ULTIM'ORA

Speciale Discoteca – Eroi dei giorni nostri

Una immagine della Molo Street parade che ha trasformato il porto di Rimini in una discoteca a cielo aperto, 30 giugno 2012. ANSA / US COMUNE DI RIMINI - GIORGIO SALVATORI ++NO SALES EDITORIAL USE ONLY++

C’era una volta l’idalodance. Stile musicale prodotto da deejay e producers italiani, che ebbe un grande successo Tra la fine degli anni Novanta fino a metà degli anni 2000. Ora il sound che va più per la maggiore proviene da producer francesi, olandesi, tedeschi, norvegesi, ed in minoranza, brasiliani e di altre nazionalità. Un ondata di stili e ritmiche che periodicamente variano, passando dal sound eurodance più melodico, allo stile “skrillexato” della trap, alla house ed i suoi sottogeneri (deep, tropical, future, e chi più ne ha più ne metta), che ancora va per la maggiore. Abbiamo provato a raccontarvi un po’ dei loro esponenti, o almeno quelli più in vista, degli ultimi tempi.

AFROJACK –  Nick Van de Wall, olandese di origini del Suriname, nato il 9 settembre 1987. Afrojack ha iniziato molto presto ad immergersi nel mondo della musica: all’età di 5 anni ha iniziato l’apprendimento del pianoforte. Crescendo, durante i suoi studi, ha trascorso la maggior parte del suo tempo ad ascoltare vari generi musicali. A 11 anni, Nick scopre il sequencer FL Studio, un noto programma per comporre musica elettronica, con il quale inizia a muovere i primi passi nella produzione di brani. Ancora oggi utilizza Fruity Loops. Nel 2006, è uscito il suo primo singolo, F*ck Detroit. Al suo ritorno nei Paesi Bassi, crea numerosi titoli sperando di pubblicarli su qualche etichetta. Con l’aiuto di Sidney Samson e Laidback Luke, DJ di fama internazionale nonché suoi connazionali, incide il singolo In Your Face, che raggiunge il 60º posto nella Top100 olandese e 3° nella dance chart olandese. Tra i suoi successi,  Louder Than Word (con David Guetta e Niles Mason), Take Over Control (con Eva Simons), Can’t Stop Me Now (con gli Shermanology) e Ten Feet Tall (con Wrabel).

ALESSO – Alessandro Renato Rodolfo Lindblad nasce a Stoccolma il 7 luglio 1991, con chiare origini italiane. Figlio di padre svedese e madre italiana (originaria di Spinazzola[1]), è stato scoperto da Sebastian Ingrosso, disc jockey svedese(anch’egli di origine italiana), famoso per aver fatto parte del progetto Swedish House Mafia[2].Dopo i discreti riscontri sul pubblico con i brani Nillionaire e Dynamite nel corso del 2011, a renderlo conosciuto al grande pubblico è il remix di Pressure, brano della cantante Nadia Ali, eletta come “miglior traccia progressive” all’Annual International Dance Music Award del 2011[3]. Il 31 agosto dello stesso anno pubblica il suo nuovo brano Calling, in collaborazione con Sebastian Ingrosso, che risulta la quarta canzone più scaricata da Beatport nel 2011[4]. Il 16 novembre viene pubblicato il suo nuovo brano “Raise Your Head” su etichetta Refune Music, mentre il 21 novembre esce ufficialmente il remix di Titanium, brano di David Guetta cantato da Sia. Nel 2011 fa il suo debutto nella classifica dei Top 100 Djs della nota rivista Dj Magazine al 70º posto. Col tempo, dopo i primi successi di progressive-swedish dance, tra cui il successone del 2012 Years, cantato da Matthew Koma, e City of Dreams (con Dirty South)  (noti anche i remix di Silenced by the night dei Kean e If I Lose Myself di OneRepublic), si orienta su un sound più europeo, con i singoli Under Control (in collaborazione con Calvin Harris e gli Hurts), Heroes (con Tove Lo), Cool (con Roy English) e Sweet Escape (con Sirena), e poi cambia drasticamente passando al filone house elettronico con “I Wanna Know” (con Nico & Vinz), Take Me Breath Away e Falling. L’ultimo singolo è Remedy.

ALOK – Alok Achkar Peres Petrillo, noto come Alok (Goiânia, 25 agosto 1991), è un disc jockey e produttore discografico brasiliano. Petrillo è il figlio del DJ Ekanta e di Juarez Petrillo, anche loro pionieri della Psy-trance del paese e creatori dell’Universe Paralello, festival di musica elettronica di Bahia.[1] Alok ha iniziato la sua carriera all’età di 12 insieme a suo fratello gemello Bivitelino Bhaskar Petrillo.[2] A 19 anni ha perseguito la carriera da solista, diventando una delle icone più importanti della scena elettronica brasiliana, ricevendo anche onori e riconoscimenti, come ad esempio; il “Miglior DJ in Brasile” assegnato dalla Casa Mag per due volte consecutive (negli anni 2014 e 2015)[3] e l’unico brasiliano nella top 25 del mondo di DJ Magazine nel 2016. Il suo primo singolo di successo, Hear Me Now, cantato da Bruno Martini e Zeeba risale al 2016, ma in Italia arriva solo nei primi giorni del 2017. Subito dopo arriva il follow up Never Let Me Go, e a fine anno esce Big Jet Plane, cantata da Matthew Koss. Tra gli altri singoli, nel 2018 realizza Ocean, con Zeeba e IRO.

STEVE ANGELLO – Steven Angello Josefsson Fragogiannis, nasce ad Atene il 22 novembre 1982.  Padre greco e madre svedese, Steve Angello cresce ad Atene in una famiglia sregolata e flagellata da problemi con la giustizia e vedendo morire il padre all’età di 13 anni. Decise di non seguire l’inclinazione di famiglia, e trasferendosi a Stoccolma riesce a tirare fuori il suo meglio dalla musica. Angello produce anche sotto il nome di Who’s Who? e Mescal Kid, e ha inoltre formato vari gruppi, di conseguenza con diversi pseudonimi tra cui, The SinnersFirefilesGeneral ModersMode HookersOutfunk e Buy Now (con Sebastian Ingrosso), A & P Project (con Eric Prydz), Supermode (con Axwell), insieme a Axwell e Sebastian Ingrosso formava inoltre la Swedish House Mafia, ha anche lavorato in collaborazione con il fratello, noto come AN21 (letto ‘En two-one’), in importanti progetti musicali. Non è noto per canzoni solista, l’unica degna di nota è Wasted Love, del 2014, con Dougy del gruppo The Temper Trap.

STEVE AOKI – Steve Hiroyuki Aoki, noto anche con lo pseudonimo di Kid Millionaire, nasce a Miami il 30 novembre 1977. Cresciuto a Newport Beach (California), è il terzo figlio del wrestler giapponese Rocky Aoki e Chizuru Kobayashi. Ha due fratelli più grandi, la sorella di nome Kana (che ora è conosciuta come “Grace”) e il fratello Kevin. Ha anche tre fratellastri: il fratellastro Kyle e le sorellastre Echo e Devon (quest’ultima modella). Aoki ha frequentato l’University of California di Santa Barbara e si è laureato in due campi, una laurea in Studio del Femminismo e l’altra in Sociologia. Al college, ha prodotto dischi fai-da-te e fatto concerti underground.

AXWELL – Axel Christofer Hedfors nasce a Lund, in Svezia, il 18 dicembre 1977. Ha fatto parte del gruppo Swedish House Mafia assieme a Sebastian Ingrosso e Steve Angello. Dal 2014 fa parte del gruppo Axwell Ʌ Ingrosso insieme a Sebastian Ingrosso.Possiede inoltre una propria casa discografica, la Axtone. Tra le sue hit più famose, Feel the vibe, del 2004 (n.16 nella Uk Sales Chart), Together, del 2005, realizzata assieme a Sebastian Ingrosso, Watch the Sunrise, cantata da Steve Edwards (n.3 nella Radio 1 Club Chart), e Tell me why realizzata con Steve Angello, con il quale pubblica dischi sotto il nome di Supermode. Ha realizzato remix per artisti importanti, come Roger Sanchez (Turn on the music, 2005), Madonna (Jump, 2006), Hard-Fi (Hard to beat, 2005).
Da segnalare anche la collaborazione con Robbie Rivera e Suzan Brittan per la hit del 2004 Burning (n.1 nella Hot Dance Music/Club Play di Billboard). Nel 2016 lancia il giovane dj russo Shapov, lanciando con lui Belong, remixata anche da un altro dj svedese emergente, Years. Tra gli altri remix e produzioni di successo, quelli di Ressurrection di Michael Calfan,  In My Mind di Ivan Gough e Feenixpawl, nel 2012, e Mantra, di Michael Feiner, nel 2016.

AVICII – Tim Bergling nasce a Stoccolma l’8 settembre 1989. Altri pseudonimi da lui usati sono Tim BergTom Hangs. ◢ ◤ è un simbolo usato da Avicii e rappresenta le due iniziali AV. Tim Bergling è cresciuto nel quartiere di Östermalm a Stoccolma ed ha iniziato a fare musica all’età di 18 anni, scrivendo e remixando canzoni nella sua camera da letto e poi pubblicandole gratuitamente prima in un blog di musica elettronica svedese, poi nel suo profilo di Myspace. Lui stesso ha detto di essere stato influenzato da artisti come Axwell, Laidback Luke, Steve Angello e Daft Punk[2].Scoperto nel 2008 da Ash Pournouri, che diventerà il suo manager e gli farà firmare un contratto con la sua agenzia (la At Night Management), Tim decide di adottare uno pseudonimo come DJ: Avicii, che in sanscrito vuol dire letteralmente senza onde e rappresenta, nel buddismo, l’ultimo livello dell’inferno (Avīci). Nel 2010 esce con due singoli, My Feelings for You e SeekBRomance (con lo pseudonimo Tim Berg), riprendendo il cantato di Love u seek di Samuele Sartini. Ma il successo mondiale arriva nel 2011 con la hit Levels, con la quale inaugura il filone swedish, una progressive con contaminazioni trance, che sarà colonna portante per il biennio successivo. Da allora sfornerà album e singoli di successo, e collaborazioni con Lenny Kravitz (Superlove), Robbie Williams (The days), Aloe Blacc (Wake me up), Nile Rodgers e Adam Lambert (Lay Me Down), Simon Aldred dei Cherry Ghost (Waiting for love). Tra gli altri successi: Last Dance, You Make Me, Hey Brother, Addicted To You, The Nights, e l’attuale Whitout You. Dopo aver annunciato il suo ritiro dalle scene, sorprende la sua prematura scomparsa, avvenuta il 20 aprile 2018.

DJ ANTOINE – Antoine Konrad, svizzero, nasce il 23 giugno 1975. Nato e cresciuto in Svizzera, ha avuto successo con alcuni singoli e album in Europa occidentale e in particolare in Svizzera. Pubblicò il suo primo album nel 2000 (Housework 01). Antoine ha venduto oltre 1.000.000 di copie di CD da lui pubblicati guadagnando popolarità anche all’estero, soprattutto in Canada e negli Stati Uniti d’America. Antoine ha partecipato al Top 100 DJS 2013, classificandosi in 68ª posizione. Nel 2014 DJ Antoine è stato scelto per far parte della giuria di un noto programma televisivo tedesco, Deutschland sucht den Superstar (La Germania cerca la superstar), al fianco di altri personaggi famosi come Dieter Bohlen, Heino e la cantante Mandy Capristo. Debutta nel 1999, ma inizia ad avere popolarità nel 2004 (col solo nome Antoine) col singolo All We Need. La popolarità internazionale arriva nel 2011 col singolo Welcome To Saint Tropez,al quale seguono il remix 2012 di Infinity di Guru Josh Project e Ma Cherie. Nel 2013 sforna il suo maggior successo, La Bella Vita. Continua poi a realizzare pezzi di discreto successo, senza però il boom del periodo 2011-2013. L’ultimo singolo s’intitola La Vie En Rose. Dal 2012 collabora col dj italo-svizzero Mad Mark (Fabio Antoniali), che firma il versus in diversi suoi pezzi e remix.

BAKERMAT – Lodewijk Fluttert nasce in Svezia l’8 ottobre 1991. La sua musica è costituito da un mix di elettronica , deep e tropical house , musica techno con influenze jazz e anime. Ha pubblicato i suoi primi due EP nel 2012 con il titolo Zomer e Vandaag . La title track da quest’ultimo, costituito da un campione integrata del ” I Have a Dream ” discorso di Martin Luther King, Jr. In questa fase iniziale della sua carriera, il diverso approccio di Bakermat al ballo musicale ha ispirato molti altri artisti per sviluppare la loro carriera in questo stile (spesso definito “house melodica” o “house tropical”). Artisti come Klingande , Kungs , Lost Frequencies , Felix Jaehn , Sam Feldt , Thomas Jack , Kygo e molti altri hanno iniziato a fare musica in questo genere. Gli ultimi successi risalgono al 2017: Baby e Don’t want you back, cantata da Kiesza.

BASTO –  Jef Martens nasce ad Hogstraten, Belgio, il 16 dicembre 1974. A volte è noto anche come Basto! e utilizza altri pseudonimi: Bitch Boys, Candyman, Dirty Bunch, DJ Basik, Jin Sonic, Kings of Porn e Lazy Jay.Ha iniziato a fare il DJ nel 2005, trovando il successo locale in Belgio e nei Paesi Bassi con Rock With You (2005) e successivamente una collaborazione con Peter Luts in On My Own (2008). Arrivato alla ribalta per il grande pubblico col singolo Gregory’s Theme (2011). La canzone è stata scritta originariamente come un omaggio a Hugh Laurie, personaggio televisivo della serie tv Gregory House, divenuto un successo e apprezzato da tutti gli addetti ai lavori tra i quali il celebre Pete Tong.[1]Ottiene il successo mondiale e la consacrazione con la hit Again and Again. Il brano ha raggiunto la quarta posizione nella classifica del sito di musica elettronica Beatport, restando nella top 10 per oltre un mese e si classifica nelle prime posizioni delle maggiori emittenti radiofoniche di tutto il mondo mentre il video ha superato un milione di visite su YouTube in meno di 8 settimane.[1][2] Prende parte all’edizione 2011 di Tomorrowland.[3]Realizza remix per artisti famosi, tra cui Kylie Minogue, Moby e Sander Van Doorn. Il suo lavoro più noto di recente è il singolo 212, in cui è accreditato come Lazy Jay. Tra i remix noti, quelli di Keep it coming di Nadia Ali, e Wild One di Flo-Rida e Sia. In collaborazione con will.i.am e Britney Spears è stato coproduttore nel 2013 del brano Scream & Shout. Nel 2015 produce Hold You, brano che richiama le sonorità di Avicii.

BEN DJ – Ben Abdallah Taoufik è un dj italiano di origini tunisine molto conosciuto a livello nazionale ed internazionale. I suoi dj set lo portano sempre in giro per il mondo da Miami ad Ibiza, dall’Europa all’Asia, passando dall’Arabia Saudita e, ovviamente, per le console dei top club italiani. Suonano spesso la musica di Ben Dj nei loro dj set e nei loro radioshow leggende del mixer come Steve Aoki, Tiesto, Blasterjaxx, Bob Sinclar, Oliver Heldens, Fat Boy Slim e tanti altri. Nel 2009 pubblica Smile, anche se il brano di maggior successo è Survivor, ralizzato nel 2013 con Chris Willis. Nel 2017 esce la tropical house Hold Tight, con Eon Melka.

BENNY BENASSI – Nato a Milano il 13 luglio 1967, il suo vero nome è Marco. Tra i dj’s italiani più famosi al mondo, inizia già nel 2002, con Satisfaction, lanciando un sound electro che sarà clonato da diversi artisti nel triennio 2004-2006. Il passaggio alla house avviene nel 2007, anche se il primo successo viene sfornato nel 2010, Spaceship, con la collaborazione di Kelis. Tra gli altri successi, Beautiful People del 2011 con Chris Brown, poi col cantante britannico Gary Go realizzerà diversi singoli, il più noto è del 2014: Let This Last Forever. In quell’anno passa al sound progressive e realizzerà Even If con Vassy e Paradise, con Chris Brown nel 2016. e We Light Forever Up, com Lush & Simon, nel 2017.

MICHAEL CALFAN – Nasce a Parigi nel 1990. Il successo arriva a fine 2011 con Resurrection, grazie al remix di Axwell. Da lì poi abbraccia la musica house, con singoli come Treasured Soul (2015) e  Nobody Does It Better (2016)

MIKE CANDYS – Michael Kull nasce a Zurigo il 21 agosto 1981. È noto grazie al suo successo electro house Insomnia, prodotto assieme a DJ Jack Holiday. Tale canzone ha raggiunto il successo in tutti i principali paesi dell’Europa occidentale (Francia, Germania e Belgio), in particolare nei club, ma si è anche posizionata bene nelle classifiche dei singoli di questi paesi, situazione piuttosto rara per una traccia di questo genere. In Francia, il titolo è stato trasmesso da emittenti radiofoniche nazionali quali Fun Radio, FG NRJ e DJ Radio. Nell’estate 2011 è tornato in vetta alle classifiche raggiungendo l’apice del successo, arrivando in autunno anche sulle piste italiane, con la sua hit One Night In Ibiza, seguita dall’uscita, nel mese di novembre, del singolo Around The World, mentre nel mese di marzo del 2012 dà alla luce quello che fino ad oggi è il suo brano di maggior successo, intitolato 2012 (If The World Would End), pezzo ispirato alle profezie sugli eventi catastrofici del 21 dicembre 2012. Durante la sua carriera ha anche realizzato diversi remix di brani storici, come Show Me Love di Robin S., Rhythm Is a Dancer degli Snap!, La Serenissima di Rondò Veneziano, Children di Robert Miles e nel 2012 The Riddle di Nik Kershaw modificando il titolo in The Riddle Anthem. Nel 2013 prova a dare un’impronta più europea con brani come Bring Back The Love e Miracles, poi cambia timbro, affiancandosi alle produzioni deep e tropical, anche se dal 2014 non è più alla ribalta. Usa come suo logo una maschera tonda gialla con disegnato uno smiley che sorride, che talvolta indossa nei videoclip e nei live.

IAN CAREY –  Noto anche come Illicit Funk,  nasce a Baltimora il 13 settembre 1975. Il suo genere principale è l’house music ma produce anche electro. È anche un componente di diversi gruppi, quali East Side Playerz, L’Enfant D’Amour, Players Inc., Saturated Soul e Soul Providers. Il grande successo in Italia lo ottiene ad inizio 2008 con Keep on rising, versione rifatta di un suo vecchio brano, seguita in estate dal follow up Get Shaky col nome Ian Carey Project. In autunno pubblica Redlight, poi pubblica brani di minor successo fino al 2012 (ultimo brano noto, Amnesia, con Rosette, Timbaland e Brasko), quando ha fatto perdere le traccie.

CLEAN BANDIT – gruppo musicale britannico di musica elettronica formatosi nel 2009 e composto da Jack Patterson, Luke Patterson e Grace Chatto. Fino al 2016, il gruppo era composto anche da Milan Neil Amin‑Smith. Hanno debuttato nel mercato discografico nel 2012 con il singolo A+E, che ha ottenuto un tiepido successo in Regno Unito. Nonostante la pubblicazione di altri singoli l’anno successivo, è nel 2014 che raggiungono il successo globale grazie a Rather Be, in collaborazione con Jess Glynne, brano che ha ricevuto grandi consensi, specie in Regno Unito, dove ha raggiunto la vetta della classifica dei singoli, divenendo anche il più venduto dell’anno.[2] Nel frattempo, la band si fa conoscere con la stessa canzone anche nel resto d’Europa; essa divenne, inoltre, anche la loro prima canzone ad essersi collocata presso le prime dieci posizioni della Billboard Hot 100 statunitense (traguardo successivamente raggiunto nel 2017 anche da Rockabye)[3] e si è rivelata vincitrice del prestigioso Grammy Award nel 2015,[4] regalando al gruppo per la prima volta tale onorificenza. Dopo l’uscita del corrispettivo fortunato album, New Eyes, disco d’oro in Gran Bretagna, consolidano la loro fama internazionale grazie al singolo Extraordinary e soprattutto a Real Love, per il quale collaborano nuovamente con la collega connazionale Jess Glynne.Nel 2016, dopo l’abbandono di Milan Neil-Amin Smith, la band incide Rockabye, cantato dal rapper Sean Paul e Anne-Marie. Il suo esito si rivela essere assai prospero, ancor più di Rather Be: infatti esso, oltre al vertice delle classifiche britanniche, si è conquistato anche quello delle graduatorie australiane, olandesi, svizzere e tedesche. Nel 2017 pubblicano Simphony, cantata dalla svedese Zara Larsson. La musica dei Clean Bandit è stata descritta come «fusion», mescolando tuttavia musica elettronica con elementi classici e deep-house. La maggior parte delle loro produzioni, infatti, si rifà ai grandi artisti di musica classica, quali Beethoven, Dvorak e Mozart – evidente è il riferimento in Mozart’s House – e come loro stessi hanno affermato, contiene spesso molta ironia e umorismo.Caratteristica principale è la mancanza di una voce solista, infatti per ogni pezzo vengono accompagnati da diversi cantanti in collaborazione occasionale.[6] Per tale scelta molte case discografiche hanno rifiutato di firmare un contratto con loro pensando si trattasse di una band «da scherzo».

FERRY CORSTEN – Ferry Bostoven Corsten, noto anche come System F, nasce a Rotterdam il 4 dicembre 1973, ed è tra i maggiori esponenti della musica trance. Comincia la sua carriera di musicista nel 1991 producendo subito alcuni brani hardcore, genere che si ritiene sia nato proprio nella sua città natale, Rotterdam. Nel 1999, sotto l’alias System F produce il singolo trance “Out of the Blue” che ottiene un notevole successo e verrà remixato, col passare degli anni, da vari produttori, divenendo uno dei brani più rappresentativi del genere trance[1]. L’apice del successo di Ferry Corsten arriva anche con delle collaborazioni fatte con altri deejay famosi a livello internazionale come l’amico Tiëstoe Armin van Buuren; ad esempio, il progetto Gouryella (Ferry Corsten & Dj Tiësto) attivo tra il 1999 e il 2002.

DASH BERLIN – Progetto musicale olandese, di genere Trance[1], nato nel 2007 presso L’Aia ad opera di Eelke Kalberg e Sebastiaan Molijn. Ultimo ad aggiungersi al gruppo fu il DJ e produttore Jeffrey Sutorius, ormai divenuto il leader e l’icona del gruppo. Kalberg e Molijn sono conosciuti per essere stati per più di dieci anni alcuni dei grandi rappresentanti della scena dance internazionale, vincendo numerosi dischi di platino grazie ai loro famosi progetti Alice Deejay, Vengaboys e Candee Jay [2]. Jeffrey Sutorius nasce l’8 novembre 1979 a L’Aia, nei Paesi Bassi. Durante la frequentazione delle scuole superiori diventa un grande fan della musica elettronica e nella tarda adolescenza riesce a trovare posto in un negozio di dischi della città natale, diventando un fan della musica trance e collezionando vinili di quel genere di produzioni. Trova l’ispirazione per produrre le sue prime tracce in pionieri del genere, come Sven Väth, Sander Kleinenberg e Oliver Lieb e in questo modo comincia a esibirsi nella scena underground musicale olandese, popolata dalla musica trance, jumpstyle e hardstyle. Quando incontrerà Kalberg e Molijn, il progetto musicale, chiamato “Dash Berlin” dai tre componenti, prenderà vita

DIMITRI VEGAS & LIKE MIKE – Duo di musica house formato nel 2007 dai fratelli belgi di otrigine greca  Dimitri Thivaios (Dimitri Vegas) e Michael Thivaios (Like Mike). Nel 2015 sono stati classificati come i DJs numero uno al mondo nella classifica ‘Top 100 DJs’ della rivista DJ Magazine.Sono stati il primo dj duo a raggiungere questo traguardo e ad entrare nella top 3 nel 2014. Dimitri Vegas, nato il 16 maggio 1982, ha iniziato la sua carriera da DJ all’età di 14 anni. Nei suoi primi anni di attività ha suonato in piccole discoteche ed è stato DJ resident per la radio BeatFM. Nel 1999 ha lasciato il Belgio e ha iniziato a girare l’Europa, vivendo prima a Maiorca in Spagna, poi in Calcidica (Grecia) e infine a Ibiza dal 2003, dove è stato resident di importanti discoteche come il Privilege e lo Space[1]. Dopo essersi stabilito nelle Isole Canarie, ha fatto tappa a Zante, dove nel 2006 è stato resident dell’Amnesia e del The End. Nell’autunno dello stesso anno è tornato in Belgio per lavorare con il fratello, Like Mike, realizzando il loro pezzo d’esordio Cocaine / Eivissa 2007, uscito nel 2007. Due anni dopo, il loro remix Work That Body ha catturato l’attenzione del DJ Axwell, che ha affidato loro un remix di Rotterdam City of Love di Abel Ramos per la sua casa discografica Axtone. Diverse le loro collaborazioni, le più note con Afrojack & NERVO (“The Way We See The World”, 2013), Martin Garrix (“Tremor”, 2013), Moguai e Julian Perretta (“Body Talk”, 2014)Fedde Le Grand e Julian Perretta (“Tales Of Tomorrow”, 2015), Ne-Yo (“Higher Place”, 2015) W&W (“Wawes”, 2014 , “Arcade”, 2016 e “Crowd Control”, 2017)VINAI (“Louder”, 2015), Steve Aoki & Ummet Ozcan (“Melody”, 2016), David Guetta & Kiiara (“Complicated”, 2017)

DIRTY SOUTH –  Dragan Roganović nasce nel 1978 in Serbia, poi si trasferisce a Melbourne a 13 anni, acquisendo nazionalità australiana.  La sua carriera è iniziata, come quella di molti altri famosi dj, mixando canzoni sia per amici sia per radio locali. Da qui in poi è iniziata la sua carriera come producer, lavorando spesso con il famoso dj svedese Sebastian Ingrosso. Ha inoltre pubblicato canzoni e remix con artisti del calibro di Steve Angello, Axwell, David Guetta e Calvin Harris. Si conosce inoltre che il dj produce con il sequencer Ableton Live. Si fa conoscere nel 2008 col singolo Better Day, nel 2009 realizza con Axwell Open Your Heart, e nel 2010 l’altro suo successo, Phazing, sempre con la voce di Rudy. Nel 2012 collabora con Alesso e Ruben Haze in City of Dreams. L’ultimo suo successo risale al 2014: Unbreakable, cantato da Sam Martin.

DEORRO  –  Erick Orrosquiesta nasce a Los Angeles il 29 agosto 1991 da genitori messicani. A 14 anni Erick inizia la sua carriera di dj suonando in concerti locali e feste. Dall’età di 16 si autoproduce le tracce. Il suo stile consiste nella fusione di Dutch house, Progressive house e Electro house. Usa anche l’appellativo TON!C. Il successo arriva nel 2002 col pezzo Bounce, anche se la consacrazione è con Yee del 2013. Nel 2014 produce Five Hours, poi ripresa l’anno dopo col titolo Five More Hours col cantato di Chris Brown. Nel 2015 rilascia il tormentone estivo Perdoname con DyCy e Adrian Delgado, sUccessivamente la parentesi progressive con I Can’t Be Somebody con Erin Mc Cartney. L’estate 2016 lancia Bailar con Elvis Crespo, canzone dalle sonorità molto latine.

DON DIABLO – Don Pepijn Schipper nasce il 27 febbraio 1980 ed è tra i maggiori esponenti della future house. Nato a Coevorden (Paesi Bassi), Don Diablo è tuttora un produttore discografico di fama nota, con sede ad Amsterdam. Compone brani per film, spot pubblicitari e per altri cantanti. Essendo un proprietario di ben due case discografiche, è spinto dall’associazione Dance4Life, che va a scoprire i nuovi talenti musicali. Nel 2006 è partito per Johannesburg e Città del Capo proprio per questo motivo. Dato che era questa la vita di Don Diablo, MTV Networks ha cominciato a girare un documentario su di lui. Firma un contratto che lo lega alla Sony Music all’età di 15 anni, e da lì comincia a diventare un vero e proprio produttore discografico e cantante. Molti dei suoi brani hanno come ingredienti i seguenti generi: Rock (anche se non è uno dei generi di cui la sua musica è composta), Hip Hop e Electro. E nel 2004 pubblica il suo primo album, 2Faced, messo in commercio il 3 luglio. Nell’anno seguente è da annotare che Don Diablo fonda la prima etichetta discografica, la Sellout Session, e alza le posizioni in classifica olandese dei suoi brani: BlowWho’s Your DaddyI Need to KnowStand UpThis Way e Pain Is Temporary, Pride Is Forever. Nel 2015 collabora con Tiesto in Chemicals.

DUKE DUMONT – Adam Dyment nasce a Londra il 27 agosto 1982, ed ha sempre prodotto musica house, mai discostandosi da quel filone .Dopo aver lavorato come remixer per Lily Allen, Mystery Jets e Bat for Lashes, nel 2007 ha esordito con l’EP Regality, a cui fanno seguito altri EP pubblicato per l’etichetta discografica di Tiga, la Turbo Recordings. Nel marzo 2013 lancia il singolo Need U (100%), a cui collabora la cantante A*M*E. Il brano raggiunge la vetta della Official Singles Chart.[1] Nel gennaio 2014 riconquista il successo con I Got U, realizzata con la collaborazione di Jax Jones. Riceve la nomination ai Grammy Awards 2014 nella categoria “miglior registrazione dance”. In luglio 2014 pubblica il singolo Won’t Look Back e nel maggio 2015 pubblica su YouTube il suo nuovo singolo e videoclip The Giver (Reprise). Il 15 settembre 2015 esce su YouTube il nuovo singolo Ocean Drive. Nel 2017 torna con Real Life, assieme ai Gorgon City.

DVBBS – Duo canadese di musica elettronica formato nel 2012 e composto dai fratelli Alexandre van den Hoef e Christopher van den Hoef. I fratelli van den Hoef da parte paterna sono di origini olandesi e da parte materna sono di origini giapponesi, sono nati a Orangeville, Ontario rispettivamente il 17 ottobre 1991 e il 1º gennaio 1990.Hanno debuttato nel marzo 2012 con l’album Initio, caratterizzato da una varietà di generi musicali tra cui: house, elettronica e dubstep. Il primo grande successo è Tsunami, realizzato col dj americano Borgeus, nel 2013.

GALANTIS – Duo svedese di produttori discografici e disc jockey attivo dal 2012 composto da Christian Karlsson (attivo anche nel duo Bloodshy & Avant) e Linus Eklöw (anche noto come Style of Eye). Il loro primo successo esce a fine 2014, Runawau (U & I). seguito da Gold Dust, mentre nel 2016 esce No Money.

GARETH EMERY – Nasce a Southampton il 18 agosto 1980, è uno tra i maestri della musica trance.  Entra nella scena della musica elettronica nel 2002, quando esce il suo remix di “Nervous Breakdown” di Shrink che, insieme alle tracce “Psiclone” e “Flood Control”, fa ricevere al DJ un grande supporto da parte di nomi molti importanti, come Armin Van Buuren, Paul van Dyk, Tiesto e Ferry Corsten. La sua musica può essere definita come una fusione fra Trance e Progressive, con influenze Techno e aggiunta di parti vocali e melodiche. Ha una sorella minore, Roxanne, anche lei vocalist di diversi progetti trance.  Suo grande successo nel 2017, è Saving Light, realizzata col dj olandese Standerwick e cantata dall’americana Haliene, scritta contro il bullismo e con ricavi del singolo in bemeficenza. 

MICHAEL FEINER – nato a Gothenburg , in Svezia nel 1971, è un musicista, cantautore, produttore musicale, polistrumentista e DJ. È membro del duo di band house svedese The Attic,formato nel 2003 insieme al suo amico d’infanzia Eric Amarillo . Il duo The Attic insieme a Therese Grankvist ha preso parte al Melodifestivalen 2007 con “The Arrival”. Nonostante sia attivo dal 2006, il successo arriva nel 2016 con Mantra, prodotta da Axwell. L’anno dopo tocca a Bababa. Cantautore  di successo, ha anche sviluppato una carriera da solista e ha avuto molte collaborazioni con artisti affermati ed è la voce dietro una serie di grandi successi dance floor come “Together” con Axwell & Sebastian Ingrosso , “Fairplay (Let There Be Love) “con Markus Gardeweg con Michael Feiner,” In Your Eyes “e” Flash In The Night “con la sua band The Attic. [1]

MARTIN GARRIX – Martijn Gerard Garritsen, olandese, nasce il 14 maggio 1996. La passione per la musica di Martin nacque sin da bambino, quando iniziò a suonare la chitarra.[2] Nel 2004 decise di voler diventare un DJ, dopo aver visto l’esibizione di Tiësto ai Giochi Olimpici di Atene. Ad ispirarlo particolarmente fu il brano Traffic tanto da scaricare un programma per creare musica ed iniziare le sue prime produzioni. La nuova attività portò Martin ad intraprendere studi musicali presso la Herman Brood Academie (una scuola speciale per i produttori) di Utrecht,[3] dove ottiene il diploma nel 2014, un anno prima rispetto ai compagni avendo raggiunto gli obiettivi che la scuola si pone.[4][5] Dal 2015 è anche partner del marchio di orologi TAG Heuer. Il suo primo vero successo esce a fine 2013, Animals, con sonorità big-room, poi vira sulla progressive house con pezzi come  Don’t Look Down, con Usher, del 2015, In the name of love, con Beba Rehxa, nel 2016 e Scared to be Lonely, del 2017, con Dua Lipa, in cui si sposta sulla trap, prima del ritorno alla progressive con Pizza. Ultimi successi nel 2018, Oceans, con Khalid, e High Your Life, con Bonn

CEDRIC GERVAIS – Vero nome Cedric De Pasquale, nasce il 7 giugno 1979 in Francia. Fa anche l’attore e vive a Miami Beach. Noto per il remix di Summertime Sadness di Lana Del Rey del 2013, che trasformò in un successo internazionale. Noto soprattutto per i remix, ha realizzato anche quello di Young & Beautiful, altro singolo di Lana Del Rey, oltre che Adore You, di Myley Cyrus, e recentemente, quello di Mi Gente, di J Balvin e Willy William. Meno successo come dj solista, tra cui ricordiamo De Ja Vu del 2015 e Whit You, del 2016, con Jack Wilby.

DAVID GUETTA  – Parigino, compirà 40 anni il 7 novembre prossimo. Di sicuro tra i maggiori esponenti della musica dance internazionale. Ha iniziato la sua carriera negli anni ottanta come DJ. Nel 2001 è cofondatore di Productions Gum e pubblica il suo primo album Just a Little More Love. Nel 2004 pubblica Guetta Blaster, seguito tre anni più tardi da Pop Life. La sua fama e il successo aumentano nel 2009 con la produzione del singolo I Gotta Feeling per i The Black Eyed Peas e con la pubblicazione del suo quarto album, One Love, che include le hit When Love Takes Over con Kelly Rowland, Sexy Chick con Akon, Gettin’ Over You con Chris Willis, Fergie & LMFAO, Memories con Kid Cudi, Right Now e Who’s That Chick? con Rihanna.Dal suo esordio al 2010 ha venduto oltre 3 milioni di album e 15 milioni di singoli in tutto il mondo.[2]Nel 2010 era considerato uno dei più ricercati produttori musicali.[3] Durante la sua carriera ha collaborato con numerosi artisti pop e hip-hop tra cui Akon, Afrojack, Kelly Rowland, The Black Eyed Peas, DEV, Chris Willis (“Love don’t let me go” e “Gettin’ over you”), Estelle(“One love”), Fergie, Flo Rida (“Club can’t handle me”), Kid Cudi, Nicki Minaj, LMFAO, Lady Gaga, Rihanna, Lil Wayne, Ludacris, K’naan, Kylie Minogue, Taio Cruz, Snoop Dogg, Madonna, Christina Aguilera, Ne-Yo, will.i.am, Jennifer Hudson, Sia, Skylar Grey, Showtek, Sam Martin,(“Dangerous”, “Lovers on the sun” Usher (“Whitout you”) e Zara Larsson (“This one’s for you”). Ha una sorella attrice, Nathalie, nota per aver recitato in “Don Matteo”.

DZEKO & TORRES/DZEKOJulian Dzeko e Luis Torres sono due giovani dj canadesi. Rilasciando remix ufficiali per artisti diversi come Chuckie , Imagine Dragons e Capital Cities , all’inizio del 2014 il duo ha collaborato con Tiësto in un remix di ” Anywhere For You ” di John Martin , rilasciando anche un video musicale. Dzeko e Torres hanno fatto tournée in tutto il Nord America e in Europa, esibendosi in festival come The BPM Festival , Ultra Music Festival , Winter Music Conference , [4] Electric Zoo Festival , Coachella e Tomorrowland . [5]A dicembre 2016, hanno annunciato che si sarebbero separati a seguito del completamento di alcuni spettacoli rimanenti a gennaio 2017. L’ultimo loro successo è un remix de L’Amour Toujours, con Delaney Jane, nel 2015. Tra i due, solo Dzeko prosegue l’avventura solista. Dzeko ha pubblicato “Liberty” come singolo il 12 dicembre 2016, [6] [7] e “Never Gonna Love Me” il 2 febbraio 2017 su Armada Deep . Ha anche messo dei remix sulla sua pagina SoundCloud per i brani ” Paris ” e ” Something Just Like This ” di The Chainsmokers e ” Congratulations ” di Post Malone . L’8 dicembre 2017, Dzeko è stato invitato dal collettivo di musica elettronica Harvard College a tenere conferenze sullo stato dell’industria musicale. [8]Nel 2018, Dzeko ha collaborato con l’olandese DJ Tiësto insieme agli ospiti in primo piano Preme e Post Malone , per pubblicare il singolo “Jackie Chan”.

CALVIN HARRIS –  Adam Richard Wiles nasce a Dumfries, Inghilterra, il 17 gennaio 1984. Produttore, deejay, compositore e anche cantante visto che interpreta molti dei suoi pezzi. Ha ricevuto quattro candidature ai premi Grammy, vincendo l’ambita statuetta nel 2013, nella categoria Miglior video, grazie al singolo We Found Love, in collaborazione con la celebre cantante barbadiana Rihanna. Secondo la rivista Forbes, Harris è il DJ più pagato dal 2013 al 2015 consecutivamente: infatti si stima abbia guadagnato, solo nel 2014, circa 66 milioni di dollari. Il suo inizio è sull’eurotrance, ed il suo maggior successo degli esordi è I’m not Alone del 2009. Il grande successo arriva nel 2011, quando produce We Found Love di Rihanna, e si orienta per gli anni successivi con la progressive EDM, realizzando varie collaborazioni, tra cui Ne-Yo (Let’s Go) Example (We’ll Be Coming Back) Florence Welch (Sweet Nothing) nel 2012, anno in cui produce anche Only The Horses degli Scissor Sisters.  Tinie Tempah (Drinking From The Bottle), Ellie Goulding (I Need Your Love) e Alesso (Under Control, con gli Hurts) nel 2013, mentre nel 2014 canta lui stesso il singolo Summer, John Newman in Blame, e torna a collaborare con Ellie Goulding in Outside. Nel 2015 inizia a passare alla house con brani come Pray To God (con gli Haim), How Deep Is Your Love (con Disciples) e nel 2016 rilascia This Is What You Came For, con Rihanna, e My Way. Dal 2017 da un’impronta più pop alle sue produzioni. Successi recenti: One Kiss, con Dua Lipa, e Promises, con Sam Smith.

DUBVISION – Duo olandese di musica progressive composto  dai fratelli Victor Leicher (nato nel 1989) e Stephan Leicher (nato nel 1981) Nel 2012, DubVision ha collaborato con Project 46 alla canzone “You & I”, che ha pubblicato su Spinnin ‘Records. Nello stesso anno fecero il loro debutto su Axtone Records con la loro interpretazione di “Committed To Sparkle Motion” di Discopolis. [3] Hanno pubblicato “Redux” attraverso Spinnin ‘per iniziare il 2013, e, più tardi quello stesso anno, fecero anche il loro debutto su Doorn Records con il loro brano “Into the Light”, in cui collaborarono con Sander van Doorn . [4] [5] Nel 2014, pubblicarono “Backlash” su Spinnin ‘Records, che segnò la loro prima traccia generale di Beatport # 1. per la prima volta in Belgio. [7] Hanno poi remixato “Gold Skies” di Sander van Doorn e Martin Garrix per la loro prossima uscita su Spinnin ‘Records. [8] Hanno collaborato con Feenixpawl per “Destination”, la loro seconda colonna sonora su Axtone, per la loro prossima uscita. [9] Per la loro traccia finale dell’anno, pubblicarono il singolo “Turn It Around”, anche attraverso i dischi di Spinnin. [10]Nel 2018, DubVision e Firebeatz formarono il supergruppo Metafo4r, esibendosi per la prima volta insieme all’EDC di Las Vegas nel 2018 . Tra i loro reix più noti, quelli di Unbreakable, di Dirty South, e Icean, di Martin Garrix e Khalid.

JAX JONES – Timucin Fabian Kwong Wah Aluo è nato in Inghilterra il 25 luglio 1987 da una famiglia multietnica. La sua popolarità inizia nel 2014 con la collaborazione con Duke Dumont in I Got You. Il successo da solista arriva nel 2016 con You Don’t Know Me, con Raye. Nel 2017 replica con Instruction, con Demi Lovato e Stefflon Don.

KLINGANDE  -Cédric Steinmyller nasce a Croix, in Francia, nel 1981. Specialista in house e deep house, deve il suo grande successo a Jubel, singolo pubblicato a fine 2013, arrivato in Italia un anno più tardi. Nel 2015 pubblica Riva (Restart The Game) insieme con Broken Back. Nel 2016 si ispira a Robin Schulz in Losing U, con Daylight. L’ultimo singolo, Pumped Up, ha ritmiche molto tropical. Nel 2018 il successo Rebel Yell, con Krishane.

KSHMR – Niles Hollowell-Dhar nasce a Berkeley, California, il 6 ottobre 1988, da origini paskistane. Il suo nome d’arte così come la sua canzone 2014 con lo stesso nome, si basano sul Kashmir, una regione pakistana , che viene spesso chiamata “paradiso in terra”. È arrivato 12° nella classifica “Top 100 DJs” del 2016 di DJ-Mag, mentre nel 2015 arrivò 23°, guadagnandosi un premio per la migliore new entry dell’anno. La maggior parte delle canzoni di KSHMR sono rilasciate dall’etichetta discografica “Spinnin’ Records”. Conosciuto precedentemente come componente del duo Hip-Hop The Cataracs (sciolto nel 2013) Niles ha iniziato a fare musica electro house nel 2014 sotto lo pseudonimo di KSHMR. Ha collaborato con Firebeatz, R3hab, Tiesto, Carnage, Timmy Trumpet, Will Sparks, DallasK, Bassjackers e molti altri. KSHMR ha pubblicato il suo primo singolo Megalodon il 6 febbraio 2014 su Spinnin’ Records.L’1 dicembre 2016 rilascia su Splice una serie di tutorial, in cui spiega alcune strategie che lui utilizza per scrivere e mixare musica elettronica. Nel luglio del 2017, KSHMR fonda la sua etichetta discografica “Dharma Worldwide” in collaborazione con Spinnin’ Records.

OTTO KNOWS – Otto Jettmann nasce a Stoccolma il 6 maggio 1989. Ha avuto una serie di successi in Svezia, Belgio e nei Paesi Bassi. Ha collaborato con vari artisti, come Avicii, Sebastian Ingrosso e Alesso e ha pubblicato remix di artisti come ATB e Imogen Heap. Nel 2010 ha esordito nella scena della musica elettronica europea con il remix di Hide and Seek (Otto Knows bootleg) degli Imogen Heap. Il remix permise a Otto di essere notato da Tim Berg (Avicii), che utilizzò la sua produzione in Hide & Seek (Avicii Remix).Con Avicii ha collaborato anche alla realizzazione del brano iTrack (Avicii vs Oliver Ingrosso & Otto Knows) e ha prodotto il brano Kick Out the Epic Motherf**ker tratto dall’album The Rules of Dada di Dada Life.Il suo più grande successo è il singolo Million Voices, pubblicato nel 2012, che ha raggiunto alte posizioni nelle classifiche olandesi e belga. Celebre anche il remix di Starlight, di Don Diablo & Matt Nash, uscito nell’autunno 2013. Tra gli altri singoli, Next To Me, del 2015, e Dying For You (con Alex Aris) ad inizio 2016.

CHRIS LAKE – Nasce ad Aberdeen l’8 agosto 1982. Già in attività nel 2002, il primo successo è del 2006, Changes, con Laura V alla partecipazione vocale. Altro brano degno di nota, Sundown, a fine 2011, mentre nel 2013 pubblica la bellissima Helium, con Jareth.

FEDDE LE GRAND – Nasce ad Utrecht il 7 settembre 1977.  Il suo successo arriva quando inizia a lavorare al Danssalon di Eindhoven, uno dei più famosi club olandesi. Amico di lunga data di Tiësto, lavora nel suo negozio di dischi dell’amico quando decide di cominciare la carriera da DJ assumendo come manager proprio quello di Tiesto. Nello stesso negozio conobbe quello che poi diventerà Hardwell, anch’egli suo amico. Da allora la sua carriera è decollata e ora Le Grand gira tutto il mondo nei maggiori locali e festival e la sua fama è andata aumentando sempre di più. Fedde è il proprietario del locale Sneakerz. Nel 2007 prodiuce Let me Thing About It di Ida Corr, e collabora anche con Martin Solveig, Nicky Romero e Sultan & Ned Sheperd.

FERRECK DAWN – L’olandese Freek Coppens nasce ad Eindhoven e si specializza in tech house e minimal, prima di passare alla house. Il successo arriva nel 2014 con Love To Deep in coppia con Redondo, nel 2016 realizza con Joe Stone Man Enough.

HOOK’N SLING – Antony Maniscalco, dj australiano con chiare origini italiane, e vive a Los Angeles. Si fa conoscere nel 2011 con la collaborazione con Godwill, Take Your Higher, Tra le altre collaborazioni, le NERVO con Reason (2012), Chris Willis con Magnet (2013), gli Empire of The sun con Celebrate (2014), Galantis, con Love On Me (2016) e Sam Feldt, con Open Your Eyes (2017). Da solista ricordiamo Tokio by Night, remixato da Axwell (2014).

CRISTIAN MARCHI – Nasce a Mantova il 31 marzo 1976, e resta uno tra gli italiani di maggior successo attualmente. Professionista dal 1999, quando lavora per la locale Radio Base. Nonostante fosse emergente già da qualche anno, il suo successo arriva grazie alla collaborazione con Paolo Sandrini, e nella primavera 2008 pubblica We Are Perfect, lanciando un nuovo stile electro con il quale realizzerà diversi remix nel triennio successivo. La consacrazione arriva però nell’autunno con Lovesex American Express, realizzata col contributo del compianto dr Fleex, mentre con lo pseudonimo di Marchi’s Flow realizza Feel the love, a fine anno.  Nel 2009 realizza  Disco Strobe, poi inizia la proficua collaborazione dall’estate con i dj’s Nari & Milani, con la quale produrrà diversi singoli, trovando anche l’occasione di collaborare con altri italiani come Gabry Ponte e Sergio D’Angelo,(“Don’t let me be misunderstood”) e Gianluca Motta, realizzando “Love comes rising”, pezzo dalle sonorità molto europee. Nel 2013 lascia i Nari & Milani e torna solista, con pezzi come Let’s fuck, One night, Second chance.

UMMET OZCAN – Nato il 16 agosto 1982 in Turchia. Le sue uscite sono supportate da DJ come Sander van Doorn , Armin van Buuren , Tiësto , Calvin Harris e Hardwell . Nei suoi primi anni, Ozcan ha prodotto musica trance techno- influence per l’uscita sotto Reset Records. Dopo quasi cinque anni, la produzione di Ummet ha spostato la messa a fuoco verso il movimento elettronico della musica di ballo

HARDWELL – Robbert Van de Corput , nato a Breda il 7 gennaio 1988. Dal 2011 è conduttore radiofonico del programma Hardwell on Air, nel quale presenta le nuove uscite della sua etichetta discografica e brani appartenenti a generi quali electro house, progressive house, deep house e talvolta hardstyle. Hardwell ha cominciato la propria carriera da DJ a 13 anni quando, particolarmente ispirato dal canale musicale MTV, ha deciso di produrre musica. Ha ottenuto la notorietà nel 2009, con il suo bootleg di Show Me Love vs. Be di Steve Angello, Laidback Luke e Robin S. Da allora ha pubblicato diverse produzioni, come Alright 2010Feel So HighMolotov o la co-produzione Move It To The Drum con Chuckie. Hardwell per creare musica usa in studio Logic pro e Ableton Live. Nel 2010 presenta l’etichetta discografica indipendente da lui fondata, la Revealed Recordings. L’anno seguente ha ottenuto successo grazie a singoli come CobraEnergy Anthem 2012Encoded e Zero 76, una co-produzione con Tiësto, con il quale ha girato per diversi mesi in Nord America. Il nome del singolo è dovuto al fatto che i due DJ sono entrambi di Breda, e 076 è il prefisso telefonico di quest’ultima città. Nello stesso anno è entrato per la prima volta nella classifica Top 100 DJ stilata dalla rivista DJ Magazine, ottenendo la posizione 24: è stata la terza più alta nuova entrata dopo Skrillex, che ha raggiunto la posizione 19. Domenica 30 marzo 2014 ha chiuso l’Ultra Music Festival 2014 di Miami con un set reputato anche quest’anno tra i migliori del festival, dove ha presentato il suo nuovo singolo con il DJ Olandese Joey Dale e con la cantante Luciana e altri singoli che usciranno presto sulla sua etichetta discografica: la Revealed Recordings. Il 18 ottobre 2014 all’Amsterdam Music Festival viene rieletto ancora come DJ numero 1. Nel 2018 la sua decisione di chiudere con i live, lavorando solo come producer.

LUCAS & STEVE – DJ e produttori olandesi specializzati in musica house, composta da Lucas de Wert e Steven Jansen.[1]La coppia si è costituita nel 2010 e si è unita a Spinnin’ Records nel dicembre del 2014. Hanno anche rilasciato molti singoli all’etichetta sussidiaria Spinnin’ Deep. Il Loro primo singolo risale al 2014, Craving. Il successo arriva nel 2015 con una versione 2015 di Calinda con Laurent Wolf. Nel 2017 rilaciano Up Till Dawn, cover di On The Move di Barthezz. Nel 2018 realizzano I Could Be Wrong con Brandy , e poi Where Have You Gone (Anywhere), omaggiando il sound di Avicii.

OLIVER HELDENS – Nasce a Rotterdam il 1° febbraio 1995 .Ha raggiunto la notorietà internazionale nel 2014 con il singolo Gecko, che ha raggiunto la vetta della classifica del Regno Unito. È stato notato dal DJ Tiësto nel 2013, che l’ha accolto tra gli artisti della sua etichetta discografica, attraverso la quale ha pubblicato i suoi primi singoli tra cui Gecko, ripreso da altri disc jockey come Pete Tong. Nello stesso periodo, si è fatto notare per un remix del brano di Martin Garrix Animals e pubblicando, con l’etichetta discografica Spinnin’ Records, i brani Stinger e Thumper e la collaborazione con Alvar e Millas Onya. Recentemente ha realizzato il remix della canzone di Katy Perry Chained To The Rhytm., e quella di David Guetta ed Ann-Maria Don’t Leave Me Alone E’ tra i paladini della future house.

SEBASTIAN INGROSSO – Sebastian Carmine Ingrosso è nato a Nacka, in Svezia, il 20 aprile 1983, ed è cresciuto a Stoccolma, anche se con chiare origini italiane. Durante la sua carriera ha collaborato strettamente con il suo amico d’infanzia Steve Angello su molti progetti. Sebbene abbia iniziato come produttore di musica house fin dal 1999, Ingrosso ha raggiunto il successo solo nel 2005 con Together, singolo prodotto in collaborazione con Axwell. A partire dal 2007, Ingrosso ha partecipato a diverse produzioni che hanno ottenuto un buon riscontro commerciale come Get Dumb con Axwell, Angello e Laidback Luke, It’s True con Axwell e Umbrella con Angello. Ingrosso è stato un membro degli Swedish House Mafia fino al 2013, anno dello scioglimento del gruppo.[1]Il 31 agosto 2011 ha pubblicato il singolo, in collaborazione con Alesso, Calling. Successivamente, il 13 marzo 2012, ne è stata pubblicata una nuova versione, intitolata Calling (Lose My Mind), con la parte vocale eseguita dal cantante statunitense Ryan Tedder, meglio conosciuto per essere il solista del gruppo musicale OneRepublic. Il 10 maggio 2013 è stato pubblicato il singolo, in collaborazione con Tommy Trash, Reload con la parte vocale eseguita dal cantante svedese John Martin. Nel maggio 2014 forma il nuovo duo firmato Axwell Ʌ Ingrosso con l’ex membro degli Swedish House Mafia Axwell, annunciando un nuovo album previsto per il 2016.

KYGO – Kyrre Gørvell-Dahll nasce a Singapore l’11 settembre 1991. Figlio di un dipendente dell’industria navale e di una dentista, Kygo ha due sorelle maggiori ed un fratellastro minore, è nato a Singapore, ma è cresciuto a Fana, quartiere periferico di Bergen. Ha cominciato a prendere lezioni di pianoforte all’età di 6 anni. Ottimo pianista, suona personalmente lo strumento in tutte le sue produzioni, un misto tra pop e musica elettronica. Il grande successo arriva a fine 2014 con Firestone, cantata da Conrad Sewell, poi tra gli altri successi, la ballata Raging, col gruppo irlandese Kodaline nel 2016, It Ain’t Me, con Selena Gomez. Ultimi singoli: Born To Be Yours, con gli Imagine Dragons, ed Happy Now, con Sandro Cavazza.

LAIDBACK LUKE – Lucas Corneliscon van Scheppingen nasce a Manila il 22 ottobre 1976.  Disc jockey, produttore discografico e lottatore di arti marziali e karateka olandese. Laidback Luke pseudonimo di Lucas Cornelis van Scheppingen entra nel mondo della musica iniziando a suonare la chitarra. È il fondatore della casa di produzione olandese Mixmash Records e nel 2013 apre una sua sublabel chiamata Ones To Watch Records. Il 1º ottobre 2012 si sposa con la DJ e produttrice Gina Turner con cui ha una figlia di nome Eva Lina. Ha collaborato soprattutto con Steve Angello, realizzando anche diversi remix. La collaborazione più nota è con i futuri Swedish House Mafia nel 2009, in Leave The World Behind, mentre nello stesso anno realizza con Angello e Robin S una nuova versione di Show Me Love.

MERK & KREMONT – Duo italiano formato da Federico Mercuri e Giordano Cremona (figlio del comico Raul). Nel 2014 si piazzano al 94mo posto della classifica di Dj Mag. Tra i brani di successo, Don’t need no money, del 2016, e Sad Story, del 2017. Sono i produttori del fenomeno Fabio Rovazzi ed Il Pagante. Nel 2018 si segnalano per Hands Up, realizzata con il gruppo pop inglese DNCE.

NERVO –  Gruppo musicale australiano di musica elettronica fondato nel 2005 dalle sorelle gemelle Miriam Olivia Nervo (Ivanhoe, 17 febbraio 1982).Nate da genitori italiani, la loro carriera comincia all’età di 18 anni. Il successo arriva con il singolo When Love Takes Over, prodotto insieme a David Guetta e Kelly Rowland e vincitore di un Grammy Award. Il loro primo brano di successo interpretato risale al 2011, con We Are I’ll No One, prodotto in collaborazione con Afrojack e Steve Aoki. L’anno successivo esce il brano forse più famoso della loro produzione, You’re Gonna Love Again, mentre fine anno collaborano col dj connazionale Hook’n Sling nel brano Reason. Dopo Like Home con Nichky Romero del 2013, il loro successo non ripete gli acuti dell’anno precedente, anche perchè dopo Hold On del 2014 e Rise Early Morning del 2015 (con Au Revoir Simone) cambiano timbro, passando dalla EDM melodico alla house a alla trap. A fine 2017 collaborano con Sofi Tukker e Alisa Ueno in Best Friend.

OFENBACH – duo di DJ deep house e dance pop francese, composto da Dorian Lo e César De Rummel e operante a Parigi[1].Il nome Ofenbach è una storpiatura voluta del nome del compositore francese Jacques Offenbach, il cui nome spuntò a casa di uno dei due artisti. Il successo arriva nel 2016 con Be Mine. Il 25 agosto 2017 pubblicano il singolo Katchi, un rifacimento della canzone originale (dallo stesso titolo) di Nick Waterhouse, uscita nel 2016. Il 30 marzo pubblicano il nuovo singolo Party rivisitazione dell’omonima canzone uscita nel 2011 del polistrumentista inglese Lack of Afro che vede la partecipazione dello stesso Lack of Afro con Wax e Herbal T. Nel settembre 2018 rilasciano Paradise, interpretata da Benjamin Ingrosso.

R3HAB – Fadil El Ghoul nasce a Breda il 2 aprile 1986, da padre marocchino e madre olandese. R3hab ha iniziato la sua carriera agli inizi del 2008 con il brano “Mrkrstft”, prodotta con la collaborazione del dj Hardwell. Il singolo è arrivato 38° nelle classifiche nazionali. R3hab è gestito da Three Six Zero Group. Ad oggi ha collaborato con David Guetta, Tiësto, Calvin Harris, Rihanna e Lady Gaga.

R.I.O. –  Progetto di musica house (electro/Funky e dance) tedesco nato nel 2007 dalla collaborazione dei due disc jockey, Manuel “Manian” Reuter e Yanou[1], con la voce di Tony T. Nell’estate del 2008 il loro singolo Shine On ha avuto un buon successo, entrando nelle top 20 delle classifiche italiane, svizzere e svedesi[2] ed è stato scelto nella colonna sonora del film Natale a Rio di Neri Parenti. Nell’ottobre 2008 pubblicano When the Sun Comes Down e nell’estate 2009 After the Love, quest’ultima ha avuto molto successo nelle discoteche. Nel 2011 esce Like I Love You, brano con influenze trance, poi ricalcano il sound di Avicii con Animal e Summer Jam, nel 2012. Nel 2013 tornano al sound degli inizi con Living In  Stereo, Ready or Not e Komodo. Nel 20017, senza il cantante Tony T, pubblicano Headlong, rifacendosi al sound progressivo di ATB di inizio anni 2000, poi collaborano col gruppo olandese Vengaboys nel singolo The Sign.

RITON – Henry Smithson (nato il 13 settembre 1978), meglio conosciuto con il suo nome d’arte Riton è un dj inglese. Pubblica anche con diversi pseudonomi (Primary 1, Eine Kleine Nacht Musik , Carte Blanche, Symphony Hall). Il suo singolo più noto, Deeper, esce a fine 2017. Nello stesso periodo produce Fasta, della rapper Kah-Lo.

ROBBIE RIVERA–  Roberto Louis Rivera nasce a San Juan, capitale di Puerto Rico, il 7 agosto 1973. Il trasferimento a Miami e New York dove diventa famoso come dj gli fa acquisire cittadinanza americana. La sua carriera inizia nel 1996. Nel 2017 è tornato alla ribalta con All We Need Is Love, cantata da Ky-Mani Marley.

NICKY ROMERO –  Nick Rotteveel nasce ad Amerongen, in Olanda, il 6 gennaio 1989. Nel 2012 è diventato popolare grazie al suo singolo Toulouse che è rimasto per molto tempo nella Beatport Top Ten. Ha guadagnato fama grazie alle sue collaborazioni con il dj francese David Guetta in particolare con il singolo Metropolis. Ha debuttato nel 2012 nella classifica DjMag in diciassettesima posizione vincendo il premio come miglior new entry. Nota anche la sua collaborazione nel 2013 con Avicii in I Could Be The One ,con le Nervo in Like Home. e con i Volt & State in Warriors (2015)Nel 2013 realizza il remix di I Need Your Love di Calvin Harris ed Ellie Goulding. Sono del 2016 The Moment e Novell.

FEDERICO SCAVO – Nasce a Fucecchio il 23 febbraio 1974. Disc jockey dal 1991 e produttore discografico dal 1994. Scavo ha suonato nei locali più particolari del pianeta: ha fatto riecheggiare i suoi suoni a due passi dal deserto, al Pacha di Sharm El Sheikh, in pieno Egitto, spostando la attenzioni verso il noto marchio spagnolo che si sta affermando anche in nuovi territori. Poi, Scavo è volato in Svizzera, a Zurigo, all’Oxa per la precisione, a riscaldare i cuori di gente elvetica spesso abbandonata alla trance ella house prima maniera. Da oltre le Alpi, il ritorno in patria e la partecipazione a una delle onenight più popolari al mondo, il Supalova di Joe T. Vannelli: il suo set a Milano è impeccabile, come sempre. Il viaggio è continuo, dentro e fuori i confini italici; dal Lipa di Lubiana, in Slovenia, al Tenax e allo Yab di Firenze, tanto per restare nella sua Toscana; e ancora, in Versilia, al Seven Apples, al Faruk e alla La Capannina Di Franceschi, o al Tartana di Grosseto, senza citare una miriade di club che lo hanno visto protagonista. Nonostante sia attivo dal 2002, il successo arriva nel 2013 con Funky Nassau, ripresa poi da Pitbull. Nel 2015 realizza Live Your Life con Barbara Tucker, mentre nel 2016 arriva Que Pasa. Nel 2017 realizza una cover di Brigitte Bardot con Luciana, poi è il turno di Take The World.

BOB SINCLAR – Christophe Le Friant , nato il 10 maggio 1969 a Bois-Colombers, in Francia, proprietario della casa discografica Yellow Productions. Cominciò nel 1987 e a 18 anni si specializzò in funky e hip-hop, facendosi soprannominare Chris The French Kiss. Nel 1990 incontrò DJ Yellow con il quale fondò la Yellow Productions, basata inizialmente sulla musica soul, hip-hop e acid jazz, e direttasi poi verso la musica house. Lo pseudonimo Bob Sinclar è ricavato dal personaggio di Bob Saint-Clair, interpretato da Jean-Paul Belmondo nel film Come si distrugge la reputazione del più grande agente segreto del mondo di Philippe de Broca del 1973. La sua prima club hit fu “Gym tonic”, una collaborazione con Thomas Bangalter dei Daft Punk che ne fu co-produttore. Nel disco venne campionata la voce di Jane Fonda prelevando il suono da una audiocassetta di fitness. La stessa Jane Fonda, più tardi, negò la sua autorizzazione all’uso di quel campione sonoro[2], così i due produttori, non potendo uscire con una versione di Gym tonic, co-produssero una cover collaborando con Paul Glancey e Duncan Glasson degli Spacedust. Il brano conteneva elementi sonori di Gym tonic e di Music Sounds Better with You degli Stardust, altro gruppo meteora che aveva le medesime radici. Il brano raggiunge il primo posto nella classifica dei singoli del Regno Unito. Seppur già famoso nell’ambiente disco, ha ottenuto fama mondiale a livello commerciale, con la canzone Love Generation del 2005, cantata da Gary Pine. Nel 2006 ha vinto il World Music Award al miglior dj nel mondo. Il 16 maggio 2007, in onore della vittoria di Nicolas Sarkozy, e sotto sua richiesta, mixa in Place de la Concorde. Tra i suoi numerosi successi, segnaliamo Word hold on, del 2006,con Steve Edwards Sound of Frredom, del 2007,  LaLa Song, del 2009, con Sugarhill Gang,  Peace Song, del 2009con Steve Edwards,  Rainbow of Love, del 2010,  con Ben Onono, Far l’amore, del 2011, con Raffaella Carrà (inserita nella colonna sonora del film La grande Bellezza di Paolo Sorrentino), Summer Moonlight, del 2013, Feel the Vibe, con  Dawn Tallman, del 2015,  Someone Who Needs Me, del 2016, e l’attuale Till the Sun Rise Up, con Akon. Nel 2018 ecco I Believe. E’ apparso nel videoclip di Martin Solveig, Hello, del 2010.

SOFI TUKKER – Duo elettropop di New York composto da Sophie Hawley-Weld e Tucker Halpern, i cui nomi compongono quello del gruppo. I due componenti si sono conosciuti nel 2014 alla Università Brown, che entrambi stavano frequentando, e hanno avviato la loro carriera discografica supportati dai The Knocks.[2] Nel gennaio del 2016 hanno pubblicato il loro primo singolo Drinkee, caratterizzato da un breve testo in lingua portoghese ispirato a dei versi del poeta brasiliano Chacal e arricchito dalle sonorità dei bonghi e delle chitarre elettriche. Il brano ha ottenuto subito la popolarità internazionale venendo apprezzato in particolar modo in Australia e in Italia, entrando nelle rispettive classifiche dei singoli,[3] ricevendo inoltre una nomination come “Best Dance Recording” ai Grammy Awards 2017[1] e venendo sfruttato come colonna sonora per lo spot pubblicitario dell’Apple Watch.[4]Nel corso del 2016 hanno pubblicato altri singoli, estratto dal loro EP d’esordio Soft Animals, pubblicato nel luglio dello stesso anno dall’etichetta discografica HeavyRock Music, che ha ottenuto buone recensioni da parte di riviste di settore, tra cui Paste.[4] Nello stesso periodo hanno accompagnato nei rispettivi tour internazionali i The Knocks, gli M83 e St. Lucia.[5]Nel 2017 è uscito il singolo Johny, lavoro non presente nel loro primo EP ma contenuta nella colonna sonora del videogioco FIFA 17.[6] Nell’autunno dello stesso anno è stato pubblicato Best Friend, singolo realizzato in collaborazione con le NERVO e The Knocks, inserito nel videogioco FIFA 18 e utilizzato come colonna sonora dello spot dell’iPhone X.[7]Nel 2018 esce il loro nuovo singolo Batshit, scelto da Apple per lo spot dell’iPhone 8.

MARTIN SOLVEIG – Martin Laurent Picandet, nato a Parigi il 22 settembre 1976 (stesso giorno di Ronaldo).Martin Solveig cominciò presto la sua produzione musicale. Attraverso la sua personale etichetta, realizzò due singoli, Heart of Africa e Come With Me. Questi singoli combinano tonalità dance all’utilizzo di strumenti tradizionali. Bob Sinclar gli chiese quindi di partecipare al progetto Africanism che combinava musica tribale a musica elettronica. Successivamente creò il singolo Edony che gli diede il consenso mondiale. Nel 2002 creò l’album Sur La Terre, che contiene sia Heart of Africa che Edony. L’album fu pubblicato inizialmente dalla Universal Music. Un altro singolo degno di nota dell’album è Linda dove Martin Solveig effettua un tributo a Fela Kuti e Serge Gainsbourg. L’album uscì nel 2004 negli Stati uniti. Nel 2003, collaborò con Salif Keita per Madan che scalò vertiginosamente le classifiche del settore, specialmente in Francia, Italia e Grecia. Rocking Music, dove si sentono chiaramente tonalità punk ed utilizzo di chitarre, raggiunse la Top 40 in Australia nel febbraio 2004. Madan e Rocking Music sono state entrambe inserite nel secondo album, Suite. Importanti singoli successivi sono: I’m A Good ManEverybody e Jealousy. Nel 2008 remixa la traccia Dégénération dell’icona pop francese Mylène Farmer. Nel 2011 partecipa alla produzione del dodicesimo album della cantante statunitense Madonna intitolato MDNA, uscito nel marzo 2012, aprendo anche molti concerti del MDNA World Tour. Tra gli altri singoli di successo: Boys & Girls e C’est la vie, nel 2009,  Hello, nel 2010, Intoxicated e +1, del 2015, Do It Right del 2016, Places e All Stars (con Ama), del 2017, e One Love del 2018.

SAMUELE SARTINI – nativo di Ancona, è dj dal 1996. Il suo successo arriva a fine 2007 col singolo Fly, poi spazia sempre nel genere house. Nel 2010 realizza Love u Seek, con la cantante svizzera Amanda Wilson, dalla quale Avicii riprende il cantato per la sua SeekbRoomance. Nel 2014 collabora con la cantante americana Ultranatè col singolo So Glamorous. A fine 2008 lancia anche il progetto Sam Project,di latin house, realizzando Why e Love Shine. Nel 2011 realizza un remix molto europeo di Stars, dei Ti.Pi.Cal feat. Josh.

ROBIN SCHULZ – Nasce ad Osnanabrück il 28 aprile 1987, tra i grandi esponenti della musica house in cui aggiunge elementi orchestrali: si fa conoscere nel 2014 col remix di Waves di Mr Probz, e da allora la sua carriera è in ascesa: arriva un altro remix, quello di Prayer in C, dei Lily Wood & The Prick, poi esce Sun Goes Down, il primo singolo, cantato da Jasmine Thompson. Nell’estate 2015 rilascia Headlights, cantata da Ilsey, poi è il turno di Sugar, con Francesco Yates, Show Me Love, con Judge, ed Heatwaves, con Akon. Nel 2016 collabora con David Guetta e Chead Codes nel singolo Shed A Light. Nel 2017 pubblica OK, cantata da James Blunt. Tra i remix, quelli di Rather Be dei Clean Bandit & Jess Glynne, Dangerous e Bang My Head di David Guetta.

SIGALA – Bruce Fielder nasce a Norfolk, Inghilterra, il 28 novembre 1992. Fielder iniziò a studiare pianoforte all’età di 8 anni. Terminati gli studi all’università di Westminster si laureò in musica commerciale. Suonò in diverse band e si occupò di mixing per altri artisti, come Good Times di Ella Eyre con Sigma. Il suo primo singolo da solista fu Easy Love, uscita a fine 2015 ispirata alla band statunitense The Jackson 5. Ha sempre utilizzato un sound spiccatamente future house. I successivi successi sono Sweet lovin‘, (inizio 2016) cantata con voce modificata da Bryn Christopher, poi nel 2016 esce il singolo, Give Me Your Love,  pubblicato il 29 aprile 2016, con la voce di John Newman; quest’ultima canzone è stata co-prodotta da Nile Rodgers, forse suo ultimo grande successo. Nel 2017 torna a collaborare con Ella Eyre, vocalist in Came Here For Love. Nei suoi singoli ha inserito spesso la parola Love.

SHORTY – Francesco Sortino, giovane dj milanese, caratterizza le sue produzioni con sound tribale, usando lingue afrolatine. Nel 2015 si fa conoscere con Vazilando. nel 2017 realizza con Pitbull e Jacob Forever il remix de La Dura, mentre nel 2018 è il turno di Canta Canta.

SHOWTEK – Duo olandese di musica dance elettronica composto da due fratelli di Eindhoven , Sjoerd (nato il 6 aprile 1984) e Wouter Janssen (nato il 30 agosto 1982). I fratelli Wouter Janssen ( olandese:  [ʋʌutər jɑnsə (n)] ) e Sjoerd Janssen ( olandese:  [ʃuːrcɑnsə (n)] )  hanno iniziato la loro carriera musicale nella musica elettronica , in particolare nella musica techno nel 2001 [4] [5 ] e successivamente spostato in hardstyle nel 2003. [1] [4] A quel tempo, Wouter di solito produceva trance hard con il nome d’arte di Walt, e Sjoerd hardstyle come Duro. [6] Hanno pubblicato il loro primo album, Today Is Tomorrownel 2007 sotto la loro etichetta indipendente Dutch Master Works. Noti per aver collaborato con David Guetta con Bad e Your Love.

STADIUMX – Duo ungherese di musica progressive trance, composto da Dave (Dávid Nagy) and Sully (Zsolt Milichovszki). Il più grande successo è Howl At The Moon, con Talyr Renee, poi collaborano anche con Nicky Romero (Harmony) e Muzzaik (So Much Love)

SULTAN + NED SHEPARD – duo di musica elettronica canadese che spesso collabora alla produzione discografica , al songwriting e al remix . Sultan, all’anagrafe Ossama Al Sarraf, è di origini palestinesi, e Ned Shepard si conoscono nel 2002 alla McGill Univerity, a Montreal. Nel 2008, hanno formato la Harem Records per pubblicare la loro musica. Tra i loro successi, All These Road, del 2013, realizzata con Zella Day e Sam Martin (canzone che pare fosse stata scartata dai Maroon 5), e High On Emotion, del 2018, cover della canzone di Chis De Bourgh.

JOE STONE – Maurice Joell Oude Booyink nasce ad Almelo, in Olanda, nel 1984, e prima di affermarsi con questo nome usava lo pseudonimo Inmado. Debutta nel 2015 con Freak, in coppia con Daser, ma si afferma con The Party, con Montell Jordan. Nel 2016 realizza Man Enough, col connazionale Ferreck Dawn.

THE CUBE GUYS – Duo house italiano fondato nel 2005 dai dj Roberto Intralazzi e Luca Provera. Il primo successo arriva nel 2009, con Be Free, ma nel 2011 pubblicano, il tormentone La Banda, ripreso poi in versione cantata dalla brasiliana Luciana col titolo Jump. L’anno successivo riprendono Turn Around, dei Pats & Small, poi pubblicano Voilà Voilà, ripreso in una versione melodica con Fenja dal titolo Turn It Up. L’ultimo loro successo, La veritè, in francese, è del 2014. Nel 2015 realizzano Save My Life con Jutty Ranx, passando alla progressive house.

TOM SWOON – Dorian Tomasian è un giovane dj polacco, classe 1993, che ha inizi EDM progressive. Il singolo di maggior successo resta Ahead of us del 2014, realizzato con gli italiani Lush & Simon. La sua carriera si interrompe a fine 2017: provoca un incidente mortale in stato di ebrezza e finisce in carcere, dicendo addio alla musica.

TIËSTO – Tijs Michiel Verwest nasce a Breda il 17 gennaio 1969. Tiësto è uno dei DJ producer più noti nell’ambito dell’electronic dance music. Fra i maggiori esponenti della musica trance[2], nonostante abbia poi avuto un cambiamento di stile producendo principalmente musica house[1]. Artista pluripremiato, vanta di un’esibizione alla cerimonia d’apertura dei Giochi olimpici di Atene 2004. Possiede una casa discografica chiamata Musical Freedom[3]. Nel 2016 ha fondato un’altra etichetta musicale dedicata alla deep house, chiamata AFTR:HRS. Nel 1997, fonda insieme ad Arny Bink la casa discografica Black Hole Recordings. Proprio la Black Hole Recordings e la Magik Muzik saranno le case discografiche che renderanno l’olandese popolare nell’ambito del genere musicale intrapreso. Verso la fine degli anni novanta Tiësto partecipa al primo ID&T Innercity party.  Tiësto ha lanciato la carriera di importantissimi DJ, quali: Avicii, Hardwell, Diplo, Oliver Heldens, Carnage e continua a trovare artisti talentuosi come: MOTi, Dzeko & Torres, Riggi & Piros, Seven Lions, Jaxx, Mike Williams. L’olandese utilizza inoltre molti pseudonimi tra cui: AllureDa JokerSteve Forte Rio. Lo pseudonimo Steve Forte Rio è un anagramma di Tiesto Forever. Citare tutti i successi è impresa ardua, per uno tra i dj più pagati al mondo: recentemente ha pubblicato Carry You Home, con la partecipazione di StarGate e  vocale di Aloe Blacc, in cui torna ad un sound più progressive. Nel 2018 esce col successo Jackie Chan, col collega Dzeko e con Preme e Post Malone, primeggiando nella pop house.

TJR – Ovvero, Thomas Joseph Rozdilsky, americano del Connecticut, nato il 15 marzo 1983, incentra il suo stile sulla musica elettronica, ispirandosi alla acid house, dopo essere stato un giocatore mancato di golf. Dopo aver collaborato con Pitbull  (Don’t stop the party), nell’inverno 2012 rilascia il suo più grande successo, Ode To Oi, al quale seguiranno Whatsup Suchaz l’anno dopo e Bounce Generation con i VINAI nel 2014, tra i suoi più grandi successi.

TUJAMO – Il tedesco Matthias Richter nasce il 18 febbraio 1988. Anche lui, come TJR si specializza nella acid house, con contaminazioni techno. Il suo primo successo è del 2012 con Who, assieme ai Plastic Funk. Nel 2013 collabora con Steve Aoki e Chris Lake in Boneless, nel 2014, esce con Hey Mister. Continua con brani simili, fino a che nel 2016 aggiunge parti cantate con Keep Pushin (con Inaya Day) e nel 2017 rilascia Make U Love Me, svoltando sulla future house.

ARMIN VAN BUUREN – Nato a Leida, in Olanda, il giorno di Natale del 1976, Van Buuren ha vinto un gran numero di riconoscimenti, tra cui il primo posto nella classifica Top 100 DJs stilata da DJ Mag, per quattro anni consecutivi 2007, 2008, 2009, 2010 e ancora nel 2012.[2]. Attualmente occupa la quarta posizione nella suddetta classifica DJ Mag 2016 confermando quella del 2015. Nel 2015 ha ricevuto una nomination nella categoria Dance del Grammy Award, grazie alla sua hit mondiale “This Is What It Feels Like” che lo porta ad essere il quarto artista trance di sempre ad aver ricevuto una nomination ai Grammy, insieme a Tiesto, Paul van Dyk e BT. Dal 2001, trasmette settimanalmente uno show radiofonico chiamato A State Of Trance(ASOT), trasmesso ogni giovedì dalle 20:00 alle 22:00 in più di 40 paesi e con un ascolto medio di 30 milioni di persone.[3] È uno dei DJ più conosciuti e affermati grazie anche alla mole degli eventi dove partecipa o è protagonista (come ad esempio Armin Only oppure i grandi eventi in vari paesi ogni cinquantesimo episodio di A State Of Trance), alla sua presenza in eventi EDM annuali come Tomorrowland e Ultra Music Festival e ai suoi DJ sets, sempre prevalentemente incentrati sulla musica Trance. Il suo debutto già nel 1995 , ma sono numerosi i suoi successi. Possiede la nota casa discografica Armada Music.

PAUL VAN DYK – Matthias Paul (Eisenhüttenstadt, 16 dicembre 1971), è un disc jockey e produttore discografico tedesco.Nato nell’est della Germania, Paul è cresciuto nella Berlino comunista. Non potendo avere la possibilità di svago in club e discoteche nell’ovest di Berlino, Paul si divertiva a registrare le canzoni mandate in onda dalle stazioni radio della parte capitalista di Berlino. Oltre a registrarle, amava metterle nelle feste che organizzava con gli amici. Dopo il 1989, l’anno della caduta del muro di Berlino, la “Club Culture” invase l’intera città. Nei Club padroneggiava la Techno di Detroit. A Paul piaceva molto, ma spesso non lo soddisfaceva totalmente, mancava sempre qualcosa in quel suono. Iniziò così la sua ricerca di un suono che gli piacesse e che lo soddisfacesse appieno. Una ricerca che non lo ha mai lasciato. Nel 1991 al “Tresor” (Club di Berlino), venne suonato per la prima volta un suo remix. Più o meno nello stesso periodo iniziò la sua propria produzione che diede frutto alla sua prima canzone: “Perfect Day”. Due anni dopo, nel 1993, balzò in testa alle classifiche con un remix di “Love Stimulation” (originale degli Humate). L’anno seguente fu registrato il suo primo album 45 RPM. Negli anni seguenti Paul si fece conoscere sempre di più con remix, produzioni e il suo secondo album Seven Ways.

SANDER VAN DOORN – Sander Ketelaars nasce ad Eindhoven il 28 febbraio 1979. Oltre a singoli suoi, ha realizzato diversi remix. Il debutto nel 2004, si è specializzato in pezzi house elettronica. Tra i suoi successi, Close Your Eyes, con Robbie Williams, del 2009, Nothing Inside, del 2012, con Mayaeni, e Gold Skies, con Martin Garrix e DVBBS, nel 2014.

ARMAND VAN HELDEN – Nato a Boston  da padre di origini olandesi-indonesiane e madre di origini franco-libanesi, il 16 febbraio 1970, tra gli specialisti della musica house, fa parte del duo Duck Sauce, assieme ad A-Trak. Dopo aver scoperto la musica house e l’hip hop, decide di trasferirsi a New York e qui, dopo qualche tempo, inizia a fare il DJ. Il suo primo singolo, datato 1994, è The Witch Doctor, pubblicato dall’etichetta discograficaStrictly Rhythm. Il brano riscuote un ottimo successo e questo porta Van Helden a remixare molti brani di importanti artisti come Jimmy Sommerville e Real McCoy. Al contempo collabora con numerosi esponenti della musica elettronica e non solo anche sotto pseudonimo.[1Nel 1996 la sua popolarità cresce ulteriormente grazie al remix del brano di Tori Amos Professional Widow. Nel 1999 esce U Don’t Know Me, brano che anticipa l’album di successo 2 Future 4U. Pubblica una serie di fortunati album nella prima metà degli anni 2000.Nel 2009, con DJ A-Trak fonda il duo Duck Sauce, creatori della hit Barbra Streisand, brano pubblicato come singolo nel 2010 e ai primi posti delle classifiche di tutto il mondo. Tra i suoi singoli più noti in Italia c’è Hear my name (2004), n°3 nella classifica dei più ballati. Da segnalare anche il rifacimento di un singolo di Siedah Garrett, I Want Your Soul (2007), molto ballato a livello mondiale (n°5 nella Global Dance Traxx), in Italia passato invece in secondo piano a causa del maggior successo della versione dei Degrees of Motion della medesima traccia (Do you want it right now?).

VICETONE – Duo olandese di Groninga composto da Ruben den Boer (nato il 22 gennaio 1992) e Victor Pool (nato il 9 luglio 1992).Appassionati di musica elettronica sin da piccoli, Ruben e Victor si conoscono all’età di 15 anni, durante la scuola, trascorsa insieme condividendo i gusti musicali e le canzoni preferite. Influenzati da artisti come Tiësto, Eric Prydz e gli Swedish House Mafia, cominciano a mettere in pratica le loro passioni in qualcosa di musicalmente concreto, iniziando nei primi mesi del 2012 a produrre musica progressive house remixando vari artisti e pubblicando proprie canzoni a titolo gratuito, come CaliforniaTwenty e Hope con Barack Obama alla voce. Nello stesso anno firmano per Monstercat per la quale pubblicano il loro primo singolo a pagamento, Harmony.Dopo aver distribuito altri remix, il successo arriva nel 2013 con il secondo singolo per Monstercat, Heartbeat con Collin McLoughlin, che va a toccare la top 10 dei singoli su Beatport. Il medesimo successo si ripete pubblicando, per Trice Recordings, il singolo Stars con Jonny Rose. In estate il duo firma per la Protocol Recordings di Nicky Romero, per la quale pubblica il singolo Tremble. In autunno il duo torna a produrre per Trice Recordings per la quale pubblicano il singolo Chasing Time con Daniel Gidlund. Nell’estate del 2013, inoltre hanno accompagnato in tour Nicky Romero, mentre in autunno hanno seguito le NERVO.[1]

VINAI – Duo italiano di musica EDM, formatosi nel 2011 dai due fratelli Alessandro Vinai (Brescia, 25 gennaio 1990) e Andrea Vinai (Brescia, 10 gennaio 1994). Hanno guadagnato il successo mondiale all’inizio del 2014 grazie al singolo Raveology prodotto in collaborazione con i fratelli canadesi DVBBS. Nel 2014 entrano nella celebre classifica di DJ Mag alla 62ª posizione, grazie soprattutto a produzioni di successo come Bounce Generation (in collaborazione con TJR) e How We Party (in collaborazione con R3hab). Nel 2015 salgono alla 43ª posizione nella classifica di DJ Mag. Sempre nel 2015 partecipano per la prima volta al Tomorrowland e all’Ultra Music Festival di Miami.Nel 2017 partecipano per il 3º anno consecutivo al Tomorrowland e creano una propria etichetta discografica chiamata Zerothirty. Nel 2016 danno un taglio più bigroom con produzioni come Sit Down (con Harrison) e Into The Fire (con Anjulie).

W & W – Gruppo di musica elettronica olandese originario di Breda, formato da Willem van Hanegem e Ward “Re-Ward” van der Harst. A partire dal 2007, hanno prodotto maggiormente musica trance, per poi passare qualche anno dopo a un sound più house(principalmente electro house e progressive house). Il duo ha collaborato con artisti del calibro di Hardwell (per il singolo Jumper), Armin van Buuren, Ummet Ozcan, aumentando di fatto la loro popolarità. Fondatori della label Mainstage Music, il 19 ottobre 2013 si sono piazzati al 14º posto nella classifica stilata da DJ Magazine.I due produttori vantano un repertorio musicale vasto e originale. Essendo nati come produttori di Trance, sono soliti darne un accenno di quest’ultimo genere nelle loro canzoni, prettamente big-room, caratterizzate da kick molto potenti e da melodie appunto molto articolate, che appunto ricordano la loro indole Trance. È nelle tracce in collaborazione con Headhunterz, ovvero Shocker e We Control The Sound, che si possono notare maggiormente queste caratteristiche, oltre all’influenza Hardstyle di Headhunterz. Dal 2017 utilizzano anche lo pseudonimo NYWR, producendo brani di stile big-room.

ALAN WALKER – Nasce a Northampton il 24 agosto 1997 e nonostante le origini britanniche, lui è norvegese. padre inglese e madre norvegese, all’età di due anni si trasferisce con la famiglia nella città norvegese di Bergen, dove risiede tuttora. Sin da bambino ha dimostrato interesse nella programmazione e progettazione digitale e all’età di 15 anni ha iniziato a produrre musica sul suo computer e a rilasciarla online attraverso YouTube e SoundCloud, attirando l’attenzione delle case discografiche. È diventato noto per il suo brano Faded in collaborazione con la cantante norvegese Iselin Solheim, che ha realizzato anche un altro singolo insieme a lei chiamato Sing Me to Sleep. Nel dicembre del 2016 lancia un terzo singolo intitolato “Alone“. Nel 2017 lancia il primo singolo dell’anno chiamato “Tired” in collaborazione con Gavin James. Atualmente ha rilasciato il nuovo singolo The Spectre. Ha curato anche alcuni remix, come quello di Move Your Body di Sia e Issues di Julia Michaels. Diversi account fake di YouTube gli attribuiscono brani non suoi. Utilizza una W stilizzata come logo.

WATERMÄT – Laurent Arriau è un dj francese che sta caratterizzando il suo sound da melodia cupe, quasi una nuova sperimentazione: ne da l’esempio Bullit, del 2014, un sound molto diverso dal resto della produzione. Così come succede in Frequency, dell’anno successivo, con TAI. Collabora anche con Moguai (Portland), Becky Hill (All My Love) e Kelli-Leigh (Won’t Stop), quest’ultima del 2017.

LAURENT WOLF – Laurent Debuire nasce a Tolosa il 16 novembre 1971. Nonostante sia attivo dal 2001, il suo successo arriva nella primavera del 2008 col singolo No Stress, che lo consacra per un biennio, facendo seguire il follow up “Wash my world“, e nel 2009 “Seventies” e “Explosion“. L’ultima traccia di se nel 2014.

BURAK YETER – Nasce ad Amsterdam il 5 maggio 1982 da genitori turchi, anche se in altre interviste ha dichiarato di essere nato a Trebisonda, in Turchia. Vive a Londra, il suo successo arriva nel 2016 col singolo Tuesday, cantato da Michelle Sandoval, poi realizza Happy, abbracciando la tropical. Successivamente arriva Go, pubblicata in due versioni. Nel 2018 realizza il remix di My Life Is Going On di Cecilia Krull, colonna sonora della serie La casa di carta, sulla falsariga di Tuesday, raccogliendo un grande successo.

ZEDD – Anton Zaslavski nasce in Russia il 2 settembre 1989, anche se è stato poi naturalizzato tedesco. Anton è nato a Saratov (Russia)[2] da Igor Zaslavskij e Marina Vladimirovna Zaslavskaja, due musicisti che si trasferirono poi in Germania, a Kaiserslautern, quando aveva 3 anni. Anton ha un fratello maggiore, Arkadi (nato nel 1986), e un fratello minore dal lato paterno, Daniel (nato nel 2007).[3]Influenzato dalla passione dei suoi genitori, a soli 4 anni cominciò a suonare il pianoforte, a sei anni cominciò a registrare alcune sue canzoni e iniziò a suonare la batteria quando aveva 12 anni.[4] Nel 2002 si unì a un gruppo tedesco, Dioramic, sotto l’etichetta Lifeforce Records. Anton fu stimolato a produrre musica elettronica quando sentì  (Cross), album della band francese Justice. Nel 2009 cominciò a produrre musica elettronica. Ha cominciato a lavorare sotto il nome di “Zedd” producendo svariati remix e canzoni proprie. Il successo internazionale arriva nel 2012 col singolo Spectrum, cantato da Matthew Koma, seguito da Clarity, con Foxes. Nel 2015 i suoi due maggiori successi: I Want You To Know, con Selena Gomez, e Beautiful Now.

Informazioni su diego80 (2331 Articoli)
Nato a San Giovanni Bianco il 15/9/80,attualmente disoccupato,nutre una buona passione per la musica e il calcio,in particolare per la Juventus
Contatto: WebsiteFacebook

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: