ULTIM'ORA

Riflessioni di calcio 2017/18 – Sesta giornata

Nei giorni 25, 26 e 27 settembre 2018 è andata in scena la prima giornata infrasettimanale del campionato di serie A, la sesta nel conteggio complessivo. Un turno che per Juventus e Napoli è stato una sorta di allenamento in preparazione dello scontro diretto di domani pomeriggio: bianconeri sempre in vetta a punteggio pieno, partenopei ad inseguire a -3. Dietro, continuano a recuperar terreno Inter e Lazio, col Sassuolo sul podio e di diritto sorpresa di questo inizio stagione. In coda invece tutto interlocutorio, col solo Empoli che fa un passettino in avanti.

 

Si inizia martedì 25 settembre con l’anticipo di San Siro che vede l’Inter ottenere il terzo successo di fila, primo in casa: piegata la Fiorentina 2-1 con Icardi che si sblocca su rigore (fallo discutibile di “polpastrello” di Victor Hugo, anche se prima c’era rigore su D’Ambrosio), poi i viola pareggiano con Chiesa che propizia l’autogol di Skriniar, poi D’Ambrosio da i tre punti all’Inter, con nuove proteste viola per la mancata espulsione di Asamoah. Ma alla fine l’Inter raggiunge a quota 10 proprio i viola. Mercoledì 26 si apre alle 19 con l’anticipo Udinese-Lazio, vinto dai biancocelesti, al quarto successo di fila, quinto ufficiale, per 2-1, con i primi gol laziali di Acerbi e Correa, poi l’Udinese dimezza con l’olandese Nuytnick. Alle 21 i sei incontri della serata, in cui non ci sono gol fuori casa: facile per la Juve, che liquida il Bologna già nei primi 16 minuti col primo gol di Dybala e con Matuidi, che sfrutta un tiro cross sbilenco di CR7. Il Napoli fa 3-0 ad uno spento Parma, col quinto gol di Insigne e con la doppietta di Milik. Gialloblu che lasciano fuori Gervinho, pensando alla prossima di campionato. La Roma si risolleva in vista del derby e batte senza troppe difficoltà il deleritto Frosinone per 4-0, con reti di Under (gran tiro dalla distanza), Pastore (ancora di tacco come contro l’Atalanta), El Shaarawi e Kolarov. Roma che aggancia l’Udinese a quota 8. Vince anche il Genoa del capocannoniere Piatek, ancora a segno (sesto gol in 5 giornate), battendo il Chievo 2-0 (l’altro gol è di Pandev). Genoani che così sorpassano i cugini doriani, fermati sullo 0-0 a Cagliari e dall’errore dal dischetto di Kownacki. Scialbo 0-0 interno anche dell’Atalanta col Torino: brutta gara che vede gli orobici senza successi da cinque gare e non sfruttano un turno potenzialmente favorevole, salendo a 6 assieme agli stessi granata. Giovedi 27 gli ultimi due posticipi: alle 19 il derby dell’Emilia-Romagna vede l’affermazione esterna del Sassuolo, che vince 2-0 in casa della Spal: a segno Adjapong, al primo centro in A dopo un tapin, e Matri nel finale, in mezzo, annullati dal Var un gol a testa. Sassuolo che sale al terzo posto e si prepara ora a ricevere il Milan nel posticipo serale. Proprio i rossoneri, nel posticipo delle 21 ottengono un nuovo pareggio, il terzo di fila, stavolta con l’attenuante dell’assenza di higuain, ma con l’ennesima partita gettata nella ripresa, dopo quelle con Napoli e Atalanta (e per poco non succedeva anche con la Roma, risolta nel recupero in quella che è l’unica vittoria finora in campionato): rossoneri avanti su autogol, poi Caputo pareggia su rigore per i toscani, ora a quota 5 al quart’ultimo posto. Milan con un ritardo di 4 punti dai cugini, anche se hanno la gara col Genoa da recuperare. Grande protagonista dei toscani il secondo portiere Terraciano, autore di grandi parate. Ora spazio al settimo turno: già un super sabato col derby romano alle 15 (Lazio avanti di 4 punti sulla Roma), poi Juve-Napoli la supersfida delle 18, ed in serata Inter-Cagliari. Domenica spiccano Fiorentina-Atalanta nel pomeriggio e Sassuolo-Milan di sera, mentre lunedì ci sarà Sampdoria-Spal. Il bomber Piatek invece cercherà di fare ancora male alla matricola Frosinone, peggior attacco (0 gol dopo 6 turni) e peggior difesa.

Inter-Fiorentina: Icardi si sblocca trasformando il rigore dell’1-0

La girata di Dybala per l’1-0 al Bologna: primo gol anche per l’argentino, che non segnava proprio dall’ultima col Bologna, il 5 maggio.

Il Papu non punge, Atalanta solo 0-0 in casa col Toro (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Biglia propizia l’illusorio vantaggio rossonero ad Empoli.

Informazioni su diego80 (2325 Articoli)
Nato a San Giovanni Bianco il 15/9/80,attualmente disoccupato,nutre una buona passione per la musica e il calcio,in particolare per la Juventus
Contatto: WebsiteFacebook

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: