7 punti, scavalcando il Cagliari fermo a 5. Alle 18 la Fiorentina prevale per 3-0 sula Spal, raggiungendo il Sassuolo e scavalcando gli stessi romagnoli: apre Pjaca, al primo gol in A aprofittando di un rinvio errato di Fares, poi il raddoppio di Milinkovic, che sfrutta un’uscita sbagliata di Gomis su azione di corner, poi Chiesa sigla il 3-0, andando poi ad abbracciare il fratellino raccattapalle dopo il gol. In serata l’Inter passa a Genova sulla Samp con un gol al 94′ di Brozovic, dopo le proteste per due gol tolti, uno a Nainngolan e l’altro ad Asamoah (tolto uno anche a Defrel) con Spalletti espulso al fischio finale. Nerazzurri che agganciano gli stessi doriani, al primo ko in casa. Domenica alle 12, 30 apre il successo del napoli, l’ennesimo, per 3-1 in casa del Torino: a segno Insigne, con sue gol, e Verdi, mentre il Toro dimezza con Belotti, che trasforma l’unico rigore di giornata. Il Napoli così sale a 12 e tiene la scia della Juve, in attesa dello scontro diretto di sabato. Alle 15 nelle tre gare tocca alle due romane: e a Bologna cade ancora la Roma, con Pippo Inzaghi che trova il primo successo bolognese ed i primi gol: a segno Mattiello, al primo centro in A (gran gol a girare, poi emula CR7 bell’esultanza) ed il paraguayano Santander, anche lui al primo centro in A. In attesa del derby di domenica, si dice che la panchina di Di francesco già vacilli. Festa anche per l’Inzaghi più giovane, che batte il Genoa 4-1, con la doppietta di Immobile ed i primi gol di Caicedo e Milinkovic-Savic. Nel Genoa segna ancora il capocannoniere Piatek (cinque gol in 4 gare), anche se non basta, come a Reggio Emilia. Lazio che vince la terza di fila e sale a 9, agganciando la Spal. A Verona l’Udinese vince 2-0 grazie ai gol nel finale di De Paul, al quarto centro (gran tiro da fuori) e del primo di Lasagna, su azione di contropiede avviata dallo stesso De Paul. Friulani a quota 8, Chievo che resta sotto lo zero, una delle due assieme al Frosinone a non aver ancora vinto. Alle 18 sui gioca Milan-Atalanta, e un’opaca Dea sembra spianare il successo al Milan, che passa dopo due minuti con Higuain, e dopo varie occasioni (raddoppio tolto a Bonaventura dal Var per fuorigioco e palo) l’Atalanta riesce ad impattare nella ripresa col terzo gol di Gomez. Bonaventura segna ancora un gol stavolta buono, ma Rigoni nel recupero coglie il pari, confermato poi dal Var. L’Atalanta resta imbattuta per la quinta stagione in casa del milan ed anche se non vince da 4 turni si risolleva di morale. Terzo gol anche per l’argentino. In serata il posticipo dove nonostante sembri scontato, la Juve fatica allo Stirpe contro il Frosinone: solo l’ingresso di Bernardeschi permette ai bianconeri di scardinare la chiusa difesa ciociara, favorendo il gol di Ronaldo dopo 81 minuti, al terzo centro in campionato, e chiudendola poi al 93′ su azione di contropiede. Frosinone unica squadra senza gol all’attivo, mentre la Juve per la prima volta non prende gol fuori casa.

Federico Chiesa va ad abbracciare il fratello Lorenzo dopo il gol del 3-0 alla Spal

Brozovic esulta dopo il gol vittoria alla Sampdoria

Insigne esulta dopo la doppietta al Torino, che lo porta a quota 4.

Sprofondo rossoblu per la Roma, trafitta da Mattiello

Higuain porta in vantaggio il Milan, ma non basterà per vincere

Ronaldo e Bernardeschi, i match winner dello Stirpe

LA CHAMPIONS – Martedì 18 settembre scendono in capo le prime due italiane: rimonta epica dell’Inter, al ritorno in Champions dopo 6 anni, che fatte il Tottenhamm per 2-1 con Icardi e Vecino, dopo che Eriksen aveva prtato in vantaggio gli inglesi. Il Napoli fermato sullo 0-0 in casa della Stella Rossa nonostante il record di possesso palla. Mercoledì 19 tocca alla Juve che passa a Valencia per 2-0: dopo la “storica” ed ingiusta espulsione di Ronaldo, reo di aver invitato Murillo ad alzarsi facendogli un buffetto sul coppino, segna coon due rigori di Pjanic, col portiere Szceczesny che ne para uno a Parejo nel recupero. Ora c’è apprensione per la squalifica di CR7, si temono fino a tre giornate che gli farebbero saltare le due gare col Manchester, ma si spera che sia solo una. Ne sapremo giovedì 27. Tonfo della Roma, che perde per 3-0 in casa dei campioni d’Europa uscenti del Real. Giovedì 20 la prima in Europa League per Milan e Lazio enrambe vittoriose di misura: il Milan piega i lussemburghesi del Dudelange con il gol dii Higuain, mentre la Lazio in casa supera per 2-1 i ciproti dell’Apoel Nicosia, con i gol di Caicedo ed Immobile su rigore.

Ronaldo si dispera per l’espulsione a Valencia

Icardi festeggia il suo primo gol in Champions

Informazioni su diego80 (2325 Articoli)
Nato a San Giovanni Bianco il 15/9/80,attualmente disoccupato,nutre una buona passione per la musica e il calcio,in particolare per la Juventus
Contatto: WebsiteFacebook

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: