ULTIM'ORA

Riflessioni di calcio 2018/19 – Undicesima giornata

Grazie al calendario che le ha opposte a squadra di media piccola levatura, vincono tutte le prime cinque, e nelle zone dietro si intagliano come inseguitori Sassuolo e Torino, che completano al momento le zone europee, da dove resterebbero fuori Roma e Fiorentina. L’undicesimo turno della serie A 2018/19 disputato da venerdì 2 a domenica 4 novembre ha visto questi verdetti.

 

Mercoledì 31 ottobre ha fatto da antipasto il recupero della prima giornata, che ha visto il Milan superare in casa il Genoa per 2-1, agganciando la Lazio al quarto posto: vantaggio rossonero con Suso, poi fa tutto Romagnoli, capitano rossonero, che infila l’autogol del pari e segna il gol vittoria.

Venerdì 2 apre poi l’anticipo tra Napoli ed Empoli, con i partenopei che travolgono i toscani per 5-1: Oltre ad Insigne e Milik, il protagonista è Mertens, che segna una tripletta, portandolo a quota 7 assieme allo stesso Insigne: per l’Empoli gol di Caputo inutile ai fini del risultato. Lunedì arriva anche l’esonero di Andreazzoli, tecnico empolese: in pole per sostituirlo c’è Iachini. Sabato alle 15 l’Inter risponte con un’altra cinquina, che vale la settima vittoria consecutiva in campionato: vittima è il Genoa, che perde due volte nel giro di pochi giorni a San Siro, anche se stavolta più rovinosamente. Con Icardi in panchina, protagonisti sono i gregari Gagliardini (doppietta) e Joao Mario, due giocatori fuori dalla lista Champions dei nerazzurri. A segno anche Politano ed il rientrante Nainngolan. Non può essere giustificabile per una disfatta così l’aver lasciato fuori dall’inizio il capocannoniere Piatek per il Genoa. Alle 18 pareggio al Franchi tra Fiorentina e Roma. Non basta ai viola il vantaggio firmato da Veretout su rigore (fallo di Olsen su Simeone), visto che a 5′ dal termine Florenzi pareggia sfruttando una respinta sbagliata di Lafont: pari che in realtà dice poco ad entrambe (per i viola è il terzo di fila), visto che a quota 16 scendono entrambe all’ottavo posto. In serata la Juve ottiene il decimo successo su 11 gare grazie al 3-1 sul Cagliari. Dybala segna dopo neppure un minuto, poi il Cagliari trova il pari con Joao Pedro, ma dopo due minuti Bradic infila nella propria rete un assist di Douglas Costa. Dopo un palo di CR7 ed altre sofferenze, la Juve la chiude a 3′ dal termine con Cuadrado che finalizza un contropiede su assist di Ronaldo. Sempre 6 i punti di vantaggio sulla coppia Napoli-Inter. Domenica 4 nella sfida delle 12,30, la Lazio liquida la Spal con un perentorio 4-1: Immobile con una doppietta che lo porta a quota 8 al secondo posto tra i marcatori è il protagonista. In mezzo l’illusorio pari romagnolo con Antenucci, ma poi Cataldi e Parolo, con due botte da fuori area, arrotondano il punteggio. Alle 15 spiica il netto successo del Torino, che vince 4-1 in casa della samp sorpassandola: Belotti segna una doppietta, poi segna anche Iago Falque e, dopo il gol dell’ex Quagliarella, che insacca una respinta di Sirigu su ubn suo rigore fallito, arriva il quarto gol del difensore granata Izzo. Torna a vincere anche il Sassupolo, che al Bentegodi ottiene lo scalpo del deleritto Chievo, al settimo ko di fila, terzo con Ventura in panca: a segno Di Francesco ed un grottesco autogol di Giaccherini nel recupero. Verdenero sesti, granata settimi. Alle 18 arriva il successo in rimonta dell’Atalanta a Bologna per 2-1: dopo il vantaggio felsineo di Mbaye dopo solo tre minuti, l’Atalanta rimonta, favorita da due errori in disimpegno della difesa bolognese, che manda in gol Mancini, al secondo gol di fila,e Zapata, al primo centro in campionato con gli orobici, al terzo successo di fila, che gli permette di salire al decimo posto assieme alla Samp. Finisce 0-0 tra Parma e Frosinone, col terzo risultato utile di fila per i ciociari, alla seconda trasferta di fila senza prendere gol. In serata chiude la sfida della Dacia Arena tra Udinese e Milan: i rossoneri passano in pieno recupero ancora con Romagnoli, dopo l’uscita per infortunio di Higuain e l’espulsione di Nuytnick poco prima del gol. In settimana ora sfide infuocate per il quarto turno delle coppe: martedì 6 Inter-Barcellona e Napoli-PSG (col rientro di Buffon tra i francesi), mercoledì 7 Juve-

Manchester United e CSKA-Roma. Giovedì 8 in Europa League Betis-Milan e Lazio-Marsiglia. Quindi il dodicesimo turno nel weekend: sabato sera Genoa-Napoli, domenica Atalanta-Inter e Milan-Juve.

Insigne porta in vantaggio il Napoli contro l’Empoli

L’esultanza degli interisti dopo il largo successo sul Genoa

Braccia al cielo per Cuadrado, autore del 3-1 bianconero sul Cagliari

Duvan Zapata realizza a Bologna il suo primo gol con la maglia dell’Atalanta in campionato

L’esultanza sfrenata di Romagnoli dopo il gol vittoria ad Udine, arrivato al 97′

Informazioni su diego80 (2331 Articoli)
Nato a San Giovanni Bianco il 15/9/80,attualmente disoccupato,nutre una buona passione per la musica e il calcio,in particolare per la Juventus
Contatto: WebsiteFacebook

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: