ULTIM'ORA

Speciale Coppe Europee: sprofondo Italia

Alla conclusione  dei gironi delle coppe europee, in attesa dei sorteggi di lunedì, l’Italia purtroppo esce ridimensionata da questa prima fase europea: In Champions League si dimezzano le partecipanti, mentre in Europa League il contingente passa da due a tre, con l’uscita di scena del Milan all’ultima giornata.

CHAMPIONS LEAGUE – Avevamo grandi aspettative con i nostri quattro club presenti, sognando un accesso alla seconda fase come non avveniva dal 2003. Alla fine ci portiamo agli ottavi le stesse due squadre della scorsa stagione: la Juventus, unica testa di serie, che vince il girone H nonostante la macchia della sconfitta in Svizzera all’ultima giornata. Gli uomini di Allegri han preceduto il Manchester United di Mourinho, che in pratica si qualifica grazie al successo insperato di Torino del 7 novembre. Terzo il Valencia, che ottiene il posto in Europa League da testa di serie, mentre nulla di fatto per gli svizzeri dello Young Boys, che lasciano l’Europa con la soddisfazione di qualche milioncino in più nelle casse dopo lo storico successo sulla Juve. 

Gruppo H
SquadraPtGVNPGFGSDG
 Juventus12640294+5
 Manchester Utd10631274+3
 Valencia86222660
 Young Boys46114412-8

E’ andata bene anche alla Roma, che però chiude seconda nel suo raggruppamento alle spalle del Real tricampione inn carica: i giallorossi non hanno brillato particolarmente, visto che hanno subìto due sconfitte dai madridisti e comunque alle loro spalle avevano due club non certo irresistibili cone Viktoria Plzen e CSKA Mosca: le due squadre chiudono a pari punti, ma sono i cechi ad andare in Europa League per via del successo a Mosca nello scontro diretto: niente da fare per il CSKA, eliminato nonostante i due successi sul Real (storico 3-0 al Bernabeu all’ultimo turno) e dopo essersi trovato in testa dopo il secondo turno. 

Gruppo G
SquadraPtGVNPGFGSDG
 Real Madrid126402125+7
 Roma96303118+3
 Viktoria Plzeň76213716-9
 CSKA Mosca7621389-1

Esce con molti rimpianti il Napoli: inserito in un girone di ferro con PSG ed i vice campioni europei del Liverpool, la squadra di Ancelotti ha tenuto testa alle due blasonate compagini, riuscendo a strappare due pareggi ai parigini e battendo i Reds all’andata: paradossalmente, ad eliminare i partenopei sono state le sfide col fanalino Stella Rossa: lo 0-0 di Belgrado ed il gol preso a Napoli nel 3-1 della quinta giornata. I partenopei escono a causa di meno gol fatti rispetto ai Reds, dopo essere rimasti per tutte le precedenti cinque giornate nelle prime due posizioni ed essere in testa alla vigilia dell’ultima gara. L’unico ko europeo ha fatto la differenza. 

Gruppo C
SquadraPtGVNPGFGSDG
 Paris Saint-Germain116321179+8
 Liverpool9630397+2
 Napoli9623175+2
 Stella Rossa46114517-12

Beffa atroce anche per l’Inter, che al rientro in Champions dopo 6 anni, riesce a dilapidare una qualificazione che sembrava avere in tasca nelle ultime due gare del girone, perdendo lo scontro diretto col Tottenhamm a Londra e pareggiando l’ultima in casa col PSV quando serviva una vittoria. In praqtica, i nerazzurri hanno ottenuto 6 punti nelle prime due giornate e due soli nelle ultime due, facendosi rimontare il +6 sugli inglesi, che alla terza giornata, dopo il pari di Eindhoven, avevano un solo punto e sembravano spacciati. Invece il calcio sa essere imprevedibile, a volte. Mai in discussione il primato dell’imprendibile Barcellona. 

Gruppo B
SquadraPtGVNPGFGSDG
 Barcellona146420145+9
 Tottenham86222910-1
 Inter8622267-1
 PSV26024613-7

Poche sorprese negli altri gruppi: nel girone A, come da pronostico, dominano Borussia Dortmund ed Atletico Madrid, anche se gli spagnoli subiscono l’aggancio dei tedeschi all’ultimo turno e cedono il primato ai gialloneri per lo scontro diretto, che ha visto il Borussia passare con un netto 4-0 in casa. Pessima Champions ancora per il Monaco, che ambiva almeno a dar fastidio alle due dirimpettaie ed invece si trova surclassato anche dai belgi del Bruges.

Gruppo A
SquadraPtGVNPGFGSDG
 Borussia Dortmund136411102+8
 Atlético Madrid13641196+3
 Club Bruges6613265+1
 Monaco16015214-12

Il gruppo D alla vigilia era ritenuto il meno nobile e quindi il più equilibrato, invece ha eletto subito le due regine. Il Porto ha stravinto il girone, (pari in Germania all’esordio, poi 5 successi di fila) seguito dallo Schalke 04, mentre hanno pututo poco Galatasaray, ripescato in Europa League, e la deludente Lokomotiv Mosca, che era testa di serie.

Gruppo D
SquadraPtGVNPGFGSDG
 Porto166510156+9
 Schalke 0411632164+2
 Galatasaray4611458-3
 Lokomotiv Mosca36105412-8

Nel gruppo E il Bayern ha vinto il raggruppamento, anche se ha dovuto attendere l’ultima giornata, con lo spettacolare 3-3 nello scontro diretto di Amsterdam, per prendersi il primo posto ai danni degli olandesi dell’Ajax, che tornano agli ottavi di Champions dopo tempo. Il Benfica, che sembrava antagonista dei lancieri, strappa invece il terzo posto che vale la testa di serie in Europa League, mentre l’AEK Atene è l’unica squadra a non aver fatto punti in Champions.

Gruppo E
SquadraPtGVNPGFGSDG
 Bayern Monaco146420155+10
 Ajax126330115+6
 Benfica76213611-5
 AEK Atene06006213-11

Infine nel gruppo F, il Manchester City strappa il primo posto come da pronostico, anche se con qualche patema in più, visto che col Lione ha raccolto solo un punto. I francesi riscono a guadagnarsi il secondo posto all’ultima giornata pareggiando lo scontro diretto in Ucraina con lo Shaktar, che per un momento si era portato in vantaggio, soffiando il secondo posto ai francesi. Nulla di fatto per la matricola tedesca Hoffenheim, che ha ottenuto solo tre pareggi, due col Lone.

Gruppo F
SquadraPtGVNPGFGSDG
 Manchester City136411166+10
 Olympique Lione861501211+1
 Šachtar66132816-8
 Hoffenheim360331114-3

EUROPA LEAGUE

L’eliminazione scottante del Milan lascia un vuoto, anche perchè ai milanesi, dopo lo scampato pericolo dell’esclusione estiva, bastava un niente per andare avanti: ad incidere è stato lo scontro diretto col Betis perso all’andata ed il ko di Atene, quando sarebbe bastato anche un pari o un ko con un gol di scarto. Per la differenza reti rossoneri esclusi, e purtroppo anche diverse decisioni arbitrali, come un rigore nonm concesso col Betis o quello subbio del 3-1 concesso ai greci. Ma inutile ormai rivangare: resta da concentrarsi sul campionato e provare a tornare in Champions League.  All’ultima giornata i rossonero avrebbero potuto pure vincere il girone, seppur molto improbabile, ma il Betis regala comunque l’unico punto ai lussemburghesi del Dudelange. 

Gruppo F
SquadraPtGVNPGFGSDG
 Betis12633072+5
 Olympiakos106312116+5
 Milan106312129+3
 F91 Dudelange16015316-13

Passa la Lazio, ma senza enfasi, visto che alla squadra di Inzaghi è bastato raggiungere i sedicesimi, anche se poi ha chiuso in calando, perdendo le ultime due e facendosi doppiare dalla regina Eintracht, che chiude a punteggio pieno. Delude il Marsiglia, mai in corsa e memestamente ultimo, sconfitto anche dai ciprioti dell’Apollon Limassol, che grazie alle due vittorie finali evita l’ultimo posto del girone. 

Gruppo H
SquadraPtGVNPGFGSDG
 Eintracht Francoforte186600175+12
 Lazio96303911-2
 Apollōn Limassol7621310100
 O. Marsiglia16015616-10

Nel girone A, pronostico rispettato, col successo del Bayer Leverkusen, accompagnato dallo Zurigo, dopo un duello per il primo posto risolto solo all’ultimo turno. Nulla da fare per Larnaca e Ludogorets, decisamente troppo inferiori. 

Gruppo A
SquadraPtGVNPGFGSDG
 Bayer Leverkusen136411169+7
 Zurigo10631276+1
 AEK Larnaca56123612-6
 Ludogorec4604257-2

Nel girone B, caratterizzato da due società a marchio Red Bull, domina il Salisburgo, che chiude a punteggio pieno, mentre l’altra Red Bull, il Lipsia, perde il duello col Celtic proprio all’ultima giornata, pareggiando in casa com la matricola Rosenborg, che evita così di chiudere a 0 punti. 

Gruppo B
SquadraPtGVNPGFGSDG
 Salisburgo186600176+11
 Celtic9630368-2
 RB Lipsia7621398+1
 Rosenborg16015414-10

Nel gruppo C, i giochi si decidono nel finale: lo Zenit, già primo con una gara di anticipo, concede l’ntera posta allo Slavia Praga che così si prende il secondo posto, escludendo le due dell’altro raggruppamento: il Bordeaux, che vince a Copenaghen. A casa così i francesi degli ex italiani Karamoh e Cornelius ed i giustizieri dell’Atalanta

Gruppo C
SquadraPtGVNPGFGSDG
 Zenit S. Pietroburgo11632165+1
 Slavia Praga10631243+1
 Bordeaux76213660
 Copenaghen5612335-2

Nel gruppo D tutto già deciso in anticipo: avanzano Dinamo Zagabria, vincitrice incontrastata del girone, e Fenerbahce. Delude l’Anderlecht, atteso come protagonista e relegato all’ultimo posto. meglio fanno gli slovacchi dello Spartak Trnava. 

Gruppo D
SquadraPtGVNPGFGSDG
 Dinamo Zagabria146420113+8
 Fenerbahçe86222770
 Spartak Trnava7621347-3
 Anderlecht3603327-5

Nel gruppo E era già tutto scontato al momento del sorteggio: inserire Arse e Sporting Lisbona era praticamente già tutto scontato, e così è stato: interessante solo la lotta per il primo posto, che ha visto gli inglesi prevalere. 

Gruppo E
SquadraPtGVNPGFGSDG
 Arsenal166510122+10
 Sporting Lisbona136411133+10
 Vorskla36105413-9
 Qarabağ36105213-11

Tutto equilibrato nel girone G, che ha visto le quattro squadre in corsa ancora all’ultimo turno: alla fine Villarreal e Rapid Vienna, le prime due, hanno sfruttato il turno casalingo ed hanno staccato i Rangers e la Spartak Mosca di Carrera: gli spagnoli hanno vinto il girone per lo scontro diretto (5-0 al Rapid all’andata, 0-0 il ritorno).

Gruppo G
SquadraPtGVNPGFGSDG
 Villarreal106240125+7
 Rapid Vienna10631269-3
 Rangers66132880
 Spartak Mosca56123812-4

Nel gruppo I accade la beffa finale all’ultima giornata: il Genk travolge la matricola Sarsborg e si prende il primo posto. mentre per il secondo posto è spareggio tra Besiktas e Malmoe: ai turchi basta un pari, ma gli svedesi vincono e li sorpassano in classifica al secondo posto.

Gruppo I
SquadraPtGVNPGFGSDG
 Genk116321148+6
 Malmö FF9623176+1
 Beşiktaş76213911-2
 Sarpsborg 0856123813-5

Nel gruppo J il Siviglia, protagonista annunciato, soffre fino all’ultimo, conquistando qualificazione e primo posto all’ultimo turno, grazie al 3-0 sui rossi del Krasnodar, vincitori per 2-1 all’andata, che a parità di punti passano come secondi. Nella lotta per la qualificazione si stacca all’ultimo lo Standard Liegi, che resta dietro a causa del pari in casa del fanalino di coda turco. 

Gruppo J
SquadraPtGVNPGFGSDG
 Siviglia126402186+12
 Krasnodar126402880
 Standard Liegi10631279-2
 Akhisar Belediyespor16015414-10

Nel gruppo K, vince in anticipo la Dinamo Kiev, mentre per il secondo posto c’era lo spareggio tra Rennes ed Astana: i francesi vincono per 2-0 e sorpassano i kazaki al secondo posto: per l’Astana svanisce il sogno di essere la prima kazaka alla seconda fase del torneo. Ultimi i cechi del Jablonec, che si consolano con l’inutile successo a Kiev all’ultima.

Gruppo K
SquadraPtGVNPGFGSDG
 Dinamo Kiev116321107+3
 Rennes9630378-1
 Astana86222770
 Jablonec5612368-2

Infine nel gruppo L, agevole successo come da pronostico del Chelsea di Sarri, che si concede solo un pari nell’ultima giornata a girone stravinto. Convulsa la situazione per la seconda: alla fine la scampa il Bate Borisov, mentre gli ungheresi del Vidi sono penalizzati proprio dal pari col Chelsea. Chiude ultimo il Paok, ma tutte e tre sono state in corsa fino all’ultimo. 

Gruppo L
SquadraPtGVNPGFGSDG
 Chelsea166510123+9
 BATĖ Borisov96303990
 MOL Vidi7621357-2
 PAOK36105512-7

I SORTEGGI

Lunedì 17 dicembre conosceremo gli ottavi di Champions ed i sedicesimi di Europa League: in Champions la Juve è testa di serie, e rischia Liverpool ed Atletico Madrid: più abbordabile il Tottenhamm, mentre tra Schalke, Lione ed Ajax si potrebbe solo scegliere. Più dura per la Roma, che rischia un accoppiamento durissimo, avendo da scegliere tra Barcellona, PSG, Bayern e Manchester City. Più accettabile sarebbe il Borussia Dortmund, mentre il sogno sarebbe il Porto, che tuttavia eliminò i giallorossi nell’ultimo incrocio. In Europa League Inter e Napoli saranno teste di serie: pericoli contenuti, visto che al massimo potrebbero trovare Sporting Lisbona, Olympiacos o Shaktar, ma anche il Galatasaray, sempre rognoso. Più complicato per la Lazio, che rischia una tra Siviglia, Valencia, Villarreal, Chelsea, Arsenal, Bayer Leverkusen, Benfica o Zenit. Più abbordabile pare il Betis, mentre Salisurgo, Genk e Dinamo Kiev tra le più accettabili, anche se con gli austriaci c’è da vendicare la clamorosa debacle della passata stagione. 

Informazioni su diego80 (2348 Articoli)
Nato a San Giovanni Bianco il 15/9/80,attualmente disoccupato,nutre una buona passione per la musica e il calcio,in particolare per la Juventus
Contatto: WebsiteFacebook

Rispondi

UA-76292238-1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: