ULTIM'ORA

Riflessioni di calcio 2018/19 – Settima giornata

Nella tre giorni dal 29 settembre al 1° ottobre 2018 si è disputato il settimo turno del campionato di serie A.  Un turno che ha visto riconfermarsi la Juventus a punteggio pieno ed in fuga con 6 punti di vantaggio sul Napoli dopo il successo di sabato nello scontro diretto. In questo turno, esente da pareggi, riscatto della Roma, vincitrice del derby, mentre restano in zona Champions Inter e Fiorentina. Importanti scatti in avanti di Genoa, Torino e Bologna.

 

I turno si apre sabato pomeriggio col successo romanista nel derby, col risultato di 3-1. Apre le marcature Pellegrini, poi pareggio laziale con Immobile, ma l’ex Kolarov su punizione e Fazio scrivono la gara a favore di Di Francesco. Roma che sale a -1 dai cugini, sconfitti dopo 4 vittorie di fila. Alle 18 il big match della giornata, la sfida tra le prime due. Il Napoli , dopo un palo di Zielinski passa in vantaggio con Mertens, servito da Callejon dopo erroraccio di Bonucci in alleggerimento. Cristiano Ronaldo non segna, ma sforna tre assist: prima pesca Mandzukic con un cross preciso dalla sinistra, poi ad inizio ripresa calcia in porta ed Ospina schiaffeggia sul palo, dalla ribattuta il croato fa tris. Quindi su corner, dopo l’espulsione di Mario Rui, allunga per Bonucci che fa tapin da pochi passi. Il +6 è schiacciante dopo 7 turni. Juve che così regge bene il primo impatto con una big, anche se poi si avvieranno sterili polemiche sulla gestione dei cartellini, che serviranno solo ad alimentare le bocche di fuoco, sempre attive, dei detrattori. In serata missione compiuta anche per l’Inter, che supera in casa il Cagliari per 2-0, ottenendo la terza vittoria di fila. Decidono i primi gol interisti di Lautaro Martinez (quest’ultimo con la complicità di Cragno) e Politano. Alle 12,30 al Dall’Ara vince in rimonta il Bologna sull’Udinese: friulani che passano col primo gol in A del fantasista argentino Pussetto, poi arrivano i gol di Santander ed il primo in A di Orsolini, che poi colpisce anche un palo.  Emiliani escono dalla zona retrocessione. Alle 15 il big match è a Firenze, dove i viola sconfiggono l’Atalanta per 2-0. A sbloccare la situazione un rigore malandrino concesso ai viola a Chiesa (tuffo a contatto con Toloi), trasformato da Veretout che ha suscitato diverse polemiche da parte orobica. Nel finale il raddoppio di Biraghi. La classifica dell’Atalanta, senza vittorie da 6 turni, si fa ora più preoccupante, avendo alle spalle solo le ultime tre. Colpi esterni di Genoa e Torino: i rossoblu passano a Frosinone con la doppietta di un implacabile Piatek, ora già a quota 8, mentre al Frosinone non basta il primo gol in campionato, che arriva su rigore per merito di Ciano. Un palo a testa, con Cibsah e Kouamè. I granata passano nel finale in casa del Chievo con un gol di Zaza: primo acuto esterno per entrambe, quindi, ed il Chievo che resta..sottozero col terzo ko di fila, e senza successi come il Frosinone. Alle 18 arriva il sofferto siìuccesso del Parma, che piega l’Empoli col terzo gol di Gervinho, e resiste agli attacchi empolesi, che colpiscono due pali con Zajc e Caputo, e sfiorano il pari, che sarebbe stato meritato, in altre circostanze, scivolando al terz’ultimo posto in classifica.  In serata si riscatta il Milan che, pur privo di Higuain sbanca il Mapei Stadium vincendo 4-1 sul Sassuolo: a segno Kessie, poi Suso, che fa due gol, quindi a segno anche il connazionale Castillejo, al primo centro in A. Per il Sassuolo, che sullo 0-0 ci aveva provato di più, a segno Djuricic. Svanita così l’occasione per i neroverdi di salire al secondo posto scavalcando il Napoli ( e domenica sarebbero andati proprio al San Paolo), il Milan ora riprende quota in classifica. Lunedì sera la Sampdoria ritrova il successo superando e scavalcando la Spal per 2-1 in rimonta: dopo il gol di Paloschi (tapin su tiro di Antenucci) i bliìucerchiati rimontano con Linetty e Defrel (quinto gol) ed ora riagganciano la Roma a quota 11. La Spal perde per la terza volta di fila.

Ora in settimana le seconde giornate dei gironi di Champions ed Europa League (già stasera Juve-Young Boys e Roma -Shaktar), poi l’ottavo turno nel prossimo weekend, che si aprirà venerdì con Torino-Frosinone.

Pellegrini porta in vantaggio la Roma nel derby

L’esultanza bianconera dopo il successo sul Napoli

Lautaro Martinez apre le danze contro il Cagliari

Una fase di Fiorentina-Atalanta

Milan travolgente a Reggio Emilia anche senza Higuain

Informazioni su diego80 (2336 Articoli)
Nato a San Giovanni Bianco il 15/9/80,attualmente disoccupato,nutre una buona passione per la musica e il calcio,in particolare per la Juventus
Contatto: WebsiteFacebook

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: