ULTIM'ORA

Giuliano mi racconta che la Direzione metteva in palio ogni anno un premio per le stazioni meglio mantenute (pulizia, giardino …) e la Stazione di Ambria sovente si meritava il primo posto. Dopo un po’ di anni di lavoro conosceva abitudini e vizi di coloro che abitualmente prendevano questo treno: il gruppo che di solito parlava di sport e che si riuniva sempre nella stessa carrozza, gli studenti che si copiavano i compiti, ma soprattutto sapeva bene chi erano i soliti ritardatari. Un mattino ricorda di aver chiesto al capotreno .. “Fermati !!! ne arriva uno di corsa che si sta allacciando ancora le braghe” ma poi giunti alla stazione di Bergamo erano stai rimproverati … “cosa avete fatto in giro questa mattina?”.

Rispondi

UA-76292238-1